Colton Haynes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Colton Haynes al PaleyFest nel 2015

Colton Lee Haynes (Wichita, 13 luglio 1988) è un attore e modello statunitense, noto principalmente per i ruoli di Jackson Whittemore nella serie televisiva Teen Wolf e di Roy Harper nella serie televisiva Arrow.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Colton Lee Haynes è nato nel 1988 a Wichita, nel Kansas. È cresciuto a Andale, ma ha anche vissuto nell'Arkansas, nel Nuovo Messico, nel Texas e in Florida.[1] Ha frequentato la Navarre High School in Florida, l'Andale High School in Kansas e si è infine diplomato alla Samuel Clemens High School di Schertz in Texas. Colton è il più giovane della famiglia avendo un fratello maggiore, Clinton, anch'egli attore, e due sorelle entrambe più grandi di lui. In una intervista ha raccontato che a scuola ha subito atti di bullismo, venendo preso in giro per le sue lentiggini.

Carriera da modello[modifica | modifica wikitesto]

All'età di quindici anni, ha iniziato a fare il modello per Abercrombie & Fitch mentre viveva a New York, apparendo in un servizio di Bruce Weber.[1] Successivamente è apparso in servizi fotografici di numerose riviste tra cui XY, Teen Vogue e Arena e ha lavorato come modello in campagne pubblicitarie per Kira Plastinina, J. C. Penney, Ralph Lauren e Verizon Communications.[1][2][3]

Carriera da attore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi trasferito a Los Angeles, ha la sua prima esperienza recitativa come comparsa non accreditata nel film Transformers del 2007. In seguito è comparso in CSI: Miami nel ruolo di Brandon Fox, un giovane che tenta invano di suicidarsi a causa degli ingenti debiti. Appare inoltre in due episodi della serie The Hills in un cameo dove "interpreta" se stesso, per poi prendere parte anche al video musicale I Don't Love You dei My Chemical Romance, diretto da Marc Webb. Nella seconda metà del 2007 sostiene le audizioni per il ruolo di Edward Cullen nell'adattamento cinematografico della serie di romanzi di Stephenie Meyer Twilight, ruolo che verrà poi assegnato a Robert Pattinson.

Nel 2008 è apparso nel ruolo di Alexander nella serie Privileged e in quello di Ares Kostopolous in Pushing Daisies. Torna al cinema nel ruolo di Scott Holland in Always and Forever di Hallmark Channel, e senza successo tenta l'audizione per il ruolo di Royce Du Lac per il film Spectacular!. L'anno successivo viene annunciata la sua partecipazione nel ruolo di Shane nella serie Look basata sull'omonimo film del 2007. Al riguardo ha dichiarato in un'intervista di Bruno Rand del magazine Ohlala: «Lo show è molto originale con molte scene di nudo, droga ed esperienze di vita reale che scioccheranno gli spettatori».

Ha ottenuto il ruolo di Brett Crezki, un atleta che si trasforma in lupo mannaro, nella serie di ABC The Gates - Dietro il cancello. Grazie alla buona interpretazione in The Gates, gli viene affidato il ruolo di Jackson Witthemore nella serie televisiva di MTV Teen Wolf facendosi conoscere al grande pubblico anche al di fuori degli Stati Uniti, nel 2012 decide di non prendere parte alla terza serie di Teen Wolf, probabilmente per contrasti con il regista e lo sceneggiatore che avevano ridotto la sua presenza in 12 episodi sui 24 totali della terza stagione.[4] Appare inoltre anche nel video Trouble di Leona Lewis. Il 12 ottobre è stato annunciato che Colton avrebbe lasciato il suo ruolo in Teen Wolf. Le ipotesi suggeriscono che Colton fosse insoddisfatto del suo stipendio e della quantità di episodi (12 su 24) in cui sarebbe apparso, nella stagione 3. È stato poi anche ipotizzato che Colton avesse ottenuto un ruolo in Divergent, libro di Veronica Roth, che si sarebbe trasformato in film.

Nel 2013 si unisce al cast del telefilm Arrow ottenendo la parte di Roy Harper. Diviene un personaggio principale dalla 2ª stagione in poi. Haynes ha partecipato al videoclip di Gold, canzone cantata da Victoria Justice.

Nel dicembre 2014 fece una comparsa come cameo nel video "Honey, I'm Good." di Andy Grammer.[5]

Nel 2017 interpreta il detective Jack Samuels nella settima stagione della serie American Horror Story.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Haynes ha lottato con l'ansia per tutta la sua vita; nel gennaio 2016, dopo anni di speculazioni pubbliche sul suo "passato gay segreto", una sua risposta a sorpresa scritta sul sito Tumblr, per un commento su alcune sue foto apparse nella rivista gay XY un decennio prima, è stata presa da molti media come conferma del suo coming out. Non ancora pronto a parlare apertamente del suo orientamento sessuale, la rinnovata attenzione spinse Haynes a cercare un trattamento per la sua ansia nei successivi tre mesi. In seguito è uscito pubblicamente alla scoperta in un'intervista su Entertainment Weekly a maggio del 2016. Nel novembre 2017, Haynes è stato nominato "OUT100" della rivista Out del 2017, un riconoscimento per il suo coming out, per la sua "auto-realizzazione" ed il suo lavoro.

Haynes e il fiorista delle celebrità Jeff Leatham si sono fidanzati l'11 marzo 2017 per poi sposarsi il 27 ottobre dello stesso anno. Nell'aprile 2018, Haynes ha chiesto il divorzio da Leatham, solo sei mesi dopo il matrimonio.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Colton Haynes ad un'intervista di Teen Wolf nel 2012

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Colton Haynes è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) 5 Things You Don't Know About Teen Wolf's Colton Haynes, US Magazine, 27 luglio 2011. URL consultato il 9 febbraio 2012.
  2. ^ (EN) Colton Haynes, US Magazine. URL consultato il 9 febbraio 2012.
  3. ^ (EN) Publicity for Colton Haynes, IMDb. URL consultato il 9 febbraio 2012.
  4. ^ 5 Colton abbandona Teen Wolf, BadTv.it, 12 ottobre 2012. URL consultato il 21 gennaio 2013.
  5. ^ Andy Grammer, Andy Grammer - Honey, I'm Good. (Official Music Video), 12 dicembre 2014. URL consultato l'8 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN251957286 · LCCN (ENno2012106010