DC Animated Universe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

DC Animated Universe (spesso abbreviato in DCAU; letteralmente "Universo DC animato") è un termine non ufficiale utilizzato per indicare un insieme di serie televisive a cartoni animati ed i relativi spin-off basati sui personaggi dei fumetti della casa editrice DC Comics ed ambientati all'interno di una stessa continuity, prodotti dalla Warner Bros Animation.

La prima serie del DC Animated Universe è Batman del 1992, l'ultima invece è stata Justice League Unlimited del 2006. A partire da 1993 sono usciti alcuni film direttamente collegati alla relativa serie animata: il primo, Batman: La maschera del Fantasma, è l'unico ad essere stato proiettato al cinema. In seguito al successo delle serie, sono state create numerose serie a fumetti e videogiochi da non considerarsi canonici con l'universo.

Altre locuzioni che vengono impiegate dai fan per descrivere la continuity condivisa delle opere sono Timmverse e Diniverse, dai nomi dei due creatori principali delle serie animate: il produttore Bruce Timm e l'animatore Paul Dini (che lasciò la Warner Bros. Animation dopo la serie Justice League).

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il grande successo di Batman[modifica | modifica wikitesto]

Bruce Timm al WonderCon 2007

A dare inizio alla continuity animata dei supereroi DC ha pensato la serie animata di Batman[1], realizzata da Paul Dini e Bruce Timm (con gli sfondi di Eric Radomski) nel 1992 prodotta da Warner Bros. Animation[2] e arrivata due anni dopo in Italia su Canale 5. La Warner si interessa subito al progetto così particolare e originale di Timm e Radomski e mette loro a disposizione il team di animatori utilizzati per la serie Tiny Toons. La serie è stata influenzata dai cartoni animati su Superman prodotti dai Fleischer Studios negli anni quaranta, e dai due film di Batman di Tim Burton.[3] Timm e la sua squadra (tra cui si contano autori del calibro di Kelly Puckett e Darwyn Cooke) hanno anche inserito riferimenti al cinema e alla letteratura.

Questa continuity non ha niente a che vedere con i cartoni realizzati in passato, anche per il taglio dato a ciascuno show che porta nel cartone situazioni e psicologie decisamente adulte (con qualche tocco di ironia) portate nel fumetto da autori come Alan Moore e Frank Miller.

La serie di Superman e la seconda serie di Batman[modifica | modifica wikitesto]

Dieci anni dopo il riavvio dei fumetti sul personaggio di Superman, la serie animata rese omaggio sia al Superman classico sia al nuovo Superman "moderno". Ad esempio, la rappresentazione di Krypton rifletteva la vecchia versione ideata nella Silver Age dei fumetti, mentre la portata dei poteri di Superman rifletteva il concetto contemporaneo sviluppato da John Byrne in quanto il supereroe doveva lottare ed effettuare imprese spettacolari, mentre Clark Kent si dimostrava di essere più aperto e tranquillo, sicuro di sé (simile alla raffigurazione di Batman ed il suo alter ego, Bruce Wayne, nella serie Batman). La serie è stata realizzata dallo stesso team che ha creato i cartoni di Batman, (Alan Burnett, Paul Dini e Bruce Timm) e porta molto di quell'esperienza a livello grafico e di contenuti.

A metà della serie, venne trasmessa la serie Batman - Cavaliere della notte che in seguito divenne uno show unico intitolato Batman/Superman Adventures. Secondo il libro Batman animato, Paul Dini in origine voleva che Batman - Cavaliere della notte fosse intitolato Batman: Gotham Knights, ma questa idea è stata respinta dagli altri produttori. Per uniformità con la vecchia serie, l'uscita del DVD di questa serie è stata intitolata Batman The Animated Series - From The New Batman Adventures ed è stato dato il tema di apertura della serie precedente.[4] Anche se molti credono che siano la terza e quarta stagione di Batman a causa di alcune cose in comune, questa serie è ben diversa dalla prima per stile grafico e narrativo.

Le ultime due serie sulla Justice League[modifica | modifica wikitesto]

Inoltre è da segnalare che la scena finale dell'ultimo episodio della seconda stagione di Justice League Unlimited (Epilogo, che funge da conclusione all'intero universo) riprende la scena finale di Batman, da cui tutto ha avuto inizio.

Continuity[modifica | modifica wikitesto]

Le serie della continuity ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

Serie Messa in onda originale Autore Canale Collegamenti
Batman 5 settembre 1992 - 15 settembre 1995 Bruce Timm e Eric Radomski Fox Punto di partenza per l'universo:
Zatanna (Zatanna),
Showdown (Jonah Hex)
Superman 6 settembre 1996 - 12 febbraio 2000 Alan Burnett, Paul Dini e Bruce Timm Warner Bros. Crossover con Batman - Cavaliere della notte:
I migliori del mondo,
Knight Time,
The Demon Reborn
Batman - Cavaliere della notte 13 settembre 1997 - 16 gennaio 1999 Bruce Timm e Paul Dini Sequel di Batman
Crossover con Superman:
Girl's Night Out
Batman of the Future 10 gennaio 1999 - 18 dicembre 2001 Bruce Timm, Paul Dini e Alan Burnett Sequel di Batman - Cavaliere della notte
Crossover con The Zeta Project:
Countdown
Static Shock 23 settembre 2000 - 22 maggio 2004 Dwayne McDuffie, Denys Cowan, Derek Dingle e Michael Davis Crossover:
The Big Leagues (Batman - Cavaliere della notte),
Fallen Hero (Justice League),
Future Shock (Batman - Cavaliere della notte/Batman of the Future),
Hard as Nails (Batman - Cavaliere della notte),
A League of Their Own (Justice League),
Toys in the Hood (Superman)
The Zeta Project 27 gennaio 2001 - 17 agosto 2002 Robert Goodman Spin-off di Batman of the Future
Justice League 17 novembre 2001 - 29 maggio 2004 Bruce Timm e Paul Dini Cartoon Network Sequel di Superman/Batman - Cavaliere della notte
Justice League Unlimited 31 luglio 2004 - 13 maggio 2006 Bruce Timm, James Tucker e Dwayne McDuffie Sequel di Justice League
Crossover:
The Once And Future Thing (Static Shock/Batman of the Future),
Epilogue (Batman of the Future)

I film d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

Appartengono alla continuity anche i seguenti film d'animazione:

Film Data di uscita Regia Sceneggiatura Produttori Casa di distribuzione
Batman: La maschera del Fantasma[5][6] 25 dicembre 1993 Bruce Timm e Eric Radomski Alan Burnett Benjamin Melniker e Michael Uslan Warner Bros. Animation
Batman & Mr. Freeze: SubZero 17 marzo 1998 Boyd Kirkland Boyd Kirkland, Randy Rogel Boyd Kirkland, Randy Rogel
Batman of the Future: Il ritorno del Joker 12 dicembre 2000 Curt Geda Paul Dini Alan Burnett, Paul Dini, Glen Murakami e Bruce Timm
Batman: Il mistero di Batwoman 21 ottobre 2003 Curt Geda Michael Reaves Benjamin Melniker, Michael Uslan, Sander Schwartz, Alan Burnett, Margaret M. Dean, Kathryn Page e Curt Geda

Film d'animazione televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Corti animati[modifica | modifica wikitesto]

Web series[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi e doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito ecco la lista di tutti i personaggi comparsi nel DCAU con i relativi doppiatori originali:

Personaggio Serie TV Film
Batman Superman Batman - Cavaliere della notte Batman of the Future Static Shock The Zeta Project Justice League Justice League Unlimited Batman: La maschera del Fantasma Batman & Mr. Freeze: SubZero Batman of the Future: Il ritorno del Joker Batman: Il mistero di Batwoman
Eroi
Bruce Wayne
Batman
Kevin Conroy
Dick Grayson
Robin/Nightwing
Loren Lester Menzionato Loren Lester Menzionato   Cameo   Loren Lester Menzionato  
Barbara Gordon
Batgirl
Melissa Gilbert Menzionato Tara Strong Stockard Channing,
Angie Harmon
  Cameo Menzionato   Mary Kay Bergman Angie Harmon,
Tara Strong (flashback)
Tara Strong
Zatanna Julie Brown   Cameo   Jennifer Hale,
Juliet Landau
 
Jonah Hex William McKinney   Adam Baldwin  
Clark Kent
Superman
  Tim Daly Cameo Christopher McDonald   George Newbern  
Tim Drake
Robin
  Mathew Valencia Menzionato Eli Marienthal,
Shane Sweet
  Cameo Menzionato   Dean Stockwell,
Mathew Valencia (flashback)
Eli Marienthal
Kara In-Ze
Supergirl
  Nicholle Tom   Nicholle Tom   Menzionato
Wally West
Flash
  Charlie Schlatter   Michael Rosenbaum   Michael Rosenbaum  
Terry McGinnis
Batman
  Will Friedle   Will Friedle   Will Friedle  
Unità d'infiltrazione Zeta   Gary Cole   Diedrich Bader  
John Stewart
Lanterna Verde
  Phil LaMarr   Phil LaMarr  
Shayera Hol
Hawkgirl
  Maria Canals Barrera   Maria Canals Barrera  
J'onn J'onzz   Carl Lumbly   Carl Lumbly  
Virgil Ovid Hawkins
Static
  Phil LaMarr   Phil LaMarr  
Diana of Themyscira
Wonder Woman
  Menzionato   Menzionato   Susan Eisenberg  
Oliver Queen
Freccia Verde
  Kin Shriner  
Alleati
Alfred Pennyworth Clive Revill, Efrem Zimbalist Jr. Efrem Zimbalist Jr.   Efrem Zimbalist Jr.   Efrem Zimbalist Jr.   Efrem Zimbalist Jr.   Efrem Zimbalist Jr.
Commissario James Gordon Bob Hastings   Bob Hastings   Bob Hastings   Bob Hastings
Detective Harvey Bullock Robert Costanzo   Robert Costanzo   Robert Costanzo   Robert Costanzo
Lois Lane   Dana Delany Cameo Menzionato   Dana Delany  
Antagonisti
Joker Mark Hamill Cameo Mark Hamill   Mark Hamill Menzionato Mark Hamill   Mark Hamill Menzionato
Harley Quinn Arleen Sorkin Cameo Arleen Sorkin   Arleen Sorkin   Arleen Sorkin  
Oswald Cobblepot
Pinguino
Paul Williams Cameo   Menzionato   David Ogden Stiers
Edward Nygma
Enigmista
John Glover Cameo   Cameo  
Bane Henry Silva Cameo   Hector Elizondo
Ra's al Ghul David Warner   Olivia Hussey, David Warner  
Victor Fries
Mister Freeze
Michael Ansara   Michael Ansara   Menzionato   Michael Ansara Cameo  
Harvey Dent
Due Facce
Richard Moll   Richard Moll Cameo   Cameo  
Matt Hagen
Clayface
Ron Perlman   Ron Perlman   Ron Perlman  
Leslie Willis
Livewire
  Lori Petty   Lori Petty  
Brainiac   Corey Burton   Corey Burton   Corey Burton  
Giocattolaio   Bud Cort   Bud Cort   Corey Burton Bud Cort  
Lex Luthor   Clancy Brown   Clancy Brown  
Darkseid   Michael Ironside   Michael Ironside  
John Corben
Metallo
  Malcolm McDowell   Corey Burton Malcolm McDowell  
Rudy Jones
Parassita
  Brion James   Brian George  
Generale Hardcastle   Charles Napier   Charles Napier  
Bizarro   Tim Daly   George Newbern  
Jax-Ur   Ron Perlman  
Doomsday   Michael Jai White  
Altri
Selina Kyle
Catwoman
Adrienne Barbeau   Adrienne Barbeau Cameo   Menzionato   Menzionato
Lobo   Brad Garrett   Brad Garrett  

Il doppiaggio in Italia[modifica | modifica wikitesto]

La realizzazione del doppiaggio delle serie sopra elencate è stata spartita tra le tre città che in Italia adottano questa pratica: Batman, Batman: Cavaliere della notte, Batman of the Future, la prima stagione di Justice League e Justice League Unlimited sono state doppiate a Milano, Le avventure di Superman a Roma, mentre Static Shock a Torino. Questo ha fatto sì che (a differenza della versione originale) i singoli personaggi possiedano voci differenti da una serie all'altra e fra loro vi siano differenze di adattamento (un esempio è la terza stagione della serie Superman, adattata e trasmessa molti anni dopo le prime due, con cast e direzione del doppiaggio differenti da quelli dei primi episodi). Restano ancora inedite The Zeta Project e la seconda stagione di Justice League.

I lungometraggi sono stati doppiati tutti a Milano, ad eccezione de La maschera del fantasma (unico prodotto ad essere andato in onda in chiaro in prima TV sulle reti Rai, anziché quelle Mediaset), mentre il film I migliori del mondo (anche conosciuto come Batman & Superman - I due supereroi) è l'unico prodotto a presentare due doppiaggi (eseguiti rispettivamente a Roma e Milano), essendo stato trasmesso prima in TV all'interno della serie di Superman come episodio in tre parti, e solo successivamente rilasciato in home video. Nel secondo doppiaggio dei primi Manni 2000 i personaggi di Batman sono doppiati dalle loro voci storiche, mentre quelli di Superman presentano doppiatori diversi rispetto a quelli che saranno loro assegnati in Justice League.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Numeri
1992 The Batman Adventures (vol. 1) #1–36
Amore folle
Holiday Special
Batman: La maschera del Fantasma
Annuals (#1–2)
1993 Superman & Batman Magazine #1–8
1995 Batman and Robin Adventures #1–25
Annuals (#1–2)
Batman & Mr. Freeze: Sub-Zero
Dark Claw Adventures
1996 Superman Adventures #1–66
Annual
World's Finest
Superman vs Lobo
Exclusive Edition (Superman 64 Prequel)
Two-Face: Two of a Kind[16] #0
1997 Adventures in the DC Universe #1–19
Annual
1998 The Batman Adventures: The Lost Years #1–5
Batman: Gotham Adventures #1–60
Batgirl Adventures One-Shot
1999 Batman Beyond (vol. 1) #1–6
Batman Beyond (vol. 2) #1–24
Il ritorno del Joker
Claritin Syrup Presents Batman[17] One-Shot
2001 Gotham Knights #14 (storia di Paul Dini)[18]
2002 Gotham Girls #1–5
Justice League Adventures #1–34
#1-8 (Burger King Mini-Series)[19]
2003 Batman Adventures (vol. 2) #1–17
Batman: Shadow of Sin Tzu #1–22
2004 Batman: Harley and Ivy #1–3
Justice League Unlimited #1–46
2010 Batman Beyond (vol. 3) #1–6
Superman/Batman Annual #4
2011 Batman Beyond (vol. 4) #1–8
Superman Beyond #0–20
2012 Justice League Beyond #1–25
Batman Beyond (vol. 5) #1–29
2013 Batman Beyond 2.0 #1–40
Justice League Beyond 2.0 #1–24
2015 Scooby Doo Team Up[20] #12, #17, #21
2016 Batman/TMNT Adventures #1-6
Love is Love[21] Harley and Ivy storia di Paul Dini
Harley Quinn[22] #17-19 (storia di Paul Dini)

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Console
1993 Batman: The Animated Series Game Boy
1994 The Adventures of Batman & Robin Super NES, Mega Drive/Genesis, Mega-CD/Sega CD, Game Gear
1997 Superman[23] Game Boy
1999 Superman 64 Nintendo 64
2000 Batman of the Future: Il ritorno del Joker Game Boy Color, PlayStation, Nintendo 64
2001 Batman: Chaos in Gotham Game Boy Color
Batman: Gotham City Racer PlayStation
Batman: Vengeance PlayStation 2, Game Boy Advance, GameCube, Xbox, Microsoft Windows
2002 Justice League: Injustice for All Game Boy Advance
Static Shock (gioco cancellato)[24]
Superman: Shadow of Apokolips PlayStation 2, GameCube
2003 Batman: Rise of Sin Tzu Xbox, PlayStation 2, Game Boy Advance, GameCube
Justice League: Chronicles Game Boy Advance
Superman: Countdown to Apokolips

Impatto nell'Universo DC[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi introdotti nell'Universo DC[modifica | modifica wikitesto]

  • Nora Fries (Batman: The Animated Series)
  • Harley Quinn (Batman: The Animated Series)
  • Renee Montoya (Batman: The Animated Series)
  • Lock-Up (Batman: The Animated Series)
  • Sewer King (Batman: The Animated Series)
  • Re dei Condimenti (Batman: The Animated Series)
  • Mercy Graves (Superman: The Animated Series)
  • Livewire (Superman: The Animated Series)
  • Roxy Rocket (The New Batman Adventures)
  • Terry McGinnis/Batman (Batman of the Future)
  • Fantasma Grigio (Batman: The Animated Series)
  • Fantasma (Batman: La maschera del Fantasma)

Futuro del DCAU[modifica | modifica wikitesto]

Con la conclusione della serie animata Justice League Unlimited, la Warner Bros. ha continuato a realizzare numerose serie e film d'animazione basati su fumetti della DC Comics, senza però ricollegarsi con il DCAU.

L'ultima sceneggiatura realizzata per la continuity del DCAU è stata quella del film mai realizzato Justice League: Worlds Collide. Il film avrebbe dovuto fare da ponte tra la seconda stagione di Justice League e la prima di Justice League Unlimited.[25][26] Dwayne McDuffie scrisse la sceneggiatura e Andrea Romano ha formato il cast, ma la Warner Bros. ha scartato il progetto.[27] Tuttavia, nel 2010, la trama del film è stata utilizzata per il film Justice League: La crisi dei due mondi, in cui però sono stati rimossi tutti i riferimenti al DC Animated Universe e John Stewart è stato sostituito da Hal Jordan come Lanterna Verde della Justice League.

Nel 2009 è stato chiesto a Bruce Timm sul forum ToonZone se il DCAU tornerà in futuro e l'animatore ha risposto così:[28]

« Apprezzo molto che tanti di voi hanno mostrato amore per le vecchie serie, da BTAS a JLU (anch'io) - ma sinceramente, dubito faremo un altro film o serie TV che rientri "ufficialmente" in quella continuità [...] tutto è possibile, così come è plausibile che possa cambiare qualcosa un giorno - invece di dire "Il DCAU è morto", forse possiamo solo dire che è in uno stato di animazione sospesa fino a nuovo avviso...? »

(Bruce Timm nel 2009[29])

L'8 giugno 2015, durante un'intervista a Nerdist sul suo nuovo film Justice League: Gods and Monsters, a Bruce Timm è stato nuovamente chiesto se un giorno il DCAU possa tornare. Anche se ha affermato che la continuità DCAU probabilmente non tornerà, ha affermato che comunque, la possibilità di tornare esiste.[30] Nel 2017 è uscito il film Batman e Harley Quinn, scritto e prodotto da Bruce Timm, che riprende fedelmente lo stile grafico della serie Batman - Cavaliere della notte. Timm considera il film canonico con il DC Animated Universe,[31] anche se non è mai stato confermato ufficialmente.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il DC Animated Universe, al pari di altre serie animate (come Young Justice), è parte integrante del Multiverso DC. Le sue vicende si svolgono su Terra-12.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bruce Timm and Eric Radomski, audio commentary for "On Leather Wings," Batman: The Animated Series, Warner Bros, Volume One box set DVD.
  2. ^ A History of Batman on TV, in IGN. URL consultato il 15 agosto 2010.
  3. ^ Batman-On-Film, Batman: The Animated Series.
  4. ^ (EN) Batman: The Animated Series - Volume 4, su DVD Talk. URL consultato il 16 agosto 2010.
  5. ^ Top 25 Animated Movies of All-Time, IGN. URL consultato il 10 ottobre 2012.
  6. ^ Batman: Mask of the Phantasm, su Rotten Tomatoes, Flixster. URL consultato il 21 gennaio 2008 (archiviato il 30 gennaio 2008).
  7. ^ Superman: The Last Son of Krypton, DC Movies. URL consultato il 4 maggio 2017.
  8. ^ Batman Beyond: The Movie (1999), IMDb. URL consultato il 4 maggio 2017.
  9. ^ Secret Origins, DC Animated Universe Wiki. URL consultato il 4 maggio 2017.
  10. ^ Justice League: Starcrossed (Movie), DC Movies. URL consultato il 4 maggio 2017.
  11. ^ a b c (EN) Anthony Couto, Watch Darwyn Cooke's Animated Batman Beyond Short!, su IGN, 20 aprile 2014. URL consultato l'8 maggio 2017.
  12. ^ Pietro Ferraro, Batman of the Future: il corto d'animazione di "Batman Beyond" per i 75 anni del Cavaliere oscuro, cineblog.it, 22 aprile 2014. URL consultato l'8 maggio 2017.
  13. ^ Mattia 'Nini' De Poi, 75 anni di Batman: Batman Beyond, su Orgoglio Nerd, 8 maggio 2014. URL consultato l'8 maggio 2017.
  14. ^ a b Mirko D'Alessio, Batman Beyond, ecco il corto animato di Darwyn Cooke per i 75 anni del Cavaliere Oscuro!, su BadTaste.it, 22 aprile 2014. URL consultato l'8 maggio 2017.
  15. ^ (EN) Matt McDaniel, Spot the Easter Eggs in a New Batman Film for His 75th Anniversary, su Yahoo!, 18 aprile 2014. URL consultato il 20 aprile 2014.
  16. ^ Two-Face #0, Comic Vine. URL consultato il 7 maggio 2017.
  17. ^ Claritin Syrup Presents, Comic Book Database. URL consultato il 7 maggio 2017.
  18. ^ Gotham Knights, Comixology. URL consultato il 7 maggio 2017.
  19. ^ JLA Burger King Mini, Comic Vine. URL consultato il 7 maggio 2017.
  20. ^ SCOOBY-DOO TEAM-UP #12, DC Comics. URL consultato l'8 agosto 2016.
  21. ^ Love is Love, Previews World. URL consultato il 7 maggio 2017.
  22. ^ Harley Quinn, DC Comics. URL consultato il 7 maggio 2017.
  23. ^ Superman: Game Boy: Video Games, amazon.com, 21 settembre 2013. URL consultato il 14 maggio 2014.
  24. ^ http://www.blockbuster.com/games/catalog/gameDetails/2399[collegamento interrotto]
  25. ^ (EN) Justice League: Crisis on Two Earths Preview, su IGN, 22 febbraio 2010. URL consultato il 27 luglio 2017.
  26. ^ (EN) World's Collide, jl.toonzone.net. URL consultato il 5 luglio 2017.
  27. ^ (EN) A Better World, jl.toonzone.net. URL consultato il 5 luglio 2017.
  28. ^ Green Lantern History: An Unauthorized Guide to the DC Comic Book Series, google.com. URL consultato il 15 giugno 2017.
  29. ^ Bruce Timm, Justice League: Crisis on Two Earths News & Discussion, su Toon Zone, 18 settembre 2009.
  30. ^ Interview: Bruce Timm Talks JUSTICE LEAGUE: GODS AND MONSTERS - Nerdist, nerdist.com, 8 giugno 2015.
  31. ^ (EN) Bruce Timm On Whether Batman & Harley Quinn Is In The Animated Series Continuity, su comicbook, 30 luglio 2017. URL consultato il 29 agosto 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]