Spaventapasseri (DC Comics)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spaventapasseri
Lo Spaventapasseri nella seconda serie animata Batman - Cavaliere della notte
Lo Spaventapasseri nella seconda serie animata Batman - Cavaliere della notte
Universo Universo DC
Nome orig. Scarecrow
Lingua orig. Inglese
Alter ego Jonathan Crane
Autori
Editore DC Comics
1ª app. autunno 1941
1ª app. in World's Finest Comics n. 3
app. it. 1944
Interpretato da
Voci orig.
Voci italiane
Sesso Maschio
Abilità
  • Formidabile psichiatra, specializzato nella paura e in ogni forma di fobia
  • Genio della chimica, inventore della "tossina della paura"
  • Utilizzo di armi chimiche e neurotossine
  • Capacità nell'instillare paura nelle persone
  • Ottimo combattente, inventore di una sua personale arte marziale
  • Eccezionale velocita ed agilità
Parenti
  • Gerald Crane (padre, solo nella serie televisiva Gotham)
  • Karen Crane (madre, solo nella serie televisiva Gotham)
« Non c'è niente di cui aver paura, tranne la paura stessa! »
(Lo Spaventapasseri nel film Batman Begins, di Christopher Nolan (2005))

Lo Spaventapasseri (o Spauracchio, in originale Scarecrow), il cui vero nome è Jonathan Crane, è un personaggio dei fumetti creato da Bill Finger e Bob Kane nel 1941, pubblicato dalla DC Comics.

È un supercriminale avversario di Batman, apparso per la prima volta sul numero 3 di World's Finest Comics (autunno 1941).[1] In quegli anni il personaggio fece solo un'altra comparsa e fu ripreso nella continuity di Batman solo negli anni settanta.[2]

Si è classificato al 58º posto nella classifica dei più grandi cattivi nella storia dei fumetti secondo IGN[3].

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Jonathan Crane, quando indossa i panni del villain di Batman, veste principalmente come un vero e prorpio spaventapasseri. Nelle versioni animate, sopra la maschera (creata da un sacco di juta e da lui stesso cucita), indossa un cappello che alle volte copre i capelli di paglia. I pantaloni sono spesso rovinati per rendere meglio l'idea del personaggio ed hanno in genere dei colori tendenti sempre al marrone. Nel film Batman Begins il personaggio viene reso molto realistico, in quanto Crane è uno psichiatra che veste sempre in giacca e cravatta e che quando fa i suoi esperimenti indossa la maschera da spaventapasseri. Nel gioco Lego Batman, lo Spaventapasseri utilizza come mezzo di locomozione un vecchio aereo (che ricorda quello dei fratelli Wright) che gli consente di rilasciare più facilmente la sua tossina.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Golden Age[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua prima apparizione, in World's Finest Comic n.3, Jonathan Crane è un professore di psicologia specializzato in paure e fobie. Venne però cacciato dall'università, in seguito ad alcuni suoi esperimenti dove sperimentava il suo gas allucinogeno sui pazienti. Fin da piccolo, viene fatto presente di come Crane amasse spaventare e fare scherzi ai suoi compagni di scuola, che lo hanno sempre preso in giro. Espulso dall'università, adotta il costume da spaventapasseri per spaventare le sue vittime con il suo gas, che fa uscire fuori tutte le paure delle persone. Il suo costume prevedeva un cappello nero lacerato, un mantello stracciato e una maschera da spaventapasseri. Il suo primo crimine coinvolse un uomo d'affari di nome Frank Kendrick che era stato denunciato dal un vecchio socio, Paul Herold. Quando Herold rifiutò di cooperare nell'incontro e di ascoltare le sue domande,lo Spaventapasseri lo uccise e ottenne fama. Bruce Wayne, che era il proprietario e l'amministratore fiduciario dell'università, investigò nei panni di Batman e scoprì del comportamento insano di Crane e delle sue forzate dimissioni, portandolo a provare sospetto nei confronti del professore. Nella sua seconda apparizione, lo Spaventapasseri si avvicina al proprietario di un magazzino di nome Dodge proponendogli di svaligiare altri stabilimenti in modo da incrementare le sue vendite.Dopo che Batman e Robin scoprono del piano e interrogano Dodge, lo Spaventapasseri tenta di ucciderlo ma il dinamico duo riesce a catturarlo.Lo Spaventapasseri viene quindi mandato al Penitenziario di Gotham.

Due anni dopo in Detective Comics n.73 lo Spaventapasseri fugge di prigione e forma una gang di criminali. Mentre combatte per tentare di rapinare un vecchio commerciante cinese Batman e Robin intervengono sconfiggendolo di nuovo e mandando lui e la sua gang in prigione. Lo Spaventapasseri non appare dal 1943 al 1955 ma viene rivelato che ha creato una tossina chimica allucinogena che può evocare le paure di chi la respira. Quando Batman tenta di intervenire lui respira la tossina e ha delle allucinazioni nelle quali tutti i suoi alleati e amici sono scomparsi. Sapendo di non poter sconfiggere Crane, Batman confida che una sua vecchia nemica, Catwoman, lo aiuti a sconfiggerlo e grazie al suo aiuto i due riescono a sconfiggere Crane. Cosa sia successo esattamente allo Spaventapasseri è sconosciuto a causa della rivelazione che l'universo di Golden Age era la Terra-2, parte del Multi-universo.

Silver Age[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni '60 della Silver Age dei fumetti, lo Spaventapasseri viene usato come uno dei maggiori antagonisti di Batman. Lui è un frequente membro della Injustice Gang. Ironicamente, nella versione di Terra-1, Crane ha una grande paura degli uccelli anche se ha come animale domestico una gazza. Inoltre ha anche un corvo che ha chiamato Nightmare.

Post-Crisis e versione della Modern Age[modifica | modifica wikitesto]

A seguito del crossover Crisi sulle Terre infinite, la storia delle origini di Crane viene rivelata nel romanzo grafico Batman/Scarecrow n.1, parte della continuity di Batman:Anno 1. Nel romanzo Crane diventa ossessionato dalla paura e dalla vendetta dovuta agli atti di bullismo subiti durante l'infanzia e l'adolescenza a causa della sua corporatura smilza e della sua voglia di studiare. Lui commette il suo primo omicidio all'età di 18 anni brandendo un'arma da fuoco nel parcheggio della sua scuola superiore durante il ballo di fine anno. Vestito da spaventapasseri, Crane causa un grave incidente d'auto al bullo della scuola, Bo Griggs, e alla sua fidanzata, Sherry Squires, che lo aveva rifiutato facendo rimanere Griggs paralizzato e uccidendo Sherry. Dopo questo avvenimento, Crane scopre un grande piacere nello spaventare le persone letteralmente a morte. Tempo dopo lui diventa un professore all'Università di Gotham City e si specializza nella psicologia della paura. Qui lui non viene licenziato a causa dell'episodio dell'incidente ma a causa del fatto che ferisce un suo studente. Dopo di ciò, lui uccide i reggenti che lo hanno licenziato e inizia una carriera criminale. Si trasferisce poi all'Arkham Asylum e diventa uno psichiatra. Lì conduce diversi esperimenti sulla paura sui suoi pazienti. Assume l'identità di "Spaventapasseri", nomignolo che i bulli gli davano sempre, come una parte della sua vendetta. Batman/Scarecrow n.1 (2005), espande ulteriormente le origini dello Spaventapasseri. Le storie spiegano che Crane è un figlio illegittimo e soffre di abusi da parte della sua fanaticamente religiosa nonna. Suo padre se ne va di casa ancor prima della sua nascita e sua madre non dimostra il minimo affetto per il figlio. Sviluppa subito il gusto per la paura e un'affinità per i corvi quando sua nonna lo chiude in una chiesa in rovina piena di uccelli. La storia mostra anche Crane che uccide sua nonna e che viene a sapere della nascita di una bambina da sua madre facendolo sentire molto geloso e spiegando la ragione della sua freddezza. Durante un storia dell'arco narrativo di Batman Confidential Crane viene mostrato mentre lavora senza costume come psichiatra all'Arkham Asylum e mentre pianifica la restaurazione dell'Arkham si ritrova faccia a faccia con il criminale che diventerà Joker.

Nella saga di Knightfall lo Spaventapasseri è uno dei criminali a fuggire dall'Arkham Asylum dopo che Bane vi fa irruzione. Crane attacca prima uno degli uomini del Joker che gli dice che il suo capo è alla ricerca del commissario. Allora lo Spaventapasseri va dal Joker e decide di allearsi con lui per terrorizzare il sindaco. Presto loro vanno nelle fogne con il sindaco ma Batman arriva. Lo Spaventapasseri gli spruzza la sua tossina ma il cavaliere oscuro invece di spaventarsi si arrabbia. Terrorizzato, lo Spaventapasseri inonda le fogne. Batman fugge dalla fogne con il sindaco così come lo Spaventapasseri e Joker. Più tardi, al nascondiglio del clown e dello Spaventapasseri, Joker colpisce selvaggiamente Crane con una sedia dopo che questo tenta di avvelenarlo. Allora viene mandato ad Arkham.

Nella saga Shadow of Bat lo Spaventapasseri fugge di prigione e rapisce un piccolo gruppo di studenti per terrorizzare la città mentre si gode il caos. Tuttavia, il successore di Batman, Jean-Paul Alley e Anarky arrivano insieme e riescono a sconfiggere lo Spaventapasseri e a salvare i ragazzi.

Nelle storie scritte da Jeph Loeb, come Batman:Il lungo Halloween e Batman: Hush viene mostrato che Crane ha un'inclinazione a cantare filastrocche. Nella storia Batman: Nebbia porpora Crane viene mostrato mente canto una versione modificata di Ding,Dong,la strega è morta dal Mago di Oz. Crane subisce un maggiore cambiamento nella saga Come il corvo vola dove mentre lavora con il Pinguino viene trasformato in un mostro. Lo Spaventapasseri si trasforma nello "Spaventabestie" nei momenti di grande tensione o per difendersi.

Lo Spaventapasseri si riunisce poi alla Società segreta dei Supercattivi e prende parte all'assalto ai Segreti 6 [4] ma viene colto in un'esplosione causata da Parademon. Viene visto più tardi in Villains United n.1 vivo e vegeto. Viene anche visto in Detective Comic n.820 come una parte di Dopo Anno Uno dove viene sconfitto da Batman e Robin. Recentemente lo Spaventapasseri ha deciso di non usare più il suo tipico gas della paura in quanto temeva che gli altri detenuti ad Arkham pensassero che lui fosse niente senza di loro. Invece di affidarsi alla sua formazione di psichiatra lui porta due carcerati al suicidio usando solo parole terrificando apparentemente tutti gli altri detenuti. Dopo aver manipolato le guardie per esser liberato, Crane compie una serie di omicidi terrorizzando Gotham senza usare i suoi espedienti. In Green Lantern (vol. 3) n.27 dopo che Laira uccide Amon Sur, figlio del morto Abin Sur e un membro del Sinestro Corps il potere del suo anello giallo tenta di fare di Crane il suo successore all'Arkham Asylum a causa della sua maestria sulla paura, ma viene fermata dalle due Lanterne Verdi Hal Jordan e John Stewart. Sulla copertina di Justice League of America n.13 lo Spaventapasseri viene mostrato come un membro dell'Injustice League.

Nella saga Batman: Battle for the Cowl lo Spaventapasseri viene reclutato da Maschera Nera per formare un gruppo di malvagi per conquistare Gotham City.Più tardi lui aiuta il boss criminale nel produrre una nuova droga chiamata "Brivido",cosa che attrae l'attenzione di Oracle e Batgirl. Lo Spaventapasseri usa il suo gas della paura su Batgirl ma lei si dimostra abbastanza forte da resistere al suo effetto e viene ancora una volta sconfitto ed arrestato. Lo Spaventapasseri appare anche nella quarta edizione della saga La notte più profonda. La sua immunità alla paura (causata probabilmente dalla sua frequente esposizione al suo gas della paura) lo rende praticamente invincibile alle Lanterne Nere in procinto di invadere. Tuttavia, il suo corrente stato di coraggio ha un grande peso sulla sua sanità. Esasperato dalla lunga assenza di Batman, lui desidera sentire la paura esponendosi volontariamente all'armata in arrivo, sapendo che solo Batman lo avrebbe potuto spaventare. Lo Spaventapasseri è ora un membro del Sinestro Corps. Quando Ganthet crea dei duplicati dei sette anelli del corpo delle Lanterne Verdi lo Spaventapasseri viene scelto dall'anello giallo a causa della sua abilità di infondere grande paura e diventa momentaneamente un membro del Sinestro Corps.Lui viene inoltre scelto per essere il Sinestro del Settore-2814. Contento dal fatto di poter provare di nuovo la paura accetta senza fare domande di seguire gli ordini del Sinestro. Per un periodo lui svolge volentieri i compiti assegnati e aiuta anche contro le Lanterne Nere, attaccando personalmente Mano Nera. La sua gioia dura però poco, perché Lex Luthor, travolto dalla luce arancione dell'avidità, gli ruba l'anello giallo.

Qualche tempo dopo gli eventi di Nel giorno più splendente, lo Spaventapasseri inizia a rapire e uccidere gli universitari stagisti della LexCorp in modo da riottenere il suo anello. Quando Robin e Supergirl tentano di fermare i suoi piani lo Spaventapasseri rilascia una nuova tossina più potente in grado da avere effetto su un kriptoniano. La tossina fa vedere a Supergirl delle visioni della Lanterna Nera Reactron, ma alla fine riesce a resistere all'illusione e aiuta Robin a sconfiggere lo Spaventapasseri. Viene poi liberato da Arkham quando Deathstroke e i Titani vi fanno irruzione per catturare uno dei detenuti. Lo Spaventapaseri appare brevemente in Batman e Robin n.25 dove lui tenta di ricoprire Gotham con il suo gas ma i suoi piani vengono nuovamente rovinati da Batman.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Gas della paura[modifica | modifica wikitesto]

L'arma principale dello Spaventapasseri è una tossina, da lui creata, che si chiama "gas della paura". Con essa Crane può portare in vita le paure peggiori dei suoi avversari. Lo Spaventapasseri la usa talvolta per spaventare una persona per qualcosa che non ha fatto in passato così come la usa per manipolare le persone a suo piacimento. Questa sostanza è versatile e può essere usata come gas o con dardi, capsule ecc. La sua maschera da Spaventapasseri serve inoltre per migliorare gli effetti del gas e per evitare di avvelenare se stesso.

Combattimento ravvicinato[modifica | modifica wikitesto]

Anche se non lo fa spesso, lo Spaventapasseri è molto abile nel combattimento corpo a corpo. Lui è un maestro nello stile della gru del Kung Fu che utilizza in uno stile personale che lui chiama "danza violenta" con il quale usa le sue lunghe braccia e gambe come a suo vantaggio. Come armi usa attrezzi agricoli, tipici da spaventapasseri, come forconi e falci.

Psicologia[modifica | modifica wikitesto]

Lo Spaventapasseri capisce molto bene il potere e gli usi della paura. Con le sue vaste conoscenze nel campo della psicologia, Crane riesce anche a usare le parole per determinare le azioni delle persone riuscendo una volta a portare al suicidio due uomini. Lui può anche usare il suo intuito per capire le debolezze mentali delle persone e sfruttarle a suo vantaggio.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Animazione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Batman (serie animata), Batman - Cavaliere della notte, Batman: The Brave and the Bold e Batman: Assault on Arkham.
« Tra poco risuoneranno le grida di paura di un'intera città. Chissà se riusciremo a sentirle. »
(Lo Spauracchio nella puntata Sogni nel buio della serie animata Batman)

Il personaggio compare nella serie animata Batman (serie animata), doppiata in italiano da Ivo De Palma (ma anche da Claudio Moneta) e nella seconda serie (Batman - Cavaliere della notte) con la voce di Aldo Stella. Nella versione originale, in tutti e due i cartoni, è doppiato da Henry Polic II.

Nell'edizione italiana di entrambe le serie è chiamato Spauracchio, cambia però l'aspetto del personaggio: nella terza puntata della prima serie animata è vestito come un vero e proprio spaventapasseri, mentre negli altri episodi indossa sempre gli stessi abiti ma ha in più gli occhi visibili e dei capelli di paglia sotto il cappello; nella seconda serie in cui compare il personaggio è decisamente travisato in quanto ha un cappello, una maschera ed un vestito diverso, porta con sé però un bastone.

Fa il suo esordio nella prima stagione di Batman (serie animata), nel terzo episodio Niente da temere. Qui Crane (che si fa chiamare Spauracchio) prende di mira l' Università di Gotham. Indagando, Batman scopre che si tratta dell'ex professore Jonathan Crane, cacciato dall'ateneo, che sta cercando di vendicarsi della sua espulsione. Ritorna nell'episodio Paura di vincere dove diffonde la tossina della paura su alcuni atleti di Gotham che offrono pessime prestazioni. Anche Robin ed il suo compagno di stanza restano vittima di fobie toccando dei telegrammi con le mani. La sua ultima apparizione della prima stagione animata è nell'episodio Sogni nel buio dove anche Batman viene sottoposto ad un particolare gas di Crane, fuggito dal manicomio, e perciò viene ricoverato ad Arkham, delirante. L'eroe deve impedire che il criminale avveleni le terme della città. Nella seconda stagione di Batman (serie animata) è presente nel terzo episodio Il processo, in cui si allea con gli altri criminali che catturano e processano Batman ad Arkham.

Nella seconda sere animata Batman - Cavaliere della notte, riappare (con un nuovo abbigliamento) nell'episodio Il grande coraggio di Tim. In questo sesto episodio, lo Spauracchio sviluppa una nuova tossina che, anziché indurre paura, la elimina completamente dalla personalità degli individui, facendo così diventare le persone sconsiderate e pericolose. Ritorna poi nell'episodio Il piano dello Spauracchio in cui Crane si scontra con Batgirl.

Lo Spaventapasseri compare anche nella serie uscita nel 2008 Batman: The Brave and the Bold, ispirata all'omonimo fumetto della DC Comics. Viene doppiato nella lingua originale, da Dee Bradley Baker.

Nel 2014 compare nel film d'animazione Batman: Assault on Arkham, che prende spunto dalla saga video ludica Batman: Arkham. Gli eventi del film si sono verificati dopo Batman: Arkham Origins e quindi due anni prima del primo titolo della saga, Batman: Arkham Asylum. Crane è doppiato in lingua originale, da Christian Lanz.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Gotham (serie televisiva).
Charlie Tahan interpreta lo Spaventapasseri nella serie TV Gotham

Il giovane Jonathan Crane compare nella serie televisiva Gotham, dove viene interpretato dall'attore Charlie Tahan.

Come per tutti gli altri storici criminali di Batman, a Gotham si vede come nasce e si sviluppo il personaggio dello Spaventapasseri. La storia di Crane però, nella serie, si discosta da quanto raccontato in Spaventapasseri: Anno Uno, in cui viene mostrato che Jonathan, dopo essere rimasto orfano dei genitori, viene cresciuto dalla vecchia e folle zia che lo faceva torturare dai corvi, come uno spaventapasseri.

Compare per la prima volta nell'episodio Paura profonda, dove vengono introdotti anche i suoi genitori: Gerald Crane e la madre Karen Crane. È presente anche nell'episodio successivo, Lo spaventapasseri. Nella serie è il figlio di Gerald Crane, un biologo che, per vincere la paura causata dalla morte della moglie in un incendio, uccide i pazienti di un corso di fobie utilizzando le loro peggiori paure, estraendogli poi le ghiandole surrenali e utilizzandole per creare un siero a base di cortisolo che amplifica la paura (il precursore del gas della paura usato dal villain). Jonathan era complice di suo padre, prima di divenire anche lui una sua vittima; infatti Gerald lo sottoporrà ad una dose concentrata del suo siero, facendogli affrontare la sua paura per gli spaventapasseri, tuttavia la dose a cui suo padre lo sottopone è troppa da sopportare causandogli gravi lesioni al cervello e facendolo rimanere in uno stato di terrore e panico assoluto per il resto della sua vita.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Batman Begins, Batman - Il cavaliere di Gotham, Il cavaliere oscuro e Il cavaliere oscuro - Il ritorno.
« I pazienti affetti da delirio paranoide, spesso concentrano la paranoia su una causa esterna di tormento, conforme ad un archetipo junghiano di solito. In questo caso, uno spaventapasseri. »
(Lo Spaventapasseri nel film Batman Begins, di Christopher Nolan (2005))

Lo Spaventapasseri doveva essere uno degli antagonisti di Batman Triumphant, film poi cancellato a causa del flop di Batman & Robin[5]. Jeff Goldblum, Steve Buscemi, Christopher Lloyd e Nicolas Cage erano in lizza per interpretare il personaggio[6]. Nella pellicola, lo Spaventapasseri si alleava con Harley Quinn (che doveva essere interpretata da Madonna[5]) per far risorgere il Joker (interpretato da Jack Nicholson in Batman[7]).

Cillian Murphy, interprete di Jonathan Crane/Spaventapasseri nella trilogia di Nolan.

Lo Spaventapasseri è apparso al cinema per la prima volta in Batman Begins (2005) di Christopher Nolan, interpretato da Cillian Murphy con la voce italiana di Simone D'Andrea. Murphy ha voluto evitare il look alla Worzel Gummidge per il look del suo Spaventapasseri preferendo un abbigliamento più semplice per donare più realismo al personaggio[7], e cioè giacca e cravatta e una terribile maschera da spaventapasseri sulla testa. In questo film, Crane è uno psichiatra dell'Arkham Asylum che "cura" i suoi pazienti spaventandoli. Per farlo indossa una maschera orribile e usa un gas che provoca loro delle allucinazioni. Inoltre è un complice di Ra's al Ghul e viene catturato da Batman dopo una lunga battaglia. Tuttavia, verso la fine del film, riesce ad evadere grazie all'intervento della Setta delle Ombre. Libero per le strade semina il panico fra i cittadini, finché Rachel non lo stordisce con l'elettroshock che gli lancia in faccia.

Nel DVD Il cavaliere di Gotham (che copre l'arco temporale tra Batman Begins e il successivo Il cavaliere oscuro), Crane riappare brevemente nell'episodio "Il mostro delle tenebre". Qui si trova nelle fogne di Gotham ed è a capo di un gruppo di fuggiaschi. Inoltre si scopre che ha usato Killer Croc per i suoi esperimenti.

Il personaggio ricompare, ma soltanto in una breve sequenza, nel sequel di Batman Begins, Il cavaliere oscuro (2008). In questa breve apparizione tenta di negoziare i suoi allucinogeni con dei mafiosi che si sentono imbrogliati perché fanno impazzire i loro clienti abituali, ma viene in seguito intercettato da Batman che lo cattura con facilità.

Lo Spaventapasseri ha una parte anche ne Il cavaliere oscuro - Il ritorno (2012), diventando così l'unico villain ad essere apparso in tutti e tre i capitoli della saga diretta da Christopher Nolan[8]. In quest'ultimo film, Crane viene liberato da Bane e viene messo a capo della "corte" che condanna crudelmente a morte i borghesi e i poliziotti della città senza alcuna accusa.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Lo Spaventapasseri appare nei seguenti videogiochi:

Nel 2005 lo Spaventapasseri esce nel gioco tie-in Batman Begins, creato da Eurocom, che è il fedele adattamento dell'omonimo film. Lo Spaventapasseri indossa le stesse vesti dell'attore Cillian Murphy ed è doppiato in italiano dalla stessa persona: Simone D'Andrea.

È uno dei cattivi principali nel videogioco LEGO Batman: Il videogioco sviluppato da Traveller's Tales ed uscito nel 2008. Il gioco inizia con l'evasione dei pazienti dal manicomio criminale Arkham Asylum, che ospita i pericolosi malviventi della città di Gotham City. Dopo la fuga i malfattori si riversano in città, terrorizzando i cittadini, per poi dividersi in tre bande. Lo Spaventapasseri si unisce alla squadra capeggiata da Joker che prevede anche il Cappellaio Matto, Harley Quinn e Killer Moth. Tutti questi supercriminali ammassano nella cattedrale di Gotham una quantità di gas-Joker tale da sterminare la città.

Nel videogioco uscito nel 2009 Batman: Arkham Asylum prodotto da Rocksteady Studios e primo della serie Batman: Arkham è tra i supercriminali liberati dal Joker, dopo che quest'ultimo ha preso il controllo del manicomio. Colpisce Batman con il suo gas, trasportandolo in un mondo irreale di cui Crane è il padrone. Il Cavaliere Oscuro può sconfiggerlo proseguendo in questo incubo e nascondendosi dal suo sguardo. Verso la fine, nel tentativo di fuggire, verrà apparentemente ucciso da Killer Croc.

È tra i nemici di Batman in Batman: The Brave and the Bold uscito nel 2010 e creato da sviluppato da WayForward Technologies, che si ispira alla serie animata Batman: The Brave and the Bold realizzata tra il 2008 e il 2011, a sua volta parzialmente basata sull'omonimo fumetto

Compare anche in DC Universe Online, gioco rilasciato nel 2011 e sviluppato da Sony Online Austin. Lui è tra i tanti personaggi non giocabili del gioco.[9][10]

Nel videogioco del 2011 Batman: Arkham City, secondo della saga sempre prodotto da Rocksteady Studios, non compare ma viene citato in alcuni cameo. Durante il Protocollo 10, si vedono alcuni detenuti (probabilmente i suoi scagnozzi) che indossano varie sacche e maschere somiglianti alla maschera dello Spaventapasseri, e, sul ponte che collega Amusement Mile alla Zona Industriale, si può vedere la proprio la sua maschera adagiata in mezzo a un mucchio di paglia. Il suo laboratorio può essere rinvenuto in una delle barche della famiglia mafiosa Falcone, nella quale si trovano vari insetti e un detenuto che morirà subito dopo per lo shock subito a causa del gas; sempre nello stesso luogo, si può trovare una fattura commerciale che rivela che una spedizione della droga psicotropa è in arrivo a Gotham. Inoltre in una delle stanze dell'Enigmista e nel nascondiglio di Hush si possono trovare dei contenitori della sua tossina, e sintonizzandosi su una determinata frequenza radio con il sequenziatore criptografico si possono decifrare alcuni messaggi che indicano il suo ritorno.

Fa ritorno anche nel seguito di LEGO Batman, LEGO Batman 2: DC Super Heroes uscito nel 2012 e prodotto sempre da Traveller's Tales. In questo secondo capitolo, indossa sempre abiti da spaventapasseri ma cambia l'espressione sulla maschera. Il doppiatore originale è Nolan North.

In Injustice: Gods Among Us, uscito nel 2013 e sviluppato da NetherRealm Studios, lo Spaventapasseri è tra i personaggi non giocabili e che appaiono come cameo negli stage, nei finali o nelle super mosse degli eroi selezionabili.

Non compare neanche nel prequel del primo capitolo Batman: Arkham Asylum, Batman: Arkham Origins uscito nel 2013 e sviluppato da Warner Bros. Games Montréal però nel Penitenziario di Blackgate si può trovare la sua firma tra i visitatori del carcere. Inoltre, sulla Final Offer, si possono trovare dei volantini con su scritto "La ricerca di Jonathan Crane". Questo lascia supporre che Crane avesse già cominciato ad effettuare degli esperimenti sulla paura.

Nel 2014 esce il terzo capitolo di LEGO Batman, LEGO Batman 3: Gotham e Oltre sviluppato da Traveller's Tales e Feral Interactive. In questo capitolo, lo Spaventapasseri è uno dei personaggi giocabili solo con le DLC. Indossa una veste molto simile a quella di Cillian Murphy in Batman Begins.

In Batman: Arkham Knight, videogioco del 2015 che chiuderà la serie di Batman: Arkham, lo Spaventapasseri farà il suo ritorno ufficiale e sarà il nemico principale, alleandosi con i vari supercriminali per annientare definitivamente Gotham e Batman.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mike's Amazing World of DC Comics: Scarecrow of Earth-2. Retrieved July 31, 2008.
  2. ^ Mike's Amazing World of DC Comics: "Fright of the Scarecrow," Batman n.189 (febbraio 1967). 31 luglio, 2008.
  3. ^ Scarecrow is number 58 IGN. Retrieved 10-05-09.
  4. ^ Villains United n.6
  5. ^ a b (EN) Brian Linder, In giro per Gotham, IGN, 27 luglio 2000. URL consultato il 13 novembre 2006.
  6. ^ (EN) Commenti su Batman Triumphant, Cinematter, 21 aprile 1999. URL consultato il 20 giugno 2008.
  7. ^ a b (EN) Adam Smith, The Scarecrow, Empire, luglio 2005, p. 77.
  8. ^ (EN) Richard Corliss, 'The Dark Knight Rises' Review: Best Superhero Movie Yet, Time, 16 luglio 2012.
  9. ^ Earnest Cavalli, «First DC Universe Online Art Unveiled». blog.wired.com, 04-07-2008 (consultato in data 26-04-2009)
  10. ^ «DC Universe Online Screenshots». IGN.com, 15-07-2008 (consultato in data 26-04-2009)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics