Eduardo dos Reis Carvalho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Eduardo Carvalho)
Eduardo
20160824 RBS DIN 7147.jpg
Nome Eduardo dos Reis Carvalho
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 187 cm
Peso 89 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Chelsea
Carriera
Giovanili
1992-1996 Mirandela
1996-1997 Vitória Guimarães
1997-1998 Mirandela
1998-2006 Braga
Squadre di club1
2000-2006 Braga B 110 (-128)
2006-2007 Beira-Mar 15 (-22)
2007-2008 Vitória Setúbal 30 (-33)
2008-2010 Braga 60 (-41)
2010-2011 Genoa 37 (-45)
2011-2012 Benfica 1 (-1)
2012-2013 İstanbul B.B. 33 (-46)
2013-2014 Braga 29 (-35)
2014-2016 Dinamo Zagabria 70 (-39)
2016- Chelsea 0 (-0)
Nazionale
2004 Portogallo Portogallo U-21 2 (-?)
2009- Portogallo Portogallo 36 (-16)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Polonia-Ucraina 2012
Oro Francia 2016
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 luglio 2016

Eduardo dos Reis Carvalho, noto semplicemente come Eduardo (Mirandela, 19 settembre 1982), è un calciatore portoghese, portiere del Chelsea e della nazionale Portoghese, con la quale si è laureato campione d'Europa nel 2016.

È piazzato al dodicesimo posto nella classifica 2010 dei migliori portieri del mondo "Portiere dell'anno"[1] dall'IFFHS, organismo che si occupa delle statistiche riguardanti la storia del calcio.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Pur non essendo perfetto stilisticamente[2], è un portiere reattivo[2] dotato di discreti riflessi.[3][2] Si distingue anche per la capacità di neutralizzare i tiri dal dischetto.[3][4]

Dopo l'ascesa raggiunta ai Mondiali 2010[3][4], subisce un calo netto che lo porta a commettere diversi errori[5][6][4][3], segnandone un lento declino.[3][4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili dello Sporting Braga, ha esordito in Primeira Liga nella stagione 2006-2007 con il Beira-Mar, con cui ha giocato in prestito per sei mesi.

Nella stagione successiva fu ceduto in prestito al Vitória Setúbal, rivelandosi decisivo nella conquista della Coppa di Lega portoghese contro lo Sporting Lisbona, a cui parò tre rigori.

Rientrato al Braga nella stagione 2008-2009, diventò il portiere titolare della squadra.

Dopo il Mondiale disputato con la sua Nazionale viene acquistato il 7 luglio[7] e annunciato ufficialmente il 14 luglio 2010[8] dal Genoa, firmando un contratto da 1 milione di euro a stagione: i rossoblù lo schierano come titolare nella stagione 2010-11.[9] Eduardo si è piazzato alla 12ª posizione nel ranking internazionale FIFA portieri 2010.[10] Nonostante le sue prestazioni negative (7 errori) non viene messo fuori rosa dall'allora tecnico genoano Davide Ballardini, e riceve l'appoggio morale della tifoseria del Genoa.[11]

Nel luglio 2011 passa in prestito con diritto di riscatto al Benfica.[12]

Il 26 giugno 2012 firma un contratto di tre anni per l'Istanbul B.B., squadra della Süper Lig turca.[13]

Il 7 luglio 2013 fa ritorno, sempre in prestito dal Genoa, allo Sporting Braga.[14]

Il 27 giugno 2014 passa alla Dinamo Zagabria dopo essersi svincolato dal Genoa; con i croati firma un contratto triennale.[15][16][17]

Il 25 agosto 2016 firma un contratto di un anno con il Chelsea.[18]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha debuttato nella nazionale portoghese l'11 febbraio 2009 in un'amichevole contro la Finlandia (vinta per 1-0), giocando per i primi 60 minuti. Nelle successive quindici partite disputate con la nazionale rosso-verde ha subito soltanto 4 reti.

Ha difeso la porta del Portogallo durante il Mondiale 2010, giungendo fino agli ottavi di finale, persi per 1-0 contro la Spagna. Nella fase a gironi è stato, assieme a Fernando Muslera dell'Uruguay, l'unico portiere a non subire nemmeno un gol. La rete presa da Villa nella partita contro la Spagna (che successivamente diverrà campione del Mondo) è stata quindi l'unica subita dal portiere in tutto il Mondiale.

È stato convocato anche per l'Europeo 2012 giocato in Polonia ed Ucraina, nel quale però non è sceso in campo dato che il portiere titolare dei lusitani è stato Rui Patrício.

Nel 2014 il commissario tecnico Paulo Bento lo convoca per il Campionato mondiale di calcio assieme ai suoi pari-ruolo Rui Patrício e Beto, giocando solo gli ultimi cinque minuti di Portogallo-Ghana sostituendo proprio Beto, fermato da un infortunio. Il Portogallo terminerà la competizione subito dopo quella partita, classificandosi al terzo posto del girone G.

Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia.[19] Il 10 luglio, pur non essendo mai sceso in campo, si laurea campione d'Europa dopo la vittoria in finale sulla Francia padrona di casa per 1-0, ottenuta grazie al goal decisivo di Éder durante i tempi supplementari.[20]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 24 agosto 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000-2001 Portogallo Braga B SL 2 -5 - - - - - - - - - 2 -5
2001-2002 SL 14 -17 - - - - - - - - - 14 -17
2002-2003 SL 13 -14 - - - - - - - - - 13 -14
2003-2004 SL 34 -45 - - - - - - - - - 34 -45
2004-2005 SL 28 -38 - - - - - - - - - 28 -38
2005-2006 SL 19 -9 - - - - - - - - - 19 -9
Totale Braga B 110 -128 - - - - - - 110 -128
2006-gen. 2007 Portogallo Braga PL 0 -0 CP 0 -0 CU 0 -0 - - - 0 -0
gen.-giu. 2007 Portogallo Beira-Mar PL 15 -22 CP 5 -4 - - - - - - 20 -26
2007-2008 Portogallo Vitória Setúbal PL 30 -33 CP+CdL 5+8 -5 + -3 - - - - - - 43 -41
2008-2009 Portogallo Braga PL 30 -21 CP+CdL 2+1 -1 + -0 Int+CU 2+12[21] -0 + -7 - - - 47 -29
2009-2010 PL 30 -20 CP+CdL 2+0 -1 + -0 UEL 2[22] -4[22] - - - 34 -25
2010-2011 Italia Genoa A 37 -45 CI 0 -0 - - - - - - 37 -45
2011-2012 Portogallo Benfica PL 1 -1 CP+CdL 3+5 -2 + -4 UCL 0 -0 - - - 9 -7
2012-2013 Turchia İstanbul B.B. SL 33 -46 TK 0 -0 - - - - - - 33 -46
2013-2014 Portogallo Braga PL 29 -35 CP+CdL 5+2 -4 + -3 UEL 2[23] -2[23] - - - 38 -44
Totale Braga 89 -76 12 -9 18 -13 - - 119 -98
2014-2015 Croazia Dinamo Zagabria 1.HNL 34 -21 CC 0 -0 UCL+UEL 4[22]+8[24] -2[22] + -17[25] SC 1 -2 47 -42
2015-2016 1.HNL 32 -16 CC 0 -0 UCL 12[26] -21[27] - - - 44 -37
ago. 2016 1.HNL 4 -2 CC 0 -0 UCL 4[22] -2[22] - - - 8 -4
Totale Dinamo Zagabria 70 -39 0 -0 28 -42 1 -2 99 -83
ago. 2016-2017 Inghilterra Chelsea PL 0 -0 FACup+CdL 0+0 -0 + -0 - - - - - - 0 -0
2017-2018 PL 0 -0 FACup+CdL 0+0 -0 + -0 UCL 0 -0 CS 0 -0 0 -0
Totale Chelsea 0 -0 0 -0 0 -0 0 -0 0 -0
Totale carriera 385 -390 38 -27 46 -55 1 -2 470 -474

Cronologia di presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Portogallo
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-02-2009 Faro Portogallo Portogallo 1 – 0 Finlandia Finlandia Amichevole - Uscita al 61’ 61’
28-03-2009 Porto Portogallo Portogallo 0 – 0 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2010 -
31-03-2009 Losanna Portogallo Portogallo 2 – 0 Sudafrica Sudafrica Amichevole -
06-06-2009 Tirana Albania Albania 1 – 2 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2010 -1
12-08-2009 Vaduz Liechtenstein Liechtenstein 0 – 3 Portogallo Portogallo Amichevole - Uscita al 62’ 62’
05-09-2009 Copenaghen Danimarca Danimarca 1 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2010 -1
09-09-2009 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2010 -
10-10-2009 Lisbona Portogallo Portogallo 3 – 0 Ungheria Ungheria Qual. Mondiali 2010 -
14-10-2009 Guimaraes Portogallo Portogallo 4 – 0 Malta Malta Qual. Mondiali 2010 -
14-11-2009 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2010 -
18-11-2009 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 0 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2010 -
03-03-2010 Coimbra Portogallo Portogallo 2 – 0 Cina Cina Amichevole - Uscita al 46’ 46’
24-05-2010 Covilhã Portogallo Portogallo 0 – 0 Capo Verde Capo Verde Amichevole -
01-06-2010 Covilhã Portogallo Portogallo 3 – 1 Camerun Camerun Amichevole -1
08-06-2010 Johannesburg Portogallo Portogallo 3 – 0 Mozambico Mozambico Amichevole -
15-06-2010 Port Elizabeth Costa d'Avorio Costa d'Avorio 0 – 0 Portogallo Portogallo Mondiali 2010 - 1º turno -
21-06-2010 Città del Capo Portogallo Portogallo 7 – 0 Corea del Nord Corea del Nord Mondiali 2010 - 1º turno -
25-06-2010 Durban Portogallo Portogallo 0 – 0 Brasile Brasile Mondiali 2010 - 1º turno -
29-06-2010 Città del Capo Spagna Spagna 1 – 0 Portogallo Portogallo Mondiali 2010 - Ottavi -1
03-09-2010 Guimarães Portogallo Portogallo 4 – 4 Cipro Cipro Qual. Euro 2012 -4
07-09-2010 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Euro 2012 -1
08-10-2010 Porto Portogallo Portogallo 3 – 1 Danimarca Danimarca Qual. Euro 2012 -1
12-10-2010 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 3 Portogallo Portogallo Qual. Euro 2012 -1 Ammonizione al 17’ 17’
17-11-2010 Lisbona Portogallo Portogallo 4 – 0 Spagna Spagna Amichevole - Uscita al 46’ 46’
09-02-2011 Ginevra Argentina Argentina 2 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -1 Uscita al 46’ 46’
29-03-2011 Aveiro Portogallo Portogallo 2 – 0 Finlandia Finlandia Amichevole -
04-06-2011 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 0 Norvegia Norvegia Qual. Euro 2012 -
02-06-2012 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 3 Turchia Turchia Amichevole -1 Ingresso al 71’ 71’
16-08-2012 Faro Portogallo Portogallo 2 – 0 Panama Panama Amichevole - Uscita al 61’ 61’
06-02-2013 Guimarães Portogallo Portogallo 2 – 3 Ecuador Ecuador Amichevole -3
10-06-2013 Ginevra Croazia Croazia 0 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -
05-03-2014 Leiria Portogallo Portogallo 5 – 1 Camerun Camerun Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
31-05-2014 Oeiras Portogallo Portogallo 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
06-06-2014 Foxborough Messico Messico 0 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -
26-06-2014 Brasilia Portogallo Portogallo 2 – 1 Ghana Ghana Mondiali 2014 - 1º turno - Ingresso al 88’ 88’
01-09-2016 Porto Portogallo Portogallo 5 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole -
Totale Presenze 36 Reti -16

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Vitória Setúbal: 2007-2008
Benfica: 2011-2012
Dinamo Zagabria: 2014-2015, 2015-2016
Dinamo Zagabria: 2014-2015, 2015-2016
Chelsea: 2016-2017

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Braga: 2008

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Francia 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The World's best Goalkeeper 2010, su iffhs.de. URL consultato il 4 aprile 2010.
  2. ^ a b c Commento di Juventus - Genoa 3-2, su votiportieriseriea.it.
  3. ^ a b c d e Il portiere fenomeno al Mondiale e poi sbagliò tutto il resto, su repubblica.it.
  4. ^ a b c d Eduardo, storia di un Campione dal passato difficile, su ilportiere.com.
  5. ^ Frey vola in pole Eduardo bye bye, su ilsecoloxix.it.
  6. ^ Il re delle papere, l'ultima commedia di Eduardo, su ilgiornale.it.
  7. ^ Un Altro Colpo Mondiale Per Il Genoa - Genoa Cfc
  8. ^ Calcio Mercato Squadre - legaseriea.it Archiviato il 30 giugno 2011 in Internet Archive.
  9. ^ UN ALTRO COLPO MONDIALE PER IL GENOA, in genoacfc.it, 8 luglio 2010. URL consultato l'8 luglio 2010.
  10. ^ Mercato Genoa, Eduardo non vuole partire | CALCIOMERCATO.IT
  11. ^ Inviate a Pianetagenoa il vostro messaggio d'incoraggiamento per Eduardo - Pianeta Genoa 1893
  12. ^ (PT) Dois reforços apresentados, in slbenfica.pt, 20 luglio 2011. URL consultato il 21 luglio 2011.
  13. ^ (PT) Eduardo no Istambul BB [Eduardo to Istambul BB], A Bola, 26 giugno 2012. URL consultato il 26 giugno 2012.
  14. ^ UFFICIALE: Genoa, Eduardo torna al Bragaeditore=Tuttomercatoweb.com, 7 luglio 2013. URL consultato il 7 luglio 2013.
  15. ^ UFFICIALE: Genoa addio, Eduardo va in Croazia
  16. ^ Veliko pojačanje na golu: Eduardo potpisao za Dinamo!
  17. ^ Croácia: Dinamo Zagreb confirma Eduardo
  18. ^ UFFICIALE: Chelsea, preso Eduardo: contratto di un anno
  19. ^ (PT) Euro-2016: os 23 convocados, fpf.pt. URL consultato il 18 maggio 2016.
  20. ^ Euro 2016, Portogallo campione: 1-0 alla Francia, Eder gol ai supplementari, gazzetta.it, 10 luglio 2016. URL consultato l'11 luglio 2016.
  21. ^ 2 presenze nel Secondo turno preliminare.
  22. ^ a b c d e f Nei turni preliminari.
  23. ^ a b Nei play-off.
  24. ^ 2 presenze nei play-off.
  25. ^ 2 reti subite nei play-off.
  26. ^ 6 presenze nei turni preliminari.
  27. ^ 7 reti subite nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]