Rumeni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Romeni
Romeni
Luogo d'origine Romania e Moldavia
Popolazione 23,8 milioni
Lingua Romena
Religione Predominanza di ortodossi di rito romeno, ma sono inclusi anche cattolici, greco-cattolici romeni, protestanti, ebrei e atei
Distribuzione
Romania Romania 16 792 868
Moldavia Moldavia 73 276 (2.815.125 inclusi i moldavi)
Italia Italia 823 100 (973 121 inclusi i moldavi)
Spagna Spagna 798 104 (818 104 inclusi i moldavi)
Stati Uniti Stati Uniti 518 653
Germania Germania 300 000 (311 872 inclusi i moldavi)
Canada Canada 192 170
Ucraina Ucraina 150 989 (409 608 inclusi i moldavi)
Regno Unito Regno Unito 94 000
Francia Francia 50 000
Belgio Belgio 45 877
Portogallo Portogallo 39 312
Austria Austria 36 000
Serbia Serbia 29 332
Ungheria Ungheria 26 345
Grecia Grecia 25 375
Cipro Cipro 24 376
Svezia Svezia 22 079
Australia Australia 18 320
Irlanda Irlanda 17 304
Paesi Bassi Paesi Bassi 16 987
Danimarca Danimarca 10 862
Norvegia Norvegia 6 869
Rep. Ceca Rep. Ceca 5 069
Svizzera Svizzera 5 000
Giappone Giappone 3 300
Russia Russia 3 201
Sudafrica Sudafrica 3000
Nuova Zelanda Nuova Zelanda 3000
Turchia Turchia 1 304
Kazakistan Kazakistan 421

I rumeni, talvolta anche denominati romeni (dal romeno români)[1][2] sono un popolo dell'Europa danubiana. Una larga concentrazione di romeni si trova in Romania e Moldavia, dove costituiscono la maggioranza della popolazione, mentre molte altre comunità sono sparse per il mondo, per un totale di circa 23,8 milioni di individui.

Linguisticamente hanno affinità con tutti i popoli che parlano lingue del gruppo romeno, le lingue appartenenti al gruppo romeno sono quattro: dacoromeno (o romeno), aromeno (o macedoromeno), meglenoromeno (o meglenitico) ed istroromeno.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

I territori oggi appartenenti alla Romania furono inizialmente abitati dai daci, che una furono uno dei primi popoli che oggi formano l'etnia rumena. L'etnogenesi del popolo rumeno si inscrive con il processo generale europeo della formazione dei popoli e delle lingue neolatine. Però l'etnogenesi dei rumeni in Transilvania avvenne in un modo leggermente diverso; le prime scoperte archeologiche di questa regione mostrano l'esistenza di una civiltà con un fondamento etnico e culturale di origine celtica. Questo significa che non si può affermare che l'elemento etnogenetico primordiale era quello daco. Successivamente, dopo la conquista da parte dei romani della Dacia (106) si aggiunse l'elemento latino, che fu così forte che la lingua rimase invariata per secoli. Tant'è che la lingua rumena odierna è una lingua neolatina. I daci avevano già toccato un alto grado di romanizzazione prima della conquista traiana, che furono sottomessi dai romani, s'integrarono nella vita sociale ed economica della provincia romana. Gli elementi romani primordiali nella romanizzazione dei daci furono principalmente i soldati e i coloni. La maggior parte di loro rimasero nella regione nord danubiana dopo la ritirata aureliana (271).

Espansione[modifica | modifica wikitesto]

I rumeni abitano nello spazio carpato-danubiana-pontica, in un numero complessivo di 26 milioni, di cui solo 19,4 milioni abitano in Romania e Moldavia, il resto essendo sparsi nei paesi vicini.

In Ucraina vivono circa 409 mila rumeni (dichiarati sia "rumeni" sia "moldavi") specialmente nelle oblast' di Černivci, della Transcarpazia e nell'di Odessa, ma anche dei moldavi nell'Oblast' di Mykolaïv e in quella di Kirovograd.

Altre comunità più piccole vivono in Serbia (specialmente in Voivodina e nella Craina), in Ungheria e in Bulgaria.

Quasi 3 milioni di rumeni sono migrati in cerca di lavoro all'estero. Oltre 500 000 vivono negli Stati Uniti. Le più grandi comunità si trovano a Ohio, Indiana, Michigan, Illinois, Pennsylvania e New York. Nel vicino Canada vivono circa 300 mila rumeni. Dopo l'adesione della Romania nell'Unione europea nel 2007, migliaia di rumeni si sono stabiliti in Italia, Spagna e Germania. In Italia vi sono 823 mila rumeni (973 mila contando anche i moldavi), costituendo la più grande comunità di rumeni fuori patria, in Spagna vi abitano circa 798 mila (818 mila inclusi i moldavi) e in Germania circa 300 mila (311 mila inclusi i moldavi). Una gran parte degli ebrei in Israele provengono dalla Romania e dalla Moldavia. Gli ebrei dai paesi rumeni tenevano rapporti con Israele per secoli e più religiosi di loro con età avanzata si recarono per vivere gli ultimi anni vita e per essere sepolti nei loro territori di origine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Romèno su Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 21 giugno 2015.
  2. ^ Matilde Paoli, Si dice romeno o rumeno?, Accademia della Crusca, 14 ottobre 2013. URL consultato il 21 giugno 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]