Operazione Kutuzov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Operazione Kutuzov
parte della Battaglia di Kursk
Kursk Soviet machineguns.JPG
Postazione di mitragliatrice sovietica sotto al fuoco nemico
Data12 luglio-18 agosto 1943
LuogoOrël, Unione Sovietica
EsitoVittoria sovietica
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
300.700 uomini[1]
625 carri armati[1]
610 aerei[1]
1.286.000 uomini[2]
2.409 carri armati[2]
2.220[3]-3.023[1] aerei
Perdite
86.454 uomini morti, feriti e dispersi[4]
218 aerei[5]
429.890 uomini morti, feriti e dispersi[6][7]
2586 carri armati[8]
1014 aerei[8]
Voci di operazioni militari presenti su Wikipedia

L'Operazione Kutuzov è stata una delle due controffensive lanciate dall'Armata Rossa durante la Battaglia di Kursk. È cominciata il 12 luglio 1943, nel Rialto centrale russo, contro l'Heeresgruppe Mitte della Wehrmacht. L'operazione venne chiamata così a motivo del generale Mikhail Kutuzov, il generale russo che salvò la Russia dall'avanzata della Francia di Napoleone durante la Campagna di Russia nel 1812. L'operazione cominciò il 12 luglio e finì il 18 agosto 1943, con la conquista di Orël.

Il contesto storico[modifica | modifica wikitesto]

L'offensiva[modifica | modifica wikitesto]


Guerra aerea[modifica | modifica wikitesto]

Conseguenze[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Frieser 2007, p.177
  2. ^ a b Koltunov, p.81
  3. ^ Bergström 2007, p.83
  4. ^ Frieser 2007, p.154
  5. ^ Frieser 2007, p.189
  6. ^ Krivosheev 1997, p.133
  7. ^ Beevor 2012, p.485
  8. ^ a b Krivosheev 1997, p.262

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Seconda guerra mondiale Portale Seconda guerra mondiale: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di seconda guerra mondiale