Narvik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Narvik
comune
Narvik – Stemma
Narvik – Veduta
Dati amministrativi
Stato Norvegia Norvegia
Regione Nord-Norge
Contea Nordland våpen.svg Nordland
Capoluogo Narvik
Sindaco Karen Margrethe Kuvaas (Ap)
Lingue ufficiali Norvegese Bokmål
Territorio
Coordinate
del capoluogo
68°25′N 17°33′E / 68.416667°N 17.55°E68.416667; 17.55 (Narvik)Coordinate: 68°25′N 17°33′E / 68.416667°N 17.55°E68.416667; 17.55 (Narvik)
Superficie 2 023 km²
Abitanti 20 500 (2008)
Densità 10,13 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti Narviking
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Norvegia
Narvik
Narvik – Mappa
Sito istituzionale

Narvik è un comune e una città della Norvegia, situata nella contea di Nordland. Ha ricevuto lo status di città nel 1902.

Posizione Geografica[modifica | modifica sorgente]

Il comune è situato nella zona settentrionale del paese e copre una vasta area dal Mare di Norvegia fino al confine con la Svezia. La città di Narvik si trova su di una penisola a 200 km a nord del circolo polare artico; la sua posizione è all'estremità del fiordo Ofot (Ofotfjord), di fronte ad una sua diramazione (il Rombaksfjord), con un collegamento diretto all'Oceano Atlantico ed alle sue spalle è sovrastata dalle alture di Fagernesfjellet e di Frammeasen.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Veduta della città di Narvik dalle alture di Fagernesfjellet
Il Cacciatorpediniere tedesco Bernd von Arnim affonda nel Rombaksfjord

La città fu fondata nel 1887 col nome di Victoriahavn che nel 1898 venne cambiato in Narvik; essa assunse il rango di città nel 1902 sviluppandosi come porto alternativo per l'esportazione del ferro proveniente dalle miniere svedesi di Kiruna. L'importanza della posizione di Narvik era ed è tuttora dovuta al fatto che, grazie alla corrente del Golfo, il suo porto, diversamente da quanto accade nel golfo di Botnia, è per tutta la durata dell'anno libero dai ghiacci.

Durante la seconda guerra mondiale la città di Narvik, in forza del suo collegamento alle attività estrattive del ferro, ebbe un fondamentale ruolo strategico e vide nel 1940 la prima sconfitta tedesca da parte delle truppe norvegesi con l'aiuto degli Alleati inglesi, francesi e polacchi.
Nella battaglia molte navi da guerra tedesche ed Alleate affondarono nel Rombaksfjord e la città fu successivamente riconquistata ed occupata dalle forze tedesche fino alla liberazione avvenuta nel 1945, dopo essere stata colpita e praticamente rasa al suolo dall'aviazione britannica.

La città dopo la guerra fu interamente ricostruita, sostituendo la pietra come materiale da costruzione al posto del legno, ed oggi in un museo sito nella piazza del mercato (il Krigmuseum) vengono ricordati gli avvenimenti bellici con cimeli dell'epoca, mappe e diorami.

Collegamenti[modifica | modifica sorgente]

La ferrovia a Narvik

Narvik è raggiungibile con autoveicoli o motoveicoli percorrendo la strada europea E06[1]

Una linea ferroviaria collega Kiruna con Narvik che è tuttavia priva di collegamenti con la rete ferroviaria norvegese in quanto essa termina più a sud, a Fauske (con una diramazione verso Bodø)[2].

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Narvik è gemellata con:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La strada che, partendo da Trelleborg, in Svezia, collega Oslo a Kirkenes, e costituisce l'arteria principale del paese; essa transita per la capitale giungendo fino al confine russo.
  2. ^ La città di Narvik non figura tra gli scali dei battelli Hurtigruten

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]