Dobrugia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dobrogea-cadrilater.png

La Dobrugia (in rumeno: Dobrogea; in bulgaro: Добруджа, traslitt. Dòbrudža) è una regione geografica situata tra il Danubio e il Mar Nero. Esso è diviso tra la Dobrugia Settentrionale che fa parte della Romania e la Dobrugia Meridionale (anche detta "Quadrilatero") che è oggi parte della Bulgaria per essere stata ceduta dalla Romania nel 1940, con il Trattato di Craiova, su richiesta della Germania. Le città principali della regione rumena sono: Constanţa (Costanza), Mangalia, Tulcea, Medgidia. Le città principali della regione bulgara sono: Dobrič, Silistra.

lo stemma della Dobrugia

Geografia[modifica | modifica sorgente]

La regione è delimitata al nord dal Delta del Danubio e dai Monti Măcin, ad est dal Mar Nero, ad ovest dal corso inferiore del Danubio e a sud dai distretti bulgari di Dobrič e Silistra.

Popolazione e città[modifica | modifica sorgente]

Storicamente, nel 1930 la composizione etnica della regione era di: 44% Rumeni, 23% Bulgari, 19% Turchi, 2,8% Ucraini, 2,7% Tartari, e 2,2% Russi. Dei 378.344 abitanti della Dobrugia meridionale, 143.209 (37,9%) erano Bulgari, 129.025 (34,1%) Turchi e 77.726 (20,6%) Rumeni. I Rumeni invece erano la maggioranza della popolazione nel nord della regione (circa 65%). Secondo il censimento del 2002 nella Dobrugia rumena vi sono 971.643 abitanti di cui 883.620 (90,94%) sono Rumeni. Mentre nella Dobrugia Meridionale vi sono 357.217 abitanti di cui 248.382 (69,53%) Bulgari e 76.992 (21,55%) Turchi[senza fonte].

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Romania Portale Romania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romania