Batwoman (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Batwoman
BatwomanTVLogo.png
Logo della serie televisiva
Titolo originaleBatwoman
PaeseStati Uniti
Anno2019
Formatoserie TV
Generesupereroi, drammatico, azione, giallo
Stagioni0
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreGreg Berlanti, Caroline Dries
Interpreti e personaggi
ProduttoreCaroline Dries
Greg Berlanti
Sarah Schechter
Geoff Johns
David Nutter
Marcos Siega
Casa di produzioneBerlanti Productions
Mad Ghost Productions
DC Entertainment
Warner Bros. Television
Prima visione
Dal6 ottobre 2019
Alin corso
Rete televisivaThe CW

Batwoman è un'imminente serie televisiva statunitense di supereroi realizzata da Caroline Dries e Greg Berlanti. Essa è basata sul personaggio omonimo della DC Comics, Kate Kane nei panni di un giustiziere con una veste nera creato da Geoff Johns, Grant Morrison, Greg Rucka, Mark Waid e Keith Giffen. La serie sarà ambientata nel Arrowverse, condividendo alcune continuità con le altre serie televisive dell'universo. È prevista che andrà in onda sulla rete televisiva The CW, la domenica sera, a partire da Autunno 2019.[1]

A maggio 2018, fu annunciato che Batwoman sarebbe comparsa in "Elseworlds", uno dei crossover della serie Arrowverse, con un annuncio due mesi dopo che era in fase di sviluppo una serie incentrata sul personaggio, dalla stessa Caroline Dries.

Il 17 luglio 2019 verrà trasmessa in anteprima la premiére della serie, poi regolarmente dal 6 ottobre 2019.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Kate Kane dovrà sconfiggere i suoi demoni interiori, se vorrà proteggere le strade di Gotham City come Batwoman e diventare un simbolo di speranza.[2]

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione TBA 2019-2020 TBA

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 2018, il presidente della CW Mark Pedowitz e Stephen Amell hanno annunciato che Batwoman sarebbe stata introdotta in un crossover di Arrow, andato in onda a dicembre 2018.[3][4] A luglio 2018, è stato riferito che la CW stava pianificando di sviluppare una serie attorno al personaggio, che sarebbe andata in onda nel 2019.[5]

Nel dicembre 2018, Caroline Dries ha presentato una sceneggiatura "forte" per un potenziale primo episodio.[6] Il 7 maggio 2019, la CW ha ordinato ufficialmente la serie.[7]

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Il casting per Kate Kane sarebbe dovuto iniziare dopo l'annuncio della serie,[8] con l'intenzione di scegliere un'attrice lesbica.[9] Ad agosto, Ruby Rose è stata scelta per il ruolo di Kate Kane / Batwoman.[10] A fine gennaio 2019, Meagan Tandy, Camrus Johnson e Nicole Kang sono stati scelti per i ruoli di Sophie Moore, Luke Fox e Mary Hamilton.[11] Poco dopo sono entrati nel cast Rachel Skarsten nei panni di Alice, Dougray Scott nei panni di Jacob Kane ed Elizabeth Anweis nei panni di Catherine Hamilton-Kane.[12][13][14]

La scelta di Ruby Rose come Batwoman è stata accolta negativamente sui social media e ha ricevuto intense critiche.[15][16] La DC Comics ha reintrodotto il personaggio nel 2006 come lesbica e di origine ebraica. Alcuni utenti online hanno attaccato Rose per non essere ebrea, ma il motivo principale delle critiche era il fatto che lei si identifichi come fluida, non rendendola "abbastanza gay".[17] Ruby Rose ha lasciato Twitter e ha disattivato i commenti sul suo account Instagram dopo le critiche.[18]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del primo episodio, a Vancouver, sono iniziate il 4 marzo 2019 e sono terminate il 25 marzo.[19][20] Il resto della stagione è stata registrata dal 4 luglio fino al 2 dicembre 2019.[21]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 maggio 2019, The CW ha rilasciato il primo trailer ufficiale della serie.[22] Esso ha riscontrato una forte reazione negativa su YouTube, ottenendo significativamente molti più "Non mi piace" rispetto ai "Mi piace".[23][24][25]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Batwoman, l'oscuro trailer presenta la nuova eroina di Gotham, su MondoFox, 20 maggio 2019. URL consultato il 2 giugno 2019.
  2. ^ (EN) Batwoman series from Greg Berlanti in development at The CW, su EW.com. URL consultato il 2 giugno 2019.
  3. ^ (EN) Batwoman to Make 'Arrow'-verse Debut in Next Crossover, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 14 agosto 2019.
  4. ^ (EN) Matt Webb Mitovich, Matt Webb Mitovich, Arrowverse Crossover Theme Is 'Elseworlds,' Casts Multiverse Observer, su TVLine, 26 settembre 2018. URL consultato il 14 agosto 2019.
  5. ^ (EN) Batwoman series from Greg Berlanti in development at The CW, su EW.com. URL consultato il 14 agosto 2019.
  6. ^ (EN) Nellie Andreeva, Nellie Andreeva, ‘Batwoman’ Starring Ruby Rose Gets Pilot Pickup At the CW; David Nutter To Direct, su Deadline, 3 gennaio 2019. URL consultato il 14 agosto 2019.
  7. ^ (EN) Nellie Andreeva, Nellie Andreeva, ‘Batwoman’, ‘Katy Keene’ & ‘Nancy Drew’ Picked Up To Series By the CW, ‘Glamorous’ Still In Contention, su Deadline, 8 maggio 2019. URL consultato il 14 agosto 2019.
  8. ^ (EN) Nellie Andreeva, Nellie Andreeva, Batwoman TV Series In Works At the CW With Groundbreaking Lesbian Superhero Lead From Caroline Dries & Greg Berlanti, su Deadline, 17 luglio 2018. URL consultato il 14 agosto 2019.
  9. ^ (EN) Matt Webb Mitovich, Matt Webb Mitovich, Batwoman Series Seeks Lesbian Actress to Play CW's LGBT Hero, su TVLine, 17 luglio 2018. URL consultato il 14 agosto 2019.
  10. ^ (EN) Ruby Rose to Play Lesbian Superhero Batwoman for The CW, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 14 agosto 2019.
  11. ^ (EN) Nellie Andreeva, Nellie Andreeva, ‘Batwoman’: Meagan Tandy, Camrus Johnson & Nicole Kang To Co-Star In the CW Pilot, su Deadline, 25 gennaio 2019. URL consultato il 14 agosto 2019.
  12. ^ (EN) Nellie Andreeva, Nellie Andreeva, ‘Batwoman’ Finds Its Villain: Rachel Skarsten To Star In the CW’s DC Pilot, su Deadline, 8 febbraio 2019. URL consultato il 14 agosto 2019.
  13. ^ (EN) Nellie Andreeva,Denise Petski, Nellie Andreeva, Denise Petski, ‘Batwoman’: Dougray Scott To Star In CW Pilot; Marcos Siega Steps In For David Nutter As Director, su Deadline, 20 febbraio 2019. URL consultato il 14 agosto 2019.
  14. ^ (EN) Denise Petski, Denise Petski, ‘Batwoman’: Elizabeth Anweis Cast In the CW’s DC Pilot, su Deadline, 22 febbraio 2019. URL consultato il 14 agosto 2019.
  15. ^ washingtonpost.com, https://www.washingtonpost.com/news/comic-riffs/wp/2018/08/13/ruby-rose-leaves-twitter-after-criticism-of-her-batwoman-casting/?noredirect=on.
  16. ^ (EN) Ruby Rose Quits Twitter Over 'Batwoman' Casting Backlash, su Fortune. URL consultato il 14 agosto 2019.
  17. ^ (EN) Ruby Rose Quits Twitter Over 'Batwoman' Casting Backlash, su Fortune. URL consultato il 14 agosto 2019.
  18. ^ washingtonpost.com, https://www.washingtonpost.com/news/comic-riffs/wp/2018/08/13/ruby-rose-leaves-twitter-after-criticism-of-her-batwoman-casting/?noredirect=on.
  19. ^ Wayback Machine (PDF), su web.archive.org, 14 gennaio 2019. URL consultato il 14 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2019).
  20. ^ (EN) Scott Brown Updated: February 27, 2019, Hollywood North: Vancouver film industry revs up for TV pilot season | Vancouver Sun, su vancouversun.com, 27 febbraio 2019. URL consultato il 14 agosto 2019.
  21. ^ Wayback Machine (PDF), su web.archive.org, 31 maggio 2019. URL consultato il 14 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2019).
  22. ^ (EN) Denise Petski, Denise Petski, ‘Batwoman’ Trailer: First Look At Ruby Rose In CW Series, su Deadline, 16 maggio 2019. URL consultato il 2 giugno 2019.
  23. ^ (EN) Batwoman Trailer Suffers Massive Comment Bombing on YouTube, su CBR, 19 maggio 2019. URL consultato il 2 giugno 2019.
  24. ^ (EN) No one is happy about the ‘Batwoman’ show—but there’s more to it than sexism, su The Daily Dot, 17 maggio 2019. URL consultato il 2 giugno 2019.
  25. ^ (EN) wegotthiscovered, Batwoman Trailer Hits 170K Dislikes As Fans Lash Out At The Show, su We Got This Covered, 19 maggio 2019. URL consultato il 2 giugno 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]