Killer Croc

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Killer Croc
Killer Croc - Batman Arkham Asylum.png
Killer Croc in Batman: Arkham Asylum
Lingua orig.Inglese
Alter egoWaylon Jones
AutoreGerry Conway
DisegniGene Colan
EditoreDC Comics
1ª app.febbraio 1983
1ª app. inDetective Comics (vol. 1[1]) n. 523
Interpretato daAdewale Akinnuoye-Agbaje (Suicide Squad)
Voci orig.
Voci italiane
SpecieUmano mutato
SessoMaschio
Poteri
  • Semi-invulnerabilità
  • Guarigione accelerata
  • Visione termica

Killer Croc, alter ego di Waylon Jones, è un personaggio immaginario dei fumetti DC Comics, avversario di Batman esordito su Detective Comics (vol. 1[1]) n. 523 (febbraio 1983) e creato da Gerry Conway (testi) e Gene Colan (disegni).

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Killer Croc è un avversario di Batman ed è uno dei pochi personaggi a essere nato con i suoi poteri, invece di averli acquisiti successivamente. Nato come Waylon Jones, fin da piccolo è affetto da una grave forma di ipercheratosi epidermolitica, patologia che rende la pelle spessa, dura e scagliosa e a causa di questo, negli anni sia il suo aspetto, che la sua personalità, sono diventati sempre più simili a quelli di un vero rettile. Ciò ha contribuito a far scoprire che la sua trasformazione è dovuta anche all'esposizione del suo organismo ad una forma di atavismo, a causa di cui l'individuo che ne è affetto, eredita i tratti dei rami ancestrali della catena evolutiva della razza umana (nel suo caso, i rettili). A ciò si aggiunge anche la presenza del mutagene nel suo DNA. Divenuto sempre più bestiale e con comportamenti cannibali, Croc si è stabilito nelle fogne di Gotham.

Nel videogioco LEGO Bat-Man Croc ha ricevuto le caratteristiche e l'aspetto di un rettile in un incidente in clinica.

Nel Nuovo Universo DC fa un'apparizione nella serie di Batman tra i vari villain fuggiti dall'Arkham Asylum. In questa timeline del The New 52, Croc appare in un flashback di Roy Harper, l'ex-assistente di Freccia Verde, con una testa da coccodrillo: l'uomo rettile affronta Roy ad Hell's Kitchen, ma si rende subito conto che quest'ultimo non sta reagendo ai suoi colpi. Jones capisce allora che il ragazzo si sta lasciando colpire deliberatamente fino alla morte e quindi lo conforta, sapendo che Oliver Queen ha preso la sua parte delle azioni Queen, e gli spiega che questo non è il modo di farla finita e lo risparmia, avvisandolo tuttavia di non aspettarsi la stessa cosa in futuro. Roy successivamente lo menziona come "sponsor" per i suoi problemi di alcolismo: mentre si trova in un bar con Jason Todd, Roy infatti, sta solo bevendo acqua, ma sa che Croc disapproverebbe[2].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

A causa della malattia, nel corso degli anni la sua pelle è diventata dura come roccia e sull'intera epidermide si sono formate delle placche ossee. In virtù di tale conformazione può resistere alle armi di grosso calibro, alla maggior parte degli attacchi fisici e anche a potenti esplosioni ravvicinate. Inoltre, Croc possiede una semi-invulnerabilità: in un'occasione ha resistito all'impatto di un'autocisterna e non si è mosso di un millimetro.

Possiede delle capacità fisiche superumane, come la super-forza: è riuscito a sfondare la porta di un caveau di una banca nazionale senza il minimo sforzo, ha sfondato un enorme muro di mattoni senza difficoltà, ha sollevato un carrello elevatore e l'ha lanciato lontano senza problemi. Croc è in grado di alzare almeno cinque tonnellate, anche se negli anni, attraverso duri allenamenti e a continue mutazioni, ha aumentato e continua ad aumentare la sua forza. Batman stesso ha affermato che Croc è in grado di sollevare un autobus pieno di gente. Nonostante la sua enorme massa, Croc ha riflessi, agilità e velocità superumane, in particolare mentre si muove sott'acqua, essendo un abile nuotatore, ed è in grado di sopravvivere sott'acqua per lunghi periodi di tempo, anche per parecchie ore. Le sue armi migliori rimangono sempre i suoi artigli e le sue zanne, in grado di perforare anche i materiali più duri, come la roccia, il cemento o l'acciaio.

Killer Croc ha anche dimostrato di possedere straordinari poteri rigenerativi, che gli consentono di guarire velocemente (addirittura guarire ossa fratturate e far ricrescere arti mutilati), dei poteri sensoriali molto sviluppati (come la visione termico-notturna che gli permette di vedere di notte e di combattere con Batman anche al buio) e di poter vedere il calore corporeo di qualunque essere vivente per capire se sia vivo o morto. Possiede inoltre, un potente olfatto che gli permette di capire se qualcuno si trova nei dintorni e capire di chi si tratta, nonché un udito finissimo che gli fa sentire rumori impercettibili all'orecchio umano.

È molto abile nel combattimento sulla terraferma ed è praticamente imbattibile sott'acqua, anche se non ai livelli di personaggi del calibro di Aquaman o di Re Squalo. Il punto debole di Croc è la sua scarsa intelligenza, compensata però dalla sua aggressività e brutalità animale. In moltissime occasioni si è dimostrato un assassino molto violento e pericoloso, anche a causa delle sue tendenze cannibalesche, che lo portano a divorare le sue vittime ed i suoi avversari.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella graphic-novel Joker (di Brian Azzarello e Lee Bermejo) appare una versione realistica di Croc. In questo fumetto, è un alto e fortissimo afroamericano affetto da consueta ipercheratosi epidermolitica, che inizialmente è a capo di una banda di teppisti e in seguito farà parte del braccio armato del Joker. Viene lasciato intendere che sia un cannibale. Una versione di Croc molto simile a questa, appare nella miniserie Broken City (scritta anch'essa da Azzarello ma, a differenza di Joker, in continuity).
  • In Nebbia Cremisi (ultimo capitolo della trilogia Batman vs Dracula), Croc appare fisicamente disumano (come nella maggior parte delle storie in continuity) ed è ricercato dalla polizia, a causa dei suoi omicidi seriali, soprattutto di donne. In seguito, si unisce alla banda di Due Facce, alla quale si sono loro malgrado uniti Jim Gordon e Alfred Pennyworth, per combattere un Batman vampiro ormai completamente dominato dalla furia omicida. Viene facilmente atterrato da Batman, ormai più forte e più veloce di lui grazie ai suoi poteri demoniaci, dopo aver tentato uno scontro corpo a corpo e, dopo aver cercato di assalire Alfred, ucciso definitivamente dallo stesso Batman, che gli perforerà il torace con una stalattite spezzata dalla volta della Batcaverna (in quanto il vampiro non riesce ad affondare i suoi canini nella sua pelle corazzata).
  • Nella realtà alternativa di Flashpoint, Croc rapisce molti abitanti di Gotham e li imprigiona nelle fogne. All'arrivo di Batman, combatterà contro di lui e arriva quasi ad ucciderlo, ma sarà sconfitto e ucciso con un colpo di machete alla testa.
  • Nel fumetto di Batman Beyond, Croc è prigioniero in una delle strutture del Progetto Cadmus.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Adewale Akinnuoye-Agbaje, interpreta Killer Croc all'interno del DC Extended Universe

Killer Croc era stato pensato come antagonista per il film Batman - Il ritorno, ma venne sostituito dal Pinguino. Tuttavia, parte del suo background è stato mescolato con quello dello stesso Pinguino. Infatti, nel film Oswald Cobblepot è mentalmente disturbato, spesso soggetto a comportamenti animaleschi, ma soprattutto è orribilmente deforme, per questo viene abbandonato dai suoi genitori alla nascita e cresce vivendo nelle fogne di Gotham, esattamente come Croc.

Nel 2016 il personaggio fa la sua prima apparizione cinematografica in Suicide Squad di David Ayer, dove fa parte dell'omonima squadra, ed è interpretato dall'attore britannico Adewale Akinnuoye-Agbaje, nonché il terzo film del DC Extended Universe.

Direct-to-video[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Killer Croc appare nei film d'animazione: Batman: Il cavaliere di Gotham, Batman Unlimited: Istinti animali, Batman Unlimited: Fuga da Arkham e LEGO Batman - Il film.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Serie televisive animate[modifica | modifica wikitesto]

Apparve nella famosa serie animata del 1992 e nel suo seguito Batman - Cavaliere della notte. Mentre nella prima serie viene rappresentato con la pelle grigia, nella seconda appare con la pelle verde, che gli dà un aspetto più da rettile. In quest'ultima versione, apparve anche in un episodio di Batman of the Future sotto forma di robot.

Killer Croc è presente in alcuni episodi della serie The Batman, dove è doppiato da Marco Pagani (nell'originale a prestargli la voce è Ron Perlman). In questa serie, le origini del personaggio sono diverse: Croc era un mercenario al quale sono stati fatti degli esperimenti, che lo hanno portato a diventare un coccodrillo antropomorfo. Rispetto alla versione cartacea, è più intelligente (come si riesce a capire dalla prima comparsa, dove vuole trasformare Gotham nella sua palude inondandola con delle pompe fognarie), mantenendo comunque comportamenti animaleschi.

Croc compare anche nell'episodio Il mostro delle tenebre di Batman: Il cavaliere di Gotham. Nell'occasione, viene indicato come Waylon Jones, sempre ex-fenomeno da circo affetto da ipercheratosi epidermolitica e sottoposto alle terapie di Jonathan Crane per curargli la fobia dei pipistrelli.

Appare come uno dei principali nemici nelle serie del DC Animated Universe, dove è doppiato da Aron Kincaid in originale e da Tony Fuochi in italiano.

La nona puntata di Batman - Cavaliere della notte è incentrata sulla relazione tra Killer Croc e Baby Doll. Quest'ultima fa visita a Croc al manicomio criminale promettendogli che lo farà scappare e in seguito riesce a liberarlo. Qualche mese dopo i due vivono in una casa nelle fogne, dove progettano i loro colpi. Baby Doll scopre che Croc la tradisce, ma sembra prendere bene la cosa e quando Croc torna nel loro rifugio Baby gli parla del loro colpo. Intanto, Batman e Batgirl si trovano nelle fogne e trovano il rifugio segreto, ma non c'è nessuno, solo una bambola che si scopre essere una bomba messa da Baby Doll nel caso in cui Batman venisse a ficcanasare e capiscono che Baby Doll e Croc sono alla centrale nucleare, così partono per catturarli. Baby Doll svela, infine, il suo piano a Croc nella centrale: ha intenzione di perire col suo amato e di portare tutta Gotham assieme a lei, però Batman e Batgirl arrivano giusto in tempo. Batgirl tenta di bloccare il reattore e ci riuscirà, mentre Batman ha uno scontro con Croc e Baby Doll, che si unisce a Batman dopo che Croc ha tentato di ucciderla, ma Croc apre un tubo caldo e si ritrova privo di sensi con Baby Doll che piange su di lui.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Killer Croc appare nei seguenti videogiochi:

Batman: Arkham[modifica | modifica wikitesto]

Arkham Asylum[modifica | modifica wikitesto]

Killer Croc era uno dei detenuti presenti all'interno dell'Arkham Asylum al momento della conquista del Joker. La sua mutazione è peggiorata dall'ultimo incontro che ha avuto con Batman. Per moderare la sua potenza, gli viene messo un collare elettrico e delle catene su entrambe le mani. Per trovare le radici che servono a creare l'antidoto per il Titan, Batman dovrà intrufolarsi nella sua tana: qui trova lo Spaventapasseri che lo minaccia di mettere la sua tossina nell'impianto idrico del manicomio, ma all'improvviso dall'acqua sbuca Killer Croc che aggredisce lo Spaventapasseri e lo butta in acqua. Siccome Batman non può affrontare l'uomo-coccodrillo in uno scontro fisico, decide di giocare d'astuzia con i Batarang e con una trappola di gel esplosivo.

Dopo i titoli di coda può apparire mentre insegue una cassa di Titan.

Arkham City[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver sconfitto Ra's al Ghul, se il giocatore si dirige verso delle sbarre con una grossa fessura aperta e con il Batarang telecomandato si preme un pulsante, dall'acqua sbucherà Killer Croc che si avventerà su Batman. Wayne dirà all'uomo-coccodrillo di non voler combattere e Croc accetterà dicendo che si accontenterà di mangiare il suo cadavere.

Arkham Origins[modifica | modifica wikitesto]

In questo gioco appare come uno degli otto assassini assunti da Maschera Nera (in realtà, Joker) per uccidere Batman durante la vigilia di Natale. Croc ha lavorato come coprispalle proprio per Maschera Nera, mentre portavano il commissario Loeb nella camera di esecuzione.

Batman tenta di inseguire il mafioso, ma costui gli lancia contro Killer Croc. Dopo averlo sconfitto, Batman gli chiede la posizione di Maschera Nera, che naturalmente Croc non rivela. Alla fine viene catturato dalla GCPD.

Arkham Knight[modifica | modifica wikitesto]

Croc ricompare in una missione secondaria scaricabile, dove assomiglia molto a un vero coccodrillo: le sue dimensioni sono notevolmente aumentate, sulla sua schiena sono cresciute delle spine e una coda. È prigioniero sull'aeronave Iron Heights, il cui sadico direttore ha condotto esperimenti su di lui, tanto da amputargli una mano e iniettargli un siero che gli permetta di rigenerarsi come una lucertola. Dopo essersi liberato e aver liberato i prigionieri, Croc prende in ostaggio il direttore e dirotta la nave, facendola precipitare sulla baia di Gotham. Croc vorrebbe vendicarsi e far soffrire il direttore, ma viene fermato da Batman e Nightwing, che lo sconfiggono e lo riportano al GCPD.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ Red Hood and the Outlaws

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics