Tracia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Tracia (disambigua).
Tracia
BU Тракия, Trakiya
GR Θράκη, Thráki
TR Trakya
SAROZ KÖRFEZİ Kepçe kaşık adaları - panoramio.jpg
Paesaggio della Tracia costiera tra la Grecia e la Turchia
Stati Bulgaria Bulgaria
Grecia Grecia
Turchia Turchia
Territorio Balcani
Capoluogo Adrianopoli, Filippopoli[1]
Lingue bulgaro, greco, turco
Thrace and present-day state borderlines.png
La moderna collocazione della Tracia

La Tracia (in greco antico: Θρᾴκη, in latino: Thracia) è una regione storica, posta nell'estrema punta sudorientale della penisola balcanica. Rispetto ai confini odierni, comprende il nordest della Grecia, il sud della Bulgaria e la Turchia europea.

I suoi confini sono cambiati nel tempo: secondo i confini stabiliti in seguito alla Prima guerra mondiale, i monti Rodopi separano la Tracia greca da quella bulgara, e il fiume Evros (Maritza) separa la Tracia orientale (in Turchia) dalla Tracia occidentale (Grecia).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Balcani orientali: Macedonia, Tracia, Illiria, Mesia e Dacia.

La Tracia storica si estendeva ad est della Macedonia verso il Mar Nero e il mar di Marmara, e a sud del Danubio verso il mar Egeo, il confine tra Macedonia e Tracia corrispondeva praticamente con il corso del fiume Strimone in greco Στρυμών (Strymōn), famoso per le miniere d'oro della sua foce (miniere d'oro del Pangeo), presso la città di Anfipoli.

Il popolo indoeuropeo dei Traci ha lasciato qualche traccia scritta e archeologica: in Bulgaria si contano circa 19 000 tombe che vengono attribuite alla cultura trace a partire dal IV millennio a.C., ed è dalla Tracia, che sono arrivati, nella mitologia greca, ad esempio, le figure di Dioniso, Orfeo, Cibele, Reso.

La regione è nota anche per essere la terra natale di Spartaco, autore di una delle più importanti rivolte di schiavi nella storia di Roma.

Il territorio trace fu oggetto nei secoli di molteplici scorrerie, invasioni, colonizzazioni:

La dissoluzione dell'Impero ottomano disarticolò il territorio che ricade ora sotto la giurisdizione degli attuali stati nazionali di Turchia, Grecia e Bulgaria.

Città[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intesi come i due centri principali ai tempi della Grecia antica.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN246534538 · GND (DE4078277-3 · NDL (ENJA00577011 · WorldCat Identities (EN246534538