Arrow (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arrow
Arrow 2012.png
Logo della serie televisiva
Titolo originaleArrow
PaeseStati Uniti d'America
Anno2012 – in produzione
Formatoserie TV
Genereazione, avventura, drammatico
Stagioni6
Episodi138
Durata43 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreGreg Berlanti, Marc Guggenheim, Andrew Kreisberg
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
ProduttoreJoseph Patrick Finn
Produttore esecutivoGreg Berlanti, Marc Guggenheim, Andrew Kreisberg, Carl Ogawa, Melissa Kellner Barman, Wendy Mericle, Jennifer Lence, Moira Kirland, Jon Fallace, Drew Z. Greenberg, Jennifer Lange, David Nutter
Casa di produzioneWarner Bros. Television, Berlanti Television, DC Comics
Prima visione
Prima TV originale
Dal10 ottobre 2012
Alin corso
Rete televisivaThe CW
Prima TV in italiano
Dall'11 marzo 2013
Alin corso
Rete televisivaItalia 1 (st. 1-5)
Premium Action (st. 6+)
Premium Action (sottotitoli st. 1-5)
Opere audiovisive correlate
Spin-offThe Flash
Vixen (webserie animata)
Legends of Tomorrow

Arrow è una serie televisiva statunitense creata da Greg Berlanti, Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg in onda sul canale The CW, basata sul personaggio di Freccia Verde, supereroe protagonista di una serie di fumetti pubblicata da DC Comics. Si tratta della prima serie dell'Arrowverse, ed ha avuto due spin-off: The Flash e Legends of Tomorrow, entrambe inserite nel medesimo universo. Gli showrunner della serie sono Greg Berlanti, Andrew Kreisberg e Marc Guggenheim.

La serie è incentrata su Oliver Queen, interpretato da Stephen Amell, che, dopo aver passato cinque anni su un'isola deserta, fa ritorno a Starling City nei panni del giustiziere mascherato Green Arrow. Fanno parte del cast principale anche Emily Bett Rickards, David Ramsey, Willa Holland, Paul Blackthorne, Katie Cassidy, Colin Donnell, Manu Bennett, Colton Haynes, John Barrowman, Susanna Thompson, Echo Kellum, Josh Segarra, Rick Gonzalez e Juliana Harkavy. La serie è principalmente girata a Vancouver, nella Columbia Britannica, in Canada.

Viene trasmessa dal 10 ottobre 2012 sul canale The CW.[1] In Italia, la prima stagione è stata trasmessa in prima visione su Italia 1 dall'11 marzo[2] al 27 maggio 2013. Dal 10 gennaio al 9 giugno 2014, è andata in onda la seconda stagione su Italia 1, anche se precedentemente la versione sottotitolata in italiano della stessa stagione era stata trasmessa dal 22 ottobre 2013 su Premium Action. Dal 20 gennaio al 23 giugno 2015, è stata trasmessa in prima tv assoluta la terza stagione su Italia 1, anche se precedentemente la versione sottotitolata in italiano della stessa stagione era stata trasmessa dal 20 ottobre 2014 su Premium Action. La quarta stagione è stata trasmessa su Italia 1 dal 12 gennaio 2016, anche se la versione sottotitolata in italiano è stata trasmessa a partire dal 23 dicembre 2015 su Premium Action.[3][4] Anche la quinta stagione è stata trasmessa da Italia 1 e la versione sottotitolata su Premium Action. Dalla sesta stagione, la serie andrà in onda in prima visione assoluta su Premium Action dal 5 febbraio 2018.[5] Il 3 aprile 2018 la serie è stata rinnovata per una settima stagione.[6]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Arrow (prima stagione).
(EN)

« My name is Oliver Queen. For five years, I was stranded on an island with only one goal-- Survive. Now I will fulfill my father's dying wish-- to use the list of names he left me and bring down those who are poisoning my city. To do this, I must become someone else. I must become something else. »

(IT)

« Il mio nome è Oliver Queen. Per cinque anni sono rimasto bloccato su un'isola con un solo obiettivo: sopravvivere. Ora esaudirò i desideri di mio padre in punto di morte: userò la lista di nomi che mi ha lasciato e colpirò tutti quelli che stanno avvelenando la mia città. Per fare questo devo diventare qualcun altro, devo diventare qualcos'altro. »

(Prologo di apertura di ogni episodio della prima stagione)

La prima stagione si concentra su Oliver che, tornato a Starling City dopo cinque anni trascorsi su un'isola deserta riaccende le sue relazioni e trascorre le sue notti a caccia di criminali benestanti nei panni di un vigilante incappucciato, seguendo una lista lasciatagli da suo padre su cui sono segnati i nomi dei principali uomini che hanno "tradito la sua città". Scopre la cospirazione di Malcolm Merlyn per distruggere "The Glades", la parte più povera della città che è stata sopraffatta dal crimine. John Diggle e Felicity Smoak assistono Oliver nella sua crociata. Oliver si ricongiunge anche con l'ex ragazza, Laurel Lance, che è ancora arrabbiata per il suo ruolo nella presunta morte della sorella Sara. La prima stagione presenta inoltre flashback di quando Oliver si trovava sull'isola, e di come lo ha cambiato.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Arrow (seconda stagione).
(EN)

« My name is Oliver Queen. After five years on a hellish island, I have come home with only one goal-- to save my city. But to do so, I can't be the killer I once was. To honor my friend's memory, I must be someone else. I must be something else. »

(IT)

« Il mio nome è Oliver Queen. Dopo cinque anni su un'isola infernale, sono tornato con un solo obiettivo: salvare la mia città. Per farlo non posso più essere un assassino. Per onorare la memoria del mio amico Tommy, devo diventare qualcun altro, devo diventare qualcos'altro. »

(Prologo di apertura di ogni episodio della seconda stagione)

Nella seconda stagione, Oliver ha promesso di fermare la criminalità senza uccidere criminali, dopo la morte del suo amico Tommy. La sua famiglia ed i suoi amici vengono attaccati da Slade Wilson, un uomo che Oliver aveva conosciuto sull'isola e che ora torna per distruggere tutto ciò che è importante per Oliver. Quest'ultimo accetta l'aiuto dell'aspirante vigilante Roy Harper, e inizia a ricevere assistenza dal padre di Laurel, il detective Quentin Lance. Oliver ottiene anche un altro alleato: una misteriosa donna vestita di nero, che alla fine si rivela essere la sorella di Laurel, Sara Lance, che, come Oliver, è sopravvissuta al suo inferno in mare dopo che lo yacht era affondato anni fa. I flashback di questa stagione raffigurano il tempo di Oliver sull'isola con Slade, Sara e l'arciere Shado.

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Arrow (terza stagione).
(EN)

« My name is Oliver Queen. After five years in hell, I have come home with only one goal-- to save my city. Now others have joined my crusade. To them, I'm Oliver Queen. To the rest of Starling City, I am someone else. I am something else. »

(IT)

« Il mio nome è Oliver Queen. Dopo cinque anni all'inferno, sono tornato con un solo obiettivo: salvare la mia città. Altri si sono uniti alla mia crociata, per loro sono Oliver Queen, ma per il resto di Starling City sono qualcun altro, sono qualcos'altro. »

(Prologo di apertura di ogni episodio della terza stagione)

Nella terza stagione, Arrow è diventato un eroe pubblico nella città di Starling City dopo la sconfitta di Slade Wilson. La Queen Consolidated viene venduta al ricco uomo d'affari, scienziato e aspirante eroe Ray Palmer. Oliver lotta per riunire la sua famiglia, viene coinvolto in un conflitto con Ra's al Ghul e un vecchio nemico ritorna. Dopo un tragico evento, la morte della sorella Sara, Laurel si propone di seguire le sue orme come Black Canary. Diggle lotta con il suo nuovo ruolo di padre di famiglia, dato che Oliver non vuole più John sul campo dopo la nascita di sua figlia. Nel frattempo, Felicity inizia una nuova carriera come vicepresidente alle Palmer Technologies (ex Queen Consolidated). Nei flashback, Oliver è costretto a lavorare per la leader dell'A.R.G.U.S., Amanda Waller, ad Hong Kong; lui e Tatsu Yamashiro lavorano insieme per fermare il generale corrotto Matthew Shrieve, il cui obiettivo è quello di scatenare un agente patogeno mortale, che alla fine Ra's al Ghul ottiene nel presente.

Quarta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Arrow (quarta stagione).
(EN)

« My name is Oliver Queen. After five years in hell, I returned home with only one goal-- to save my city. But my old approach wasn't enough. I had to become someone else. I had to become something else. I had to become the Green Arrow. »

(IT)

« Il mio nome è Oliver Queen. Dopo cinque anni all'inferno, sono tornato con un solo obbiettivo: salvare la mia città. Ma quello che ho fatto non è bastato. Sono dovuto diventare qualcun altro. Sono dovuto diventare qualcos'altro. Ora sono Green Arrow. »

(Prologo di apertura di ogni episodio della quarta stagione)

Nella quarta stagione, Oliver diventa "Green Arrow". Lui ed i suoi alleati combattono contro l'organizzazione terroristica H.I.V.E., diretta dal mistico Damien Darhk, che sta attaccando Star City (ex Starling City). Nel corso della stagione, John Diggle scopre che suo fratello Andy è vivo ed è diventato un soldato dell'H.I.V.E.; Thea lavora a fianco di Oliver con lo pseudonimo di "Speedy", ma deve lottare per controllare il suo carattere violento; e apprendendo dell'esistenza del mistico Pozzo di Lazzaro, presso Nanda Parbat, Laurel elabora un piano per far risorgere sua sorella Sara. La vita di Oliver nei panni di Green Arrow e il suo rapporto con Felicity sono complicati sia dalla sua corsa per diventare sindaco, sia dalla rivelazione che è padre di William, un ragazzo di nove anni. Oliver alla fine scopre che Damien ha in programma di far esplodere le armi nucleari e di governare un nuovo mondo sulle ceneri della Terra. Nei flashback, Oliver torna a Lian Yu per infiltrarsi nell'organizzazione Shadowspire per conto della Waller, dove ha il suo primo incontro con l'idolo mistico Kushu, usato da Darhk nel presente per ottenere i poteri.

Quinta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Arrow (quinta stagione).
(EN)

« My name is Oliver Queen. After five years in hell, I returned home with only one goal-- to save my city. Today I fight that war on two fronts. By day, I lead Star City as its Mayor. But by night, I am someone else. I am something else. I am the Green Arrow. »

(IT)

« Mi chiamo Oliver Queen. Dopo cinque anni di inferno sono tornato con un solo obiettivo: salvare la mia città. Combatto questa guerra su due fronti. Di giorno sono alla guida di Star City come sindaco. Ma di notte sono qualcun altro. Sono qualcos'altro. Io sono Green Arrow. »

(Prologo di apertura di ogni episodio della quinta e sesta stagione)

Nella quinta stagione, Oliver arruola ed allena i giovani eroi "Wild Dog", "Mister Terrific", "Artemis" e "Ragman" nella sua guerra al crimine dopo la morte di Laurel e le dimissioni di Thea. Successivamente recluta una nuova Black Canary: la metaumana e l'ex detective della polizia Dinah Drake. Sostenuto dai nuovi alleati, Oliver cerca di bilanciare il vigilantismo con il suo nuovo ruolo di sindaco. È anche minacciato dal misterioso e mortale cattivo Prometheus, che ha un legame con il passato di Oliver. Nei flashback, Oliver si unisce alla Bratva in Russia per assassinare Konstantin Kovar. Lì, incontra e viene addestrato da una delle figlie di Ra's al Ghul, Talia al Ghul, per diventare un arciere incappucciato, prima di tornare a Lian Yu.

Sesta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Arrow (sesta stagione).
(EN)

« My name is Oliver Queen. After five years in hell, I returned home with only one goal-- to save my city. Today I fight that war on two fronts. By day, I lead Star City as its Mayor. But by night, I am someone else. I am something else. I am the Green Arrow. »

(IT)

« Mi chiamo Oliver Queen. Dopo cinque anni di inferno sono tornato con un solo obiettivo: salvare la mia città. Combatto questa guerra su due fronti. Di giorno sono alla guida di Star City come sindaco. Ma di notte sono qualcun altro. Sono qualcos'altro. Io sono Green Arrow. »

(Prologo di apertura di ogni episodio della quinta e sesta stagione)

Nella sesta stagione, in seguito alla battaglia su Lian Yu, Oliver deve bilanciare la sua identità di Green Arrow, essere il sindaco ed essere padre di William. Allo stesso tempo, nuovi nemici emergono, ciascuno con legami personali ai membri del Team Arrow: Ricardo Diaz, Cayden James, il fondatore di Helix, e Black Siren, il doppelgänger di Laurel di Terra-2 e Vigilante, accomunati dal desiderio di vendetta verso Green Arrow. Nel frattempo Rene, minacciato da Samantha Watson che non avrebbe più rivisto la figlia Zoe, decide di testimoniare contro Oliver causando la sua cacciata dal Team. Anche Dinah e Curtis lasciano il Team, dopo aver scoperto che Oliver li teneva sotto controllo per scoprire il traditore e insieme fonderanno un nuovo team. Alla fine della stagione Oliver, in cambio dell'aiuto dell'FBI nella lotta contro Ricardo Diaz, rivelerà al mondo di essere Green Arrow, venendo imprigionato.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 23 2012-2013 2013
Seconda stagione 23 2013-2014 2014
Terza stagione 23 2014-2015 2015
Quarta stagione 23 2015-2016 2016
Quinta stagione 23 2016-2017 2017
Sesta stagione 23 2017-2018 2018
Settima stagione - 2018-2019 2019

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Arrow.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Arrow è stato sviluppato da Greg Berlanti, Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg, mentre l'episodio pilota è stato diretto da David Nutter.

La serie è stata acquistata da The CW Television Network l'11 maggio 2012,[9] e viene trasmessa dal 10 ottobre 2012.[1] In data 22 ottobre 2012, tramite il suo account Twitter, Stephen Amell conferma che il network CW ha ordinato l'intera prima stagione dopo gli ottimi ascolti dei primi 2 episodi. L'11 febbraio 2013 The CW ha rinnovato la serie per una seconda stagione che è stata trasmessa a partire dal 9 ottobre 2013.[10] A occuparsi della fotografia di alcuni degli episodi è Gordon Verheul, che aveva in precedenza lavorato a numerose puntate di Smallville[11].

Il 13 febbraio 2014, The CW ha rinnovato la serie per una terza stagione,[12] mentre nei mesi seguenti è stata annunciata la produzione dello spin-off The Flash, ispirato dal personaggio di Flash. La produzione ha poi svelato, durante il Comic-Con Internazionale 2014 di San Diego, che la terza stagione prenderà il via negli Stati Uniti l'8 ottobre 2014[13]. L'11 gennaio 2015 la serie è stata rinnovata per una quarta stagione che sarà trasmessa a partire dal 7 ottobre 2015.[14][15] L'11 marzo 2016 la serie viene rinnovata per la quinta stagione. L'8 gennaio 2017, The CW ha rinnovato la serie per una sesta stagione[16], in onda dal 12 ottobre 2017. Il 2 aprile 2018, la rete ha rinnovato la serie per una settima stagione, che andrà in onda in America nell'autunno 2018.

Crossover[modifica | modifica wikitesto]

I personaggi, condividendo lo stesso universo, appaiono anche in alcuni episodi della serie The Flash; inoltre nella quarta stagione c'è stato un episodio crossover con la serie Constantine, dove fa la sua comparsa il protagonista, Matt Ryan. Inoltre nel primo episodio della quarta stagione, durante uno nei numerosi flashback del protagonista, lo si può vedere intento a chiacchierare con Amanda Waller in un bar a Coast City. All'inizio della scena viene inquadrato un uomo con indosso una giacca di pelle e la targhetta "Jordan"; questo è un probabile riferimento ad Hal Jordan, l'alter ego di Lanterna Verde, ulteriore personaggio della DC Comics. In seguito ad una manipolazione della Waller, Oliver tornerà sull'isola e lì avrà il suo primo incontro con Constantine e il mondo del soprannaturale.

Nella quarta stagione un doppio episodio incrociato con The Flash fa da pilota per la serie Legends of Tomorrow

È stato girato anche c'è un mega-crossover tra Arrow (5ª stagione), The Flash (3ª stagione), Legends of Tomorrow (2ª stagione) e il telefilm Supergirl (2ª stagione), che è ambientato nello stesso universo narrativo ma su un'altra dimensione, la Terra-18; la storia si divide in 4 puntate divise tra i rispettivi telefilm, e vede i personaggi affrontare una razza aliena nota come Dominatori. L'anno successivo un nuovo crossover porta team Arrow, team Flash e Supergirl su un'altra Terra (Terra-X), dove i loro doppelganger fanno parte di una dittatura di stampo nazista (di cui fa parte anche Eobard Thawne/Anti-Flash, ma con le sembianze di Harrison Wells).

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Per promuovere la serie, DC Comics ha prodotto un fumetto di anteprima di dieci pagine per il San Diego Comic-Con del 2012, scritto da Kreisberg, illustrato da Omar Francia, e con una copertina realizzata dall'artista Mike Grell. Il team di produzione della serie televisiva considera il fumetto un'opera che condivide lo stesso canone della serie. Kreisberg ha detto, rivolgendosi a chi ne avesse ottenuto una copia: «Tenetela stretta e, col progredire della serie, l'apprezzerete sempre di più».[17]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti d'America la serie riceve critiche positive con una votazione di 73/100 da parte dei critici e una buona accoglienza da parte del pubblico con una votazione di 7.8/10 su Metacritic e di 8.1/10 su IMDb.[18][19]. La serie fa registrare ottimi ascolti al network The CW con ascolti che non otteneva da tre anni[20]. Anche in Italia la serie riceve un'ottima accoglienza, risultando la serie più vista nel 2013 con picchi di oltre 3 milioni e 400 mila spettatori e oltre il 12.5% di share, spingendo il protagonista Stephen Amell a ringraziare i fan italiani su Twitter[21].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

DVD e Blu-ray[modifica | modifica wikitesto]

In Italia la serie è stata inizialmente pubblicata solo in formato DVD, successivamente è stata pubblicata in Blu-ray la quinta stagione (il 22 novembre 2017) e poi le prime quattro (il 14 febbraio 2018)[22].

Stagione completa Date di uscita
Regione 1 Regione 2 (Italia) Regione 2 (Regno Unito) Regione 4
1a 17 settembre 2013[23] 18 settembre 2013 23 settembre 2013[24] 2 ottobre 2013
2a 16 settembre 2014[25] 18 settembre 2014[26] 15 settembre 2014[27] 3 dicembre 2014[28]
3a 22 settembre 2015[29] 23 settembre 2015[30] 28 settembre 2015[31] 23 settembre 2015
4a 30 agosto 2016[32] 17 novembre 2016[33] 5 settembre 2016[34] 7 settembre 2016
5a 19 settembre 2017[35] 22 novembre 2017[36] 11 settembre 2017[37] TBA

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Accolades[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Categoria Nominato/i Risultato
2012 Satellite Awards[38] Satellite Award for Best Television Series – Genre Arrow Candidato/a
IGN Awards[39] Best TV Hero Stephen Amell/Arrow Candidato/a
2013 People's Choice Awards[40] Favorite New TV Drama Arrow Candidato/a
Leo Awards[41][42] Best Dramatic Series Joseph Patrick Finn, Greg Berlanti, Marc Guggenheim, Andrew Kreisberg, Melissa Kellner Berman, Drew Greenberg, Jennifer Lence, Wendy Mericle, Carl Ogawa Candidato/a
Cinematography Glen Winter ("Pilot") Vincitore/trice
Gordon Verheul ("Lone Gunman") Candidato/a
Best Visual Effects Jean-Luc Dinsdale, Pauline Burns, Andrew Orloff, Dave Gauthier ("Burned") Vincitore/trice
Best Production Design Richard Hudolin ("Pilot") Vincitore/trice
Best Casting Coreen Mayrs, Heike Brandstatter ("An Innocent Man") Candidato/a
Best Stunt Coordination J.J. Makaro ("Pilot") Vincitore/trice
J.J. Makaro ("Vertigo") Candidato/a
NewNowNext Awards[43] Best New Indulgence Arrow Candidato/a
Cause You're Hot Stephen Amell Candidato/a
Saturn Awards[44] Best Youth-Oriented Series on Television Arrow Candidato/a
Teen Choice Awards[45] Choice TV Show: Fantasy/Sci-Fi Arrow Candidato/a
Choice TV Breakout Show Arrow Candidato/a
Choice TV Actor: Fantasy/Sci-Fi Stephen Amell Candidato/a
Choice TV Breakout Star Stephen Amell Candidato/a
Choice TV Actress: Fantasy/Sci-Fi Katie Cassidy Candidato/a
Canadian Society of Cinematography Awards[46] Cinematographer Awards for TV Drama Cinematography Glen Winter csc, Arrow ("Pilot") Vincitore/trice
Broadcast Music, Inc.[47] BMI Television Music Awards Blake Neely Vincitore/trice
2014 IGN Awards[48] Best TV Hero Stephen Amell/Arrow 2nd Place
People's Choice Awards[49] Favorite Sci-Fi/Fantasy TV Actor Stephen Amell Candidato/a
Satellite Awards[50] Satellite Award for Best Television Series – Genre Arrow Candidato/a
Saturn Awards[51] Best Youth-Oriented Series on Television Arrow Candidato/a
Leo Awards[52] Program Greg Berlanti, Joseph P. Finn, Marc Guggenheim, Andrew Kreisberg, Wendy Mericle[53] Candidato/a
Cinematography Gordon Verheul ("Sacrifice") Candidato/a
Make-Up Danielle Fowler ("Keep Your Enemies Closer") Candidato/a
Stunt Coordination J. J. Makaro ("The Scientist") Candidato/a
Lead Performance – Male Stephen Amell ("Crucible") Candidato/a
Lead Performance – Female Emily Bett Rickards ("Three Ghosts") Candidato/a
Constellation Awards[54] Best Male Performance in a 2013 Science Fiction Television Episode Stephen Amell ("The Odyssey") Candidato/a
Best Science Fiction Television Series of 2013 Arrow Candidato/a
Teen Choice Awards[55] Choice TV Show: Fantasy/Sci-Fi Arrow Candidato/a
Choice TV Female Breakout Star[56] Emily Bett Rickards Candidato/a
Young Hollywood Awards[57] Super Superhero Stephen Amell Candidato/a
2015 Saturn Awards[58] Best Superhero Adaption Television Series Arrow Candidato/a
Leo Awards[59]
Cinematography C. Kim Miles ("Blind Spot") Candidato/a
Costume Design Maya Mani ("Suicide Squad") Candidato/a
Lead Performance – Female Emily Bett Rickards ("Left Behind") Candidato/a
Teen Choice Awards[60] Choice TV Show: Sci-Fi/Fantasy Arrow Candidato/a
Choice TV Actor: Sci-Fi/Fantasy Stephen Amell Candidato/a
Choice TV Actress: Sci-Fi/Fantasy Emily Bett Rickards Candidato/a
Choice TV Liplock Stephen Amell & Emily Bett Rickards Candidato/a
Choice TV Villain Matt Nable Candidato/a
PRISM Awards[61] Performance in a Drama Multi-Episode Storyline Katie Cassidy Vincitore/trice
MTV Fandom Awards[62] Ship Of The Year Stephen Amell & Emily Bett Rickards Vincitore/trice
2016 People's Choice Awards[63] Favorite Network TV Sci-Fi/Fantasy Arrow Candidato/a
Saturn Awards[64] Best Superhero Adaptation Television Series Arrow Candidato/a
Teen Choice Awards Choice TV Show: Fantasy/Sci-Fi Arrow Candidato/a
Choice TV Actress: Fantasy/Sci-Fi Emily Bett Rickards Candidato/a
Choice TV: Liplock Stephen Amell & Emily Bett Rickards Candidato/a
MTV Fandom Awards[65] Ship Of The Year Stephen Amell & Emily Bett Rickards Vincitore/trice
2017 People's Choice Awards[66] Favorite Network TV Sci-Fi/Fantasy Arrow Candidato/a
Saturn Awards[67] Best Superhero Adaptation Television Series Arrow Candidato/a
MTV Movie & TV Awards[68] Best Hero Stephen Amell Candidato/a
Leo Awards[69] Best Lead Performance by a Female in a Dramatic Series Emily Bett Rickards Candidato/a
Best Cinematography in a Dramatic Series Shamus Whiting-Hewlett Candidato/a
Best Stunt Coordination in a Dramatic Series Curtis Braconnier, Eli Zagoudakis Vincitore/trice
Teen Choice Awards[70] Choice TV Actor: Action Stephen Amell Candidato/a
Choice TV Actress: Action Emily Bett Rickards Candidato/a
Choice TV Show: Action Arrow Candidato/a
Choice TV Villain Josh Segarra Candidato/a
2018 Teen Choice Awards Choice TV Show: Action Arrow|style="text-align:center; background:#FDD; vertical-align:middle" class="table-no2"|Candidato/a
Choice TV Actor: Action Stephen Amell|style="text-align:center; background:#FDD; vertical-align:middle" class="table-no2"|Candidato/a
Choice TV Actress: Action Emily Bett Rickards|style="text-align:center; background:#FDD; vertical-align:middle" class="table-no2"|Candidato/a
Choice TV Ship Stephen Amell e Emily Bett Rickards Candidato/a

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

La DC Comics lancia una serie regolare dal titolo Arrow il 28 novembre 2012[71]. I testi sono di Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg mentre i disegni sono di Mike Grell, Jorge Jimenez e Sergio Sandoval[71]. Lo scopo della serie è di riprendere le tematiche e i personaggi della serie televisiva per proporli ai lettori di fumetti o ai neofiti che si avvicinano al personaggio grazie alla visione del programma[71]. La serie non è infatti inserita nella continuity dell'Universo DC e non ha legami con la serie Green Arrow, rilanciata dalla DC all'interno del progetto The New 52. Il protagonista è sempre Oliver Queen/Green Arrow ma il contesto e i personaggi subiscono variazioni più o meno marcate per quanto riguarda l'aspetto, le origini e la caratterizzazione.

Nel 2016 parte una nuova serie distribuita digitalmente, Arrow: the Dark Archer, incentrata sui trascorsi di Malcolm Merlin prima di tornare a Starling e diventare il villain della prima stagione.

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Il doppio episodio della seconda stagione Lo scienziato e I tre fantasmi, è stato il backdoor pilot della serie spin-off The Flash, che viene trasmesso dal 7 ottobre 2014. Il protagonista, Grant Gustin, interpreta la parte di Barry Allen/Flash.

Nel 2015 la The CW aveva annunciato anche la collaborazione con la DC Comics: è in corso la realizzazione di una nuova serie animata, Vixen. La particolarità di questa serie è che, nonostante sia animata, sarà ambientata nello stesso universo di Arrow e Flash, una sorta di spin-off della serie originaria.

Nel 2016 ha avuto inizio la programmazione del secondo spin-off live action della serie Legends of Tomorrow, che vedrà come protagonisti Brandon Routh e Caity Lotz, già apparsi in Arrow nei rispettivi ruoli di Ray Palmer e Sara Lance, insieme a Victor Garber, apparso in The Flash, nel ruolo di Martin Stein.

Inoltre è presente anche uno spin-off con la serie NBC Constantine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Carina Adly MacKenzie, CW announces 2012 season premiere dates: Why do 'The Vampire Diaries,' 'Supernatural' and more start late?, Zap2it, 28 giugno 2012. URL consultato il 28 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2012).
  2. ^ Alessandra, Arrow dall'11 marzo su Italia 1!, in badtv.it, 26 febbraio 2013. URL consultato il 28 febbraio 2013.
  3. ^ THE FLASH - ARROW, in mediaset.it. URL consultato il 31 dicembre 2015.
  4. ^ Calendario serie TV Mediaset, in QuiMediaset, 23 giugno 2015. URL consultato il 1º novembre 2015.
  5. ^ Arrow, la sesta stagione della serie tv è su Mediaset Premium, in mediasetpremium.it.
  6. ^ The CW rinnova Arrow, The Flash, Supernatural e altre 7 serie tv, in ComingSoon.it, 3 aprile 2018. URL consultato l'8 aprile 2018.
  7. ^ Willa Holland viene accreditata come membro del cast regolare fino al sedicesimo episodio della sesta stagione.
  8. ^ Non viene accreditata.
  9. ^ (EN) Lesley Goldberg, Lacey Rose, CW's 'Carrie Diaries,' 'Arrow,' 'Cult,' 'First Cut,' 'Beauty and the Beast' Ordered to Series, The Hollywood Reporter, 11 maggio 2012. URL consultato il 21 maggio 2012.
  10. ^ (EN) Matt Webb Mitovich, The CW Orders Early Renewals for Supernatural, The Vampire Diaries and Arrow, in tvline.com, 12 febbraio 2013. URL consultato l'11 febbraio 2013.
  11. ^ http://www.lospaziobianco.it/77029-arrow-gordon-verhuel-direttore-fotografia
  12. ^ Amanda Kondolojy, 'Reign', 'Arrow', 'Supernatural', 'The Originals' & 'The Vampire Diaries' Renewed by The CW, TV By The Numbers, 13 febbraio 2014. URL consultato il 13 febbraio 2014.
  13. ^ Ra's al Ghul nell'Extended Trailer di Arrow Terza Stagione
  14. ^ Matt Webb Mitovich, The CW Renews Arrow, Supernatural, The 100, Reign, Jane and 3 Others, TVLline, 11 gennaio 2015. URL consultato il 30 agosto 2015.
  15. ^ Arrow, Season 4 of #Arrow premieres Wednesday, October 7 at 8/7c! #CWFallPremieres, Twitter, 24 giugno 2015. URL consultato il 30 agosto 2015.
  16. ^ Matt Webb Mitovich, Matt Webb Mitovich, The CW Renews The Flash, Supernatural, Crazy Ex and 4 Others, su TVLine, 8 gennaio 2017. URL consultato il 12 gennaio 2017.
  17. ^ Danny Spiegel. (EN) "Arrow" Targets San Diego TV Guide, pagina 10, 16 luglio 2012.
  18. ^ Arrow season 1
  19. ^ Arrow rating
  20. ^ Arrow Ratings Hit The Mark for CW Stephen Amell Talks Production
  21. ^ Serie tv più viste del 2013: al primo posto c'è Arrow, al terzo Elementary. Secondo Ncis (con una replica)
  22. ^ Arrow – Le prime quattro stagioni disponibili per la prima volta in Blu-ray], su warnerbros.it. URL consultato il 22 febbraio 2018.
  23. ^ Arrow: The Complete First Season (Blu-ray 2013)
  24. ^ Arrow - Season 1 (Blu-ray)
  25. ^ Arrow - Warner Shot Over an Announcement for 'The Complete 2nd Season' Blu-ray Disc and DVD versions will leap into stores this September, su tvshowsondvd.com. URL consultato l'11 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2014).
  26. ^ Arrow – La seconda stagione completa in arrivo il 18 settembre in DVD
  27. ^ Arrow - Season 2 (Blu-ray)
  28. ^ Arrow: Season 2 (Blu-Ray + Ultraviolet) Australian Release Date Archiviato il 29 luglio 2014 in Internet Archive.
  29. ^ Arrow - Season 3 (DVD), su tvshowsondvd.com. URL consultato il 26 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 16 marzo 2017).
  30. ^ Arrow - La Terza Stagione Completa disponibile dal 23 settembre in DVD
  31. ^ Arrow - Season 3 (Blu-ray): Amazon.co.uk
  32. ^ Arrow: Season 4 [Blu-ray], su amazon.com. URL consultato il 14 luglio 2016.
  33. ^ Arrow - La Quarta Stagione completa finalmente in Home Video
  34. ^ Arrow - Season 4 [DVD], su amazon.co.uk. URL consultato il 14 luglio 2016.
  35. ^ Arrow: The Complete Fifth Season [Blu-ray], su amazon.com. URL consultato il 27 luglio 2017.
  36. ^ Arrow, la Quinta Stagione, e Supergirl, la seconda Stagione, ora disponibili in edizioni Blu-ray e DVD], su warnerbros.it. URL consultato il 22 novembre 2017.
  37. ^ Arrow - Season 5 [DVD] [2017], su amazon.co.uk. URL consultato il 27 luglio 2017.
  38. ^ 2012 Winners, su International Press Academy. URL consultato il 25 maggio 2013.
  39. ^ 2012 IGN Best TV Hero, IGN. URL consultato il 15 luglio 2015.
  40. ^ 2013 People's Choice Awards: Winners and Nominees, Peope's Choice. URL consultato il 15 luglio 2015.
  41. ^ Leo Awards Past Winners 2013, LeoAwards.com. URL consultato il 15 febbraio 2015.
  42. ^ Leo Awards 2013 Nominees, LeoAwards.com. URL consultato il 15 febbraio 2015.
  43. ^ 2013 Logo NewNowNext Awards: And The Nominees Are.... URL consultato il 25 maggio 2013.
  44. ^ The 39th Saturn Award Nominations. URL consultato il 25 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2010).
  45. ^ TC News. URL consultato il 25 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2014).
  46. ^ Canadian Society of Cinematography Awards Nominees 2013, Canadian Society of Cinematographers. URL consultato il 15 febbraio 2015.
  47. ^ (May 16, 2013), "Cliff Martinez and Top Composers Honored at the 2013 BMI Film & TV Awards," BMI. Retrieved December 13, 2016
  48. ^ "Best TV Hero ," IGN. Retrieved December 13, 2016
  49. ^ The 40th People's Choice Awards. URL consultato il 12 novembre 2013.
  50. ^ 2014 Winners. URL consultato il 12 maggio 2014.
  51. ^ The 40th Saturn Award Nominations, in Variety. URL consultato il 28 marzo 2014.
  52. ^ 2014 Winners, in Leo Awards. URL consultato l'11 giugno 2014.
  53. ^ 2014 Nominations, in Leo Awards. URL consultato il 26 aprile 2014.
  54. ^ Nominations, in Constellation Awards. URL consultato il 12 maggio 2014.
  55. ^ FIRST WAVE OF 'TEEN CHOICE 2014' NOMINEES ANNOUNCED, in Teen Choice Awards, 18 giugno 2014. URL consultato il 18 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2014).
  56. ^ Second Wave of Nominations for 'Teen Choice 2014' Announced, in TVbythenumbers, 18 luglio 2014. URL consultato il 18 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2015).
  57. ^ YHA Nominees list, in Young Hollywood Awards, 28 giugno 2014. URL consultato il 28 giugno 2014.
  58. ^ 2015 Saturn Awards: Captain America: Winter Soldier, Walking Dead lead nominees, su Entertainment Weekly. URL consultato il 22 aprile 2015.
  59. ^ 2015 Nominees, in Leo Awards. URL consultato il 14 giugno 2015.
  60. ^ Teen Choice Awards, in Teen Choice Awards. URL consultato il 9 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 18 agosto 2015).
  61. ^ PRISM Awards. URL consultato il 16 luglio 2015.
  62. ^ Olicity Is Our Ship Of The Year And We Can't Stop Smiling, MTV News, su mtv.com, 13 luglio 2015.
  63. ^ 2016 Winners and highlights, in CBS News, 6 gennaio 2016. URL consultato il 7 gennaio 2016.
  64. ^ The 42nd Annual Saturn Awards nominations are announced for 2016!, Saturn Awards, 24 febbraio 2016. URL consultato il 4 marzo 2016.
  65. ^ Stephen Amell, instagram, su instagram.com, 22 luglio 2016.
  66. ^ People's Choice Awards Nominees 2017 — Full List, in Deadline, 15 novembre 2016. URL consultato il 15 novembre 2016.
  67. ^ Dave McNary, Saturn Awards Nominations 2017: 'Rogue One,' 'Walking Dead' Lead, in Variety, 2 marzo 2017. URL consultato il 2 marzo 2017.
  68. ^ Get Out Leads the Nominations for MTV’s First Ever Movie & TV Awards, su PEOPLE.com, 6 aprile 2017. URL consultato l'8 aprile 2017.
  69. ^ Leo Awards, Nominees by Name 2017, su www.leoawards.com. URL consultato il 2 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2017).
  70. ^ (EN) Teen Choice Awards 2017 Reveal Second Wave of Nominations, su E! News. URL consultato il 12 luglio 2017.
  71. ^ a b c Previews n.289, Diamond Comic Distributors, Timonium MD, ottobre 2012, p.119

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN305460840 · LCCN (ENno2013136838