Episodi di Justice League (prima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Justice League (serie animata).

La prima stagione della serie televisiva a cartoni animati telefilm Justice League è andata in onda negli Stati Uniti d'America dal 17 novembre 2001 al 9 novembre 2002 sul canale Cartoon Network. È stata prodotta dalla Warner Bros Animation.

In Italia è stata trasmessa nel 2005 sempre da Boing.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
01 Secret Origins: Part 1 Origini segrete (prima parte) 17 novembre 2001 4 settembre 2005
02 Secret Origins: Part 2 Origini segrete (seconda parte) 17 novembre 2001
03 Secret Origins: Part 3 Origini segrete (terza parte) 17 novembre 2001
04 In Blackest Night: Part 1 La notte più buia (prima parte) 19 novembre 2001
05 In Blackest Night: Part 2 La notte più buia (seconda parte) 19 novembre 2001
06 The Enemy Below: Part 1 Il nemico degli abissi (prima parte) 3 dicembre 2001
07 The Enemy Below: Part 2 Il nemico degli abissi (seconda parte) 3 dicembre 2001
08 Injustice For All: Part 1 Una banda pericolosa (prima parte) 6 gennaio 2002
09 Injustice For All: Part 2 Una banda pericolosa (seconda parte) 6 gennaio 2002
10 Paradise Lost: Part 1 Il paradiso perduto (prima parte) 21 gennaio 2002
11 Paradise Lost: Part 2 Il paradiso perduto (seconda parte) 21 gennaio 2002
12 War World: Part 1 Il pianeta della guerra (prima parte) 23 febbraio 2002
13 War World: Part 2 Il pianeta della guerra (seconda parte) 23 febbraio 2002
14 The Brave and the Bold: Part 1 La città delle scimmie (prima parte) 10 marzo 2002
15 The Brave and the Bold: Part 2 La città delle scimmie (seconda parte) 10 marzo 2002
16 Fury: Part 1 Un mistero di nome Arestia 7 aprile 2002
17 Fury: Part 2 Supremazia Femminile 7 aprile 2002
18 Legends: Part 1 Colleghi paralleli 21 aprile 2002
19 Legends: Part 2 La realtà è un'illusione 21 aprile 2002
20 A Knight of Shadows: Part 1 Il cavaliere delle tenebre (prima parte) 20 settembre 2002
21 A Knight of Shadows: Part 2 Il cavaliere delle tenebre (seconda parte) 20 settembre 2002
22 Metamorphosis: Part 1 Metamorfosi 4 ottobre 2002
23 Metamorphosis: Part 2 Un mostro di bontà 4 ottobre 2002
24 The Savage Time: Part 1 Venti di guerra (prima parte) 9 novembre 2002
25 The Savage Time: Part 2 Venti di guerra (seconda parte) 9 novembre 2002
26 The Savage Time: Part 3 Venti di guerra (terza parte) 9 novembre 2002

Origini segrete[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Secret Origins (part 1,2 & 3)
  • Diretto da: Dan Riba e Butch Lukic
  • Scritto da: Rich Fogel

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un gruppo di alieni invasori (simili ai marziani bianchi) svegliati accidentalmente anni fa da un astronauta in missione sul pianeta rosso, attaccano la terra, Superman e Batman salvano J'onn J'onnz il quale contatta telepaticamente Wonder Woman, l'Alata, Flash, e Lanterna Verde per impedire l'invasione. Superman propone dunque di formare un gruppo e monitorare il loro pianeta dalla "Torre di controllo" costruita da Batman (utilizzando il budget della Wayne Aerospace's) e da allora prendono il nome di Justice League.

La notte più buia[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: In Blackest night (part 1 & 2)
  • Diretto da: Butch Lukic
  • Scritto da: Stan Berkowitz

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lanterna Verde viene arrestato da un gruppo di sentinelle robotiche dette Manhunters, esse hanno il compito di scortarlo dai Guardiani di Oa per essere processato con l'accusa di aver distrutto un pianeta. Accusa che inizialmente si rivela vera (e accidentale), salvo poi scoprirla solo una cospirazione dei Manhunter che bramano il potere del generatore principale di Oa.

Il nemico degli abissi[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Enemy Below (part 1 & 2)
  • Diretto da: Dan Riba
  • Scritto da: Kevin Hopps

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un sottomarino nucleare si inabissa nell'Oceano Atlantico, La lega per recuperarlo è costretta a confrontarsi con Aquaman e l'armata Atlantidea. Aquaman va poi a Metropolis a esporre i problemi del suo popolo a causa del poco rispetto che gli umani hanno verso gli oceani, ad un'assemblea con i vari regnanti del mondo. Quando l'infallibile cecchino Deadshot attacca Aquaman e questi finisce in coma, la lega investiga; scoprendo che dietro a tutto c'è la mano del fratellastro Orm. Intenzionato a prendere il potere e sciogliere i ghiacci del polo nord condannando il genere umano. Per salvare suo figlio ed aiutare la lega a scongiurare i piani del fratello, Aquaman dovrà pagare un immenso sacrificio rimanendo mutilato della mano sinistra.

Una banda pericolosa[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Injustice For All (part 1 & 2)
  • Diretto da: Butch Lukic
  • Scritto da: Stan Berkowitz

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lex Luthor si scopre malato terminale a causa di un avvelenamento da radiazioni, dovuto probabilmente alla frequente esposizione alla Kryptonite. Decide allora come ultimo gesto prima di morire di distruggere la Justice League, mette dunque insieme un gruppo di supercriminali composto dal Joker, Cheetath, Shade, Solomon Groundy, Star Sapphire, Copperhead e Ultra-Humanite formando l'Injustice Gang.

Il paradiso perduto[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Paradise Lost (part 1 & 2)
  • Diretto da: Dan Riba
  • Scritto da: Joseph Kuhr

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Wonder Woman, decide di tornare a Temyscira in preda a un attacco di nostalgia, per spiegare alla madre il perché della sua partenza. Arrivata sul posto scopre però che lo stregone Felix Faust ha tramutato tutte le sue sorelle in pietra ed ora medita di aprire le porte degli inferi per liberare Lord Hades. L'amazzone chiede allora aiuto alla lega per contrastare il feroce nemico, riuscendo nell'impresa e salvando il suo popolo, ma avendo trasgredito all'antica legge di non portare uomini su Temyscira viene a malincuore punita da Hippolita con l'esilio.

Il pianeta della guerra[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: War World (part 1 & 2)
  • Diretto da: Butch Lukic
  • Scritto da: Stan Berkowitz

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Superman e Martian Manhunter vengono catturati da un popolo extraterrestre, ma mentre J'onn riesce a fuggire Superman viene schiavizzato dal tirannico governatore Mongul e costretto a battersi in scontri gladiatori nell'arena per intrattenere il popolo. Lanterna Verde e l'Alata si fiondano al salvataggio.

La città delle scimmie[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lanterna Verde e Flash scoprono un piano di Gorilla Grodd per distruggere Gorilla City, una città nascosta abitata da Gorilla superintelligenti situata nel cuore dell'Africa. Grodd ha perfezionato un elmo che lo rende capace di controllare le menti altrui e lo usa per manipolare tutti gli abitanti di Central City rendendoli suoi schiavi, utilizzando poi un centro missilistico della suddetta per colpire Gorilla City, tocca ai due supereroi, aiutati da Solovar (capo della sicurezza di Gorilla City) impedire la realizzazione del infido progetto.

Un mistero di nome Aresia/Supremazia femminile[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Fury (part 1 & 2)
  • Diretto da: Butch Lukic
  • Scritto da: Stan Berkowitz

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un'amazzone di nome Aresia (nata nel mondo degli umani ma cresciuta a Temyscira) Assieme ad un gruppo di supercriminali diffonde per via aerea un virus letale che colpisce solamente gli uomini nel progetto di sterminarli e creare un mondo di sole donne.

Colleghi paralleli/La realtà è un'illusione[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La Justice League viene accidentalmente trasportata in un universo parallelo, qui trovano la Justice Guild d'America, Un gruppo di supereroi dei fumetti nel mondo della Justice League. Combattendo i supercriminali di questa dimensione però, scoprono che tutto in quel mondo è solo un'elaborata illusione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Il cavaliere delle tenebre[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: A Knight of Shadows (part 1 & 2)
  • Diretto da: Butch Lukic
  • Scritto da: Keith Damron

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'alter-ego di Jason Blood Etrigan il Demone, chiede assistenza alla Justice League per proteggere la Pietra Filosofale dalle grinfie della sua nemica ancestrale, Morgana (Morgaine le Fey).

Metamorfosi/Un mostro di bontà[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Metamorphosis (part 1 & 2)
  • Diretto da: Dan Riba
  • Scritto da: Len Uhley

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Rex Mason, vecchio amico di John Stewart che ora lavora per un imprenditore senza scrupoli, è vittima di un "incidente" che lo trasforma nell'uomo elementare Metamorpho.

Venti di guerra[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Savage Time (part 1,2 & 3)
  • Diretto da: Dan Riba e Butch Lukic
  • Scritto da: Stan Berkowitz

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tornati da una missione spaziale, la Justice League trova un mondo completamente cambiato - Risultato di un paradosso temporale che ha fatto sì che l'immortale Vandal Savage diventasse Führer durante la seconda guerra mondiale. Il gruppo torna allora indietro nel tempo per fermare l'ascesa di questo al potere, e incontra tutti gli eroi DC che nella Golden Age combattevano i Nazisti (come Le truppe americane, i Blackhawk, e Steve Trevor).L'unico membro non coinvolto nella missione è Batman, mentre tutti gli altri affronteranno e sconfiggeranno Vandal Savage mettendo fine al suo dominio. Tra i tanti altri, nell'episodio c'è un omaggio alla torcia della seconda guerra mondiale (quando Superman vola tra gli aerei nazisti e viene cosparso dalle fiamme) ed uno all'acclamata storia d'amore tra Diana e Steve Trevor.

Errori e inesattezze[modifica | modifica wikitesto]

Gli ultimi tre episodi presentano varie inesattezze storiche che non possono essere tutte ascritte al flusso del tempo inquinato:

  • Caen era uno degli obiettivi dello sbarco in Normandia il 6 giugno 1944, ma le truppe alleate raggiunsero il centro della città il 10 giugno.
  • Le truppe da combattimento nei pressi di Caen erano inglesi e canadesi, non americane. Lo sbarco americano fu ulteriormente verso ovest e non incluse Caen come obiettivo.
  • Tranne il Grumman XF5F-1 Skyrocket della Blackhawk, non si vede nessun aereo alleato in combattimento, Inoltre, durante la ritirata del D-Day, il solo aeromobile tedesco a comparire è il Messerschmitt Bf 109. Durante la battaglia reale, il Focke-Wulf Fw 190 vide un'azione significativa in Normandia ed era tecnicamente superiore non solo al Bf 109, ma anche agli XF5F-1 della Blackhawk.
  • La mappa sull'isola di Blackhawk indica la Corea del Nord e la Corea del Sud separate. In realtà, furono divise nel 1948. Nel 1944 erano ancora sotto il controllo giapponese.
  • Dopo la distruzione della fabbrica di motori jet, J'onn definisce la tecnologia come troppo avanzata per il tempo e dal futuro. In realtà, il Messerschmitt Me 262 era il primo combattente di getto al mondo ed era già in sviluppo da qualche tempo prima della sua distruzione nel 1944.
  • La storia si concentra principalmente sul fronte occidentale, parte degli americani, ma non menziona nessuna delle operazioni sovietiche, come l'operazione Bagration, che si verificò praticamente in contemporanea con l'invasione della Normandia e costò alla Germania considerevolmente più truppe.
  • Quando il generale Hoffman critica la guida militare di Vandal Savage in privato con Herman Goering, dice che il vecchio Führer era un po' matto, ma almeno aveva più rispetto per i suoi generali. Questo si scontra con i dati storici, poiché Adolf Hitler era famoso per la sua riverenza ai militari tedeschi (avendo servito durante la prima guerra mondiale) come un'istituzione, ma durante la guerra era famoso per l'insistenza di supervisionare personalmente diverse campagne dal suo quartier generale militare, piuttosto che lasciare i dettagli ai suoi generali più esperti, solitamente con conseguenze catastrofiche. I suoi due consiglieri militari più vicini, i feldmarescialli Wilhelm Keitel e Alfred Jodl, furono essenzialmente dei militari di carriera che effettuarono i suoi discutibili ordini militari senza commento o obiezione, e questi furono i principali motivi di Hitler a valutarli.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics