Justice League vs. the Fatal Five

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Justice League vs. the Fatal Five
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2019
Durata77 min
Genereanimazione, fantastico, azione, fantascienza, drammatico, avventura
RegiaSam Liu
SceneggiaturaEric Carrasco, Jim Krieg, Alan Burnett
Produttore esecutivoSam Liu, Amy McKenna
Casa di produzioneDC Comics, Warner Bros. Animation
MusicheMichael McCuistion, Lolita Ritmanis, Kristopher Carter
Doppiatori originali

Justice League vs. the Fatal Five è un film d'animazione per il mercato home video del 2019 diretto da Sam Liu. Il film fa parte della serie DC Universe Animated Original Movies, ed ambientato nel DC Animated Universe che narra dopo gli eventi della serie animata Justice League Unlimited.

La pellicola è incentrata sulla grande alleanza che formano due squadre come la Justice League e la Legione dei Supereroi, che dovranno aiutarsi per fermare i diabolici piani dei Fatal Five.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 31º secolo, Mano, Tharok e il Persuasore dei Fatal Five attaccano il quartier generale della Legione dei Supereroi per la loro sfera temporale. Starboy, Saturn Girl e Brainiac 5 cercano di trattenerli ma falliscono. Proprio come i cattivi attivano la sfera, Starboy salta su di loro e viene portato via. Arrivato nel XXI secolo sopra la Terra, Starboy innesca un boobytrap programmato da Brainiac 5, intrappolando i supercriminali all'interno della sfera in un campo di stasi. Starboy scende a Gotham City mentre la sfera finisce a Metropolis. Starboy scopre che la sua scorta di medicine, necessaria per stabilizzare la mente, è stata distrutta nel suo aspro atterraggio. Poiché la sua medicina non esiste ancora, il comportamento sempre più irregolare di Starboy lo fa arrestare da Batman e inviato al manicomio di Arkham. La macchina del tempo bloccata dalla stasi viene prelevata da Superman e portata al quartier generale della Justice League per essere analizzata.

Dieci mesi dopo, Jessica Cruz è alle prese con il trauma della sua quasi morte da parte di un assassino che ha ucciso i suoi amici, facendola temere di lasciare il suo appartamento. Alla sua ansia si aggiunge che un anello della Lanterna Verde l'ha scelta e che Wonder Woman continua a cercare di reclutarla nella Justice League. A Gotham, Miss Martian sta cercando di dimostrare a Batman di essere membro della Lega, ma la sua inesperienza si oppone alle sue buone intenzioni. Mentre cerca di svelare il segreto della strana sfera, Mister Terrific fa cadere il campo di stasi, liberando i suoi occupanti. Superman e Mister Terrific li combattono, ma Superman viene ferito dall'ascia del Persuasore e i supercriminali scappano.

La memoria di Starboy è gestita da un rapporto di notizie sulla lotta, e si scatena da Arkham. I membri della Justice League confrontano le note su questi misteriosi assalitori e scoprono che sono viaggiatori nel tempo. Da uno dei deliri di Starboy, Batman deduce che stanno cercando Jessica. Quando i tre supercriminali attaccano Jessica, Starboy viene in suo soccorso, seguito da Superman, Batman, Wonder Woman, Mister Terrific e Miss Martian, che li costringono a fuggire dopo una dura lotta. In seguito, Starboy e Jessica formano una stretta amicizia.

Per scoprire di più sul loro ospite dal futuro, Batman incarica Miss Martian di collegare telepaticamente le loro menti e Jessica ai ricordi di Starboy, imparando così a conoscere la Legione. Assistono a una battaglia tra la Legione dei Supereroi (Chameleon, Dawnstar, Tyroc, Mon-El, Shadow Lass e, in seguito Starboy, Saturn Girl e Brainiac 5) e i Fatal Five, che si concluse con la cattura dell'Imperatrice Smeraldo (l'amante di Mano), insieme con Validus; poiché non vi era alcuna prigione che potesse trattenerli nel 31º secolo, la Legione li portò al pianeta Oa nel passato. Al loro risveglio, la Lega riceve un ultimatum da Mano: Jessica o tutte le città americane saranno distrutte dalle bombe create da Tharok. I primi bombardamenti iniziano a Metropolis, costringendo la Justice League a trasferirsi. Lasciata alle spalle con Starboy nella Torre di Guardia, Jessica viene contattata da Tharok attraverso il suo anello, costringendola a arrendersi ai cinque supercriminali e consentire loro di entrare nelle celle della prigione di Oa. Nonostante l'interferenza di Kilowog e Salaak, l'Imperatrice Smeraldo e Validus vengono liberati, e quando Jessica reagisce, il Persuasore taglia il suo anello in due. Successivamente, l'Imperatrice Smeraldo fa in modo che il suo Occhio Smeraldo di Ekron rubi tutta l'energia della batteria di potenza centrale, e i Fatal Five tornano sulla Terra per recuperare la sfera del tempo.

Nel frattempo, Starboy scopre l'assenza di Jessica e informa la Lega. Gli eroi procedono verso la posizione della macchina del tempo, una base militare segreta degli Stati Uniti, dove i Fatal Five li costringono alla battaglia. La malvagia Imperatrice Smeraldo sottomette la Justice League e quindi avvia il suo diabolico piano per usare il potere della Lanterna per distruggere il sole della Terra, spazzare via l'umanità e quindi impedire la formazione della Legione a suo tempo. Su Oa, Jessica recupera la sua fede e determinazione, e recitando il suo giuramento, riassembla il suo anello di potere. Riportata nel suo appartamento vicino all'anello, Jessica vola alla base e impedisce ai Fatal Five di tornare alla propria epoca portando l'intera base su di loro, uccidendo definitivamente i cinque supercriminali.

Superman, Jessica e Starboy corrono dopo l'Occhio, ma sono troppo tardi per impedire che si tuffi nel sole. Mentre la stella si spacca, Starboy si sacrifica abbassandosi nel nucleo del sole e usando i suoi poteri per invertire il frazionamento. Nella scena finale mentre i membri della Justice League commemorano l'eroismo di Starboy, si uniscono alla Legione che è venuta dal futuro per onorare il loro compagno caduto. Batman garantisce anche l'ammissione di Miss Martian alla Lega per il suo coraggio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]