Rupert Thorne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rupert Thorne
Rupert Thorne - Il mistero di Batwoman.png
Rupert Thorne nel film Batman: Il mistero di Batwoman
Lingua orig.Inglese
Autori
EditoreDC Comics
1ª app.maggio 1977
1ª app. inBatman n. 469
SessoMaschio

Rupert Thorne è un personaggio dei fumetti creato da Steve Englehart e Walter Simonson nel 1977 e pubblicato da DC Comics.

Thorne è un criminale di Gotham City.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Thorne, politico corrotto che truffa Dottor Phosphorus. Cerca di farsi eleggere sindaco, e dichiara Batman un fuorilegge.

Appreso che Hugo Strange conosce l'identità dell'Uomo Pipistrello, lo cattura e lo tortura, ma Strange apparentemente muore, senza rivelargli nulla.

Acquistate delle foto da Vicki Vale che rivelino l'identità di Batman, ingaggia Deadshot per assassinare Bruce Wayne, ma quest'ultimo fallisce.

Dopo aver posizionato i suoi uomini Peter Pauling come commissario e Hamilton Hill come sindaco, viene tormentato dal fantasma di Strange, e si convince che gli alleati vogliano farlo impazzire, e ne ordina l'omicidio, ma viene arrestato da Batman.

In Detective Comics n. 825 (2006) Thorne è rinchiuso a Blackgate, e Batman lo salva dalla vendetta del Dottor Phosphorus.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Nella sceneggiatura del film Batman (1989) scritta originariamente da Tom Mankiewicz sarebbe dovuto comparire Thorne come mandante dell'omocidio dei coniugi Wayne, eseguito da Joe Chill.

In Batman: The Animated Series, Thorne (doppiato da John Vernon) è un boss del crimine, ed ha un fratello minore, il prete Mattew Thorne, ed in Batman: Il mistero di Batwoman lavora con il Pinguino.

Appare inoltre, con uno stile più ringiovanito, nella serie The Batman, doppiato da Victor Brandt. Qui il suo cognome è stato modificato in Thomas.

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics