Rudolf Schmidt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rudolf Schmidt nel 1942

Rudolf Schmidt (Berlino, 12 maggio 1886Krefeld, 7 aprile 1957) è stato un militare tedesco, generale della 2ª armata panzer sul fronte orientale durante la seconda guerra mondiale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere entrato nell'esercito imperiale tedesco nel 1906, partecipa come ufficiale cadetto alla prima guerra mondiale sia sul fronte orientale sia su quello occidentale. Al termine della guerra viene promosso Hauptmann. Nel 1924 diventa maggiore e nel 1931 Oberstleutnant. Nell'ottobre 1934 viene promosso Oberst e gli viene affidato il comando del 13º reggimento di fanteria a Ludwigsburg. Promosso generalmaggiore nell'ottobre 1937 sostituisce Maximilian von Weichs al comando della 1ª Panzer Division di stanza a Weimar.

La Seconda Guerra Mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Allo scoppio della seconda guerra mondiale partecipa all'invasione della Polonia e alla campagna di Francia. A seguito dell'inizio dell'operazione Barbarossa viene nominato comandante della 2ª armata viene trasferito sul fronte orientale dove partecipa alla battaglia di Mosca. Il 25 dicembre 1941 viene nominato comandante supremo della 2ª armata panzer e nel gennaio successivo viene promosso Generaloberst.

Nonostante Hitler lo tenesse in grande considerazione nell'aprile 1943 venne sollevato dall'incarico dopo che la Gestapo trovò alcune sue lettere critiche contro il partito nazista. Schmidt comparve di fronte alla corte marziale ma venne scagionato e trasferito al comando della riserva. Catturato dall'Armata Rossa nel 1945 verrà deportato in Unione Sovietica e liberato solo nel 1955.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere della Croce di Ferro con Fronde di Quercia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere della Croce di Ferro con Fronde di Quercia
— 10 luglio 1941
Croce di Ferro di I classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di I classe
— 1914
Croce di Ferro di I classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di I classe
— 1939
Croce d'onore della guerra mondiale - nastrino per uniforme ordinaria Croce d'onore della guerra mondiale
Cavaliere di II Classe dell'Ordine del Leone di Zähringen - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di II Classe dell'Ordine del Leone di Zähringen
Medaglia della Sudetenland con placca del castello di Praga - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia della Sudetenland con placca del castello di Praga
Medaglia del fronte orientale - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del fronte orientale

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fellgiebel, Walther-Peer (2000). Die Träger des Ritterkreuzes des Eisernen Kreuzes 1939-1945. Friedburg, Germania: Podzun-Pallas. ISBN 3-7909-0284-5.
  • Scherzer, Veit (2007). Ritterkreuzträger 1939–1945 Die Inhaber des Ritterkreuzes des Eisernen Kreuzes 1939 von Heer, Luftwaffe, Kriegsmarine, Waffen-SS, Volkssturm sowie mit Deutschland verbündeter Streitkräfte nach den Unterlagen des Bundesarchives (in tedesco). Jena, Germania: Scherzers Militaer-Verlag. ISBN 978-3-938845-17-2.
Controllo di autoritàVIAF (EN85989435 · GND (DE137808585