Episodi di Arrow (terza stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Arrow (serie televisiva).

La terza stagione della serie televisiva Arrow è stata trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti d'America da The CW a partire dall'8 ottobre 2014 al 13 maggio 2015.[1][2]

John Barrowman entra nel cast principale della serie, mentre durante questa stagione ne escono Colton Haynes e Caity Lotz. Colin Donnell e Manu Bennet riappaiono come guest star.

In Italia la stagione è stata trasmessa, in anteprima assoluta e in contemporanea con gli Stati Uniti, dal 20 ottobre 2014 al 18 maggio 2015 su Premium Action, in versione originale coi sottotitoli in italiano. La versione doppiata è stata trasmessa in prima tv su Italia 1 dal 20 gennaio 2015 al 23 giugno 2015.[3][4]

L'episodio 8, "Il coraggio e l'audacia", è il secondo crossover tra Arrow e il suo spin-off The Flash.

Gli antagonisti della stagione sono: nel presente Ra's al Ghul, Malcolm Merlyn/Arciere Nero, Werner Zytle/Conte Vertigo, Carrie Cutter/Cupido ,China White, Digger Harkness/Capitan Boomerang, Maseo Yamashiro e Danny Brickwell mentre nel passato il generale Matthew Shrieve e Amanda Waller.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV in Italia
1 The Calm Calma apparente 8 ottobre 2014 20 gennaio 2015
2 Sara Sara 15 ottobre 2014 27 gennaio 2015
3 Corto Maltese Corto Maltese 22 ottobre 2014 3 febbraio 2015
4 The Magician Il mago 29 ottobre 2014 10 febbraio 2015
5 The Secret Origin of Felicity Smoak Le origini segrete di Felicity Smoak 5 novembre 2014 17 febbraio 2015
6 Guilty Colpevole 12 novembre 2014 24 febbraio 2015
7 Draw Back Your Bow Colpiti al cuore 19 novembre 2014 3 marzo 2015
8 The Brave and the Bold Il coraggio e l'audacia 3 dicembre 2014 10 marzo 2015
9 The Climb La scalata 10 dicembre 2014 17 marzo 2015
10 Left Behind Rimasto indietro 21 gennaio 2015 24 marzo 2015
11 Midnight City A mezzanotte 28 gennaio 2015 31 marzo 2015
12 Uprising Il risveglio 4 febbraio 2015 7 aprile 2015
13 Canaries Ritorno alle origini 11 febbraio 2015 14 aprile 2015
14 The Return Il ritorno 18 febbraio 2015 21 aprile 2015
15 Nanda Parbat Nanda Parbat 25 febbraio 2015 28 aprile 2015
16 The Offer L'offerta 18 marzo 2015 4 maggio 2015
17 Suicidal Tendencies Tendenze suicide 25 marzo 2015 12 maggio 2015
18 Public Enemy Nemico pubblico 1º aprile 2015 19 maggio 2015
19 Broken Arrow La fine di Arrow 15 aprile 2015 26 maggio 2015
20 The Fallen La caduta 22 aprile 2015 2 giugno 2015
21 Al Sah-him Al Sah-him 29 aprile 2015 9 giugno 2015
22 This Is Your Sword Questa è la tua spada 6 maggio 2015 16 giugno 2015
23 My Name Is Oliver Queen Il mio nome è Oliver Queen 13 maggio 2015 23 giugno 2015

Calma apparente[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La terza stagione si apre con Oliver, nei panni del vigilante, che cattura un altro criminale, con l'aiuto di Felicity, Diggle e il nuovo Arsenal, l'alter ego di Roy Harper. Tornati dalla loro nuova impresa, Oliver tenta di chiamare la sorella Thea. Laurel, all'indomani, invita Oliver ad assistere al discorso del padre, in cui, in qualità di nuovo capitano della polizia, Quentin Lance annuncia di sospendere la caccia al Giustiziere dal momento che era l'unico in grado di poter salvare la città. Intanto, 5 anni prima, Oliver sfugge per l'ennesima volta dalle grinfie di Amanda Waller, a Hong Kong, ma viene catturato da una guardia, Maseo Yamashiro. La Vertigo, intanto, non è del tutto sparita. Infatti, un nuovo criminale ne modifica la formula per renderla ancora più letale e successivamente, durante la cena tra Oliver e Felicity, dopo che uno scagnozzo del nuovo "Conte Vertigo" lancia un missile con un RPG nel ristorante, riesce a iniettare la siringa a Oliver durante uno scontro: questo farà un brutto effetto su Oliver, dato che il criminale gli annuncia che la nuova versione della Vertigo fa venire allucinazioni in cui colui che ne fa uso vedrà davanti a sé la faccia del suo peggior nemico. Oliver nel volto del criminale trova se stesso, uscendo quindi sconfitto dallo scontro. Intanto, la Queen Consolidated viene acquistata dal signor Palmer, dopo che Oliver aveva tentato, con un discorso tutto d'un pezzo, di riprendersi l'azienda di famiglia, discorso vanificato dal fatto che Ray ha delle idee più innovative per l'azienda, la quale (seguendo il progetto dell'uomo) aiuterà la città a diventare un posto migliore: "Star City". Oliver è deluso, ma ammette che probabilmente è la cosa migliore perché se fosse tornato a essere l'amministratore delegato dell'azienda, l'avrebbe trascurata come successe l'anno scorso, e che forse è arrivato il momento di concentrare tutte le sue energie su Arrow. Successivamente, viene identificato il nuovo piano del secondo Conte Vertigo. Cioè mettere una bomba in un'arena (in cui c'era un incontro di boxe da disputare) per eliminare tre boss del crimine organizzato. Oliver costringe Diggle, che sta per diventare padre, a rimanere al sicuro. Diggle, adirato, se ne va. Barry Allen appena uscito dal coma chiede consiglio a Oliver. Successivamente Oliver e Roy si dirigono al palazzetto sportivo, dove Roy riesce a disattivare la bomba sotto le indicazioni di Felicity, mentre Oliver sconfigge il Conte. Uno degli scagnozzi cerca di scappare, ma viene fermata dal ritorno clamoroso di Sara Lance, che combatte e sconfigge quest'ultimo. Alla fine dello scontro, Oliver chiede a Sara se questo è un ritorno definitivo e la ragazza risponde che forse sarebbe potuto esserlo. 5 anni prima a Hong Kong, Oliver si sveglia in una casa, in cui si trova Maseo, la guardia che lo aveva fermato mentre lui stava cercando di inviare una e-mail alla sua famiglia dal pc di un bar. Quella è casa sua, e ci vive con la moglie e il figlio, Maseo riferisce a Oliver che tenterà con tutte le sue forze di fermarlo ogni volta che scapperà, perché se gli sfuggirà, Amanda ucciderà la sua famiglia. Oliver si reca in ospedale, in cui trova Diggle, Lyla e la loro figlia appena nata; Diggle si scusa con Oliver, avendo capito solo dopo la nascita della bambina che non poteva rischiare di morire senza vedere la figlia crescere. Intanto, nel luogo dello scontro precedente, Laurel trova Sara e le due parlano. Ma mentre Laurel va via, Sara viene colpita da 3 frecce nel petto, per poi cadere dal tetto precipitando nel vicolo in cui Laurel era appena arrivata. L'episodio termina con le lacrime di Laurel per la morte della sorella.

Sara[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Roy, Oliver e Felicity rientrano al loro nascondiglio dopo un'altra impresa, ma ad attenderli c'è Laurel con il corpo senza vita di Sara. Oliver le chiude gli occhi, abbraccia Laurel e le promette vendetta. Si mettono subito alla ricerca del colpevole, Oliver si reca sulla scena del crimine per capire cosa è successo, quando arriva anche Diggle, dicendo di aver appreso la notizia da Felicity e che quindi aiuterà Oliver nella ricerca. Oliver dice di conoscere solo una decina di arcieri neri, tutti membri della Lega degli Assassini, che non attaccherebbero mai un loro membro. Intanto, Felicity dice a Roy di far vedere a Oliver il biglietto che Thea gli lasciò il giorno in cui ci fu l'assedio a Starling City, in cui diceva che non sarebbe tornata, cosa in cui Oliver ancora sperava. A Hong Kong 5 anni prima, la guardia della Waller comunica a Oliver che dovrà uccidere un bersaglio, si tratta di Tommy Merlyn, giunto a Hong Kong avendo visto che Oliver aveva effettuato l'accesso alla sua mail e quindi credendo che l'amico potesse essere ancora vivo. Per la Waller Merlyn rappresenta solo un ostacolo ai suoi piani con la sua presenza, ma Oliver si rifiuta di eseguire l'ordine e cerca un altro modo per uscire da questa storia senza che la famiglia della guardia venga uccisa e senza che venga ucciso pure il suo migliore amico. Tramite alcune ricerche, i sospetti sull'uccisione di Sara ricadono su un certo Lacroix, grazie a Diggle che chiede a Lyla di entrare nell'ARGUS e vedere se c'erano arcieri neri su cui Amanda Waller stava facendo alcune ricerche. Dopo aver interrogato un testimone di un altro omicidio compiuto da Lacroix, il vigilante trova il sospetto e i due ingaggiano un duello a bordo delle rispettive moto al termine del quale Lacroix riesce a scappare. Rientrato alla base, Roy consegna il biglietto di Thea a Oliver, il quale non se la prende con Roy per averglielo tenuto nascosto. Rimasti soli Felicity e Oliver, Felicity gli ricorda che è un essere umano e che quindi può sfogarsi quanto vuole per la morte di Sara e per la sorella che non tornerà, ma lui le ricorda che, essendo l'unico in grado di poter salvare la città, non può permettersi di crollare. Laurel si reca dall'uomo che Lacroix voleva uccidere prima che intervenisse Arrow, per interrogarlo. Nel momento in cui questi sta per rivelargli tutto, Lacroix scaglia una freccia al testimone uccidendolo. Appresa la notizia, Oliver chiede a Laurel di rimanere alla base mentre lui si dirige dal nemico, pronto a mietere un'altra vittima. Qui avviene uno scontro, grazie al quale Oliver riesce finalmente a fermare Lacroix. Laurel si reca sul posto e tenta di sparare all'assassino della sorella, ma Oliver aveva tolto i proiettili dalla pistola. Oliver chiede a Lacroix il motivo per cui ha ucciso Sara, ma lui risponde che non è stato lui a ucciderla, che ha un alibi per la notte dell'omicidio e che se l'avesse fatto veramente si sarebbe vantato di aver eliminato un'altra vittima. Al termine dell'episodio Oliver, Laurel, Diggle, Felicity e Roy sotterrano Sara. Diggle comunica che sua figlia prenderà il suo nome in suo onore per non dimenticarla mai, mentre Oliver comunica che troverà colui che ha fatto questo. 5 anni prima, a Hong Kong, Oliver e la guardia riescono a catturare Tommy per fingere un sequestro, in maniera tale da convincere Tommy che Oliver è davvero morto e farlo tornare a casa. Nell'ultima scena ricompare Thea Queen: si trova a Corto Maltese, dove Malcolm Merlyn la sta addestrando per farla diventare una guerriera.

Corto Maltese[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Felicity ha rintracciato Thea, la quale si trova a Corto Maltese, quindi Oliver, Roy e Diggle vanno a prenderla. Ray Palmer offre a Felicity un lavoro con tanto di assistente e ufficio, che lei accetta. Laurel è sempre più arrabbiata per la morte di Sara, perciò decide di sfogare la sua collera aggredendo un uomo che aveva picchiato la sua ragazza (la quale frequenta il circolo degli alcolisti anonimi con lei), ma l'uomo ha la meglio su lei, così Laurel finisce in ospedale. Intanto Oliver e gli altri raggiungono Corto Maltese, inconsapevoli che Thea è in compagnia di Malcolm, il quale ha addestrato la figlia facendo di lei un'ottima combattente. Oliver le parla per convincerla a tornare, lei però non vuole perché i suoi cari le hanno raccontato troppe menzogne. Alla fine Oliver riesce a convincerla confessandole che loro padre Robert si era tolto la vita per salvarlo e che i loro genitori, nonostante gli sbagli commessi, volevano che loro fossero felici e uniti. Intanto a Corto Maltese, Diggle (su richiesta di Lyla) trova un agente dell'ARGUS di nome Shaw di cui si erano perse le tracce, si scopre che tale Shaw è un agente corrotto che vuole passare delle informazioni sui membri dell'ARGUS a dei criminali in cambio di soldi, ma Diggle, Oliver e Roy lo fermano. Nonostante tutto Diggle lo lascia scappare, perché Shaw ha fatto tutto ciò per sfuggire all'ARGUS e ad Amanda. Thea informa Malcolm cha ha deciso di tornare a Starling City, Malcolm la lascia andare facendole capire però che si rivedranno. Una volta che Oliver, Roy e Diggle sono tornati a casa, Laurel chiede a Oliver di addestrarla, ma lui si rifiuta, quindi la ragazza si rivolge a un pugile di nome Ted Grant, con cui aveva avuto a che fare durante un'indagine. Ray Palmer intanto lavora segretamente a delle armi top secret, i cui progetti erano stati recuperati da Felicity da un hard disk distrutto. Nel finale Nyssa torna a Starling City in cerca di Sara, non essendo conscia del fatto che sia morta.

Il mago[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver informa Nyssa che Sara è morta, quindi la ragazza si reca al rifugio della sua amata per cercare indizi, qui trova un biglietto con un indizio che fa capire che Sara aveva chiesto aiuto al padre. Infatti Quentin parla con Laurel, riferendole che qualche tempo prima Sara gli aveva chiesto di fare delle ricerche su un uomo. Intanto Thea decide di riaprire il Verdant grazie all'aiuto di alcuni investitori. La persona che Sara doveva trovare era un monaco buddista che conosceva Malcolm Merlyn; allora Nyssa confessa a Oliver che Malcolm non è morto, Moira prima di morire aveva informato la Lega degli Assassini che Malcolm era vivo e che Sara era giunta a Starling City con lo scopo di trovare Merlyn dato che la Lega lo vuole uccidere. Oliver, Nyssa, Roy e Diggle giungono al tempio del monaco, Nyssa trova Malcolm e cerca di sconfiggerlo, ma l'uomo riesce a scappare, Oliver però lo ferisce con una freccia contenente un tracciante. Nyssa e Laurel si arrabbiano con Oliver perché ha avuto l'occasione di uccidere Merlyn ma non l'ha fatto. Laurel allora chiede a Nyssa di uccidere Malcolm, perciò l'assassina giura che vendicherà la ragazza che amava. Oliver prova a trovare Malcolm, ma lui riesce a eludere il sistema di localizzazione e telefona a Oliver chiedendogli un appuntamento. I due si rivedono e Malcolm gli rivela che è tornato a Starling City per prendersi cura di Thea e che quando i supersoldati di Slade avevano assediato la città era stato lui a salvarla, inoltre giura sulla vita della figlia che non è stato lui a uccidere Sara portando Oliver a credergli. Oliver torna alla base e Nyssa disapprova la sua tolleranza nei confronti di Merlyn, in seguito Oliver parla con la sorella e le dice che Malcolm è vivo, la ragazza decide di mentire al fratello dicendogli che non lo sapeva. Dopo aver scoperto che Thea è la figlia di Malcolm, Nyssa la rapisce e attira l'attenzione di Malcolm con un fumogeno, quindi lui e Oliver corrono in suo soccorso. Oliver, Nyssa e Merlyn iniziano a combattere, Oliver finalmente ha la possibilità di uccidere Merlyn, ma lui giura che non si è macchiato della morte di Sara, anzi avanza l'ipotesi che sia stato Ra's al Ghul, in quanto non vedeva di buon occhio l'amore tra lei e Nyssa; alla fine Oliver lo lascia andare. Nyssa decide di andarsene da Starling City, Oliver le dice che finché Merlyn starà in città è sotto la sua protezione e che non ha paura di lei e della Lega degli Assassini, Nyssa allora avverte Oliver dicendogli che si è fatto dei nemici pericolosi sfidando lei e suo padre. Nei flashback del periodo passato a Hong Kong, Oliver si vede costretto a uccidere un obiettivo che il suo agente di sorveglianza dell'ARGUS, Maseo, gli aveva indicato, un uomo di nome Adam Castwidth, poi chiede a quest'ultimo di organizzare un appuntamento tra lui e Amanda. La donna accetta l'incontro e Oliver capisce che l'uomo che ha ucciso era un subordinato di Edward Fyers, il quale aveva tutte le informazioni sulla missione riguardo alla distruzione dell'aereo che Oliver aveva evitato: era Amanda la misteriosa donna che due anni prima aveva ingaggiato il mercenario per distruggere il volo di linea diretto a Hong Kong. Osservando il combattimento tra Oliver e Fyers da un satellite, e successivamente la vicenda del mercantile, aveva poi pensato di servirsi delle capacità del giovane ragazzo. Castwidth doveva essere ucciso per coprire le tracce dell'ARGUS, inoltre rivela che non aveva ordinato al mercenario di distruggere l'aereo per mettere in ginocchio l'economia della Cina, ma per uccidere una passeggera al suo interno, Chien Na Wei, che ora si trova a Hong Kong. Thea dopo aver nominato Roy vicedirettore del suo nuovo locale, riceve una telefonata da Malcolm che le chiede se si sente bene dopo il rapimento, Thea ringrazia il padre per averla sempre protetta. Nyssa saluta Laurel dicendole che vede in lei delle buone potenzialità, infine torna a casa e informa suo padre che Sara è morta e che Oliver ha preso le difese di Merlyn, lanciando apertamente una provocazione.

Le origini segrete di Felicity Smoak[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un flashback vediamo Felicity, quando era ancora studentessa del college, che, insieme a quello che allora era il suo ragazzo, Cooper, e un loro amico, era impegnata a creare un virus molto potente in grado di hackerare qualunque struttura informatica. Il ragazzo di Felicity però vuole usare il virus per fare a suo modo giustizia cancellando alcuni debiti degli studenti, ma il suo attacco hacker viene rintracciato e il ragazzo arrestato. Nel presente Felicity riceve l'inaspettata visita della madre, Donna, che in più occasioni la mette in imbarazzo con i suoi amici e con il suo datore di lavoro Palmer. Thea acquista un appartamento molto costoso e Oliver inizia a chiedersi dove abbia trovato i soldi per comprarlo, quindi la sorella ammette che sta usando il denaro di Malcolm Merlyn, e anche i soldi che ha usato per ricostruire il locale sono suoi, e non degli investitori. Oliver disapprova perché quei soldi appartengono a un assassino, ma Thea fa capire a Oliver che lui non ha il diritto di dirle cosa fare solo perché è suo fratello. All'improvviso la città subisce un massiccio attacco di cyber-terrorismo che manda in confusione la città; Felicity si mette perciò al lavoro per rintracciare i responsabili dell'attacco. La donna però riconosce nel virus alla base dell'attacco quello stesso virus che anni prima aveva creato al college; Oliver si reca allora dall'ex-amico di Felicity scoprendo però che non ha nulla a che fare con l'attacco a Starling, perciò Oliver inizia a pensare che il responsabile sia l'ex-ragazzo di Felicity, ma la donna rivela che quest'ultimo si era tolto la vita in carcere tempo prima. Felicity torna a casa per parlare con la madre, con la quale ha litigato perché si era resa conto che era troppo diversa da come la madre l'avrebbe voluta, ma anche Donna ammette che essere sua madre è difficile, perché non si è mai sentita all'altezza della figlia, dato che lei ha preso tutto dal padre (il quale le abbandonò) . Mentre discutono però si scopre che la madre di Felicity era stata chiamata a Starling con l'inganno, quando all'improvviso degli uomini irrompono nella stanza rapendo le due donne. Si scopre che colui che le ha fatte rapire, nonché responsabile del cyber-attacco, non è altri che Cooper. La sua presunta morte era stata solo una messinscena: il ragazzo aveva iniziato a collaborare con l'NSA in cambio della libertà e ora che finalmente è veramente libero vuole lanciare un attacco hacker alla banca centrale di Starling per rubare i soldi, ma per farlo ha bisogno dell'aiuto di Felicity che riesce a ottenere minacciando la madre della ragazza. Felicity però riesce anche a mettersi in contatto con i suoi amici così Oliver, Roy e Diggle riescono ad arrivare in tempo per fermare Cooper e i suoi uomini. Alla fine della vicenda Felicity si riappacifica con la madre comprendendo che la donna le ha sempre voluto bene ed è sempre stata disponibile per lei, e che lei ha preso dalla madre la sua forza di volontà. Oliver decide di accettare il fatto che Thea usi i soldi di Merlyn, capendo che per creare un rapporto migliore con lei deve venirle incontro. Nel frattempo Laurel è sempre più arrabbiata per la morte di Sara; il padre la convince a parlare con qualcuno di quello che la tormenta visto che la ragazza non ne vuole parlare con lui; Laurel così racconta a Ted Grant, il suo allenatore, quanto accaduto alla sorella. Nel finale si vede Roy che ha degli incubi sulla morte di Sara: il ragazzo sogna di essere il responsabile dell'omicidio.

Colpevole[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una serie di criminali appartenenti a una banda di spacciatori vengono trovati morti nel loro covo, appesi a testa in giù, mentre un altro viene ritrovato morto, sempre a testa in giù, nella palestra di Ted, che diventa dunque il principale sospettato. Tuttavia Laurel può confermare il suo alibi, dato che al momento dell'omicidio i due erano a cena insieme. Oliver non crede alla sua innocenza e dunque lo segue, scoprendo che l'uomo ha un rifugio segreto dove trova un altro cadavere. L'arciere combatte contro il pugile che lo mette in difficoltà dimostrando ottime doti nelle arti marziali, dopo il combattimento lui giura che non è l'assassino. Ted confessa che sei anni prima era un vigilante, ma si ritirò quando uccise uno spacciatore. Oliver e Ted vengono attaccati dal vero assassino che riesce a scappare, mentre la polizia arresta Ted perché trovato un'altra volta sulla scena del crimine. Roy continua a sognare di essere l'assassino di Sara, perciò comincia a pensare di essere stato veramente lui, mentre era sotto l'effetto di un residuo di Mirakuru all'interno del suo corpo. Nel frattempo Laurel convince il pugile a dire la verità: l'assassino è Isaac Stanzler, ex-partner di Ted quando operava come vigilante. Stanzler è colui che aveva ucciso lo spacciatore sei anni prima, ma Ted lo aveva coperto assumendosi la responsabilità costringendo però il socio ad abbandonare la città. Laurel lo toglie dai guai, ma usciti dalla stazione di polizia Isaac rapisce sia lei che Ted. Isaac spiega a Ted che dopo aver abbandonato la città la banda criminale contro la quale lui e Ted avevano lottato, lo avevano rintracciato, arrivando persino a torturarlo, lui riuscì a mettersi in salvo e imparò a cavarsela da solo, il motivo per cui è tornato in città è quello di vendicarsi di Ted per averlo abbandonato. Oliver, Diggle e Roy li salvano, quest'ultimo affronta Isaac e lo sconfigge. Nei flashback di Hong Kong, Oliver rincorre uno dei contrabbandieri di Chien Na Wei, il quale muore investito da un'auto durante l'inseguimento. Maseo è sicuro che l'uomo abbia nascosto qualcosa durante l'inseguimento stesso, quindi chiede a sua moglie di usare una tecnica di meditazione su Oliver per fargli ricordare quello che ha visto durante l'inseguimento ma a cui non ha fatto caso. Oliver riesce così a ricordare che prima di essere investito dall'auto, l'uomo aveva nascosto qualcosa, una busta con dentro quella che in apparenza sembra essere la foto di un paesaggio, ma Maseo capisce che dentro c'è un messaggio nascosto, in cui c'è scritto di contattare una persona. Oliver parla con Ted per dirgli che non vuole che lui continui a insegnare a combattere a Laurel, ma Ted sostiene che la scelta appartiene alla ragazza; inoltre gli dà un consiglio, cioè di stare attento a Roy per evitare che faccia gli stessi sbagli di Isaac, ma Oliver rimprovera Ted dicendogli che il suo sbaglio non è stato quello di fidarsi di Isaac, ma di essersi subito arreso con lui. Roy decide di dare al suo alter ego il nome di "Arsenal", Oliver cerca di aiutare il ragazzo a fare chiarezza con i suoi ricordi usando le stesse tecniche di meditazione apprese a Hong Kong e alla fine Roy ricorda tutto: non è stato lui a uccidere Sara, ma quando era sotto l'effetto del Mirakuru aveva ucciso un poliziotto e i ricordi soppressi di quell'omicidio si erano mischiati con l'immagine della morte di Sara. Laurel torna da Ted per continuare l'addestramento, infatti nonostante Isaac l'avesse messa in pericolo, lei non ha perso l'autocontrollo nemmeno per un momento. Lei vuole che Ted le insegni dell'altro, affermando di voler combattere il crimine anche fuori dal tribunale. Mentre Isaac sta per essere portato in prigione, i due agenti di scorta vengono feriti da frecce scagliate da una misteriosa ragazza armata di arco, che si presenta col nome di "Cupido" prima di colpire anche Isaac.

Colpiti al cuore[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'episodio comincia con un flashback in cui si vede l'ex poliziotta Carrie Cutter che viene aggredita da uno degli uomini di Slade durante l'assedio e viene salvata da Oliver. Lance chiede ad Arrow di indagare sulla morte di Isaac, così Oliver scopre che l'assassina è Carrie Cutter, una donna che usa frecce con la punta a forma di cuore. La donna è ossessionata da Arrow e sta evidentemente cercando di attirare la sua attenzione. Oliver trova l'appartamento di Carrie, ma la donna non è sul luogo; tramite un telefono lasciato lì telefona all'arciere dicendogli che lei lo ama e i due sono destinati a stare insieme. Quando finalmente Oliver e Roy riescono a trovare la donna, Roy cerca di fermarla ma viene sconfitto permettendole di scappare. Roy infatti non è al meglio perché continua a pensare al poliziotto che uccise sotto effetto del Mirakuru. Intanto Felicity e Ray vanno a una cena di lavoro; Oliver, pur non volendo ammetterlo, è geloso nel vederla con un altro. Diggle decide di parlare con Felicity facendole capire quanto Oliver stia male per la situazione tra lei e Ray, ma la donna afferma che tra lei e il suo capo non c'è niente e che comunque se Oliver avesse dei problemi al riguardo dovrebbe parlargliene di persona. Oliver cerca informazioni su Carrie rivolgendosi alla sua ex psichiatra: Carrie è del tutto incapace di stringere dei legami reali con le persone, finendo per sviluppare delle vere e proprie ossessioni, in questo caso per Arrow. Felicity e Ray vanno a cena con l'amministratore delegato di una società mineraria, Ray vuole acquistare un sito minerario, ma riesce a convincere il proprietario solo grazie all'aiuto di Felicity. Oliver e Carrie si incontrano nel vicolo in cui lui la salvò dal supersoldato, la donna cerca inutilmente di sedurre l'arciere, i due iniziano a combattere e Oliver riesce a catturarla. Nei flashback di Hong Kong, l'agente Maseo va in missione per conto dell'ARGUS, ma non ritorna a casa facendo preoccupare Oliver e Tatsu, che decidono di andare a cercarlo in un covo della Shu, una gang rivale della Triade. Oliver cerca di conoscere meglio Tatsu e le chiede come mai lei e Maseo avessero lasciato il Giappone, la donna risponde che sono scappati perché hanno calpestato i piedi a delle persone pericolose. Tatsu, dando prova di grandi capacità combattive, sconfigge gli uomini della Shu e chiede loro che fine abbia fatto Maseo. Uno dei criminali rivela che alcuni uomini dell'ARGUS sono morti in missione uccisi dalla Triade e probabilmente Maseo era tra questi. Tatsu è disperata, ma quando lei e Oliver tornano a casa trovano Maseo: la Waller, venuta a conoscenza dell'assassinio dei tre membri dell'ARGUS, aveva ritirato la missione. Nel frattempo Thea assume un nuovo DJ per il locale, Chase, e i due si baciano a fine serata. Oliver affida all'ARGUS Carrie, che entrerà nella Suicide Squad. Diggle invita Oliver a cenare con lui e Lyla, ma il ragazzo rifiuta, comunque Diggle lo convince a dichiararsi a Felicity. Oliver raggiunge Felicity nel suo ufficio, ma la sorprende mentre bacia Ray, così torna al nascondiglio deluso e arrabbiato. Insieme a Roy allora decide di accettare l'invito di Diggle per distrarsi un poco. Nel finale viene mostrato Ray mentre lavora segretamente su una tecnologia misteriosa e un uomo che uccide il suo bersaglio facendo uso di un boomerang.

Il coraggio e l'audacia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'episodio è la conclusione di un crossover con la serie The Flash. La 1a parte è costituita dall'episodio Flash vs. Arrow della 1a stagione di The Flash.

Barry, Cisco e Caitlin arrivano a Starling City e aiutano Oliver ad affrontare un pericoloso criminale, Digger Harkness, specializzato nell'uso di boomerang letali. Digger è arrivato in città con lo scopo di vendicarsi dell'ARGUS, in particolare di Lyla: Digger tempo prima era membro della Suicide Squad, ma dopo il fallimento di una missione l'agenzia decise di sbarazzarsi della squadra di allora per non compromettersi, usando la bomba impiantata nella nuca dei membri. Il compito in quell'occasione era di Lyla, ma la bomba di Harkness non funzionò e lui riuscì a scappare. Oliver e Barry arrivano a un ex-membro della mafia russa, collegato al fornitore di boomerang di Harkness, Oliver lo tortura per farsi dare delle informazioni (nonostante Barry sia contrario a certi mezzi), e successivamente rintracciano il fornitore ricavando indizi su Harkness. Oliver e Barry cadono in trappola, infatti Harkness aveva escogitato tutto per portarli fuori dal nascondiglio di Oliver, dove si nasconde Lyla. Harkness si presenta così nel nascondiglio di Arrow rintracciandolo grazie al cellulare che vi aveva fatto arrivare come falso indizio e dopo uno scontro a fuoco con Lyla riesce a ferirla con un boomerang. Tornato alla base Barry la porta in ospedale, dove i medici riescono a salvarla. Oliver si sente in colpa perché è stato il suo modo di gestire la cosa che ha permesso a Harkness di manipolarli, Barry fa capire all'amico che lui in fondo è una brava persona, e che è stata la sua umanità ciò che realmente lo ha aiutato a sopravvivere e a diventare un eroe. Harkness, convinto di aver raggiunto il suo obiettivo, raggiunge la stazione ferroviaria per lasciare la città, quando sopraggiungono Flash e Arrow. Harkness informa i due eroi che ha posizionato cinque bombe a Starling City che esploderanno nel giro di pochi secondi. Cisco riesce a individuare le bombe e Flash ne raggiunge una dopo aver portato Cisco, Roy, Caitlin e Felicity alle altre quattro: le bombe infatti devono essere disinnescate nello stesso istante altrimenti invierebbero un segnale che farebbe esplodere le altre. Tutto va per il meglio e le bombe vengono disinnescate mentre Harkness viene sconfitto da Oliver; il criminale viene poi rinchiuso insieme a Slade sull'isola. Mentre è in ospedale vicino a Lyla, Diggle le chiede di sposarlo e la donna accetta. Barry e i suoi amici tornano a Central City, ma prima Barry dice a Oliver che, nonostante i suoi metodi siano discutibili, lui è stato e continuerà a essere un vero esempio di eroismo. Nei flashback sul periodo passato a Hong Kong, Amanda dà a Oliver il compito di torturare un uomo per farsi dire dov'è una bomba che è prossima a esplodere in città. Oliver non avendo mai torturato nessuno non riesce a farsi dare nessuna informazione così la bomba esplode provocando delle vittime. Amanda rimprovera Oliver per la sua debolezza, quindi per addestrarlo decide di fargli torturare un uomo di Chien Na Wei per farsi dare delle informazioni sulla donna.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il titolo dell'episodio è un chiaro riferimento all'omonima collana di fumetti DC Comics.
  • Quentin chiama per sbaglio Barry con il nome di Bart Allen, nei fumetti è il nome del nipote di Barry.
  • Dopo la discussione tra Flash ed Arrow, Lyla chiede ad Oliver come vanno le cose con "Speedy" (ovviamente riferendosi a Barry). Oliver le risponde che le cose con Roy vanno bene, chiaro riferimento al fatto che nella serie a fumetti uno dei soprannomi di Roy è proprio Speedy.
  • Nel corso della puntata viene nominata una strada di nome "Infantino". Omaggio a Carmine Infantino, il fumettista statunitense che rilanciò il personaggio di Flash negli anni cinquanta, contribuendo alla creazione di Barry Allen e disegnando la nuova divisa del supereroe. La strada è stata inoltre, nella terza stagione di The Flash, teatro dello scontro tra Barry e Savitar è la conseguente morte di HR.

La scalata[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Subito dopo aver consegnato un criminale al commissario Lance, Arrow è accerchiato da membri della Lega degli Assassini (di cui si scopre far parte anche Maseo) capitanati da Nyssa, la quale dà un terribile ultimatum ad Arrow: o consegnerà a suo padre Ra's Al Ghul l'assassino di Sara entro 48 ore o la setta inizierà a sterminare 50 abitanti di Starling City al giorno. Oliver chiede quindi a Felicity di velocizzare le ricerche sul DNA portatogli da Caitlin, ma i risultati finali portano solo alla scoperta che sulle frecce che hanno ucciso Sara non c'è nient'altro che il DNA di Oliver. Sorpreso da tale notizia Oliver inizia a sospettare che sia stato Malcolm Merlyn a mettere il suo DNA sulle frecce in modo da incriminarlo di fronte alla Lega degli Assassini ma, dopo aver recuperato un video di sorveglianza di un aeroporto privato, Oliver scopre che Malcolm era tornato a Starling City il giorno prima della morte di Sara accompagnato inspiegabilmente da Thea. Felicity e Diggle suggeriscono allora a Oliver che il DNA sulle frecce può non essere il suo, ma quello di un suo parente stretto, Thea. Oliver si confronta con la sorella, che confessa di aver mentito riguardo Malcolm e che ha stretto con lui mentre si trovavano a Corto Maltese. Oliver incontra quindi Malcolm e, dopo averlo minacciato, l'ex-arciere della Lega degli Assassini gli mostra il video dell'omicidio di Sara, il colpevole è proprio Thea. Malcolm spiega di averla drogata con una speciale pianta che rende le persone mentalmente manipolabili e che poi cancella ogni ricordo di cosa si sia fatto dopo la sua assunzione. Malcolm svela quindi il suo piano, ovvero mettere Oliver di fronte a una scelta: o lasciare che Ra's Al Ghul scopra da solo la colpevolezza di Thea e la uccida o altrimenti, per proteggere la sorella, Oliver avrebbe dovuto auto-accusarsi dell'omicidio di Sara e presentarsi davanti a Ra's Al Ghul per un combattimento all'ultimo sangue, come previsto dalle regole della Lega per i colpevoli. In caso di morte di Oliver, secondo le regole della Lega, tutti i peccati commessi dagli abitanti di Starling City sarebbero stati perdonati (quindi la Lega avrebbe smesso di cercare Malcolm). Nel frattempo Ray rivela a Felicity che la notte dell'attacco di Deathstroke aveva dovuto assistere inerme all'uccisione della sua fidanzata e da allora ha deciso di diventare un paladino della giustizia a Starling City, perciò le mostra i progetti di una super armatura che lui stesso ha chiamato ATOM. Nei flashback del periodo a Hong Kong, Oliver tortura l'uomo di Chien Na Wei, scoprendo che la donna vuole rubare un virus chiamato Omega. Oliver e Maseo giungono nella società che si occupa dello sviluppo del virus, ma è troppo tardi perché è già stato rubato. Inoltre Chien Na Wei ha fatto irruzione nella casa di Maseo rapendo Tatsu. Oliver decide di fare visita a Thea spiegandole che Malcolm non le vuole veramente bene perché è una persona malvagia, ma anche che non cercherà di mettersi in mezzo tra loro e che farebbe di tutto per proteggere la sorella. Oliver torna alla sua base e, dopo aver salutato Diggle e Roy, parla con Felicity che lo implora di rompere quella sua promessa di non uccidere più nessuno e di togliere la vita a Ra's Al Ghul. Oliver le risponde che non sa se ne sarà in grado ma che in quel momento è convinto di sole due cose: la prima è che farà di tutto per proteggere sua sorella e la seconda è che ama Felicity. Detto questo lascia Felicity senza parole e parte per il suo viaggio. Raggiunto il luogo prestabilito per il combattimento in cima a una montagna innevata ha inizio lo scontro con Ra's, con Nyssa e Maseo in qualità di spettatori. Quest'ultimo aveva provato a convincere Oliver a dire la verità sulla vera identità dell'assassino di Sara sperando di ottenere il perdono di Ra's, ma Oliver era ormai deciso a combattere. Durante lo scontro Oliver ha la peggio contro il capo della Lega che, dopo averlo colpito al collo e averlo ferito ad un fianco con una spada, lo porta sul ciglio di un precipizio dove gli infligge il colpo finale trapassandogli il petto con la spada. In punto di morte Oliver rivede il volto del padre e di sua madre, Thea che lo abbraccia appena tornato dopo 5 anni e il suo bacio con Felicity. Dopo aver recitato la preghiera della Lega, Ra's colpisce Oliver con un calcio facendolo cadere dal precipizio.

Rimasto indietro[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La squadra di Arrow continua a svolgere il suo lavoro nella speranza che quest'ultimo torni, nonostante sia evidente che Oliver è morto a causa del fatto che non si è messo più in contatto con loro, la squadra preferisce ignorare l'evidenza dei fatti, specialmente Felicity. Il cadavere di Oliver viene recuperato da un uomo misterioso, intanto Thea è preoccupata per la scomparsa del fratello, quindi Malcolm giunge nel luogo del combattimento e trova la spada di Ra's al Ghul macchiata di sangue, e la porta a Diggle, Roy e Felicity come prova della morte dell'amico. Felicity incolpa Malcolm per la morte di Oliver, e lui le dà ragione, ammettendo di sentirsi in colpa. Intanto Starling City è vittima di un nuovo boss criminale, Danny Brickwell, chiamato anche "Brick", il quale ha in mente qualcosa di ben organizzato. Felicity è distrutta per la morte di Oliver, comprovata dal test del DNA sul sangue della spada, che combacia con quello di Oliver, inoltre è preoccupata per Ray dato che si sta impegnando troppo nel progetto ATOM, quindi sfoga su di lui la sua rabbia dicendogli che niente di quello che farà per Starling City riporterà in vita la sua fidanzata Anna, dopo ciò Ray si arrabbia con lei per le sue parole inappropriate, la ragazza in lacrime si scusa con lui andandosene via dall'ufficio. Roy e Diggle scoprono il piano di Brick, fare irruzione nel magazzino giudiziario della polizia dove sono detenute le prove per incastrare i criminali ancora non condannati, la maggior parte catturati da Oliver dopo l'assedio di Slade, e rubarle, così i criminali saranno prosciolti dalle accuse. Diggle e Roy si recano nel magazzino, ma Brick e i suoi uomini si dimostrano troppo forti e rubano le prove e riescono a scappare, soprattutto perché Felicity impedisce a Roy e Diggle di inseguirli. In questo modo vengono a mancare le prove per condannare i criminali che possono così rimanere a piede libero. L'obiettivo finale di Brick è quello di impossessarsi del Glades, e i criminali prosciolti dalle accuse ora lavoreranno per lui. Felicity decide di abbandonare la squadra perché senza Oliver non ha più senso continuare e lei non vuole vedere morire altri suoi amici: per questo durante l'attacco dei criminali aveva impedito a Roy e Diggle di inseguirli e rischiare la loro vita. Laurel parla con Diggle, il quale esprime la sua tristezza per la morte dell'amico, quindi Laurel lo abbraccia. La ragazza prende il costume di Sara, e nelle vesti di Canary aggredisce gli uomini di Brick. Nei flashback di Hong Kong si vedono Oliver e Maseo mentre parlano con Amanda informandola del rapimento di Tatsu, quindi è necessario trovare la Triade per salvare la moglie di Maseo, dunque Amanda lo informa che per trovare la Triade è necessario prendere Alfa, la parte mancante di Omega, senza la quale sarebbe inutile, e che si trova custodita in uno struttura dell'esercito cinese, ma in realtà Maseo è consapevole che Amanda non ha alcuna intenzione di aiutarlo a salvare Tatsu. Oliver e Maseo entrano nella struttura, anche la Triade è sul posto, Oliver ha modo di uccidere un membro della banda, ma lo lascia andare, infine lui e Maseo prelevano Alfa. Amanda è soddisfatta dell'operato di Oliver, che consegna Alfa alla donna, comunque Maseo si era accorto che Oliver aveva lasciato andare via di proposito il sicario della Triade, infatti Oliver gli aveva messo un GPS nella tasca, così potranno risalire al covo e salvare Tastu, a Oliver non importa niente dei piani di Amanda, lui vuole solo aiutare Maseo a salvare la moglie, l'uomo esprime a Oliver la sua riconoscenza affermando che è in debito con lui. Infatti a fine episodio si scopre che l'uomo misterioso che ha prelevato il cadavere di Oliver dopo lo scontro con Ra's al Ghul è proprio Maseo, che essendo ancora fedele alla loro amicizia lo porta da Tatsu; Oliver, ancora vivo, si risveglia.

A mezzanotte[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver è ancora debole per via della ferita riportata dallo scontro con Ra's al Ghul, Tatsu gli fa assumere della penicillina e spiega a Oliver che lui è riuscito a sopravvivere alla ferita grazie alle basse temperature della montagna, dove è avvenuto il duello, e alla sua forza di volontà. Maseo deve ritornare dalla Lega degli Assassini, Oliver è consapevole del rischio che corre dato che Ra's al Ghul lo ucciderebbe se sapesse che gli ha salvato la vita. Lui e la moglie ormai si sono separati da molto tempo, Tatsu rivela a Oliver che Maseo non si è mai perdonato (per via di qualcosa che successe a Hong Kong). Laurel ormai si è fatta una reputazione a Starling City come vigilante, Roy l'aiuta, anche se lui e Diggle non concordano con la sua scelta di emulare Sara. Brick ha preso il controllo di The Glades, inoltre rapisce dei consiglieri comunali, Laurel e Roy provano a fermarlo, ma come risultato Brick uccide uno degli ostaggi. Le richieste di Brick sono molto chiare: la polizia dovrà lasciare in pace The Glades, e i consiglieri saranno salvi. Intanto al rifugio dove Maseo e Tatsu continuano a prendersi cura di Oliver, alcuni membri della Lega degli Assassini raggiungono Maseo, insospettiti dal fatto che si era allontanato, lui e Tatsu li uccidono. Maseo si autoinfligge una ferita e dirà al suo padrone che Oliver è sopravvissuto, e che gli è scappato dopo aver lottato contro di lui, Tatsu lo ama ancora e prova a convincerlo a non andare, pure Oliver crede che Maseo sia un uomo migliore di quello che lui stesso crede, e prova a convincerlo a venire via con lui a Starling City, ma lui ha preso la sua scelta, dunque torna alla lega. Laurel è delusa per i suoi pessimi risultati, lei voleva solo combattere per la memoria di Sara, Felicity cerca di consolarla visto che pure lei e la squadra hanno lottato per il ricordo di Oliver, ma poi si rende conto che non devono combattere per Sara e Oliver, ma per gli abitanti di Starling City che hanno bisogno di loro, dunque Felicity ritrova la fiducia che aveva perso e si riunisce alla squadra. Usando l'elicottero di Ray (pilotato da Diggle), Roy e Laurel fanno irruzione nel deposito dove Brick teneva nascosti i consiglieri, e li salvano. Nei flashback del periodo passato a Hong Kong, Oliver e Maseo scoprono che Tatsu è prigioniera in un night club, stranamente Chien Na Wei sapeva che Oliver e Maseo sarebbero arrivati, infatti li porta da lei e Tatsu, all'insaputa di Oliver, Maseo si era accordato con Chien Na Wei per riavere la moglie in cambio di Alfa, però la criminale scopre che quello portatogli da Maseo è un falso, nonostante tutto Maseo e Oliver portano Tatsu in salvo e scappano dal club. Tatsu ritorna a casa, Oliver non capisce perché Maseo non lo avesse informato del fatto che voleva dare a Chien Na Wei un falso Alfa, ma Maseo non era a conoscenza che quello non fosse l'originale, infatti Amanda sapeva che lui lo avrebbe rubato per riprendersi la moglie, quindi lo ha sostituito con un falso, comunque Oliver non approva il suo comportamento dato che per salvare Tatsu avrebbe messo in pericolo molte persone, dando alla Triade quell'arma, ma Maseo sarebbe disposto a fare qualunque cosa per la famiglia. Oliver poi guarda Maseo insieme ad Akio e Tatsu, quest'ultima ringrazia Oliver per l'aiuto. Tornando al presente, la polizia lascia The Glades, perché nonostante i consiglieri siano salvi, non se la sentono di sfidare Brick. Chase continua a flirtare con Thea, mentre Malcolm prova a convincerala a scappare via con lui da Starling City, dicendole che Ra's al Ghul li vuole morti, ma Thea non vuole e fa capire a Malcolm che loro devono restare lì e combattere, dato che lui le ha insegnato a non farsi dominare dalla paura, e che se Ra's al Ghul vuole affrontarli, dovrà essere lui ad avere paura, alla fine Malcolm le dà ragione. Felicity aiuta Ray a sviluppare la tecnologia che a cui sta lavorando, facendo finalmente dei progressi. L'episodio si conclude con Chase che telefona a Maseo, infatti il ragazzo è un membro della Lega degli Assassini, e informa Maseo che Malcolm è ancora a Starling City.

Il risveglio[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante il parere contrario di Tatsu, Oliver decide di tornare a Starling City, inoltre adesso sente di avere molte più possibilità di sconfiggere Ra's al Ghul ora che conosce meglio il suo stile di lotta, ma Tatsu gli fa capire che questo non fa testo perché conoscere la sua tecnica di combattimento non serve a niente; la donna sostiene che solo quando comprenderà la natura dell'animo del suo avversario capirà come sconfiggerlo. Intanto The Glades è sotto il controllo della banda di Brick, la polizia ormai ha abbandonato il quartiere, solo Arsenal e Canary riescono a tenere i criminali a bada. Felicity e la squadra, dopo aver analizzato alcune prove, fanno una scoperta terribile: è stato Brick a uccidere la moglie di Merlyn quando era ancora un piccolo criminale, Malcolm ascolta la conversazione da una web-cam collegata al computer del rifugio di Arrow, e rimane sconcertato, soprattutto perché credeva di aver già ucciso l'assassino di Rebecca. Quentin parla con Arsenal, riferendogli che è a conoscenza che lui in realtà è Roy, e gli chiede di sconfiggere Brick. Malcolm offre il suo aiuto alla squadra, Diggle e gli altri non sono certi di quale sia la scelta giusta, Thea parla con Roy facendogli capire che Malcolm, nonostante la sua crudeltà, a modo suo ha cercato veramente di salvare la città, ed è sempre stato un padre presente e protettivo. Nonostante tutto la squadra decide di non avvalersi dell'aiuto dell'arciere, però comprendono che devono fare qualcosa, e dunque Roy, Laurel e Diggle, con l'aiuto di Sin e Ted, decidono di affrontare Brick e la sua banda a viso aperto, con l'aiuto degli abitanti di The Glades. Inizia così una vera lotta tra Brick e la sua banda, che si vedono costretti ad affrontare i vigilanti e i cittadini del quartiere, i quali hanno la meglio, Brick affronta Ted in combattimento il quale inizialmente ha la meglio ma Brick lo sconfigge ma viene salvato dall'intervento di Roy che viene poi aiutato da Laurel, Brick cerca di scappare, ma Malcolm lo raggiunge e lo sconfigge con facilità (dovuto anche alle ferite infertegli da Ted), decide di ucciderlo con un colpo di pistola, ma all'ultimo momento arriva Oliver che cerca di convincerlo a risparmiarlo; Malcolm desidera ucciderlo perché a suo dire è solo colpa di Brick se lui è diventato la persona orribile che è adesso, ma Oliver cerca di fargli capire che lui deve essere un uomo migliore per Thea, quindi Malcolm decide di risparmiarlo. Con una serie di flashback si scoprono alcune cose del passato di Malcolm, prima che sua moglie morisse, lui era una brava persona, e un padre amorevole, ma quando venne a sapere che la moglie era stata assassinata l'uomo divenne vittima della disperazione, arrivò persino a uccidere il criminale che a quel tempo era sospettato della morte di Rebecca. Dopo averlo ucciso, Malcolm stava così male che decise di lasciare Starling City, andando in un luogo chiamato Nanda Parbat, fu così che lui divenne un membro della Lega degli Assassini, e conobbe Nyssa, che a quel tempo era ancora una bambina, è stata lei inoltre a dargli il nome di Al Sa-Her, ovvero il mago. Tornando al presente, il quartiere di The Glades ora è salvo, ma Sin parla con Quentin dicendogli che la donna che ha visto combattere, e che portava le vesti di Canary, non era Sara. Thea passa la serata con Oliver e Malcolm, ringraziando il fratello per la sua tolleranza nell'accettare il rapporto tra lei e il padre. Oliver informa Malcolm che l'arciere nero dovrà addestrarlo perché essendo lui un allievo di Ra's al Ghul, solo lui può indicargli la via con la quale sconfiggerlo. Oliver torna al rifugio, i suoi amici sono felici di rivederlo, ma il loro entusiasmo svanisce quando Oliver li informa che da ora Merlyn lavorerà con loro. Felicity non può fare a meno di esprimere la sua rabbia nei confronti di Oliver per questa scelta, infatti Felicity sperava che il combattimento contro Ra's al Ghul, che è quasi costato la vita a Oliver, lo avrebbe aiutato a diventare una persona migliore, invece la ragazza con sua grande delusione vede che lui non è cambiato minimamente, cosa comprovata dal fatto che adesso vuole lavorare insieme all'uomo che ha spinto la sua amata sorella a uccidere Sara, la donna che un tempo Oliver amava, dunque è per via della sua moralità ambigua che non riesce ad accettare il suo amore.

Ritorno alle origini[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'episodio inizia con Laurel e Sara, entrambe nelle vesti di Canary, che lottano, Sara ha la meglio sulla sorella.

48 ore prima: Laurel aiuta Oliver e Roy a fermare un criminale, Oliver è sempre più contrario all'idea che la sua amica diventi una vigilante. Werner Zytle si appresta ad affrontare il suo processo, ma riesce a scappare, e dunque torna a piede libero. Malcolm sostiene che per affrontare Ra's al Ghul servirà l'aiuto di Thea, e che dunque Oliver deve dirle il suo segreto, ma lui sostiene che non è pronta, però Malcolm ha un'opinione diversa. Oliver segue il suo consiglio, rivelando alla sorella che lui è Arrow, vedendo che Malcolm aveva ragione, infatti Thea è orgogliosa di suo fratello, e lo abbraccia ringraziandolo per tutto il bene che ha fatto. Oliver cerca di convincere Laurel a non emulare la sorella, sostenendo che essere una vigilante non la farà sentire meglio, ma Laurel lo accusa di essere un ipocrita perché pure lui usa la lotta al crimine per evitare di affrontare i problemi della vita reale. Laurel trova Werner e lo affronta, ma lui le inietta della vertigo facendole vedere la sua più grande paura, ovvero Sara, ciò riporta alla scena iniziale dell'episodio, dove Laurel affronta Sara, che in realtà è Werner, e viene sconfitta, ma Oliver giunge in suo aiuto, mentre Werner scappa. Oliver porta Laurel al suo rifugio per curarla dalla vertigo, Thea scende e dopo aver visto Laurel in quello stato viene allontanata con prepotenza da Oliver; questo porta Roy e Felicity a litigare con lui perché Oliver non ha il diritto di comandare Thea dicendole quello che deve o non deve fare, come non può nemmeno dire a Laurel che non ha la stoffa della vigilante, perché anche se è ritornato a Starling City lui non può manipolare le scelte degli altri, specialmente ora che si è alleato con Malcolm senza chiedere il loro permesso, e che in sua assenza sono stati loro a proteggere Starling City, senza il suo aiuto. Thea, fuori dal rifugio, incontra Chase e lo invita a casa sua. Laurel si riprende, Felicity parla con lei e la ragazza confessa che la sua paura più grande è sempre stata quella di confrontarsi con Sara, ma Felicity sostiene che Sara, nonostante sia stata una grande combattente, aveva troppa oscurità dentro di lei, mentre Laurel ha una luce che la sorella non aveva, e che ha il potenziale per essere un'eroina migliore di lei, alla fine Laurel abbraccia Felicity. Diggle parla con Oliver dicendogli che questa non è più la sua battaglia, e che se un giorno morirà, come è quasi successo nel duello contro Ra's al Ghul, i suoi amici dovranno proseguire al suo posto. Felicity rintraccia Werner, quindi Oliver e Laurel vanno a combatterlo, Werner tiene prigionieri alcuni scienziati per replicare la vertigo, ma Arrow e Canary li mettono in salvo. Chase, dopo aver copulato con Thea, cerca di ucciderla avvelenandola, ma Thea capisce le intenzioni del ragazzo, che alla fine si rivela come un membro della Lega degli Assassini, Roy e Malcolm arrivano in soccorso di Thea, ma Chase alla fine si toglie la vita ingerendo del cianuro. Laurel affronta Werner, il quale le inietta nuovamente la vertigo, Laurel vede sia Sara che Quentin, ma stavolta domina le sue paure e sconfigge Werner. Laurel va a trovare suo padre al dipartimento dicendogli la verità, cioè che Sara è morta, lui e la figlia in lacrime si abbracciano. Thea è scossa per quello che è successo, quindi Malcolm consiglia a Oliver di fare un addestramento, coinvolgendo pure Thea, in un posto particolare. Oliver e Thea partono insieme e raggiungono il luogo dove si addestreranno: l'isola di Lian Yu.

Nei flashback del periodo passato a Hong Kong, Maseo decide di scappare da Amanda dato che ha cercato di rubarle Alfa, lui e Oliver si salutano. Oliver cerca di mettersi in contatto con la sua famiglia, ma gli agenti dell'ARGUS lo trovano e lo catturano. Amanda fa torturare Oliver per farsi dire dov'è Maseo. Quest'ultimo viene catturato dall'ARGUS, anche se in realtà è venuto di proposito dopo aver saputo che Oliver era stato preso, visto che non voleva lasciare solo il suo amico, alla fine Oliver viene tramortito da un agente dell'ARGUS, e al suo risveglio si ritrova in un'automobile insieme ad Amanda e Maseo, l'ARGUS vuole che Oliver e Maseo continuino la missione nella città dove Chien Na Wei è stata rintracciata, l'auto dove si trovano infatti giunge a Starling City.

Il ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver e Thea sono sull'isola per addestrarsi, Oliver decide di fare visita a Slade nella sua cella, che si trova proprio lì, ma vede che la cella del suo vecchio mentore è vuota, con dentro il cadavere della guardia di sicurezza dell'ARGUS. Oliver parla con Malcolm al cellulare, è stato lui a liberare Slade, perché questo fa parte dell'addestramento, lui e Thea dovranno ucciderlo per affinare il loro istinto omicida, inoltre il cellulare di Oliver smette di funzionare, quindi non potrà chiedere aiuto a nessuno. Slade cattura Thea e Oliver, ma decide di non ucciderli, infatti li rinchiude nella sua cella. Oliver spezza il braccio a Thea, in questo modo sua sorella riesce a farlo passare in mezzo alle sbarre e a premere il pulsante per aprire la cella, così i due riescono a scappare. Oliver confessa a Thea la verità: Malcolm ha manipolato la sua mente per farle uccidere Sara, e dopo questa rivelazione Thea rimane allibita. Slade li coglie nuovamente di sorpresa, ma Thea questa volta riesce a difendersi, Slade ingaggia un combattimento con i due fratelli mettendoli in seria difficoltà, infine Thea con la pistola alla mano, si appresta a uccidere Slade. L'episodio è incentrato specialmente sui flashback sulla missione di Oliver e Maseo, che avvenne a Starling City cinque anni fa, Chien Na Wei, tramite uno dei dirigenti della Queen Consolidated, aveva allestito un'asta per vendere Omega, anche senza Alfa, dato che poteva essere replicato. A quel tempo Thea aveva problemi con la droga, nonostante Tommy cercasse di farle prendere coscienza delle sue pessime scelte. Oliver entra nell'edificio della società di famiglia, e violando i loro computer trova le informazioni che il loro dirigente nasconde su Chien Na Wei, e anche un video di suo padre. Oliver, cercando di rimanere nell'ombra, prende parte a una festa di Tommy, anche Thea è alla festa, mentre Maseo cerca di coprirlo, dato che sta violando gli ordini di Amanda. Pure lo spacciatore che vende la droga a Thea, prende parte alla festa, alla fine Oliver lo uccide. Quentin giunge alla festa per indagare sulla morte dello spacciatore, e rimprovera Laurel (la quale era pure lei presente alla festa) per le sue scelte, infatti a quel tempo lavorava per un grande studio legale a San Francisco, ed era venuta a Starling City per una breve visita, ma Quentin le fa capire che lei non è il tipo di avvocato che desidera lavorare per i grandi studi, ma aiutare le persone bisognose. Maseo raggiunge Oliver e puntandogli contro la pistola gli intima di venire in missione con lui, perché dai dati rinvenuti è stato rivelato che l'asta si terrà in un magazzino abbandonato della Queen Consolidated (lo stesso che diventerà il rifugio di Arrow), ma lui non intende venire perché ha deciso di ricongiungersi con la sua famiglia, vedendo come le cose sono peggiorate dopo la sua presunta morte, e non gli importa di quale sarà la reazione di Amanda. Maseo va in missione da solo, Oliver invece, tornato a casa, vede il video di suo padre, dove lui ammette tutte le sue colpe, ma affermando pure che crede in Oliver e nel suo valore, perché suo figlio è migliore di lui, e che deve salvare la città, dunque Oliver capisce di non poter abbandonare Maseo. Quest'ultimo, con gli agenti dell'ARGUS, fa irruzione nella fabbrica abbandonata, ma gli uomini di Chien Na Wei hanno la meglio su di loro, proprio quando Maseo era alle strette, Oliver arriva in suo soccorso, prendendo Omega e arrestando Chien Na Wei. Dopo aver litigato con suo padre, Laurel capisce che in fondo aveva ragione, per questo decide di tornare a Starling City e di lasciare San Francisco. Oliver è ormai sicuro di aver chiuso con Amanda e l'ARGUS, e che quindi ora è finalmente libero di restare a Starling City con la sua famiglia, ma il ragazzo conosce il generale Matthew Shrieve, che dopo essersi congratulato con Oliver per il suo ottimo lavoro, gli annuncia che potrà considerarsi libero solo quando la missione sarà definitivamente conclusa, infatti lui e Maseo dovranno tornare in Cina per portarla a termine. Tornando agli eventi presenti, Oliver convince Thea a risparmiare Slade, perché Malcolm voleva proprio che lei lo uccidesse per dimostrare che Thea è come suo padre, ma gli fa capire che lei è migliore di Malcolm, dunque Thea decide di non ucciderlo. Slade viene rinchiuso in cella, ma avverte Oliver che Thea adesso è cambiata perché in lei si è annidata l'oscurità. Quentin va a fare visita alla tomba di Sara, Laurel è vicino a lui e confessa che sua madre è già a conoscenza della dipartita di Sara, e questo fa arrabbiare Quentin visto che si sente preso in giro per come Laurel gli ha tenuta nascosta la morte della figlia, infatti ciò che veramente lo ferisce è il modo in cui Laurel lo ha trattato. Di ritorno dall'isola Thea ha modo di parlare con Malcolm rinfacciandogli tutto il suo odio per quello che le ha fatto fare, la ragazza è consapevole che finché Ra's al Ghul sarà una minaccia, Malcolm è ancora una risorsa importante, e che dunque lotterà al suo fianco, ma che adesso non lo considera più suo padre.

Nanda Parbat[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Malcolm addestra Oliver nella scherma, Thea invece, non sopportando il senso di colpa, dice la verità a Laurel, sul fatto che è stata lei a uccidere Sara, manipolata da Malcolm con delle droghe. Laurel la perdona, ma non capisce perché ora combatte al suo fianco dopo il modo in cui l'ha manipolata, lei risponde che non ha scelta, ma Laurel la contraddice dicendole che deve essere lei a fare le sue scelte. Laurel affronta Oliver rimproverandolo per non averle detto che è stato Malcolm a decretare la morte della sorella, e anche perché lo difende, Oliver cerca di farle capire che ha bisogno di Malcolm per sconfiggere Ra's al Ghul, Laurel esprime la sua delusione affermando di non ricordare nemmeno per quale motivo era innamorata di lui un tempo. Laurel decide di uccidere Malcolm tendendogli un agguato, i due si affrontano e Laurel gli punta contro la sua pistola, ma Nyssa e alcuni membri della Lega degli Assassini, interrompono lo scontro e catturano Malcolm, infatti è stata Thea a chiamarli seguendo il consiglio di Laurel. Laurel avverte Oliver di quello che è appena successo, quindi l'arciere corre in soccorso di Malcolm, perché è sicuro del fatto che non dirà mai alla lega che è stata Thea a uccidere Sara, e che Thea alla fine si pentirà di aver causato la morte del padre, perché a quel punto lei sarebbe persa. La lega cerca di portare via Malcolm in elicottero, Oliver affronta Nyssa catturandola, ma gli altri membri della lega portano via Malcolm. Oliver chiude Nyssa in una gabbia, nel suo rifugio, e le chiede dove si trova Nanda Parbat, lei rivela la posizione del covo della lega, sicura che suo padre ucciderà Oliver. Tutti sono contrari a quello che Oliver vuole fare, Thea cerca di convincerlo che non vale la pena salvare Malcolm, ma Oliver non è d'accordo perché Robert e Moira sono morti per colpa sua, e lui non vuole che anche sua sorella patisca il dolore di avere sulla coscienza la morte di un genitore. Diggle, su consiglio di Lyla, parte con Oliver per raggiungere Nanda Parbat. Felicity è dell'opinione che per Oliver non ci siano più speranze, quindi decide di concentrarsi solo su Ray, per evitare che consumi tutte le sue energie sull'armatura ATOM; Ray confessa alla donna che quando è in sua compagnia, in certi momenti, pensa solo a lei e a nient'altro, e la bacia, infine lui e Felicity finiscono a letto insieme. Nei flashback del periodo passato a Hong Kong, Oliver e Maseo, dopo essere ritornati in Cina, fanno rapporto di tutta la missione, il generale Shrieve dà ai due il permesso di ritornare a casa, infatti la missione non è più dell'ARGUS, ma dell'esercito, inoltre Shrieve si congratula con Oliver per il suo ottimo operato. Oliver saluta Maseo, Tatsu e Akio, che si apprestano a tornare in Giappone, ma proprio mentre stavano per prendere la loro imbarcazione al porto, vengono attaccati da alcuni agenti dell'ARGUS; inizia un conflitto a fuoco, e Oliver si vede costretto a scappare portando Akio con sé. Malcolm viene portato a Nanda Parbat, e supplica il perdono del suo maestro, ma lui è deciso a ucciderlo, ma non prima di averlo torturato. Oliver e Diggle fanno incursione a Nanda Parbat, e trovano Malcolm, debole per via delle torture, ma cadono nella trappola di Ra's al Ghul, che li cattura entrambi. A Starling City, Roy parla con Thea dicendole che la capisce perché lui è consapevole di cosa si prova a uccidere una persona senza esserne consapevoli, dato che quando era sotto l'effetto del Mirakuru aveva ucciso un poliziotto innocente. Dopo aver passato una romantica serata con Felicity, Ray finalmente può indossare la sua armatura, spiccando il volo. Thea va da Nyssa e le dice la verità sul fatto che è stata lei a uccidere la sua amata Sara, nonostante fosse manipolata da suo padre, e apre la gabbia consegnandole la sua spada, dandole la possibilità di decidere cosa fare della sua vita. Oliver e Diggle sono prigionieri della Lega degli Assassini, Oliver alla fine confessa a Diggle la verità, cioè che lui non è giunto a Nanda Parbat solo per salvare Malcolm, ma anche per cercare vendetta nei confronti di Ra's al Ghul e chiudere i conti con lui, non essendosi mai veramente ripreso dallo scontro che gli è quasi costato la vita. Diggle ammette di considerare Oliver un fratello, e che se dovessero uscire vivi da questa situazione, vorrebbe che gli facesse da testimone al suo matrimonio. Oliver viene portato al cospetto di Ra's al Ghul, e gli chiede di risparmiare Diggle, ma il capo della Lega degli Assassini sorprende Oliver con una proposta: lui vuole che l'arciere prenda il suo posto diventando il "nuovo Ra's al Ghul".

L'offerta[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Si ripresenta la scena dove Ra's al Ghul chiede ad Oliver di prendere il suo posto, e gli spiega che lui è destinato a morire solo, allontanato dalla gente che cerca di proteggere. Nello stesso momento, Nyssa si rifiuta di uccidere Thea, dicendo che la morte di Sara verrà vendicata con la morte di Malcolm. In quello stesso momento arrivano Roy e Laurel, che attaccano Nyssa: Quest'ultima sembra avere la meglio, ma Roy la colpisce con un proiettile tranquillante. Ra's quindi pone l'offerta ad Oliver: se dovesse rifiutare, potrebbe tornare a casa con Diggle e Malcolm, in segno di gratitudine della Lega. Quindi Oliver decide di tornare a casa, lasciando intendere che ci penserà su. Quest'ultimo torna nel loft di Thea, lasciando lì Malcolm, con la disapprovazione della sorella. Oliver capisce che l'offerta non può distrarlo dal lavoro di vigilante: infatti, Michael Amar, un criminale soprannominato "Mormoro" (perché ha le labbra cucite, quindi incapace di parlare), cerca di effettuare un colpo ad un camion pieno di gioielli: la rapina è rallentata dall'arrivo del Team Arrow, ma Amar riesce a fuggire con alcune casse, contenenti diamanti industriali. Arrow porta al capitano Lance alcuni componenti della banda di Mormoro, ma quest'ultimo è venuto a conoscenza del fatto che Arrow sapeva della morte di Sara, ma lo ha tenuto all'oscuro di tutto, quindi volta le spalle al vigilante. Al loft, Thea si lamenta del fatto che Malcolm non sia morto, e che lo rifarebbe, infatti il padre capisce che la figlia ha un coltello, e la incita ad ucciderlo, dicendogli che tiene a lei e che lui ha deciso di allenarla per non farla più soffrire. A Nanda Parbat, Nyssa (liberata in precedenza da Oliver) chiede spiegazioni al padre sul fatto che Malcolm sia ancora vivo, e viene informata da Ra's del fatto che ha scelto Oliver come suo prescelto, dato che è riuscito a sopravvivere alla sua spada. Lei, indignata dal fatto che suo padre abbia scelto una persona estranea al posto di sua figlia, attacca il padre con la spada (inutilmente, dato che viene parata dalla sua mano nuda) e lascia la città sotterranea. Dopo, Ra's immerge la mano ferita in alcune acque, che rimarginano automaticamente il taglio. Infatti, Ra's prima spiegò ad Oliver che queste acque lo aiutarono a vivere più del dovuto. A Starling City, Oliver rivela a Diggle la proposta di Ra's, e ammette che tutto ciò che quest'ultimo aveva predetto sul suo futuro inizia ad avverarsi, infatti spiega ciò che è successo con Lance e di aver scoperto che Felicity e Palmer stanno insieme, e che forse dovrebbe davvero essere il nuovo Ra's al Ghul. Al loft, Thea spiega al fratello che non ha ucciso Malcolm per sua madre, per la paura di ciò che potesse pensare vedendo sua figlia diventare un'assassina. Dopo l'uscita di Thea, Malcolm spiega ad Oliver che quella di Ra's non è un'offerta, ma un ordine. Infatti, c'è una profezia che dice che chi sopravvive alla spada di Ra's al Ghul, diventa Ra's al Ghul. Laurel va a trovare in centrale il padre, cercando di scusarsi e ripetendo che lei non abbandonerà la speranza di farsi perdonare dal padre, ma quest'ultimo risponde che lei resterà sempre sua figlia, ma non sa se riuscirà a perdonarla. Intanto il Team Arrow scopre perché Amar fosse così interessato ai diamanti industriali: infatti possono essere trasformati in proiettili molto efficaci. Rimasti soli, Oliver e Felicity parlano: Lei è a conoscenza del fatto che Oliver stia ragionando sull'offerta di Ra's, e il ragazzo le rivela che ci sta pensando perché non ricorda più perché sia diventato Arrow. Amar, con i suoi nuovi proiettili ricavati dai diamanti, assalta la centrale di polizia, dove sono presenti il Capitano Lance e Laurel: quando tutto sembra andare a favore di Mormoro, arriva Nyssa, seguita da Arrow ed Arsenal. Amar cerca di scappare, ma viene catturato e stordito da Oliver, che lo lascia al Capitano Lance. Thea va a trovare Roy a casa sua, e gli chiede se può passare lì la notte, i due poi si baciano. Fuori dalla centrale, Laurel incontra Nyssa: scoprono che entrambe hanno problemi con il padre, e Nyssa si offre di addestrarla a combattere. Di ritorno al nascondiglio, Oliver ringrazia Felicity, perché con il suo discorso, è riuscito a ricordare perché avesse iniziato la sua crociata: per rimediare agli errori di suo padre, e quindi decide di rifiutare l'offerta di Ra's. La ragazza ricorda le parole di Oliver: lui le disse che il suo desiderio era vederla felice, ma lei capisce che per esserlo gli basta averlo accanto.

Nei flashback: Oliver ed Akio fuggono dagli uomini dell'ARGUS ritornando ad Hong Kong, Akio ricorda la raccomandazione del padre, cioè che nel caso si fossero divisi, di rifugiarsi in un giardino botanico. I due vi si recano, ma scoprono che è sorvegliato dall'ARGUS, quindi fuggono e si imbattono in una ragazza che Oliver riconosce subito: è Shado.

A Starling City Oliver riporta a Maseo la sua decisione, ma lui gli spiega che ormai è tutto deciso, inoltre cerca di fargli capire che nonostante continui a considerare Oliver un suo amico, essendogli ancora riconoscente per tutto ciò che ha fatto per lui, questo non cambia il fatto che, se continua ad opporsi a Ra's al Ghul, ci saranno delle conseguenze. Infatti nel finale della puntata dei criminali (tra cui il braccio destro di Amar) vengono attaccati e uccisi da Arrow, ma ne lascia uno illeso, per far sì che racconti alla gente ciò che è successo. Infatti dopo si scopre che sotto le vesti dell'incappucciato non c'è Oliver, ma Ra's al Ghul.

Tendenze suicide[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lyla e Diggle si sposano, con Ray che ufficializza l'unione, ma una notizia rovina il bel momento: Arrow ha ripreso a uccidere. Oliver e i suoi amici capiscono subito che i criminali uccisi sono stati eliminati dalla Lega degli Assassini, e che stanno imputando ad Arrow la colpa per mettere Starling City contro di lui, per facilitare l'ingresso di Oliver nella lega. Diggle e sua moglie si apprestano a partire per la luna di miele, ma Floyd Lawton si presenta ai due coniugi dicendo a Lyla che Amanda ha una missione per lei, dovrà recarsi nella Repubblica di Kasnia per salvare un gruppo di ostaggi, tra cui il senatore Joseph Cray, i quali sono stati rapiti da un gruppo terrorista. Ray indice una conferenza stampa dove dichiara che impiegherà le sue risorse per catturare Arrow. Diggle intanto si offre volontario per prendere parte alla missione insieme a Lyla e Floyd, alla quale prenderà parte pure Carrie Cutter. Oliver entra in un covo criminale, ma i delinquenti sono stati già uccisi dalla Lega degli Assassini, Oliver affronta tre di loro, ma Maseo interrompe lo scontro facendo capire a Oliver che tutto questo non finirà se lui non accetta di diventare il nuovo capo della Lega degli Assassini. Ray, indossando l'armatura, scova Arrow e, usando un software di riconoscimento facciale, scopre subito che l'arcere di smeraldo in realtà è Oliver Queen. Ray parla con Felicity, infatti non ci mette molto a capire che lei è a conoscenza del segreto di Oliver, ma la ragazza gli dice che in realtà Oliver è una brava persona, Ray intuisce che la sua fidanzata è innamorata di lui, anche se lo nega, Ray è deluso per i segreti che Felicity ha nascosto al suo fidanzato perché iniziava a pensare a lei come a una compagna con la quale condividere tutto. Ray parla con Laurel per dirgli che Oliver e Arrow sono la stessa persona, per avere l'appoggio della procura, ma Laurel prende le difese dell'amico, e dunque Ray capisce che l'assistente procuratore in realtà è Canary. Felicity è preoccupata per come si stanno evolvendo le cose, Oliver sostiene che Ray non sia adatto per Felicity perché il miliardario è uguale a lui, ma Felicity non è della stessa opinione, perché diversamente da Oliver lui permette a Felicity di far parte della sua vita, come una compagna, ma Oliver sostiene che non si può essere un eroe e vivere contemporaneamente una vita normale. Ray attira l'attenzione di Oliver e Roy, conducendoli verso una trappola, infatti Ray li affronta con la sua armatura, sconfiggendo facilmente Roy, poi affronta Oliver, e dopo un breve scontro Ray capisce che Oliver è veramente una brava persona, inoltre Oliver decide di avere fiducia in lui, proprio come Felicity. Intanto Diggle, Lyla, Floyd e Carrie entrano nell'edificio dove sono tenuti gli ostaggi, ma scoprono che in realtà quelli non sono terroristi, ma mercenari assoldati dal senatore Cray, lui aveva inscenato tutto per poi risolvere da solo la situazione, così avrebbe acquistato popolarità e nuovi voti per le prossime elezioni, ma non prevedeva che l'ARGUS sarebbe intervenuta. Cray decide di far uccidere Diggle, Lyla, Floyd e Carrie. Con dei flashback si scoprono molte cose sul passato di Floyd; un tempo lui era un soldato ed era sposato, e aveva una figlia, ma quando si ritirò dall'esercito non riuscì ad adattarsi a quella che doveva essere una vita normale a causa degli orrori della guerra, divenne sempre più pericoloso e aggressivo. Alla fine venne arrestato dopo aver minacciato sua moglie con una pistola. Mentre era dietro alle sbarre, una donna gli diede un ingaggio, per lavorare nell'HIVE, dandogli l'incarico di uccidere il fratello di John, Andy Diggle. Tornando agli eventi presenti, John e Lyla, affrontano i mercenari di Cray, mentre quest'ultimo aziona una bomba con la quale distruggere l'edificio. Diggle, Lyla e Carrie scappano, portando in salvo gli ostaggi, mentre Floyd si sacrifica rimanendo sul tetto dell'edificio, per coprire le spalle ai suoi compagni, permettendo loro la fuga. Floyd muore nell'esplosione. Lyla e Diggle tornano a casa, Cray la passa liscia, mentre Floyd viene accusato ingiustamente di essere lui il responsabile del sequestro, Lyla aveva provato a convincere Amanda a divulgare la verità, ma la cosa non è servita. Lyla informa Diggle che si è licenziata perché non vuole più lavorare per l'ARGUS e fare lavori sporchi, infatti Lyla vuole essere un buon esempio per Sara. Ray e Felicity hanno modo di parlare, e i due fanno pace. A una riunione del consiglio cittadino, a cui prendono parte Ray, Laurel, Felicity, Quentin e il sindaco Celia Castle, quest'ultima viene uccisa con un colpo di freccia da Maseo.

Nemico pubblico[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver ucciso il sindaco Castle, Maseo scaglia una freccia contro Felicity, ma Ray riesce a proteggerla, venendo ferito dalla freccia. Il miliardario viene portato in ospedale, intanto Quentin indice una conferenza stampa dove annuncia che una squadra speciale della polizia darà la caccia ad Arrow, Laurel cerca di far capire a suo padre che il giustiziere è innocente, e che i colpevoli sono in realtà degli emulatori, ma a Quentin la cosa non interessa, perché in ogni caso è stato Arrow a scatenare questa serie di eventi. Mentre Ray è in ospedale il medico gli dà uno spiacevole notizia, la ferita ha creato un coagulo di sangue che ora si trova nel cervello, e che gli creerà dei problemi, e che la terapia per rimuoverlo potrebbe causargli dei danni, Ray suggerisce di usare i suoi nano-robot per rimuovere il coagulo, ma il medico non approva dato che nell'ospedale non sono permesse le terapie sperimentali non ancora testate. Oliver capisce che deve fermare Maseo, quindi chiede a Nyssa dove trovarlo, dunque la figlia del Demone indica a Oliver e alla sua squadra la posizione di Maseo, dunque Oliver, Laurel e Roy riescono a stanarlo e affrontano sia lui che i suoi uomini, sconfiggendoli, ma poi arriva la polizia e dunque si vedono costratti a battere in ritirata. Quentin raggiunge Laurel, ma Nyssa lo ferma permettendo all'amica di scappare. Felicity ha l'inaspettata visita di sua madre, Donna Smoak, che aiuta la figlia a distrarre il medico curante di Ray, così Felicity inietta al suo fidanzato, con una siringa, un liquido contenente i nano-robot, che riescono a rimuovere il coagulo. Maseo cattura Quentin e lo porta al cospetto di Ra's al Ghul, la Testa del Demone rivela al capitano che Oliver in realtà è Arrow, e che Sara è stata con lui, per un breve periodo, sull'isola. Dopo questa scoperta Quentin mobilita i suoi agenti per catturare Oliver, senza lasciargli scampo, arrivando anche a congelare i conti in banca di Thea. Nei flashback del periodo passato a Hong Kong, Oliver e Akio, mentre fuggono dagli agenti dell'ARGUS, incontrano una ragazza, e Oliver in un primo momento pensa che si tratti di Shado, ma poi scopre che in realtà quella ragazza si chiama Mei, la gemella della sua defunta amica. Mei ospita Oliver e Akio a casa sua e chiede a Oliver come conoscesse sua sorella, e se può dirle che fine abbiano fatto lei e suo padre Yao Fei. Oliver mente dicendole che lui e Shado si sono conosciuto all'università, e che non ha idea di cosa sia accaduto alla sua famiglia. Mei capisce subito che Oliver mente e dunque chiama la polizia, ma gli uomini di Amanda entrano in casa di Mei per catturare Oliver, fortunatamente Maseo e Tatsu arrivano in tempo e li uccidono. Oliver alla fine confessa la verità a Mei, cioè che Shado e Yao Fei sono morti, inoltre ammette che lui amava la sua gemella, Mei è triste ma contemporaneamente è sollevata, perché ha passato tanto tempo sperando di avere notizie di suo padre e sua sorella, ma almeno, ora che è a conoscenza delle loro morti, potrà andare avanti con la sua vita. Tornando agli eventi presenti, Ray, dopo essersi ripreso completamente, confessa a Felicity di amarla. Felicity parla con sua madre esprimendo i suoi dubbi, Donna fa capire alla figlia che nonostante Ray sia un uomo eccezionale, lei non potrà mai amarlo finché penserà a Oliver. Quest'ultimo, intanto, decide di costituirsi, sostenendo che sia l'unico modo per fermare questi omicidi, quindi va al dipartimento, e grazie all'aiuto di Laurel, fa promettere a Quentin di lasciare in pace Diggle, Felicity e Roy. Mentre Quentin porta Oliver in prigione i due, dentro al furgone blindato, hanno modo di parlare, Quentin gli rivela che ha scoperto, per bocca di Ra's al Ghul, che Sara è stata insieme a Oliver sull'isola, e gli chiede per quale motivo glielo abbia nascosto; Oliver risponde che tutte le sue menzogne servivano per un solo scopo, proteggere Quentin e la sua famiglia, ma lui colpisce Oliver con uno schiaffo affermando che Oliver non doveva avere l'arroganza di pensare di sapere cosa fosse meglio per gli altri, e che da quando è tornato dall'isola ha solo creato problemi, sostenendo che le morti di Tommy, Sara e Moira le ha causate lui, con le sue scelte. Il furgone blindato viene fermato da qualcuno che indossa il costume di Arrow, Quentin e gli altri agenti lo tengono sotto tiro, alla fine si scopre che la misteriosa persona è Roy, il quale afferma che è lui Arrow, e non Oliver.

La fine di Arrow[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Roy è in carcere dopo essersi preso la colpa, spacciandosi per Arrow, ma Quentin è ben consapevole che in realtà è Oliver il vigilante, e che Roy lo sta solo coprendo. Quentin, mandato di perquisizione alla mano, fa mettere sottosopra il Verdant, e trova il nascondiglio di Arrow, ma Felicity e Diggle avevano ripulito tutto il materiale dalle loro impronte digitali, lasciando però quelle di Roy: essendosi costituito ammettendo di essere Arrow, sarebbe stato inutile togliere anche le sue. Oliver cerca di tirare fuori l'amico dal carcere, ma lui non vuole ritenendo che in fondo se lo meriti, per la morte di quell'agente di polizia che uccise quando era sotto l'effetto del Mirakuru. Intanto Jake Simmons, un metaumano, inizia a mietere vittime con i suoi poteri. In passato Jake viveva a Central City, e dunque tutto fa supporre che abbia ottenuto i suoi poteri durante il malfunzionamento dell'acceleratore di particelle degli STAR Labs. e quindi Oliver decide di fermarlo, ma se lo affrontasse nelle vesti di Arrow tutti scoprirebbero che quella di Roy è solo una messa in scena, e la polizia arresterebbe Oliver, dunque l'arciere chiede a Ray di aiutarlo nella lotta. Ray, indossando la sua armatura, scova Jake e lo affronta, ma il metaumano lo sconfigge, quindi Ray batte la ritirata. I detenuti del carcere aggrediscono Roy, ma lui riesce ugualmente a difendersi, Thea però si preoccupa per lui visto che non può cavarsela da solo contro l'intera prigione. Oliver cerca di istruire Ray facendogli capire che durante la lotta deve imparare a fare affidamento pure sul suo istinto, e non soltanto sull'armatura e sulla tecnologia. Oliver si sente inutile, perché Ra's al Ghul ha ottenuto quello che voleva, ha privato Oliver dell'unica cosa che per lui aveva importanza, ovvero Arrow. Ray affronta nuovamente Jake, questa volta però è Oliver a manovrare l'armatura con un dispositivo, nonostante sia Ray a indossarla. Jake è in difficoltà, ma durante la lotta danneggia l'armatura, impedendo a Oliver di manovrarla, quindi Ray si vede costretto a combattere da solo, ma proprio quando stava per perdere Oliver gli fa capire che lui ha il cuore di un vero eroe, e dopo aver ritrovato la fiducia in se stesso, Ray sconfigge Jake. Roy viene accoltellato da un secondino. Nei flashback del periodo passato a Hong Kong, Oliver decide di intrufolarsi nel nascondiglio dell'ARGUS per convincere Amanda con le cattive a lasciare in pace lui, Maseo, Tatsu e Akio, ma quando arriva vede che la base è stata attaccata dai militari, inoltre Amanda è gravemente ferita, infatti non sono stati i suoi uomini ad attaccare Oliver e i suoi amici al porto, ma i soldati di Shrieve, quest'ultimo ha intenzione di usare il virus per distruggere la Cina, noncurante delle vittime innocenti che esso provocherà, dato che il generale considera la Cina un paese troppo instabile e pericoloso. Amanda rivela a Oliver che quando i soldati di Shrieve contamineranno il paese con il virus, loro saranno immuni da esso grazie all'antidoto, inoltre consiglia a Oliver di scappare. Oliver, Maseo e Tatsu entrano nella base di Shrieve e rubano l'antidoto, in questo modo non potrà attuare il suo piano. Tornando agli eventi presenti, il detective Lance dà a Oliver e Thea la spiacevole notizia che Roy è morto. Oliver è distrutto, ma Felicity e Diggle lo sorprendono con una cosa imprevista: Roy è vivo, inoltre è libero. Il secondino in realtà era una spia dell'ARGUS, un amico di Lyla, infatti l'aveva accoltellato in un punto non vitale, la lama del coltello inoltre era intrisa di un particolare betabloccante che gli ha permesso di inscenare la sua morte. Adesso tutti penseranno che anche Arrow è morto, anche se Roy non potrà più vivere a Starling City. Ray porta Jake a Central City, rinchiudendolo in una prigione degli STAR Labs, Cisco però informa Ray che c'è qualcosa di strano, infatti Jake non era a Central City quando l'acceleratore di particelle venne azionato, quindi Jake deve aver ottenuto i suoi poteri in un altro modo. Roy se ne va via da Starling City, salutando i suoi amici. Thea, intanto, nel suo loft, riceve la visita di Ra'a al Ghul, quest'ultimo informa Thea che prima o poi Oliver prenderà il suo posto, ma Thea invece è di tutt'altra opinione affermando che suo fratello lo ucciderà, la ragazza poi affronta Ra's al Ghul, dopo aver tentato la fuga, ma dopo un breve combattimento il capo della Lega degli Assassini la sconfigge, infine la trafigge con la sua spada, per poi andarsene via.

La caduta[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver, entrando nel loft di Thea, la vede per terra gravemente ferita, e la porta di corsa all'ospedale, ma i medici non possono fare molto per lei, infatti, le rimane poco da vivere. Malcolm arriva in ospedale, e si mette in ginocchio davanti al letto di Thea, piangendo. Maseo attira l'attenzione di Oliver con un fumogeno, Oliver lo raggiunge e lo colpisce con un pugno, pensando che sia stato lui a ridurre Thea così, ma l'uomo gli dice che è stato Ra's al Ghul, ma anche che Thea può essere salvata. Oliver parla con Felicity, Diggle e Malcolm, dicendo loro che la Lega salverà Thea, ma a patto che lui diventi l'erede di Ra's al Ghul, dunque Malcolm capisce che il Demone vuole salvare Thea immergendola nel Pozzo di Lazzaro, le acque magiche che hanno permesso a Ra's al Ghul di vivere per oltre 400 anni. Oliver, Malcolm, Felicity, e Diggle partono per Nanda Parbat, portando con loro Thea, quindi Felicity chiede a Ray di usare il suo jet privato, Ray decide di lasciarla capendo che lei è innamorata di Oliver, comunque decide di prestare alla squadra il suo jet. Arrivati a Nanda Parbat, Ra's al Ghul invita Oliver e i suoi amici a sistemarsi lì, Diggle ha modo di parlare con Maseo, rimproverandolo perché se fosse veramente amico di Oliver come afferma, non obbligherebbe quest'ultimo a fere quello che sta per fare, sostenendo che i membri della lega sono solo dei codardi che scappano dai problemi della loro vita, e che Akio non sarebbe orgoglioso del padre se lo vedesse. Thea viene immersa nel Pozzo di Lazzaro, che rigenera all'istante tutte le sue ferite. Oliver deve rispettare i patti e prendere il posto che gli spetta come capo della Lega degli Assassini, Felicity parla con Ra's al Ghul dicendogli che lei e i suoi amici hanno i mezzi per combatterlo, e che scatenerà una guerra contro di lui pur di evitare che obblighi Oliver a prendere il suo posto. Ra's al Ghul racconta a Felicity che un tempo lui era sposato e che aveva dei figli, ma che il suo predecessore lo mise davanti alla scelta di abbandonare la sua famiglia senza nemmeno dire loro addio, quindi Ra's al Ghul offre a Felicity la possibilità di passare un'ultima notte con Oliver. Felicity va a trovare Oliver nella sua stanza, passando la notte con lui. Dopo aver fatto l'amore con lui Felicity decide di brindare con Oliver, ma mette del sonnifero nel suo bicchiere, poi lei, Diggle e Malcolm, cercano di portare via Oliver e Thea da Nanda Parbat passando per le catacombe, i membri della lega cercano di fermarli, ma Maseo li aiuta a scappare, però i membri della lega li circondano, Oliver però si risveglia e convince i guerrieri della lega a risparmiare i suoi amici, permettendo loro di andarsene con Thea. Nei flashback del periodo passato a Hong Kong, Oliver, Maseo e Tatsu cercano di impedire ai soldati di Shrieve di rilasciare il virus, i militari hanno combinato Alfa e Omega, Maseo non è d'accordo con l'idea di fermarli, sostenendo che questa faccenda non li riguarda, ma Tatsu sostiene che è un loro dovere aiutare Oliver a salvare quelle persone. Purtroppo i loro tentativi di impedire i piani di Shrieve falliscono, perché il virus viene rilasciato. Tornando agli eventi presenti, Oliver dice addio ai suoi amici, abbraccia Diggle dicendogli che lo considera un fratello, infine bacia Felicity. Tornati a Starling City, Thea finalmente si riprende e Malcolm le racconta ciò che è successo, inoltre, ora che è libero, desidera stare a Starling City per rimanere vicino alla figlia. Felicity va da Laurel e le dice che Oliver è perduto, Laurel abbraccia Felicity, la quale piange. Ra's al Ghul capisce che qualcuno ha cercato di aiutare gli amici di Oliver a scappare dalle catacombe, e obbliga Oliver a dirgli il nome del traditore, ma Oliver, per proteggere Maseo, decide di non dire niente, ma Maseo confessa ugualmente, comunque il suo padrone lo perdona, affermando che lui rivestirà un ruolo fondamentale per la trasformazione di Oliver. Dopo averlo sottoposto a un rito, e averlo vestito con la divisa della Lega degli Assassini, Ra's al Ghul ribattezza Oliver con il suo nuovo nome, "Al Sah-him" (l'Arciere).

Al Sah-him[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver, diventato Al Sah-him ed entrato a pieno titolo nella lega degli assassini, viene addestrato personalmente da Ra's Al Ghul nell'arte della spada, e subisce un forte ricondizionamento psicologico affinché rinunci ad essere del tutto Oliver Queen; a riprova di questo, durante uno degli allenamenti viene portato innanzi a lui un intruso, che si rivela ai suoi occhi John Diggle (in realtà un prigioniero qualunque che appare come tale a causa di una droga datagli durante l'addestramento) che giustizia senza pietà. In seguito Ra's racconta ad Oliver di come un suo rivale per il titolo, Damien Darhk, scampato alla sua spada, abbia in seguito formato una sua organizzazione e che continua a recargli problemi dopo tanti anni, inoltre gli rivela che anche Oliver e la sua vecchia squadra hanno avuto a che fare con i suoi complici (Mark Shaw e Gholem Qadir), pertanto il regno di Al Sah-him a differenza del suo dovrà essere libero da rivali e che pertanto Oliver deve eliminare il suo rivale al trono, ovvero Nyssa. La figlia del Demone si è trasferita a Starling City ove addestra Laurel sul combattimento e sulla sopravvivenza, inoltre la ragazza inizia veramente a godersi la sua vita, diventando una buona amica di Laurel; in un momento di tranquillità però Laurel rivela all'amica dell'ingresso di Oliver nella lega, e l'assassina scossa rivela che egli verrà a cercarla insieme ai suoi uomini per impedire qualsiasi sua pretesa all'eredità del Demone, e decide di morire affrontandoli a viso aperto. Laurel per proteggere Nyssa chiede aiuto a Diggle e Felicity, i quali accettano se pur riluttanti all'idea di affrontare Oliver. Nel frattempo Al Sah-him, insieme a Maseo e ad altri membri della lega, entra in città, ma si reca da solo nel tetto dove è morta Sara cosciente che vi troverà Nyssa. I due assassini si affrontano e Oliver sembra avere la meglio, quando giungono Laurel insieme alla sua vecchia squadra che lo costringono ad una ritirata. Oliver, consigliato da Maseo, fa rapire Lyla e minaccia Diggle, garantendo l'incolumità della moglie solo se la sua rivale gli verrà consegnata. Diggle non ci pensa un attimo a consegnare Nyssa alla Lega degli Assassini, ma Laurel cerca di convincerlo a non farlo, perché Diggle non è quel tipo di persona, e che se lo facesse perderebbe se stesso, come è appena successo a Oliver. L'ex squadra di Oliver si presenta quindi al luogo dello scambio e apparentemente consegna la donna ad Oliver, quando Felicity, passa di nascosto delle armi a Lyla, che libera Nyssa e dà il via allo scontro. Mentre Maseo e gli altri affrontano Nyssa, Laurel e Lyla; Oliver affronta e ferisce Diggle, ma quando sta per dargli il colpo di grazia interviene Thea che lo ferisce al braccio con una freccia. Oliver quindi scappa portando con sé Nyssa. Felicity rivela a Thea che Roy è vivo, e che lei dovrebbe raggiungerlo, dato che la giovane Queen, diversamente da lei, ha la possibilità di stare accanto all'uomo che ama.

Nel flashback vediamo Oliver, Tatsu e Maseo fuggire da un Hong Kong nel caos e contrastare gli uomini del generale Shrieve intenti a diffondere il virus, quando recuperata una macchina i due giapponesi vedono il figlio presentare i primi sintomi del contagio.

Tornato a Nanda Parabat Al Sah-him riceve gli elogi di Ra's per aver, a differenza di lui stesso, sconfitto il suo rivale e gli ordina di uccidere Nyssa, ma prima che Oliver la colpisca Ra's lo ferma affermando che versare il suo sangue a questo punto sarebbe solo un atto di ingordigia da parte loro, e che può essere messo a frutto unendo le loro famiglie, pertanto Nyssa diventerà la sposa di Oliver. Ra's al Ghul informa Oliver che deve fare ancora una cosa per diventare la nuova Testa del Demone, uccidere tutti gli abitanti del luogo a cui un tempo apparteneva: Starling City. Infatti una delle ragioni per cui aveva ordinato a Oliver di riportare Nyssa a Nanda Parbat era dovuto al fatto che lei gli aveva rubato un'arma, che ora è nuovamente in suo possesso, la stessa arma che Oliver dovrà usare per eliminare tutti gli abitanti della sua città natale, il virus Omega.

Questa è la tua spada[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Diggle, Laurel e Felicity continuano a combattere il crimine a Starling City, mentre Thea raggiunge Roy, il quale ora, sotto il nome di Jason, lavora in un'officina. Ra's al Ghul si appresta ad attuare il suo piano per eliminare tutti gli abitanti di Starling City con il virus Omega, per fare di Oliver il suo degno erede, è stato Maseo a donare al Demone il virus quando si presentò da lui per diventare un membro della lega. In realtà Oliver non ha perso la padronanza di se stesso, ha solo fatto finta di essersi abbandonato alla sua nuova natura, infatti lui e Merlyn stanno segretamente cospirando contro Ra's al Ghul. Oliver informa Merlyn che il suo nuovo padrone vuole usare Omega contro Starling City, e dunque gli dice di informare la sua vecchia squadra, facendosi aiutare da una sua vecchia amica: Tatsu. Intanto Ra's al Ghul cerca di convincere Nyssa con le cattive ad accettare l'idea di sposare Oliver, così i due concepiranno un figlio che avrà sulle spalle il destino della Lega degli Assassini, facendogli capire che a lui non importa se la figlia non lo ama, perché non ha scelta. Merlyn e Tatsu informano l'ex squadra di Oliver della minaccia, e dunque dovranno andare a Nanda Parbat per fermare la lega. Felicity non sa cosa fare, ma Tatsu la incoraggia a combattere per Oliver, consigliandole di non fare lo stesso errore che fece lei quando abbandonò Maseo, permettendo alla Lega degli Assassini di plagiarlo. Merlyn, Diggle, Felicity, Tatsu, Laurel e Ray vanno a Nanda Parbat e affrontano la lega, Ray con la sua armatura distrugge il jet con il quale Ra's al Ghul voleva diffondere il virus, mentre Tatsu affronta Maseo, lei lo rimprovera perché Maseo l'ha abbandonata quando aveva più bisogno di lui, ma gli dice pure che è ancora in tempo per redimersi, però Maseo è determinato a combattere. Nei flashback del periodo a Hong Kong, le condizioni di Akio peggiorano, perché essendo lui troppo piccolo, ha un sistema immunitario troppo debole e il vaccino quindi non ha effetto. Maseo e Oliver fanno irruzione nella base di Shrieve nella speranza di avere la cura, Oliver, con arco e frecce, si fa strada tra i soldati uccidendoli, mentre Maseo spara alla spalla di Shrieve, e lo costringe a seguirli, con le fiale dell'antidoto. I tre raggiungono Tatsu e Akio, ma non c'è nessuna cura, infatti le fiale contenevano solo insulina visto che Shrieve è diabetico, Akio muore, mentre i soldati di Shrieve, che avevano seguito il loro generale, arrivano in suo soccorso. Tornando agli eventi presenti, Tatsu uccide Maseo, il quale la ringrazia perché finalmente lui si sente libero. La Lega degli Assassini cattura tutta la squadra, inoltre Ra's al Ghul li informa che non voleva usare il jet per diffondere il virus, ma che era solo una trappola per farli uscire allo scoperto. Ra's al Ghul li chiude in cella, Oliver parla con Diggle dicendogli che in realtà non ha perso il controllo di se stesso, ma che fa tutto parte del suo piano per sconfiggere Ra's al Ghul, ma questo non fa altro che accrescere la rabbia di Diggle, dato che Oliver aveva preso Lyla in ostaggio mettendola in pericolo, di sua spontanea volontà, Oliver gli dice che deve avere fiducia in lui, ma Diggle lo informa che ormai ha perso fiducia nel suo amico e che non lo rispetta più. Merlyn, per avere salva la vita, rivela a Ra's al Ghul che Oliver è un traditore, ma quest'ultimo afferma che Merlyn è solo un bugiardo. Roy, dopo aver passato dei momenti intimi e romantici con Thea, decide di lasciarla senza dirle niente, facendole consegnare una lettera, in cui le spiega che Thea deve vivere la sua vita senza farsi influenzare da nessuno, compresi Merlyn, Oliver, e lo stesso Roy. A Nanda Parbat, Ra's al Ghul, mette alla prova la fedeltà di Oliver e lo costringe a uccidere i suoi amici, quindi Oliver contamina Felicity, Diggle, Ray, Laurel e Merlyn con una fiala di Omega, rinchiudendoli nella cella, tutti tranne Tatsu, visto che lei è vaccinata contro il virus. Inizia la cerimonia nuziale di Oliver e Nyssa, quest'ultima cerca di uccidere il suo promesso sposo con un coltello, ma lui riesce a fermarla senza problemi, e dopo questo breve imprevisto, la cerimonia continua, mentre gli amici di Oliver iniziano lentamente a morire.

Il mio nome è Oliver Queen[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver è in viaggio con Ra's al Ghul e Nyssa verso Starling City, dove dovrà compiere l'ultimo gesto per dimostrare la sua fedeltà e diventare il nuovo erede del Demonio: usare il virus Alfa e Omega per eliminare tutti gli abitanti della sua città natale. In realtà Felicity, Diggle, Ray, Laurel e Merlyn, rinchiusi in cella con una fiala del virus, non stanno morendo dato che Malcolm ha iniettato loro sottovena il vaccino, sintetizzato dal sangue di Oliver il quale lo aveva assunto cinque anni prima. In loro soccorso arriva Barry Allen che li libera e fa capire loro che Oliver, nonostante il suo apparente cambiamento, in realtà ha bisogno di loro. Intanto l'aereo che trasporta Ra's al Ghul, Oliver e Nyssa ha dei problemi in quanto è stato manomesso. Ra's pensa sia stata la figlia ma Oliver gli rivela che in realtà è stato lui. Dopo un combattimento tra Ra's e Oliver, il primo scappa dall'aereo con l'unico paracadute disponibile, promettendo vendetta ad Oliver fino alla fine dei suoi giorni. Oliver e Nyssa riescono a salvarsi mettendo in atto un atterraggio d'emergenza. Oliver si ricongiunge ai suoi compagni, spiegando loro cosa sia successo. Spiega loro che negli ultimi tempi ha tenuto vicino Malcolm in quanto era l'unico che conoscesse bene Ra's al Ghul e che potesse aiutarlo a sconfiggerlo. Inoltre fidarsi di Malcolm e agire di nascosto era l'unico modo per tenere al sicuro la città. Il piano di Oliver era di distruggere Ra's e il virus all'interno della Lega degli Assassini, ma non essendoci riuscito è stato costretto ad attuare un piano B, ossia sabotare l'aereo che trasportava Ra's e il virus, anche se questo significava sacrificare se stesso. Oliver fa le sue scuse ai compagni, ma Diggle non le accetta, e lo colpisce con un pugno, anche se decide di collaborare con lui in quanto questo è l'unico modo per salvare la città. Così il team Arrow si mette alla ricerca di Ra's. Felicity scopre che Damien Darhk, che era stato il rivale di Ra's per il titolo di erede al Demone, è in città, quindi l'ascesa di Oliver come Ra's era solo una scusa per usare il virus contro di lui. Così, decidono di provare a scambiare Damien con il virus, nonostante sia un piano spietato e senza cuore. Oliver entra nell'hotel in cui alloggia Damien, il quale però è già scappato dopo aver scoperto i piani di Ra's, trovando solo un suo emissario che viene ucciso da Ra's poco dopo. Nonostante Damien sia scappato, Ra's informa Oliver che ormai ha messo in atto la fine della città, spargendo il virus in quattro punti diversi, impedendo così ad Oliver e ai suoi compagni di avere il tempo di fermarlo. Intanto Laurel cerca di convincere il padre, il quale continua a bere, a mettere da parte l'odio che prova verso lei e Oliver, e di lavorare insieme dato che la città è in pericolo. Felicity e Ray lavorano su un sistema di controllo in grado di neutralizzare il virus e ad un modo per diffondere il vaccino nel caso in cui non riuscissero nell'impresa, cercando nel frattempo di capire quali sono i quattro luoghi in cui Ra's ha deciso di spargere il virus. Felicity cerca di far ragionare Oliver sul fatto che sacrificare la propria vita per riuscire a sconfiggere Ra's non sia l'unico modo possibile e che deve combattere non per morire, ma per vivere. Il padre di Laurel decide di collaborare. Un uomo di Ra's raggiunge Oliver dicendogli che il suo padrone lo aspetta alla diga di Starling City ed è inutile provare a fermare l'attacco biologico, in quanto l'unico modo per vincere è batterlo a duello ed ucciderlo, perché fin quando Ra's al Ghul sarà vivo, continuerà a minacciare la città. Diggle trova un uomo con una valigetta e, convinto contenesse il virus, prova a fermarlo. Non ci riesce, ma in suo aiuto arriva Thea con il costume di Arsenal, che lo colpisce con una freccia. Ma la valigetta è vuota, perché in realtà Ra's al Ghul sta usando i suoi stessi uomini per diffondere il virus. Infatti l'uomo che la portava inizia a sanguinare, creando così il primo focolaio. Ray inizia quindi a lavorare ad un modo per riuscire a diffondere facilmente l'antidoto al virus attraverso la nano-tecnologia. Oliver raggiunge Ra's al Ghul alla diga ed iniziano a combattere. Ma anche i poliziotti raggiungono la diga con l'ordine di uccidere entrambi, in quanto sono i due uomini che hanno causato tutto questo. Lance informa Felicity, in quanto, nonostante l'odio che prova nei confronti di Oliver, non vuole che venga ucciso mentre sta cercando di salvare la città. Felicity cerca di convincere Ray ad andare ad aiutare Oliver, ma Ray non vuole, in quanto è convinto sia meglio sacrificare una sola vita che l'intera città. Nei flashback del periodo passato a Hong Kong, i soldati di Shrieve affrontano Maseo e Oliver, quest'ultimo li uccide con arco e frecce. Il corpo di Akio viene cremato e Oliver, Tatsu e Maseo prendono ciascuno le ceneri del bambino. Oliver, arrabbiato, tortura Shrieve, e poi Maseo lo uccide sparandogli. Tatsu rimprovera Oliver per quello che ha fatto, perché torturare Shrieve lo ha trasformato in un mostro, Maseo invece, vittima del senso di colpa, decide di abbandonare sua moglie. Tornando agli eventi presenti, Oliver riesce a sconfiggere Ra's al Ghul il quale, mentre sta morendo, gli consegna l'anello che lo rende a tutti gli effetti il nuovo erede del Demone, Oliver poi lo uccide. La polizia spara ad Oliver, che cade dalla diga. Viene salvato da Felicity che indossa la tuta di Ray. Intanto il vaccino viene sparso in tutta la città. Oliver si ricongiunge ai suoi compagni, ringraziandoli perché, nonostante lui sia stato sempre convinto di dover agire da solo, ha vinto grazie a loro. Dato che adesso la città è piena di eroi, Oliver si sente pronto ad abbandonare le vesti da giustiziere dato che ormai Ra's al Ghul lo ha privato dell'identità di Arrow. Inoltre dice a Felicity che, dato che non può allo stesso tempo essere Arrow e stare con lei, lui vuole stare con lei e andare in un posto lontano da Starling City. Diggle gli dice che è felice per lui anche se non sa se riuscirà a mettersi alle spalle quello che è successo tra loro. Nel flashback finale si vede Oliver che saluta Tatsu abbracciandola, la quale ha deciso di andare a vivere a Kumamoto, Oliver invece, pur avendo la possibilità di ritornare a Starling City, decide di viaggiare per una meta ignota, sostenendo di non essere ancora pronto a tornare a casa dopo tutto quello che è successo a Hong Kong. Oliver consegna l'anello di Ra's al Ghul a Malcolm, che diventa quindi la nuova Testa del Demone, infatti la leggenda vuole che colui che sopravvive alla spada di Ra's al Ghul prenda il suo posto, e quando Ra's aveva rapito Malcom lo aveva torturato con la sua spada, e lui è ancora vivo, quindi in un certo senso lui ha i requisiti necessari per diventare il nuovo capo della lega. Thea dice a suo padre che nonostante l'astio nei suoi confronti, lui l'ha resa una persona più forte. Oliver dice a Malcom che, nonostante abbiano lavorato insieme, non lo perdonerà mai per quello che ha fatto a Sara e sua sorella. Ray cerca di migliorare la sua tuta per la disseminazione anti-virale, ma qualcosa va storto e nel palazzo della Palmer Technologies avviene un'esplosione. A fine episodio si vede Malcolm nei panni di Ra's al Ghul. Nyssa gli dice che prima o poi avrà vendetta nei suoi confronti per aver ucciso Sara. Intanto Felicity ed Oliver vanno via dalla città e Oliver ammette di essere finalmente felice.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sara Bibel, The CW Announces Fall Premiere Dates; 'The Vampire Diaries' Returns October 2, 'The Flash' & 'Supernatural' Premiere October 7, Tv by the numbers, 25 giugno 2014. URL consultato il 31 luglio 2014.
  2. ^ (EN) (#323) "My Name is Oliver Queen", Futon Critic. URL consultato il 24 aprile 2015.
  3. ^ CALENDARIO SERIE TV MEDIASET, Mediaset.it. URL consultato il 6 febbraio 2015.
  4. ^ Aggiornamento Palinsesti Canale 5, Italia 1 e Rete 4 - Gennaio 2014 (PDF), Publitalia'80. URL consultato il 22 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2014).
  5. ^ (EN) Sara Bibel, Revised Wednesday, October 8 Final Ratings: 'The Flash' Encore Adjusted Up; 'The Middle', 'The Goldbergs', 'Modern Family', 'black-ish' & 'Nashville' Adjusted Down, Tv by the numbers, 16 ottobre 2014. URL consultato il 16 ottobre 2014.
  6. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 20 GENNAIO 2015: IN 7,4 MLN PER L’ANGELO DI SARAJEVO (27.05%), FLOPPA ZELIG REMIX. THE FLASH PARTE DAL 9.46%, Davide Maggio.it, 21 gennaio 2015. URL consultato il 21 gennaio 2015.
  7. ^ (EN) Sara Bibel, Wednesday Final Ratings: 'The Mysteries of Laura', 'Modern Family' & 'Red Band Society' Adjusted Up, Tv by the numbers, 16 ottobre 2014. URL consultato il 16 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2014).
  8. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 27 GENNAIO 2015: IN 5,8 MLN PER LA COPPA ITALIA (19.95%). IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE (12.46%) BATTE ZELIG REMIX (10.64%). DISASTROSO RESURRECTION (2.72%), Davide Maggio.it, 28 gennaio 2015. URL consultato il 28 gennaio 2015.
  9. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Wednesday Final Ratings: 'The Middle', 'The Goldbergs', 'Modern Family', & 'Criminal Minds' Adjusted Up; 'black-ish' Adjusted Down + Final World Series Numbers, Tv by the numbers, 23 ottobre 2014. URL consultato il 24 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2014).
  10. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 3 FEBBRAIO 2015: IN 5,4 MLN PER ROMA-FIORENTINA (18.65%), IMMATURI – IL VIAGGIO AL 15.9. L’INSEDIAMENTO DI MATTARELLA AL 32.04%. IL DAYTIME DELL’ISOLA FA BOOM (30.12%) PRIMA DE IL SEGRETO, SU LA5 BATTE LA7 E SU ITALIA1 SI FERMA AL 4.4%, Davide Maggio.it, 4 febbraio 2015. URL consultato il 4 febbraio 2015.
  11. ^ (EN) Sara Bibel, Wednesday Final Ratings: 'The Goldbergs', 'Modern Family' & 'Stalker' Adjusted Up; 'The 100' & 'Nashville' Adjusted Down & Final World Series Numbers, Tv by the numbers, 30 ottobre 2014. URL consultato il 4 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2014).
  12. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 10 FEBBRAIO 2015: SANREMO PARTE BENE CON 11,8 MLN (49.34%), Davide Maggio.it, 11 febbraio 2015. URL consultato l'11 febbraio 2015.
  13. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Wednesday Final Ratings: 'Arrow', 'The Mysteries of Laura' & 'Chicago P.D.' Adjusted Up; 'The 100' Adjusted Down, Tv by the numbers, 6 novembre 2014. URL consultato il 20 novembre 2014.
  14. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 17 FEBBRAIO 2015: PARTE BENE LO SHOW DEI RECORD (20.44%), L’ORIANA SI FERMA AL 14.25%. RECORD PER FLORIS (6.11%) VICINISSIMO A BALLARO’, Davide Maggio.it, 18 febbraio 2015. URL consultato il 18 febbraio 2015.
  15. ^ (EN) Sara Bibel, Wednesday Final Ratings: 'Modern Family' Adjusted Up; 'The 100' Adjusted Down, Tv by the numbers, 13 novembre 2014. URL consultato il 29 novembre 2014.
  16. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 24 FEBBRAIO 2015: LO SHOW DEI RECORD VINCE FACILE (19.8%). LA NARCOTICI NON MIGLIORA (14.12%), Davide Maggio.it, 25 febbraio 2015. URL consultato il 25 febbraio 2015.
  17. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Wednesday Final Ratings: 'Stalker' Adjusted Down + No Adjustment for 'The 100', 'Red Band Society' or 'Nashville', Tv by the numbers, 20 novembre 2014. URL consultato il 5 dicembre 2014.
  18. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 3 MARZO 2015: CALANO LO SHOW DEI RECORD (15.62%) E LA NARCOTICI (11.96%). BENE MADE IN SUD (10.87%), Davide Maggio.it, 3 marzo 2015. URL consultato il 3 marzo 2015.
  19. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Wednesday Final Ratings: No Adjustment for 'Arrow', 'Modern Family' or 'The 100', Tv by the numbers, 4 dicembre 2014. URL consultato il 5 dicembre 2014.
  20. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 10 MARZO 2015: MADE IN SUD (10.72%) FERMA ANCORA LO SHOW DEI RECORD (15.93%). FLOP PER LA NARCOTICI 2 (11.82%). BOOM DELL’ISOLA (30.2%), Davide Maggio.it, 11 marzo 2015. URL consultato l'11 marzo 2015.
  21. ^ (EN) Sara Bibel, Wednesday Final Ratings: 'Arrow', 'Hell's Kitchen' & 'Chicago P.D.' Adjusted Up, Tv by the numbers, 11 dicembre 2014. URL consultato il 21 gennaio 2015.
  22. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 17 MARZO 2015: VINCE LA DAMA VELATA (19.13%), LO SHOW DEI RECORD AL 15.6%. QUASI PAREGGIO TRA BALLARO’ (5.51%) E DIMARTEDI (5.91%), Davide Maggio.it, 18 marzo 2015. URL consultato il 18 marzo 2015.
  23. ^ (EN) Sara Bibel, Wednesday Final Ratings: 'Empire', 'American Idol', 'Criminal Minds' & 'Law & Order: SVU' Adjusted Up; 'The 100 Adjusted Down, Tv by the numbers, 22 gennaio 2015. URL consultato il 23 gennaio 2015.
  24. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 24 MARZO 2015: CRESCE LA DAMA VELATA (20.77%), LO SHOW DEI RECORD FERMO AL 14.76%. RECORD MATTINO CINQUE CON L’ISOLA (18.94%), Davide Maggio.it, 25 marzo 2015. URL consultato il 25 marzo 2015.
  25. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Wednesday Final Ratings: 'Stalker' & 'The 100' Adjusted Down; No Adjustment for 'Empire', Tv by the numbers, 29 gennaio 2015. URL consultato il 30 gennaio 2015.
  26. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 31 MARZO 2015: IN 7,3 MLN PER L’ITALIA (26.26%), AUSTRALIA ALL’11.33%. BENE MADE IN SUD (11.23%), Davide Maggio.it, 1º aprile 2015. URL consultato il 1º aprile 2015.
  27. ^ (EN) Sara Bibel, Wednesday Final Ratings: 'American Idol' Adjusted Up, 'Fresh Off the Boat' & 'The 100' Adjusted Down, Tv by the numbers, 5 febbraio 2015. URL consultato il 6 febbraio 2015.
  28. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 7 APRILE 2015: IN 7,6 MLN PER LA COPPA ITALIA (26.17%). BENE MADE IN SUD (11.42%) CHE BATTE WHAT WOMEN WANT (10.22%), Davide Maggio.it, 8 aprile 2015. URL consultato l'8 aprile 2015.
  29. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Wednesday Final Ratings: 'Empire', 'Arrow' & 'American Idol' Adjusted Up; 'The Goldbergs', 'The 100', 'The Mentalist', 'The Mysteries of Laura', 'black-ish' & 'Criminal Minds' Adjusted Down, Tv by the numbers, 12 febbraio 2015. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  30. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 14 APRILE 2015: CRESCE UNA GRANDE FAMIGLIA (19.69%), MALE UN MARITO DI TROPPO (9.64%). LA STRADA DEI MIRACOLI (6.34%) BATTE BALLARO’ (5.51%) E DIMARTEDI (4.99%), Davide Maggio.it, 15 aprile 2015. URL consultato il 15 aprile 2015.
  31. ^ (EN) Sara Bibel, Wednesday Final Ratings: 'Empire', 'Arrow', 'American Idol' & 'Modern Family' Adjusted Up; 'The 100' & 'Stalker' Adjusted Down, Tv by the numbers, 19 febbraio 2015. URL consultato il 21 febbraio 2015.
  32. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 21 APRILE 2015: UNA GRANDE FAMIGLIA VINCE CON IL 20.62%, LA FRODE AL 10.84%, Davide Maggio.it, 22 aprile 2015. URL consultato il 28 aprile 2015.
  33. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Wednesday Final Ratings: 'Empire', 'American Idol', 'Suvivor' & 'Arrow' Adjusted Up; 'The 100', 'black-ish' & 'Nashville' Adjusted Down, Tv by the numbers, 26 febbraio 2015. URL consultato il 27 febbraio 2015.
  34. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 28 APRILE 2015: UNA GRANDE FAMIGLIA VINCE MA CALA (19.27%), FLOPPA IO & MARILYN (8.82%). TESTA A TESTA TRA DIMARTEDI (5.4%) E BALLARO’ (5.03%) BATTUTI DA LA STRADA DEI MIRACOLI (6.13%), Davide Maggio.it, 29 aprile 2015. URL consultato il 30 aprile 2015.
  35. ^ (EN) Sara Bibel, Wednesday Final Ratings: 'Arrow' & 'Survivor' Adjusted Up; 'Supernatural' Adjusted Down & Final 'Empire' Numbers, Tv by the numbers, 19 marzo 2015. URL consultato il 20 marzo 2015.
  36. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI LUNEDI 4 MAGGIO 2015: BASTA IL 14.87% A SQUADRA MOBILE PER BATTERE MATCH FOR EXPO (12.82%). CADUTA LIBERA PARTE DAL 21.11%, Davide Maggio.it, 5 maggio 2015. URL consultato il 5 maggio 2015.
  37. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Wednesday Final Ratings: 'Survivor', 'The Middle', 'The Goldbergs', 'Modern Family' & 'Criminal Minds' Adjusted Up, Tv by the numbers, 26 marzo 2015. URL consultato il 27 marzo 2015.
  38. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 12 MAGGIO 2015: DOMINA UNA GRANDE FAMIGLIA (20.44%), IO VI TROVERO’ AL 12.05%, Davide Maggio.it, 13 maggio 2015. URL consultato il 15 maggio 2015.
  39. ^ (EN) Sara Bibel, Wednesday Final Ratings: 'American Idol', 'Survivor', 'The Middle', 'The Goldbergs', & 'Modern Family' Adjusted Up; 'The Mysteries of Laura' Adjusted Down, Tv by the numbers, 26 marzo 2015. URL consultato il 2 aprile 2015.
  40. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 19 MAGGIO 2015: UNA GRANDE FAMIGLIA VINCE CON IL 21.4%. THE VOICE CALA AL 9.14%, DISASTROSO IL MEGLIO DE LO SHOW DEI RECORD (8.57%), Davide Maggio.it, 20 maggio 2015. URL consultato il 20 maggio 2015.
  41. ^ (EN) Sara Bibel, Wednesday Final Ratings: 'The Middle', 'The Goldbergs' & 'Criminal Minds' Adjusted Up; 'Arrow' & 'Supernatural' Adjusted Down, Tv by the numbers, 16 aprile 2015. URL consultato il 17 aprile 2015.
  42. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 26 MAGGIO 2015: IN 5,7 MLN PER L’ULTIMA DI UNA GRANDE FAMIGLIA (22.85%), FLOPPA IL GRANDE GATSBY (9.85%), Davide Maggio.it, 27 maggio 2015. URL consultato il 3 giugno 2015.
  43. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Wednesday Final Ratings: 'Modern Family', 'Arrow', 'Criminal Minds' & 'Survivor' Adjusted Up, Tv by the numbers, 23 aprile 2015. URL consultato il 24 aprile 2015.
  44. ^ Mattia Buonocore, ASCOLTI TV DI MARTEDI 2 GIUGNO 2015: LA PARTITA DEL CUORE (16.18%) BATTE IL SOSPETTO (13.53%). CRESCONO BALLARO’ (7.31%) E DIMARTEDI (6.77%). DETTO FATTO NIGHT AL 5.69%, Davide Maggio.it, 3 giugno 2015. URL consultato il 3 giugno 2015.
  45. ^ (EN) Sara Bibel, Wednesday Final Ratings: 'Arrow', 'Survivor', 'Criminal Minds' & 'Law & Order: SVU' Adjusted Up, Tv by the numbers, 30 aprile 2015. URL consultato il 7 maggio 2015.
  46. ^ Redazione, ASCOLTI TV MARTEDI 9 GIUGNO 2015. BOOM PER IL CONCERTO DI MARCELLA SU RETE 4 DEDICATO A GIANNI BELLA (11.8%), Davide Maggio.it, 10 giugno 2015. URL consultato il 17 giugno 2015.
  47. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Wednesday Final Ratings: 'Arrow', 'Nashville', & 'The Goldbergs' Adjusted Up; 'American Idol', 'Criminal Minds' 'Supernatural' & 'Blacki-ish' Adjusted Down, Tv by the numbers, 7 maggio 2015. URL consultato il 15 maggio 2015.
  48. ^ Stefania Stefanelli, ASCOLTI TV MARTEDI 16 GIUGNO 2015: PER LA NAZIONALE IL 22.59% DI SHARE. IL SOSPETTO SI FERMA ALL’11.47%, Davide Maggio.it, 17 giugno 2015. URL consultato il 17 giugno 2015.
  49. ^ (EN) Sara Bibel, Wednesday Final Ratings: 'Law & Order: SVU', 'Survivor, 'The Middle' & 'American Idol' Adjusted Up; 'Supernatural', 'black-ish' & 'Nashville' Adjusted Down, Tv by the numbers, 14 maggio 2015. URL consultato il 15 maggio 2015.
  50. ^ Stefania Stefanelli, ASCOLTI TV MARTEDI 23 GIUGNO 2015: TERENCE HILL IN REPLICA AL 14.67%, IL SOSPETTO AL 12.85%, Davide Maggio.it, 24 giugno 2015. URL consultato il 24 giugno 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione