Peacemaker (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Peacemaker
PaeseStati Uniti d'America
Anno2022 – in produzione
Formatoserie TV
Genereazione, commedia nera, drammatico, thriller
Stagioni1
Episodi8
Durata39-46 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto2,00:1
Crediti
IdeatoreJames Gunn
Interpreti e personaggi
Voci e personaggi
MusicheClint Mansell, Kevin Kiner
ProduttoreLars Winther, John H. Starke, John Rickard
Produttore esecutivoMatt Miller, Peter Safran, James Gunn
Casa di produzioneThe Safran Company, Troll Court Entertainment, Warner Bros. Television
Prima visione
Dal13 gennaio 2022
Alin corso
DistributoreHBO Max

Peacemaker è una serie televisiva statunitense, creata da James Gunn per il servizio di streaming HBO Max. Realizzata come spin-off del film The Suicide Squad - Missione suicida,[1] si tratta della prima serie televisiva prodotta all'interno del DC Extended Universe.[2]

La serie si focalizza su Christopher Smith / Peacemaker, personaggio a fumetti della DC Comics, a partire dal suo ingresso nel Progetto Farfalla, una missione segreta architettata dall'agente federale Amanda Waller volta a sgominare una minaccia di invasione aliena.

È stata presentata in anteprima mondiale il 13 gennaio 2022, sempre su HBO Max. Il 16 febbraio 2022 la serie viene rinnovata per una seconda stagione.[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Trascorsi cinque mesi dallo scontro tra la Squadra Suicida e il parassita Starro il Conquistatore all'isola di Corto Maltese,[4] Christopher Smith, alias Peacemaker, viene finalmente dimesso dall'ospedale dove era stato ricoverato. Il vigilante viene però intercettato da Clemson Murn, Emilia Harcourt, John Economos e Leota Adebayo, quattro agenti A.R.G.U.S. al soldo di Amanda Waller, che lo inducono a unirsi al Progetto Farfalla, senza tuttavia illustrargli né lo scopo né i dettagli della missione stessa. In seguito, Smith viene aggredito da una donna dalla forza sovrumana, e il loro scontro desta le attenzioni della polizia: incaricato di risolvere l'intoppo, Economos incastra il padre di Smith come responsabile dei disordini, causandone l'incarcerazione. Alla squadra si unisce anche Adrian Chase / Vigilante, e a poco a poco Smith scopre che lo scopo della missione è quello di sterminare una specie aliena parassitaria che minaccia di prendere il controllo della popolazione umana. Murn si rivela quindi essere a sua volta sotto il controllo di un parassita, il quale si dichiara però ribelle al proprio leader (di cui Peacemaker si sta prendendo segretamente cura) e intenzionato ad agire contro la minaccia aliena; intanto, i poliziotti Song e Fitzgibbon riescono a incriminare Smith per i fatti che avevano portato all'incarcerazione del Drago Bianco, il quale, una volta liberato, giura vendetta sul figlio. La leader dei parassiti, Eak Stack Ik Ik, prende quindi il controllo di Song, guidando quindi un'invasione degli alieni sul corpo di polizia locale: presso la dimora di Peacemaker viene quindi rivenuto un falso diario personale, realizzato ad hoc da Waller e collocato presso il detto domicilio dalla figlia Adebayo per incastrare il solo Peacemaker in caso di epilogo sfortunato della missione. L'unità del gruppo si sfalda: Peacemaker, il Vigilante ed Economos, braccati dal Drago Bianco, riescono infine a ucciderlo assieme ai suoi sgherri, mentre Harcourt e Adebayo si riorganizzano a seguito dell'uccisione di Murn ad opera di Song. Il team riesce infine a riunirsi, prendendo d'assalto la base dei parassiti, nelle cui profondità è celato il mastodontico essere da cui traggono nutrimento. I cinque riescono quindi a sterminare i parassiti (meno che il leader, che viene risparmiato da Peacemaker) e la loro fonte di nutrimento, sopravvivendo nonostante le gravi ferite e il tardivo intervento della Justice League. Tempo dopo, Adebayo decide di denunciare pubblicamente la madre Amanda Waller come responsabile degli eventi.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Christopher Smith / Peacemaker (John Cena): sopravvissuto alla sparatoria con Bloodsport,[4] viene reclutato da Waller per contrastare l'invasione di parassiti alieni noti come farfalle, iniziando a confrontarsi con i demoni del suo passato. Votato alla realizzazione della pace con ogni mezzo possibile, è accompagnato dalla mascotte Eagly. Ha un rapporto travagliato con il padre August Smith, del cui carattere crudele si rifiuta di prendere atto.
  • Leota Adebayo (Danielle Brooks): figlia di Amanda Waller, entra con riluttanza nel Progetto Farfalla appositamente per svolgere l'incarico segreto commissionatole dalla madre. Sposata con Keeya Adebayo (Elizabeth Ludlow), dimostra ben presto la propria inadeguatezza per le missioni svolte dalla squadra di Murn.
  • Adrian Chase / Vigilante (Freddie Stroma): spietato quanto eccentrico giustiziere in incognito, decide di unirsi al Progetto Farfalla per poter restare al fianco di Peacemaker, verso il quale nutre un profondo e bizzarro affetto.
  • Emilia Harcourt (Jennifer Holland): cinica agente dell'A.R.G.U.S., si mostra frequentemente poco avvezza a familiarizzare con i propri colleghi. Grazie all'esuberanza di Peacemaker, tuttavia, comincerà ad allentare i propri freni.
  • John Economos (Steve Agee): timido e impacciato agente dell'A.R.G.U.S. incaricato del supporto tecnico, nonché rivale di Peacemaker.
  • Clemson Murn (Chukwudi Iwuji): misterioso sicario assoldato dall'A.R.G.U.S. come capo del Progetto Farfalla.
  • August Smith / Drago Bianco (Robert Patrick): padre di Peacemaker, è un ex supercriminale squilibrato, bianco suprematista e a capo di una banda di neonazisti nota come "l'Impero Ariano" (evidente riferimento al Ku Klux Klan). Ha un rapporto malsano con il figlio, che detesta sin dal giorno in cui uccise accidentalmente il fratello maggiore Keith.
  • Sophie Song (Annie Chang) e Larry Fitzgibbon (Lochlyn Munro): due poliziotti in servizio presso la cittadina di Evergreen. Intenzionati a far luce sui disordini che hanno portato all'incarcerazione di August Smith, si mettono infine sulle tracce di Peacemaker.
  • Judomaster (Nhut Le): guardia del corpo della famiglia del senatore Goff (di cui il leader delle farfalle si era precedentemente impossessato), si scontra spesso contro Peacemaker e il suo team.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Pubblicazione USA Prima TV Italia
Prima stagione 8 2022 inedita
Seconda stagione TBA TBA inedita

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Mentre completava il lavoro sul film The Suicide Squad - Missione suicida (2021) nell'agosto 2020, durante un blocco per il COVID-19 , lo scrittore e regista James Gunn ha iniziato a scrivere una serie televisiva spin-off incentrata sulle origini di Peacemaker, il personaggio interpretato da John Cena nel film. Gunn ha detto di averlo fatto "soprattutto per divertimento", e ha menzionato l'idea al produttore del film Peter Safran come qualcosa che vorrebbe portare avanti.[5]

HBO Max ha ordinato Peacemaker a settembre 2020, con Gunn che ha scritto tutti gli otto episodi della prima stagione e ne ha diretti cinque. Gunn e Peter Safran sono stati scelti come produttori esecutivi, mentre Cena come co-produttore esecutivo. La serie è prodotta dalla Troll Court Entertainment di Gunn e da The Safran Company in collaborazione con Warner Bros. Television.

Nell'agosto 2021, Gunn disse di voler realizzare una seconda stagione della serie e si impegnava a farlo se la serie fosse stata rinnovata da HBO Max. Lo ha ribadito dopo la première della serie nel gennaio 2022, nonostante lui e Cena non avessero ancora accordi per tornare per una seconda stagione e Gunn volesse prendersi una pausa dopo alcuni anni impegnativi.[6]

All'inizio di novembre 2020, Gunn era arrivato in Canada per una quarantena di due settimane prima di iniziare la produzione della serie. Le riprese sono iniziate il 15 gennaio 2021 a Vancouver, in Canada , con il titolo provvisorio "The Scriptures". Gunn ha scelto di girare a Vancouver perché voleva che la serie fosse ambientata nel Pacifico nord-occidentale e perché sentiva che la produzione sarebbe stata più sicura lì perché il Canada avrebbe gestito la pandemia meglio degli Stati Uniti.[7] Gunn ha diretto cinque episodi della serie, insieme a Jody Hill, Rosemary Rodriguez e Brad Anderson. Una delle prime scene girate dalla produzione è stata la scena post-credit di The Suicide Squad che ha dato vita all'inizio di Peacemaker .

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Peacemaker ha debuttato il 13 gennaio 2022 su HBO Max, con i suoi primi tre episodi. Gli altri cinque episodi sono stati rilasciati settimanalmente fino al 17 febbraio.[8]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il sito web dell'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha riportato un punteggio di approvazione del 94% con una valutazione media di 7,70 su 10 sulla base di 86 recensioni. Il consenso critico del sito web recita: "John Cena è ancora in forma solida come Peacemaker, conducendo una vita sanguinante che dà allo sceneggiatore-regista James Gunn il pieno permesso di sbizzarrirsi".[9] Metacritic gli ha assegnato un punteggio medio ponderato di 70 su 100 sulla base delle recensioni di 26 critici, indicando "recensioni generalmente favorevoli".[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paolo Armelli, Peacemaker, il primo trailer della serie spin-off di The Suicide Squad, su Wired Italia, 6 dicembre 2021. URL consultato il 18 febbraio 2022.
  2. ^ Peacemaker - Serie TV (2022). URL consultato il 18 febbraio 2022.
  3. ^ (EN) James Hibberd, ‘Peacemaker’ Renewed for Season 2 on HBO Max, su The Hollywood Reporter, 16 febbraio 2022. URL consultato il 18 febbraio 2022.
  4. ^ a b Eventi narrati in The Suicide Squad - Missione suicida.
  5. ^ https://twitter.com/jamesgunn/status/1308830574472237056, su Twitter. URL consultato il 26 gennaio 2022.
  6. ^ (EN) Brian Davids, Brian Davids, James Gunn on ‘Peacemaker’ and the Influence of ‘Better Call Saul’, su The Hollywood Reporter, 13 gennaio 2022. URL consultato il 26 gennaio 2022.
  7. ^ (EN) Aaron Couch, Aaron Couch, ‘Peacemaker’ Star Jennifer Holland’s Journey to Harcourt, su The Hollywood Reporter, 15 gennaio 2022. URL consultato il 26 gennaio 2022.
  8. ^ (EN) Aaron Couch, Aaron Couch, ‘The Batman’ Trailer Closes Out DC FanDome Following Looks at ‘The Flash,’ ‘Aquaman’ 2′, su The Hollywood Reporter, 16 ottobre 2021. URL consultato il 26 gennaio 2022.
  9. ^ (EN) Peacemaker. URL consultato il 26 gennaio 2022.
  10. ^ (EN) Peacemaker. URL consultato il 29 gennaio 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]