Melissa Gilbert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Melissa Gilbert alla cerimonia degli Emmy Awards 1991.

Melissa Ellen Gilbert (Los Angeles, 8 maggio 1964) è un'attrice, scrittrice e produttrice cinematografica statunitense, celebre per aver interpretato il ruolo della piccola Laura Ingalls nella serie televisiva statunitense La casa nella prateria, prodotta dal 1974 al 1983, e tratta, appunto, dai racconti autobiografici di Laura Ingalls Wilder.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Melissa Gilbert, attrice bambina, nella serie televisiva La casa nella prateria

Melissa Gilbert nacque a Los Angeles l'8 maggio 1964 dai giovanissimi Kathy Wood e David Darlington, che però la diedero subito in adozione, appena nata. Il giorno dopo venne adottata dall'attore e comico Paul Gilbert (nato Ed MacMahon) e da sua moglie, la ballerina e attrice Barbara Crane. Tre anni dopo circa, i due adottarono anche il piccolo Jonathan Gilbert, che qualche anno più tardi interpreterà Willie Oleson in La casa nella prateria.

Tuttavia, i genitori adottivi di Gilbert e Jonathan si separeranno nel 1972, quando la madre adottiva Barbara deciderà di sposare invece Harold Abeles, dal quale nel 1975 avrà una figlia biologica, Sara Rebecca Abeles, che diventerà anche lei attrice, tuttavia col nome di Sara Gilbert. Paul Gilbert morirà invece l'anno dopo, il 13 febbraio 1976.

Fin da quando aveva tre anni, Gilbert partecipò ad alcuni spot pubblicitari statunitensi, uno per tutti quello del cibo per cani insieme all'attore Lorne Greene, l'attore che interpretò Ben Cartwright in Bonanza, ovvero il padre di Little Joe, interpretato da un giovane Michael Landon, futuro Charles Ingalls in La casa nella prateria e produttore esecutivo della serie.

Fu utilizzata ancora come bambina molto piccola in qualche film secondario statunitense, nel periodo tra il 1967 e il 1973, quando in quell'anno fu scelta, all'età di 9 anni e fra più di 500 attrici bambine, per la parte di Laura Ingalls in La casa nella prateria[1].

Dopo la morte del padre adottivo Paul, Gilbert si affezionò molto a Michael Landon. Gilbert frequenterà le scuole medie di Los Angeles insieme alla stessa figlia di Landon, Leslie Landon. Tuttavia, dopo un litigio più in là negli anni, i due attori non si frequenteranno più per alcuni anni, ma nel 1990, saputo della malattia terminale dell'attore, Gilbert riprese i rapporti con Landon prima che morisse, e chiamando anche il suo secondo figlio Michael, proprio in ricordo del suo collega attore più caro.

Dopo il grande successo della Casa nella prateria, che interpretò per quasi un decennio e che le fruttò anche diversi premi, Gilbert continuò una fervida attività di attrice televisiva per poi prendere la carica di presidente degli Screen Actors Guild dal 2001 al 2005, e proseguire quindi anche come produttrice televisiva.

Dopo La casa nella prateria[modifica | modifica wikitesto]

Grazie a La casa nella prateria, Gilbert divenne una delle attrici giovani più famose al mondo già sul finire degli anni settanta. Nel 1981, a soli 17 anni, iniziò una intensa e particolarmente discussa relazione con Rob Lowe, all'epoca anch'egli minorenne. L'attrice dichiarò successivamente di aver intrapreso, altresì, varie relazioni sentimentali con gli attori Tom Cruise, John Cusack, Scott Baio e Billy Idol durante il fidanzamento con Lowe nei primi anni ottanta. Le nozze tra Gilbert e Lowe furono previste per l'estate 1987 quando lei annunciò di essere incinta, ma Lowe invece concluse il loro rapporto, e lei abortì qualche giorno dopo. Dal 1988 al 1992 l'attrice fu sposata con Bo Brinkman, cugino degli attori Randy e Dennis Quaid. Da questa unione è nacque il suo primo figlio, Dakota Paul (1º maggio 1989).

Il 1º gennaio 1995 invece, convolò a seconde nozze con l'attore Bruce Boxleitner. Dal matrimonio nacque il suo secondo figlio, Michael Garret (6 ottobre 1995). Anche questo matrimonio non funzionò, e Gilbert annunciò la separazione da Bruce il 1º marzo 2011, mentre il divorzio viene ufficializzato il 25 agosto dello stesso anno[2]. A metà degli anni novanta, inoltre, l'attrice cominciò a sottoporsi a vari interventi di chirurgia estetica e chirurgica al volto, compresa anche di una mastoplastica additiva[3], che lei ammise pubblicamente soltanto nel 2010, quando decise di farsi togliere le protesi al seno, e di interrompere definitivamente altri cicli di interventi estetici.

Nel 2012 partecipò alla versione statunitense di Ballando con le stelle, nel corso del quale subì un infortunio durante un ballo, con alcune settimane di prognosi sia alle gambe che alla testa. Nello stesso periodo, le crollò addosso un balcone presso una casa che stava affittando, aggravando così le sue già precarie condizioni di salute. Tuttavia, il 24 aprile dello stesso anno riuscì a sposarsi, per la terza volta, con l'attore Timothy Busfield, in una cerimonia presso Santa Barbara, in California.

Nel giugno 2015 finì sui giornali per un debito di circa 360 mila dollari con l'agenzia delle entrate federale statunitense IRS, mentre nel 2016 entrò in politica, nelle liste delle elezioni al Congresso del Partito Democratico del Michigan, ma dovette rinunciare, ammise, per motivi di salute dovuti agli incidenti che subì, appunto, nel programma televisivo.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Batman (Batman: The Animated Series ) - serie TV, 7 episodi (1992-1994)

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Melissa Gilbert è stata doppiata da:

Da doppiatrice è stata sostituita da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Kathy Garver e Fred Ascher, "X Child Stars: Where Are They Now?". Taylor Tread Publishing, 2016, pp. 193.
  • (EN) David Dye, Child and Youth Actors: Filmography of Their Entire Careers, 1914-1985. Jefferson, NC: McFarland & Co., 1988, p. 86.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN34047906 · ISNI (EN0000 0000 7839 2236 · LCCN (ENno96013709 · BNF (FRcb13935865r (data) · BNE (ESXX1142417 (data) · NDL (ENJA01233390 · WorldCat Identities (ENlccn-no96013709