Sallum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sallum (accentato Sàllum[1] o Sallùm[2], scritto anche Shallum; ... – 743 a.C. o 745 a. C.), figlio di Iabes, fu re di Israele per un mese in Samaria nell'anno 743 a.C.[2] o 745 a. C.[1]

La Bibbia narra del suo regno in 2 Re 15,8-16, riferendo che ottenne il potere congiurando contro il suo predecessore Zaccaria e uccidendolo; di lì a poco subì egli stesso una congiura da parte di Menachem, che lo assassinò e divenne re al suo posto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sàllum, in Sapere.it, De Agostini. URL consultato il 7 dicembre 2020.
  2. ^ a b La Bibbia di Gerusalemme, EDB, 1999, p. 688, ISBN 88-10-80526-7.
    «Regno di Sallùm in Israele (743)».

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Shallum, su internationalstandardbible.com.