Deadshot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Deadshot
Deadshot - Batman - Il cavaliere di Gotham.png
Deadshot nell'omonimo episodio del film d'animazione Batman: Il cavaliere di Gotham
UniversoUniverso DC
Lingua orig.Inglese
Alter egoFloyd Lawton
AutoreDavid Vern
Disegni
EditoreDC Comics
1ª app.giugno/luglio 1950
1ª app. inBatman (vol. 1[1]) n. 59
Interpretato da
Voci orig.
Voci italiane
SessoMaschio

«Deadshot non fallisce mai!»

(Deadshot)

Deadshot, il cui vero nome è Floyd Lawton, è un personaggio dei fumetti DC Comics creato nel 1950 da Bob Kane, David Vern Reed e Lew Schwartz ispirandosi allo storico cecchino della seconda guerra mondiale Vasilij Grigor'evič Zajcev. Deadshot infatti è un cecchino infallibile ed uno spietato assassino mercenario. È uno dei peggiori nemici di Batman[2]. Si è classificato al 43º posto nella classifica dei più grandi cattivi nella storia dei fumetti secondo IGN[3].

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua prima apparizione, Deadshot è un combattente del crimine, salvo poi scoprire che in realtà le sue mire sono quelle di sostituire in questo compito Batman. Incarcerato, in seguito cambia costume ed inizia la sua carriera da killer mercenario.

Le ragioni della sua ricerca di una morte spettacolare sono probabilmente dovute alla sua infanzia, quando la madre convinse i due figli ad uccidere il padre, un uomo orribile; Floyd cercò di impedire al fratello, che adorava, di commettere il delitto, ma inavvertitamente lo uccise.

Anni dopo Floyd ebbe un figlio, che chiamò Eddie come il fratello morto, che sua madre, ancora ricolma d'odio verso l'ex marito, rapì per obbligarlo a terminare il lavoro che non finì anni addietro; quando però il bambino venne ucciso accidentalmente dal suo rapitore, Deadshot fece una strage, finché non arrivò a sua madre e, davanti agli occhi increduli della psichiatra che lo aveva in cura, le sparò rendendola paraplegica.

Floyd è un personaggio che non si fa scrupoli a tradire i propri compagni pur di raggiungere il proprio scopo, non ha sentimenti per nessuno, tranne che per la sua piccola figlia Zoe. Floyd sempre dopo ogni missione, si reca di nascosto a Star City per salutare la figlia che vive con la madre.

Deadshot è stato addestrato, tra gli altri, anche da David Cain: in Bruce Wayne: Fuggitivo viene ingaggiato proprio per uccidere il suo ex-istruttore.

Suicide Squad e Segreti Sei[modifica | modifica wikitesto]

Floyd venne reclutato da Amanda Waller per essere il leader della Suicide Squad. Successivamente dopo diverse missioni, Amanda Waller recluterà anche il pericoloso nemico di Aquaman, Black Manta. Per motivi di comando, Black Manta affronterà Deadshot in un combattimento corpo a corpo, ma l'abilità di Manta è tale che Deadshot rischiò di essere ucciso. Ritirandosi dalla Suicide Squad si unì al nuovo team di mercenari noto come i Segreti Sei, al fianco di criminali come Bane, Catman (Thomas Reese Blake) e Cheshire (Jade Nguyen), Scandal (la figlia di Vandal Savage) e il forte Sportsmaster (Lawrence "Crusher" Crock). Nonostante un apparente affiatamento con ogni membro, Floyd non esita a mettere in pericolo la vita dei compagni per salvare la propria o se dovessero mettere a rischio un lavoro e dunque la possibilità di un compenso.

Attualmente, dopo che Black Manta ha lasciato definitivamente la Suicide Squad per unirsi alla Injustice League fondata da Lex Luthor e dal Joker, Deadshot è tornato a comandare la squadra.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Amalgam[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Amalgam Comics e Personaggi Amalgam Comics.

Nella versione Amalgam viene fuso con un altro famoso cecchino, Bullseye della Marvel, dando vita a Deadeye.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Deadshot è il migliore cecchino del mondo, esperto nell'utilizzare rapidamente e con grande maestria qualunque arma da fuoco.

Deadshot è anche un eccezionale marksman, un uomo estremamente astuto e molto intelligente.

Deadshot oltre alle doti sopra citate, possiede anche una condizione fisica degna dei migliori atleti al mondo in ogni specialità, visto che possiede agilità, velocità e resistenza alla fatica eccezionali. L'unica caratteristica in cui non è a un livello straordinario è la potenza fisica, questo perché non si sottopone ad allenamenti della stessa intensità di quello che svolgono personaggi come Batman, Nightwing (Dick Grayson), Deathstroke (Slade Wilson) o a Black Manta.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Will Smith, interpreta Deadshot all'interno del DC Extended Universe
  • Deadshot compare e dà il titolo all'ultimo omonimo episodio dal film d'animazione Batman: Il cavaliere di Gotham (2008), in cui è doppiato da Jim Meskimen[4].
  • Floyd Lawton, alias Deadshot, è il protagonista del terzo capitolo cinematografico del DC Extended Universe Suicide Squad (2016), interpretato da Will Smith, e di conseguenza è di colore, differenziandosi quindi dalla versione originale. In questa versione Floyd Lawton è un famigerato sicario utilizzato dalla mafia di Gotham per commettere i crimini. Il suo punto debole è la figlia Zoe: Lawton infatti non vuole che scopra del suo lavoro e teme di deluderla. La figlia è stata incidentalmente la causa della sua cattura prima degli eventi del film: avvicinato dal suo nemico Batman, il sicario non poté fare nulla non volendo traumatizzare la figlia. Finito nel carcere di Belle Reve, viene reclutato nella famigerata Task Force X, da lui ribattezzata "Squadra Suicida", per uccidere la malvagia strega Incantatrice: grazie al suo carismo naturale e alle sue straordinarie abilità da cecchino diventa presto il leader di fatto dei criminali, stringendo in particolare amicizia con la folle Harley Quinn e un rispetto militaresco per Rick Flag. Nonostante scopra che Waller e Flag li hanno ingannati, nascondendo loro che Incantatrice era in realtà una loro arma come loro, Deadshot decide comunque di salvare il mondo per dimostrare a sé stesso di essere migliore: combattendo insieme ai compagni egli riesce ad uccidere la strega, ottenendo uno sconto di pena e la possibilità di rivedere la figlia.
  • Deadshot è uno dei protagonisti del film d'animazione Suicide Squad - Un inferno da scontare (2018).
  • Smith doveva riprendere il ruolo di Deadshot nel film The Suicide Squad - Missione suicida (2021) di James Gunn, ma non potendo prendere parte delle riprese a causa degli impegni ha chiesto a Gunn di cambiare il suo personaggio con un altro in modo da poter collaborare col cineasta al franchise in futuro. Il suo personaggio è stato sostituito con Bloodsport (interpretato da Idris Elba).

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • Deadshot appare nelle serie animate Justice League e Justice League Unlimited, doppiato in originale da Michael Rosenbaum, fra i pochi criminali di Gotham a essere sopravvissuto al Bat-embargo (data la sua assenza nelle serie animate di Batman) assieme al Re degli Orologi.
  • Il personaggio, interpretato dall'attore Bradley Stryker, è apparso in alcuni episodi della decima e ultima stagione della serie TV Smallville[5].
  • Deadshot compare anche nella serie animata Justice League Action, in cui è doppiato da Christian Slater.
  • Il personaggio è presente nel terzo episodio del serial Arrow, interpretato da Michael Rowe. Ricomparirà nell'episodio 16 dove tenta di uccidere Malcolm Merlyn. È presente ancora nel sesto episodio della seconda stagione, dove aiuta Diggle a trovare la sua ex moglie in una prigione russa. Nel sedicesimo episodio diventa un membro della Suicide Squad e collaborerà con Diggle e altri criminali fermati da Oliver. Torna nell'episodio della terza stagione dal titolo Missione suicida dove, insieme alla Suicide Squad viene mandato in missione per liberare un senatore degli Stati Uniti (in realtà doppiogiochista) rapito da un gruppo di terroristi, ma rimarrà ucciso nell'esplosione del palazzo. In questo episodio tra l'altro si ripercorre con alcuni flashback, il suo passato insieme alla moglie e alla figlia Zoe. Il personaggio, sempre interpretato da Michael Rowe, appare nella serie TV The Flash, nella versione di Terra-2 in cui è il capitano del dipartimento di polizia di Central City.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Floyd Lawton/Deadshot appare nei seguenti videogiochi:

Batman: Arkham:

Batman: Arkham City: Deadshot farà un cameo a inizio gioco vestito da detenuto, affermando a Bruce Wayne che è sulla sua lista, poi diverrà l'antagonista principale della missione secondaria "Uno sparo nel buio" uccidendo vari prigionieri politici sotto ordine di Hugo Strange.

Batman: Arkham Origins: Lawton sarà uno degli 8 assassini assunti dal Joker per uccidere Batman. Lo contatterà affermando di volersi scontrare con lui e ovviamente ne uscirà vincitore il Cavaliere Oscuro.

Batman: Arkham Knight: Floyd non apparirà fisicamente nel videogioco, ma le sue pistole da polso e il suo cecchino saranno reperibili nella sala prove, con Cash che afferma di aver preso i suoi "giocattoli" nonostante il rilascio da Arkham City.

Suicide Squad: Kill the Justice League: Floyd Lawton sarà uno dei quattro protagonisti (insieme a Quinn, Captain Boomerang e Re Squalo) e questa volta sarà di colore (hanno affermato che il Deadshot originale è stato ucciso).


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ Dan Wallace, Deadshot, in Alastair Dougall (a cura di), The DC Comics Encyclopedia, New York, Dorling Kindersley, 2008, p. 97, ISBN 0-7566-4119-5, OCLC 213309017.
  3. ^ Deadshot is Number 43, su comics.ign.com. URL consultato il 29 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2010).
  4. ^ at, su independentcomicssite.net. URL consultato il 29 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2011).
  5. ^ Smallville: arrivano Deadshot e Hawkgirl [collegamento interrotto], su comicus.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics