Falena Assassina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Falena Assassina
Killer Moth.jpg
Killer Moth in Batman: Arkham Asylum.
Nome orig. Killer Moth
Lingua orig. Inglese
Alter ego Cameron van Cleer
Autore Bill Finger
Disegni
Editore DC Comics
1ª app. febbraio/marzo 1951
1ª app. in Batman vol. 1[1] n. 63
Editore it. Arnoldo Mondadori Editore
Sesso Maschio

La Falena Assassina (Killer Moth), il cui vero nome è Drury Walker (noto originariamente come detenuto 234026), è un personaggio dei fumetti creato nel 1951 da Bill Finger, Dick Sprang e Lew Schwartz. È uno dei nemici più ricorrenti di Batman, in particolare è il primo avversario a porsi come una proiezione negativa del Cavaliere Oscuro.

Criminale di bassa lega, deciderà di usufruire del bottino accumulato negli anni per diventare un anti-Batman. Prenderà così l'identità fittizia del miliardario filantropo Cameron Van Cleer di giorno, e lo pseudonimo di Falena Assassina di notte. Il suo modus operandi comprendeva l'essere un criminale a pagamento, in modo da fungere da difensore per i comuni criminali, che in caso di difficoltà potevano chiamarlo con un "falena segnale".

Viene spesso confuso con un altro Batman cattivo, Firefly, che ha indossato un costume simile. Killer Moth non ha capacità sovrumane, fa affidamento sulla vasta gamma di attrezzature che ha sviluppato basati sulle falene e sulla sua intelligenza similmente al suo nemico Batman.

Dopo la sua prima apparizione, in cui viene sconfitto sopra i cardini di un ponte da Batman, catturato assieme a Robin, Killer Moth comincerà il suo declino, diventando una macchietta nel mondo della mala. Nonostante i vari tentativi di ripresa (primo fra tutti, dedurre l'identità di Batman e subire un intervento di chirurgia plastica per diventare Bruce Wayne), non riuscirà mai ad essere preso sul serio, tanto da stringere un patto col demone Nerone al fine di diventare una vera e propria falena, assumendo l'identità di "Charaxes".

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Prime apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Killer Moth compare inizialmente come il perfetto anti-Batman, un criminale che, richiamato da un segnale luminoso nel cielo (il mothsegnale), combatte a favore della criminalità, anche se a pagamento, con numerosi gadget simili a quelli del Cavaliere Oscuro e con la sua personale Batmobile (la Mothmobile).

Dopo essere stato sconfitto da Batman, con la falsa identità del ricco filantropo amico di Bruce Wayne Cameron von Cleer scoprirà che il ricco orfano è colui che si cela dietro la maschera del suo più grande nemico anni prima di Hugo Strange e Bane. Il criminale decide così di sottoporsi ad una plastica facciale per fingersi Bruce Wayne, ma il suo piano va nuovamente a rotoli ed il criminale perde la memoria.

Nonostante l'amnesia di Drury, Bruce ogni volta che lo affronta teme che il suo vecchio nemico lo possa riconoscere (come rivelato nel fumetto Reietti di Alan Grant e Tim Sale).

Silver e Bronze Age[modifica | modifica wikitesto]

La vera nemesi di Killer Moth sarà poi Barbara Gordon, la prima Batgirl, che affronterà numerosissime volte riuscendo a diventarne il nemico per eccellenza nonché primo criminale affrontato (sia da un punto di vista editoriale che cronologico) della ragazza

Nel corso degli anni Moth stringerà numerose alleanze, principalmente con il suo pupillo Firefly. Oltre che con nemici di basso rango, però, Moth lavorerà spesso e volentieri al fianco di Joker o Ra's al Ghul.

Batgirl: Anno Uno[modifica | modifica wikitesto]

Killer Moth serve da antagonista principale nella miniserie di 9 numeri Batgirl Year One dove viene rinarrata la sua faida con Batgirl.

Moth compare sin da subito come un criminale estremamente teatrale che, assieme ad i suoi uomini, irrompe in un ballo in maschera indetto dalla GCPD per rapire Bruce Wayne finendosi però per scontrorare con Batgirl al suo debutto quasi per caso (Barbara indossava quel costume, infatti, per provocare il padre). Dopo uno scontro con la ragazza in cui verrà dimostrato come il suo costume crei più difficoltà che altro, Drury riesce comunque a scappare attaccando poi dopo Barbara, che nel frattempo aveva incontrato Batman e Robin, dal suo elicottero con una minigun non riuscendo però ad uccidere i suoi nemici.

Rivoltosi al criminale Bress per offrirgli protezione e mostrandogli il suo prototipo di Mothsegnale (chiaro riferimento alla sua ispirazione inconscia a Batman) non riceve altri che un rifiuto accompagnato da un pestaggio. Successivamente Drury viene nuovamente pestato dagli uomini di Bress a casa sua dove impersona il miliardario Cameron van Cleer comunque vicino alla miseria per via dei debiti con il malavitoso.

Deciso a dimostrare di valere qualcosa, Drury compra un magazzino da usare come rifugio assieme a vari altri equipaggiamenti. Dirigendosi verso il nuovo covo con i suoi uomini, Drury fantastica sul futuro che reputa brillante, solo per trovarsi con il magazzino bloccato ed una ricevuta di pignoramento. Abbandonato dalla sua gang, il miserabile criminale è costretto a prendere dei vestiti nella cesta dei barboni pur di non girare vestito da supercriminale e si reca in un bar.

Qui racconta tutte le sue disgrazie, probabilmemte ubriaco, a Garfield Lynns che si offre di fargli da partner. I due, come Killer Moth e Firefly, si recano da Bress dando fuoco alla sua casa ed ai suoi uomini come avvertimento. Successivamente i due rapiranno il commissario Gordon per conto dello stesso Bress intenzionato però ad ucciderli tramite degli impostori dei due uccisi comunque da Lynns.

Oramai una minaccia per Gotham effettiva grazie allo psicopatico Firefly che non esita ad uccidere chiunque, Moth fa brillare nel cielo il suo mothsegnale mentre le fiamme si propagano per Gotham costringendo Batman e Robin a collaborare con Batgirl per finalmente porre fine, seppur momentaneamente, alla carriera criminale del lunatico e del piromane facendoli rinchiudere ad Arkham in vista di un processo.

Reietti[modifica | modifica wikitesto]

In Batman: Shadow of the Bat #7-9, Mith forma un gruppo di "reietti" (misfits), criminali di basso rango uniti da Drury per vendicarsi di Gotham City. Di questo gruppo fanno parte Catman, Chancer e l'Uomo Calendario. Il gruppo ha lo scopo di rapire Bruce Wayne, il sindaco e il commissario James Gordon per dimostrare che valgono quanto gli altri nemici di Batman. In realtà Moth vuole ucciderli per vendetta personale (non vuole "testimoni") tradendo il suo stesso gruppo che, nonostante tutto, non è veramente cattivo a differenza sua.

Charaxes e morte[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni '90 sposterà però il suo interesse a Tim Drake, il Robin dell'epoca, che lo fronteggerà numerose volte nella forma del mostro-falena Charaxes. In questa forma Drury è un mostro senza cervello simile a Man-Bat. Nonostante la sua forza maggiore del normale il ragazzo meraviglia avrà sempre la meglio su di lui anche se con numerosi aiuti. Questa sua forma demoniaca troverà la morte per mano di Superman-Prime in Crisi Infinita.

Eredità[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la sua morte prima del rilancio dei New 52 numerosi altri criminali si presenteranno con il suo costume a seminare il panico per le strade suggerendo che potrebbe essere nato un culto sulla sua persona. Alcuni uomini vestiti da Moth sono anche stati visti in gruppo mentre altri hanno stretto alleanza con criminali come Firefly. In particolare ci fu un altro Killer Moth durante gli eventi di "Un Anno Dopo" che venne lasciato poi agonizzante da Ray Palmer e Ryan Choi.

Alcune teorie vedono questi nuovi Moth più che una setta dei cloni di Drury sopravvissuti, nonostante ciò si sa per certo che hanno una durata vitale assai limitata e ciò rende meno plausibile questa spiegazione.

Una terza teoria viene da un criminale di nome Danko Twag che si presentò a Barbara come il primo ed originale Killer Moth di cui identità venne poi rubata da Drury Walker che si fece arrestare essendo un criminale incapace. Barbara scoprì che Twag aveva lavorato per numerosi supercriminali trai quali Toyman e Capitan Cold da cui aveva imparato numerosi trucchi. Nonostante ciò la verità non venne mai a galla completamente a causa del suicidio dell'uomo in Birds of Prey #52. Anni prima sempre Oracolo considerava il vero Killer Moth un tale di nome Arthur Leeland che sarebbe stato il primo Cameron von Cleer. Inoltre lo stesso Cameron von Cleer sembrerebbe essere basato su una persona reale visto che in passato quest'alias appariva nel Batcomputer come il vero nome del criminale suggerendo che, chiunque fosse il primo ad indossare i panni di Killer Moth, rubò la sua identità.

Il primo falso Moth incontrato da Batman fu un tale Lenny Weinstein, un vecchio scagnozzo di Drury Walker che sapeva dove trovare un suo costume e decise di prendere la sua identità iniziando una carriera criminosa stroncata però da Paul Sloane, una vittima torturata da Due Facce, desideroso di vendetta nei confronti dei vecchi alleati di Harvey tra cui proprio Walker. Nonostante Paul scoprì che non si trattasse del Killer Moth che cercava decise di ucciderlo comunque.

Per un periodo a Gotham comparì anche un Killer Moth con un'armatura decisamente più rinforzata delle altre ed avanzata che lavorò per Ventriloquo (Peyton Reiley) assieme a Firefly e Lock-Up.

Un ennesimo Killer Moth affrontò Red Robin. Questa versione nascondeva le proprie tracce con delle esplosioni ed aveva intenzione di fuggire da Gotham City cosa che non riuscì a fare durante Convergence a causa della cupola di Brainiac. Questo Moth tentò di rapire Stephanie Brown ed una sua collega. Questa versione voleva tentare d'incutore timore nelle persone non riuscendo però a farlo: infatti le due ragazze si limitarono a tornare a lavoro nonostante le proteste del criminale che non aveva effettivamente intenzione di far del male a nessuno, ma solo di sentirsi superiore tramite la paura.

Nuovi 52[modifica | modifica wikitesto]

Nel rilancio dei Nuovi 52 (un reboot del 2011 dell'Universo DC) fa parte di un gruppo di nemici di serie C di Freccia Verde. Il gruppo è messo su da Constantine Drakon per sconfiggere l'arciere di smeraldo anche se Drury tende a puntualizzare di essere un criminale almeno di serie B a differenza degli altri. Sempre in questo rilancio , Falena Assassina, è visto più come un nemico di Oliver Queen che di Batman comparendo per la prima volta in un tie-in di Anno Zero dove cerca di assassinare Moira Queen ed in cui affronta sia Batman che un Freccia Verde all'inizio della sua carriera.

Nonostante ciò il suo lato come nemico di Batgirl non va ad assopirsi comparendo in vari flashback nel corso della run di Batgirl sempre indossando il suo costume comparso sulle pagine di Freccia Verde, lo stesso che indosserà poi quando andrà in seduta di psicanalisi da Harley Quinn in Harley Quinn April Fool's Day Special #1 dove è il comprimario della storia e paziente della pagliaccia e quando affronterà brevemente Bluebird.

Rebirth[modifica | modifica wikitesto]

In Rebieth ricomparirà prettamente come antagonista di Batman solamente in All Star Batman #1 di Scott Snyder dove, unite le forze con Firefly, e dotato di un nuovo costume tenterà di uccidere il Cavaliere Oscuro in modo da riscattare la taglia messa da Due Facce sulla sua testa. Dopo uno scontro che porterà i tre in una tavola calda, Moth ed il suo alleato saranno però sconfitti da Batman senza troppe difficoltà.

Carattere[modifica | modifica wikitesto]

Killer Moth inizialmente non considerava Batman come la sua nemesi, ma più un modello da seguire ed una sorta di rivale divenendo effettivamente il primo anti-Batman applicando i suoi metodi per il mondo del crimine e ispirando tutto il suo equipaggiamento a quello di Batman in maniera molto scenica, ma poco efficace.

Uno degli elementi principali del carattere di Walker, oltre la sua estrema e spesso corrosiva teatralità, è che sembra voler imporsi sugli altri tentando in tutti i modi di cercare di distruggere il suo apparente complesso d'inferiorità. Moth si sente infatti potenzialmente un criminale del rango di Joker o Due Facce, ma non ha i mezzi per raggiungere le loro cime avendo spesso crisi di rabbia. Nonostante ciò non è uno psicotico come molti altri villains del Cavaliere Oscuro, infatti inizialmente venne relegato a Blackgate, solo successivamente ad Arkham anche se poi spostato nuovamente al carcere visto che s'ipotizzò potesse aver finto la sua insanità mentale. Successivamente iniziò però ad avere allucinazioni riguardo altri criminali che lo ridicolizzavano finendo in un vero e proprio stato di follia.

Riguardo l'essere ridicolizzato Drury difficilmente uccide persone tanto per, nonostante ciò spesso uccide sia i suoi aiutanti (tra cui l'architetto della Mothcaverna) per non lasciare testimoni sia chiunque lo prenda in gira o lo sottovaluti riconfermando il suo complesso. Comunque Moth subisce un'evoluzione: se in Batgirl: Anno Uno vomita vedendo un omicidio di Firefly ritenendolo non necessario, in storie successive tenderà ad essere sempre più brutale e spietato magari percependo questo modo di agire più consono al suo obiettivo di farsi notare.

Moth è anche estremamente intelligente visto anche da Batman come un degno rivale (almeno inizialmente) e fu uno dei pochi a scoprire la vera identità dell'eroe da solo. Successivamente venne classificato come un criminale di basso rango e lo stesso Bruce preferisce lasciare alla GCPD le sue malefatte pensando che non ci siano troppi problemi nel catturarlo.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Animazione[modifica | modifica wikitesto]

Serie[modifica | modifica wikitesto]

  • Teen Titans, compare per la prima volta nell'episodio Lo sciame killer della seconda stagione. Nel doppiaggio italiano il suo nome viene adattato in La Falena. In questa versione appare come una sorta di unione tra il suo aspetto umano e quello di Charaxes avendo sì un aspetto mostruoso, ma mantenendo il suo elevato intelletto e capacità comunicative. Nella serie ha inoltre una figlia di nome Kitty con cui ha un rapporto particolare: sembra infatti che la ragazza quasi lo comandi e lui fa di tutto per accontentarla arrivando anche a cercare di costringere Robin ad andare al ballo di fine anno con lei durante la sua prima apparizione. Moth appare negli episodi Date with Destiny, Can I Keep Him?, Homecoming Part 2, Calling All Titans e Titans Together, venendo menzionato in Birthmark essendo nel complesso uno dei nemici più ricorrenti della formazione.
  • Teen Titans Go!, serie sequel di Teen Titans, rivede Falena Assassina come un avversario ricorrente per la formazione di giovani eroi capitanata da Robin. Il personaggio di Silkie (l'animale da compagnia di Starfire nella serie) è una sua creazione in laboratorio e nell'episodio della seconda serie Silkie mi amor cercherà di riprenderlo. In questa serie appare negli episodi Missing, Croissant, I'm the Sauce, Black Friday, The Titans Show e The Streak.
  • The Batman, episodi La squadra di Pinguino e Rumors. Nella serie animata il personaggio appare sia nella versione umana che in quella di Charaxes, nella prima viene visto come un gracile e scarso criminale di basso rango, nella seconda come un vero e proprio mostro. Il design è ancora meno umanoide di quello dei fumetti con tanto di zampe al posto di ali e proporzioni non umane.
  • Batman: The Brave and the Bold negli episodi Legends of the Dark Mite!, Mayhem of the Music Meister!, Sidekicks Assemble!, A Bat Divided!, Gorillas in Our Midst!, The Last Patrol!, Night of the Batmen e Mitefall!. Anche in questa versione affronta Batgirl che riesce a salvare Batman dal criminale visto in maniera simile a quella della Golden e della Silver Age. Ha a sua disposizione, oltre a numerosi gadget ispirati a quelli della sua nemesi ed originali (con il prefisso di Moth-) degli scagnozzi conosciuti come Moth Men.

Film[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • È uno dei numerosi villains apparsi nel film LEGO Batman - Il film. Il suo aspetto rispecchia quello più classico del personaggio anche se, a differenza di altre versioni, ha la bocca scoperta similmente a Batman. È uno dei pochi antagonisti ad avere più di una battuta nel film. Viene presentato prima dal Joker al pilota dell'aereo tra le schiere dei nemici di serie B dai nomi strani, successivamente si schianta contro il parabrezza del Batwing come se fosse una vera falena. Viene visto nuovamente durante l'arresto di Joker in mezzo ad i vari supercriminali da lui assoldati e poi, quando vengono rinchiusi ad Arkham, è speranzoso che sarà salvato comunicandolo urlando agli altri. Successivamente viene visto prima salvare il commissario Gordon e poi allearsi di nuovo con il clown prima di prendere parte al piano del Joker e di Batman per salvare Gotham oramai divisa in due.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Killer Moth appare nei seguenti videogiochi:

Il personaggio è inoltre citato nel DLC di Red Hood in Batman: Arkham Knight dove viene rivelato che ha trovato morte proprio per mano di Jason Todd.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics