Thor: The Dark World

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thor: The Dark World
Thor - The Dark World (logo).png
Il logo del film tratto dal trailer
Titolo originale Thor: The Dark World
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2013
Durata 112 min
Colore Colore
Audio Sonoro, Dolby Digital
Genere epico, azione, supereroi
Regia Alan Taylor
Soggetto Don Payne, Robert Rodat
Sceneggiatura Christopher Yost, Christopher Markus, Stephen McFeely, Joss Whedon
Produttore Kevin Feige
Produttore esecutivo Stan Lee, Alan Fine, Victoria Alonso, Louis D'Esposiro, Nigel Gostelow, Creig Kyle
Casa di produzione Marvel Studios
Distribuzione (Italia) Walt Disney Studios Motion Pictures
Fotografia Kramer Morgenthau
Montaggio Dan Lebental, Wyatt Smith
Effetti speciali Double Negative, Framestore, 4DMax, Blur Studio, Gentle Giant Studios, Luma Pictures, Method Studios, Perception, ReelEye Company, Stereo D, The Third Floor, Whiskytree
Musiche Brian Tyler
Scenografia Charles Wood
Costumi Wendy Partridge
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Thor: The Dark World è un film del 2013 basato sul supereroe della Marvel Comics Thor, prodotto dai Marvel Studios e distribuito dalla Walt Disney Studios Motion Pictures. È l'ottavo film del Marvel Cinematic Universe e il sequel di Thor del 2011. La sceneggiatura è stata scritta da Christopher Yost, Christopher Markus e Stephen McFeely[1] ed è interpretato da Chris Hemsworth, Natalie Portman, Tom Hiddleston, Stellan Skarsgård, Idris Elba, Christopher Eccleston, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Kat Dennings, Ray Stevenson, Zachary Levi, Tadanobu Asano, Jaimie Alexander, Rene Russo e Anthony Hopkins. Nel film Thor è costretto ad allearsi con Loki per salvare i Nove Regni dagli Elfi Oscuri, guidati dal malefico Malekith, che intende far sprofondare nelle tenebre l'intero universo.

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche negli Stati Uniti l'8 novembre 2013, anche in 3D.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Molte migliaia di anni fa, Bor, padre di Odino, sconfisse in una sanguinosa battaglia gli Elfi Oscuri, una razza guidata dal terribile Malekith, che voleva impossessarsi dell'Aether, un materiale fluido dotato di un enorme potere, che, sfruttando un rarissimo allineamento di pianeti chiamato "Convergenza", avrebbe potuto riportare l'universo nella sua oscurità originaria. L'asgardiano, ritenendo impossibile distruggere tale materiale, decise di rinchiuderlo e nasconderlo nel cosiddetto 'Mondo Oscuro', (al quale nessuno avrebbe potuto accedere per ritrovarlo), mentre Malekith e il suo fido aiutante Algrim fuggono dal campo di battaglia, giurando vendetta.

Nel presente, ad Asgard è stato ricostruito il Bifröst, mentre Thor e i suoi compagni sono impegnati a riportare la pace nei nove regni, saccheggiati e devastati dai Marauders: completata la missione e sconfitti gran parte dei Marauders, Thor e i Tre guerrieri ritornano ad Asgard, dove Odino consiglia al figlio di dimenticare Jane Foster (data la sua mortalità) e di andare avanti, essendo ormai pronto a sostituirlo come re.

Sulla Terra anche Jane, trasferitasi a Londra, sta cercando di dimenticare Thor, frequentando un uomo di nome Richard. Tuttavia, una scoperta sensazionale glielo impedisce: in un edificio di Londra lei, Darcy Lewis e il nuovo stagista Ian scoprono un punto in cui la gravità sembra interrompersi e le cose sparire nel nulla. Jane viene risucchiata da questo strano fenomeno, ritrovandosi nel mondo oscuro. In quest'occasione, Jane trova l'Aether, che si impossessa di lei al minimo contatto fisico.

Teletrasportatasi nuovamente sulla Terra, Jane incontra Thor, giunto lì in quanto Heimdall, il guardiano del Bifrost capace di vedere in ogni angolo dell'universo, gli aveva detto che era sparita. Il guerriero scopre quindi che l'Aether è entrato in lei e decide di portarla su Asgard, in modo che la superiore scienza del suo mondo la curi. Odino, tuttavia, riconosce che la ragazza è condannata, mentre Frigga, la madre di Thor, stringe un buon rapporto con lei.

Essendosi riattivato l'Aether, si risvegliano anche Malekith e gli Elfi Oscuri, i quali decidono di portare a termine la loro vendetta, recuperando l'Aether: Algrim, dopo essersi mascherato, riesce a farsi imprigionare all'interno del palazzo reale di Asgard insieme ad alcuni Marauders catturati dai Tre guerrieri, ma una volta condotto in cella sfrutta l'arma segreta degli Elfi Oscuri. Egli si trasforma in un "Dannato" (Kurse), acquistando una forza brutale. In seguito riesce ad evadere e liberare tutti i Marauders rinchiusi, scatenando il panico. Loki, imprigionato anch'egli dopo gli eventi di New York, non viene liberato, ma osserva con attenzione la situazione, poi sedata da Thor, e dà anche delle indicazioni all'invasore per raggiungere la sala del trono.

Improvvisamente la nave madre degli Elfi Oscuri riesce a penetrare ad Asgard, seminando distruzione. Nonostante gli sforzi di Heimdall, Malekith giunge sino alla sala del trono di Odino, per estrarre l'Aether dal corpo di Jane. Dopo essere stato sfidato da Frigga, Malekith la uccide sotto gli occhi di Thor e Jane, appena sopraggiunti sul luogo. Thor, accecato dall'ira, tenta di uccidere Malekith, sfigurandolo in volto. Pertanto, l'Elfo Oscuro decide di ritirarsi. Dopo il funerale di Frigga, Odino (colmo di dolore) decide di prendere misure drastiche, chiudendo il Bifröst. Sapendo che è solo questione di tempo prima che Malekith attacchi di nuovo Asgard, Thor convince i suoi compagni ad aiutarlo a evadere clandestinamente da Asgard, compiendo un atto di alto tradimento.

Thor e Jane, insieme a Loki (liberato da Thor in cambio della vendetta per Frigga, cui entrambi tenevano moltissimo), riescono ad uscire da Asgard grazie alla complicità dei Tre guerrieri e di Heimdall. Per mezzo di alcune vie segrete note solo a Loki, i tre riescono a giungere nel Mondo Oscuro. Avvistato Malekith, Loki tradisce Thor, tagliandogli la mano, e consegna Jane all'Elfo Oscuro, il quale estrae l'Aether dal corpo della ragazza. Tuttavia, questo era tutto uno stratagemma ideato da Thor per far si che l'Elfo Oscuro estraesse l'Aether dal corpo di Jane. Rialzatosi, il Dio del Tuono si scaglia contro gli Elfi Oscuri, ma viene aggredito e quasi sconfitto da Kurse. Improvvisamente Loki accorre in aiuto del fratello, ma, nonostante riesca a distruggere Kurse, viene ferito mortalmente da quest'ultimo. Malekith ne approfitta per fuggire sulla Terra, in quanto la Convergenza (la causa dei vari collegamenti tra mondi) sta per ripresentarsi. Dopo essersi rappacificato con Thor, Loki muore.

Thor e Jane, bloccati nel Mondo Oscuro, riescono a tornare sulla Terra grazie ad un passaggio scoperto dalla scienziata (che univa un edificio di Londra proprio con quel mondo). Nel frattempo, Darcy e Ian liberano da un manicomio il dottor Erik Selvig, rinchiuso dopo aver perso la testa (in seguito al lavaggio mentale subito da Loki ai tempi di New York) ed aver corso nudo per Stonehenge, in quanto aveva intuito il luogo esatto in cui sarebbe avvenuta la Convergenza: Greenwich. Giunto a Greenwich, Thor ingaggia una lotta furente contro Malekith (fusosi completamente all'Aether), spostandosi attraverso i Nove Regni a causa della Convergenza. Mentre Jane, Selvig, Ian e Darcy tentano di respingere i pochi Elfi Oscuri rimasti, Thor riesce a sconfiggere Malekith e a legarlo alla sua nave. Pertanto, Selvig utilizza un congegno di sua invenzione per sfruttare la Convergenza e teletrasportare la nave nel Mondo Oscuro. Il piano riesce e Malekith viene schiacciato e ucciso dall'impatto della sua nave al suolo.

Ritornato su Asgard per scusarsi, Thor elogia l'eroismo di Loki e rifiuta il trono, con grande sorpresa di Odino, in modo da continuare a combattere per proteggere i nove regni (cosa che da re non avrebbe potuto fare liberamente). Odino permette tale scelta e Thor, dopo averlo ringraziato, se ne va: non appena uscito, tuttavia, Odino si trasforma rivelandosi Loki, il quale, sopravvissuto, ha preso il posto del re di Asgard all'insaputa di tutti. Il Dio dell'Inganno, sorridendo, risponde "No, grazie a te!".

Scene durante e dopo i titoli di coda[modifica | modifica sorgente]

Sif e Volstagg consegnano al Collezionista l'Aether, affermando che non è saggio conservarlo ad Asgard assieme al Tesseract: entrambe infatti sono delle Gemme dell'Infinito. Appena andati via i due guerrieri, il Collezionista, soddisfatto, rivela che gli mancano solo cinque gemme.

Dopo i titoli di coda Thor ritorna a Londra per stare con Jane, mentre la creatura gigante di Jotunheim simile ad un mastino (che Thor aveva sconfitto nel film precedente poco prima del suo esilio e che in questo segue Thor e Malekith mentre saltano da un portale all'altro) è ancora in città e insegue dei piccioni.

Cast[modifica | modifica sorgente]

Il cast alla premiere londinese.
  • Chris Hemsworth nel ruolo di Thor: è il principe ereditario di Asgard e si basa sull'omonima divinità della mitologia norrena.[2] Hemsworth ha dichiarato che il film affronta le questioni irrisolte delle relazioni nel primo film, dicendo: "Per Thor e Jane, ci sono alcune domande senza risposta ora. Thor avrebbe quindi molte spiegazioni da fare e con Loki si arriverà fino al centro del conflitto.[3]
  • Tom Hiddleston nel ruolo di Loki: è il fratello adottivo di Thor e sua nemesi basata sull'omonima divinità.[5] Hiddleston ha affermato: «Mi piacerebbe prendere Loki per le sue parti basse. Vorrei vederlo cedere ai suoi istinti più oscuri. Poi, dopo che ha toccato il fondo, farlo ritornare indietro. Credo che per me, recitare il fascino di Loki, nella mitologia e nella storia dei fumetti e dei miti scandinavi, è come ballare costantemente sulla linea del lato oscuro e della redenzione».[6]
  • Idris Elba nel ruolo di Heimdall: è il tutto-ascolta e l'asgardiano più onnisciente, nonché guardiano del ponte Bifröst, che si basa sulla mitologia norrena.[8] Idris Elba ha detto che nel sequel avrà un ruolo più importante e che lì si conoscerà meglio il personaggio e Asgard.[9]
  • Adewale Akinnuoye-Agbaje nel ruolo di Algrim il Forte / Kurse: è un Elfo Oscuro, costretto a combattere contro Thor da Malekith.[11] Il suo attore l'ha descritto come la fusione tra un toro e una creatura simile ad una colata di lava. Ha tendenze molto animalesche, ma un potere insaziabile e inarrestabile. L'attore ha anche detto che è una delle cose più difficili da incarnare ed è anche il personaggio più potente da interpretare.[12] Akinnuoye-Agbaje ha affermato che il ruolo ha richiesto tre ore di trucco al giorno e ha detto che il vestito pesava 40 kg e che dovrebbero aver usato molti effetti in CGI, ma che l'80% è interpretato da lui con il suo vestito.[12]
  • Kat Dennings nel ruolo di Darcy Lewis: è l'assistente di Jane Foster nelle ricerche scientifiche. Il suo ruolo è stato ampliato.[13]
  • Zachary Levi nel ruolo di Fandral: è anch'esso uno dei Tre Guerrieri, è caratterizzato come un'irrefrenabile cappa e spada e un romantico.[15] In questo film, Zachary Levi ha sostituito Joshua Dallas, che ha dovuto abbandonare il set per impegni nella serie C'era una volta. Ironicamente, Levi era ingaggiato anche per il primo film, ma non ha potuto partecipare perché aveva un impegno con la serie Chuck.[16] Levi, rispetto al personaggio di Flynn Rider, che ha doppiato nel film d'animazione Rapunzel, ha detto: "Fandral è simile a Rider in un certo senso... è come Errol Flynn. Ama le donne, come me!".[17]
  • Jaimie Alexander nel ruolo di Sif: è una guerriera asgardiana e amica di infanzia di Thor. Anche questo personaggio è basato sull'omonima divinità norrena.[19] Jaimie Alexander ha detto che ci sarà più sviluppo del personaggio di Sif e che il film esplora il rapporto Thor-Sif.[20] L'attrice ha detto anche di aver subito un grave infortunio sul set affermando che pioveva, era buio ed erano le 5 del mattino. È scivolata da una scala di metallo su un disco che le ha scheggiato undici delle sue vertebre. Ha dovuto uscire dal set per un mese.[21]
  • Rene Russo nel ruolo di Frigga: è la moglie di Odino e regina di Asgard, è la matrigna di Thor e madre adottiva di Loki.[22] Rene Russo ha detto che il suo ruolo è stato ampliato e che si esplora il rapporto tra Loki e Frigga. Ha detto anche che Loki ha sicuramente bisogno di una madre in questo film e lei ha sicuramente molta compassione.[23]

Camei[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Nell'aprile del 2011, prima che venisse rilasciato il film Thor, il presidente di Marvel Studios Kevin Feige ha affermato che a seguito di The Avengers, "Thor intraprenderà una nuova avventura"[25]. Kenneth Branagh, regista di Thor, ha risposto ai suoi commenti dicendo: "Questa è un po' una novità per me. Quello che vorrei dire è che sono entusiasta e loro sono quelli fiduciosi. Dovrò aspettare il pubblico per dirvi se ce ne sarà una seconda, e poi se questa è una piacevole conversazione avuta fra tutti noi, sarebbe emozionante. Ma penso di avere in me anche troppo sangue irlandese superstizioso per pensare che Thor 2 potrà essere prodotto, ma se è Marvel a dirlo penso che possa accadere"[26]. Kevin Feige ha spiegato in seguito che Marvel Studios valuterebbe il guadagno incassato da Thor nel 2011, prima di annunciare il sequel, ma ha dichiarato che Don Payne sta lavorando a delle idee sulla trama della seconda parte. Inoltre ha rivelato che si hanno molte opinioni per discutere il ritorno di Thor, ma che in questo momento la maggior attenzione è rivolta sul primo film.[27]

Nel giugno del 2011, Walt Disney Studios ha impostato il 26 luglio 2013 come data di rilascio del sequel negli Stati Uniti con protagonista l'attore Chris Hemsworth che riprende il ruolo del supereroe. Inoltre, è stato riferito che Kenneth Branagh non sarebbe tornato come regista, ma gli sarebbe piaciuto essere coinvolto nella produzione.[2] Il Los Angeles Times ha citato il lungo e faticoso impegno necessario per la creazione degli effetti speciali epici e la forte pressione per avviare il processo di scrittura in fretta a causa del ritiro di Kenneth Branagh, tuttavia è stato entusiasta della possibilità di dirigere il sequel.[28] Il giorno seguente, Marvel ha assunto formalmente Don Payne, uno degli sceneggiatori del primo film, per fare lo script del secondo.[29]

Nell'agosto del 2011, Brian Kirk entrò nella fase immediata delle trattative, per dirigere il sequel di Thor per Marvel Studios e Disney. Questo film è il primo ad essere diretto da Kirk con un grosso budget cinematografico, dopo la serie televisiva per HBO, chiamata Showtime e per la BBC, tra cui Il Trono di Spade (Game of Thrones).[30] Idris Elba, che ha interpretato Heimdall nel primo film, ha dichiarato che aveva dei piani per il sequel.[8]

A settembre dello stesso anno, Tom Hiddleston ha confermato che sarebbe ritornato nel sequel, ma ha ipotizzato che nel film devono assumersi la responsabilità di quello che ha fatto.[5] Patty Jenkins, direttrice di Monster e dell'episodio pilota di The Killing (trasmesso su AMC), è entrata nelle trattative iniziali con Marvel Studios e Disney per dirigere il film, dopo che Brian Kirk si ritirò.[31] Nello stesso mese, Kevin Feige ha dichiarato che il sequel avrebbe portato letteralmente Thor in altri mondi e che in primo luogo questo è il cammino del personaggio, di lui, di Jane Foster e della nuova dinamica con suo padre in cui sta lavorando, così com'è la posta in gioco più ampia de I Nove Mondi.[32]

A ottobre, invece, Joshua Dallas, che ha interpretato Fandral, ha dichiarato che aveva intenzione di ritornare ad Asgard.[33] Il 13 ottobre 2011 ha spostato la data di uscita del film al 15 novembre 2013.[34] Lo stesso giorno Marvel ha confermato che Jenkins avrebbe diretto il sequel e Natalie Portman sarebbe tornata come co-protagonista.[4]

Pre-produzione[modifica | modifica sorgente]

Il set del film a Bourne Wood, Surrey.

Nel mese di dicembre 2011, Patty Jenkins se ne andò dal progetto, citando "le differenze creative".[35] Ha anche affermato di aver lavorato duramente alla Marvel, che aveva lasciato in ottimi rapporti i suoi colleghi e che non vedeva l'ora di poter lavorare di nuovo con loro.[36] Tre giorno dopo, The Hollywood Reporter ha riferito che Marvel sta valutando la prospettiva di assumere Alan Taylor e Daniel Minahan come direttori per sostituire Patty Jenkins. La rivista ha anche riferito che Marvel era nel bel mezzo dell'assunzione di un nuovo scrittore con l'intento di riscrivere la sceneggiatura di Don Payne; la lista dei possibili scrittori è composta da: John Collee, Robert Rodat e Roger Avary.[37] Alla fine del mese, Alan Taylor, meglio noto per aver diretto alcuni episodi della serie fantasy per HBO Il Trono di Spade, è stato scelto per dirigere il sequel.[38]

Nel gennaio del 2012, Tom Hiddleston ha dichiarato che le riprese dovrebbero iniziare al Londra nell'estate dello stesso anno.[39] Sempre in gennaio si venne a sapere che Marvel Studios aveva assunto Robert Rodat (sceneggiatore di Salvate il soldato Ryan) per riscrivere il sequel.[40] Il giorno seguente, Jaimie Alexander, che ha interpretato Sif nel primo film, ha dichiarato di aver avuto poche discussioni in Thor 2, ma che sicuramente cercherà di renderlo divertente. Ha anche detto che hanno appena ricevuto Alan Taylor per dirigere il sequel e sono davvero entusiasti, oltre che impazienti di vedere cosa porterà questo cambiamento.[19]

Nel mese di aprile 2012, Chris Hemsworth (nel film recita il ruolo di Thor) ha confermato che le riprese dovrebbero iniziare ad agosto sempre dello stesso anno, a Londra, in Inghilterra.[41][42] Hemsworth ha anche rivelato che il film avrà un aspetto influenzato da vichinghi, elaborando: "Penso che l'elemento fantascientifico di Thor... è il pericolo che cade un po' nel suo mondo dov'è difficile gettare la luce. Penso anche a grandi cascate e montagne, e soprattutto ad una influenza vichinga, da cui è cresciuto questo tipo di mitologia norrena. Ad Asgard si sta rendendo tutto ancora più speciale e questo è ciò che Alan Taylor vuole portare in essa." [sic][41] In un'intervista di aprile, Kevin Feige ha detto che, mentre la relazione tra Thor e Loki è cambiata in seguito agli avvenimenti in The Avengers, gran parte di Thor 2 ripartirà da dove era stato interrotto in termini di Jane, raccontando quello che succede nei Nove Regni, con gli Asgardiani che non sono più in grado di usare il Bifrost. Feige ha anche detto che diversamente da Loki, ci sarà un cattivo ancora più forte di quest'ultimo.[42] Qualche giorno più tardi, ma sempre nello stesso mese, è stato riferito che Ray Stevenson riprenderà il suo ruolo di Volstagg.[14]

A maggio, invece, Mads Mikkelsen ha iniziato i colloqui per interpretare uno dei cattivi nel film.[43] Lo stesso giorno, Deadline Hollywood ha riferito che Anthony Hopkins, che ha interpretato Odino nel primo film, è stato convocato per recitare anche nel sequel.[24] Alla fine del mese, Disney ha spostato la data di uscita del film negli USA ad una settimana prima, cioè all'8 novembre 2013.[44]

Nel mese di giugno, Joshua Dallas ha annunciato che non riprenderà il ruolo di Fandral, a causa del suo impegno nello show televisivo C'era una volta (Once Upon a Time).[45] Lo stesso giorno, The Hollywood Reporter ha riferito che la Marvel stava pensando di sostituire Joshua Dallas con Zachary Levi, che doveva partecipare anche nel primo film, ma non lo fece perché era impegnato nella serie televisiva Chuck.[16] Poi venne confermata la sua partecipazione al The Tonight Show with Jay Leno.[15] Sempre in giugno, Stellan Skarsgård ha confermato che sarebbe tornato, affermando che cercherà di unire Thor 2, che inizierà ad agosto fino a fine dicembre, con il nuovo film di Lars von Trier.[7]

In luglio 2012, Mads Mikkelsen ha dichiarato in un'intervista che non apparirà nel sequel a causa di impegni presi con la serie televisiva Hannibal.[46] Al San Diego 2012 Comic-Con International è stato annunciato che il film verrà intitolato: Thor: The Dark World.[47] A fine mese, invece, i residenti vicino a Bourne Wood, Surrey, in Inghilterra sono stati informati che un film dal titolo di lavorazione Thursday Mourning, sarebbe stato filmato nella zona.[48] Comic Book Resources ha affermato che il film era proprio Thor: The Dark World.[49]

Nell'agosto dello stesso anno, Christopher Eccleston venne inserito nelle trattative finali per recitare il ruolo di Malekith the Accursed.[10] Pochi giorni dopo è stato rivelato che il film sarà girato in Islanda, dove Alan Taylor aveva girato alcuni spezzoni de Il Trono di Spade.[50] Inoltre, sempre in agosto, è stato riferito che Kat Dennings si riprenderà il suo ruolo di Darcy Lewis.[13] Il giorno seguente, Adewale Akinnuoye-Agbaje è stato scelto per la parte di Algrim il forte/Kurse.[11] Alla fine del mese, la squadra del film Thursday Mourning ha iniziato la costruzione del set a Stonehenge, vicino Amesbury, in Inghilterra.[51]

Riprese[modifica | modifica sorgente]

Tom Hiddleston al Comic-Con 2013

Le riprese del film sono iniziate lunedì 10 settembre 2012, a Bourne Wood, Surrey.[52] Il co-creatore di Thor, Stan Lee ha dichiarato alla Comikaze Expo 2012 che avrà un'apparizione in cameo nel film.[53] Poche settimane più tardi, Clive Russell è stato scelto per la parte di Tyr e Richard Brake, invece, per la parte del capitano Einherjar.[54] A fine mese, Jaimie Alexander rimase ferita sul set a Londra, a causa di una scivolata durante una camminata nella pioggia.[55] In ottobre 2012, la produzione si trasferisce in Islanda e le riprese continuano a Dómadalur, Skógafoss, Fjaðrárgljúfur e Skeiðarársandur. Iceland Review ha descritto le riprese come una delle più ampie a cui l'Islanda abbia mai assistito.[56] Alla fine di ottobre, le riprese sono iniziate alla Old Royal Naval College di Greenwich, Londra.[57] Anche in questo mese, Disney ha annunciato che il film sarebbe uscito in 3D.[58] L'attrice Jaimie Alexander ha scritto su Twitter che le riprese si erano concluse il 14 dicembre 2012.[59]

Musica[modifica | modifica sorgente]

Nel mese di agosto 2012, Patrick Doyle ha detto di aver avuto un colloquio con il direttore circa il potenziale ritorno della colonna sonora del film.[60] Nel mese di marzo viene annunciato che sarà Carter Burwell a comporre le musiche del film.[61]. Poco tempo dopo però il compositore viene sostituito dal Brian Tyler, già compositore della colonna sonora del film Iron Man 3, a causa di divergenze creative.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Nel mese di marzo 2013, la Marvel ha annunciato la pubblicazione di due edizioni preludio a fumetti scritte da Craig Kyle e Christopher Yost e dell'artista Scot Eaton nel mese di giugno 2013.[62]

Il film viene distribuito nelle sale cinematografiche degli Stati Uniti l'8 novembre 2013, mentre la data di uscita italiana è stata il 20 novembre 2013[63], con un'anteprima ufficiale italiana il 2 novembre 2013 in occasione del Lucca Comics & Games. Il primo trailer del film è stato pubblicato online il 23 aprile 2013,[64] mentre sarà distribuito al cinema il 3 maggio 2013 in contemporanea con l'uscita di Iron Man 3 nelle sale cinematografiche.[65] Sempre il 23 aprile ne è stata diffusa online anche la versione italiana.[66] Il 7 agosto è stato pubblicato il secondo trailer del film, in lingua originale e italiana. Per la promozione del film Tom Hiddleston è apparso al Comic-Con 2013 con il costume di Loki.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Al 3 dicembre 2013 il film ha incassato 592.291.632 dollari in tutto il mondo.[67] Al 6 dicembre 2013, Disney annuncia ufficialmente il superamento dei 600 milioni globali, escludendo il Giappone, in cui il film sarà rilasciato il 1º febbraio 2014. In particolare la pellicola ha incassato negli USA 188.900.000 milioni, mentre nel resto del mondo 411.800.000 milioni.

In Italia invece al 6 dicembre 2013 il film ha incassato 7.352.969 di euro.[68]

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica sorgente]

  • A seguito dell'attacco da parte degli Elfi Oscuri ad Asgard, nella sala del trono, Odino viene accusato da Thor di essere accecato dalla rabbia e dal rancore. Quando Thor mette in ballo le vite dei soldati Asgardiani, chiedendo al padre: "A costo di quante altre vite?", esso risponde con "Quante ne saranno necessarie!". Questa è una chiara citazione al film Frankenstein di Mary Shelley, dove lo stesso identico dialogo viene interpretato da un marinaio e dal Capitano della nave.
  • Thor e Sif nominano durante il banchetto la battaglia di Harokin. Harokin il barbaro è un comprimario di Thor creato da Stan Lee e Jack Kirby e comparso per la prima volta nelle vecchie storie Tales of Asgard.
  • Jane Foster e Darcy Lewis nominano lo S.H.I.E.L.D.
  • In televisione viene citata l'invasione aliena a New York a seguito dei fatti avvenuti in The Avengers.
  • Per fuggire di prigione insieme a Thor, Loki prende per un attimo le sembianze di Capitan America definendolo un nuovo amico del fratello.
  • Nel primo incontro tra Loki e Jane Foster quest'ultima lo schiaffeggia per poi dire "Questo era per New York!", citazione al film The Avengers.
  • Quando Loki sta per uccidere Kurse gli dice "Ci rivediamo all'inferno!" in realtà nel linguaggio originale non dice "Hell" nel senso dell'Inferno cristiano ma "Hel" ossia l'oltretomba degli Dei asgardiani dove nei fumetti regna Hela, una delle figlie di Loki.
  • Durante le scene dopo i titoli di coda appare il Collezionista e vengono nominate le Gemme dell'Infinito.
  • Sempre nella scena dopo i titoli di coda, si vede un bozzolo protetto da una teca che ricorda molto quello di Adam Warlock.
  • Viene rivelato che il Tesseract è una Gemma dell'Infinito.
  • Nella serie TV Agents of S.H.I.E.L.D., la puntata 15 della stagione 1 si intitola "Lorelei", ed è incentrata su un'asgardiana, Lorelei, dotata del potere di ammaliare gli uomini (come Amora l'Incantatrice). Incarcerata nelle segrete di Asgard, Lorelei fugge sulla Terra grazie all'attacco degli Elfi Oscuri, e in seguito Sif viene mandata a cercarla e si stupisce nel vedere Coulson vivo, poiché Thor aveva detto ai compagni della morte dell'agente per mano di Loki in The Avengers.

Differenze coi fumetti[modifica | modifica sorgente]

  • Nel film viene raccontato che prima di Odino a regnare su Asgard era suo padre Bor. Questa idea nel canone fumettistico viene usata solo una volta nel ciclo di J. Michael Straczynski mentre nei fumetti precedenti (e anche successivi) Bor aveva un ruolo estremamente marginale nelle storie visto che nelle altre versioni del passato di Asgard era sempre Odino a fondarla e con esso il popolo degli asgardiani quindi Bor non ha ruolo in essa.
  • Nel film, gli elfi oscuri sono presentati come una razza esistente già al tempo in cui l'universo non esisteva e c'era solo l'oscurità mentre nei fumetti sono una delle razze che popolano i Nove Mondi di Asgard creati da Odino e lo stesso Svartalfheim fa parte di Yggdrasil, l'albero della vita, quindi niente affatto così antichi. Nel film inoltre sono molto diversi dal fumetto in quanto presentano delle differenze di carnagione come gli umani (Algrim è nero) oppure normalmente sono di colore pallido mentre nei fumetti sono tutti di colore blu scuro (sono invece gli Elfi Chiari, loro cugini e controparte, ad essere di colore bianco pallido). Nei fumetti inoltre nessuno di loro porta maschere e i loro guerrieri sono provvisti di vere e proprie armature a differenza del film dove indossano solo una cotta di maglia. Infine, nel film hanno una caratterizzazione decisamente più "spaziale" rispetto al fumetto (si spostano su astronavi e combattono usando pistole a raggi laser oppure bombe che rilasciano buchi neri) dove prediligono spade, lance, asce e altre armi da guerriero "fantasy" e l'uso della magia.
  • Come era già stato accennato in diverse parti delle opere precedenti, nelle edizioni cinematografiche quella degli asgardiani viene presentata non come magia ma come scienza, come si può notare da come Jane Foster dia una definizione scientifica a tutto ciò che gli asgardiani le presentino come magico.
  • Quasi tutti i personaggi presentano nell'aspetto o nel costume un design più o meno molto diverso rispetto ai fumetti: Thor, Odino, Loki e i Tre Guerrieri presentano varianti dei loro precedenti costumi cinematografici (che già erano differenti dai fumetti) mentre Malekith e Kurse appaiono entrambi molto diversi: il primo dovrebbe vestire bicolore (alla Due Facce) alternando rosso e nero e anche la stella sul petto della sua armatura dovrebbe essere per metà bianco e per metà nera (oltre ad essere molto più grande). Infine, nei fumetti Malekith porta i capelli sciolti non raccolti in coda. Quanto a Kurse (il cui nome in italiano è andato perduto a causa di un equivocata traduzione italiana in "dannato"), nel film appare una creatura similmente fatta di magma dotata di corna mentre nei fumetti è un essere tutt'uno con la propria armatura di colore giallo. Inoltre, nel film ha pressapoco la stessa stazza di Thor mentre nei fumetti è un gigante alto almeno 3-4 volte più del Tonante.
  • Nel film Kurse e Malekith hanno un rapporto di reciproca fiducia e collaborazione mentre nei fumetti, nonostante la devozione di Algrim, Malekith lo tradirà cercando di ucciderlo insieme a Thor capendo che Kurse è diventato così forte da essere in grado di rifiutare i suoi comandi. Il suo tentativo fallirà e da allora Kurse cercherà di ucciderlo per vendetta, finendo infine anche per diventare un alleato e compagno di Thor.
  • Kurse nei fumetti possiede una forza doppia-quadrupla rispetto a Thor grazie all'Arcano; l'allora essere più potente dell'Universo Marvel era di passaggio mentre i due combattevano e per divertirsi aumentò la forza di Kurse fino a renderlo prima due e poi quattro volte più forte di Thor; nel film tutto ciò non è presente
  • Nel film gli elfi oscuri sono in netta rivalità e guerra con gli asgardiani perché furono da essi sterminati al principio dei tempi. Nei fumetti furono i Giganti di Ghiaccio a sterminare gli abitanti di Svartalfheim sebbene Malekith e i suoi guerrieri (che furono riportati in vita da Surtur) covino ugualmente rancore per gli asgardiani che rimproverano della mancata protezione (come si può vedere anche nel film animato Thor: Tales of Asgard).
  • Malekith non è il re degli elfi oscuri nei fumetti, bensì il capo di una setta di fanatici che lo venera da quando è tornato dall'aldilà.
  • Malekith nei fumetti è caratterizzato da una sadica follia psicopatica (tanto che Jason Aaron, l'attuale scrittore dei fumetti di Thor che utilizza il personaggio nella run God of Thunder, lo ha paragonato a Joker, celebre nemesi di Batman). La sua controparte cinematografica ne è praticamente l'esatto opposto; molto più serio e freddo, spietato ma non pazzo.
  • Nel film Malekith viene ferito da un fulmine di Thor a metà del volto che per questo rimane sfigurato; ciò ricorda solo parzialmente il suo look nei fumetti dove metà del suo volto è nero in contrasto con l'altra metà che è invece blu. L'idea è stata inserita proprio come omaggio al personaggio di Due Facce. Anche se nei fumetti i colori del volto di Malekith sono invertiti.
  • Nel film, Odino appare eccessivamente spietato rispetto al fumetto: è pronto sia ad uccidere Loki per i suoi crimini sia a sacrificare il suo popolo se servirà a sconfiggere Malekith.
  • Come era già accaduto a Loki, anche Odino ha subito un notevole ridimensionamento di poteri. Mentre nei fumetti è noto e lodato per la sua virtuale onnipotenza, nel film non sembra nemmeno in grado di fermare l'invasione degli elfi oscuri né di fare alcunché per arginarla.
  • La Convergenza su cui si basa la trama del film non esiste nei fumetti né sarebbe possibile visto che, contrariamente a quanto mostrato nel film, i Nove Mondi dell'Albero della Vita non sono nove pianeti ma nove universi.
  • L'Aether è un oggetto inventato appositamente per il film. Inoltre, nella scena mid-credits viene rivelato che sarebbe una delle Gemme dell'Infinito insieme al Tesseract. Il che fa intuire che le Gemme dell'Infinito saranno a loro volta diverse dalla controparte fumettistica, visto che nessuna di loro ha aspetto o funzione simile all'Aether mentre il Tesseract (il cui vero nome è Cubo Cosmico) è un artefatto a parte.
  • Frigga nel film ha un ruolo decisamente più ampio rispetto ai fumetti dove non è mai stata niente di più che un personaggio di sfondo, visto che non è nemmeno la madre di Thor (nei fumetti la madre di Thor è Gaia). Le viene attribuita anche grande importanza per la formazione di Thor e Loki dei quali viene mostrata come una madre benevola, mentre nei fumetti non ha mai mostrato che disprezzo per Loki e non ha mai degnato nemmeno Thor di molto affetto in quanto simbolo dell'amore del marito per un'altra donna.
  • Nel film, Thor e gli altri guerrieri devono sventare un'invasione a Vanaheimr. Nei fumetti (e nella mitologia) Vanaheimr era il mondo di una razza di dei gemella e rivale degli Aesir (ovvero gli dei di Asgard) con cui entrarono in guerra, la prima guerra della storia; gli Aesir vinsero e sterminarono i Vanir tranne alcuni sopravvissuti (Freya e Freyr per esempio), lasciando Vanaheimr a marcire finché divenne una landa desolata di paludi abitata solo dai Trolls.
  • Hogun non viene da Vanaheimr bensì dalla terra di Gundersheim.
  • Durante la battaglia di Vanaheimr, Thor affronta in un breve duello una creatura dall'aspetto di un Kronano. Nel fumetto, i kronani sono la razza di alieni invasori che Thor affronta e mette in fuga nella sua primissima storia.

Personaggi eliminati[modifica | modifica sorgente]

Una delle premesse del regista riguardo Thor The Dark World era mostrare maggiormente Asgard rispetto al primo capitolo e quindi per il film fu progettato di inserire diversi personaggi dei fumetti appartenenti al mondo ultraterreno e dei quali furono realizzati artwork e bozze. Sfortunatamente, molti di essi sono stati scartati del tutto e i pochi rimasti sono stati relegati a ruolo di sfondo fino ad essere del tutto irrilevanti. È il caso quest'ultimo di Clive Russell nel ruolo di Tyr, il dio della guerra, e di Richard Brake nel ruolo di Ander, il Capitano degli Einherjar che, sebbene fossero stati pubblicizzati nelle news come membri del cast, nel film non hanno alcun ruolo parlato apparendo solo in un paio di inquadrature e senza nemmeno venire distinti. Il regista Alan Taylor ha parlato più volte di come i Marvel Studios avessero rimesso mano sul suo progetto originale più volte, anche dopo che il film era stato finito di girare.[69] I personaggi eliminati comprendono:

Inoltre, in origine i Tre Guerrieri dovevano avere armature/design molto più fedeli al fumetto[79][80] e lo stesso Thor doveva indossare il suo tradizionale elmo alato.[81]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) ‘Thor: The Dark World’ Official Synopsis Released in Stich Kingdom. URL consultato il 12-10-2012.
  2. ^ a b (EN) Mike Fleming Jr., Marvel And Disney Setting ‘Thor 2′ For Summer 2013; Chris Hemsworth’s Back But Kenneth Branagh Won’t Return in Deadline New York. URL consultato il 30-06-2011.
  3. ^ (EN) Josh Horowitz, Chris Hemsworth Marvels At 'Avengers' Success: 'We Pulled It Off!' in Mtv. URL consultato il 20-11-2012.
  4. ^ a b (EN) Mike Fleming, TOLDJA! Patty Jenkins Confirmed As ‘Thor 2′ Director in Deadline Hollywood. URL consultato il 13-10-2011.
  5. ^ a b (EN) Kara Warner, 'Thor 2' Director Not Set Yet, Says Tom Hiddleston in Mtv. URL consultato il 01-09-2011.
  6. ^ (EN) Tom Hiddleston Wants Loki At 'Absolute Rock Bottom' In 'Thor 2' in Mtv. URL consultato il 02-05-2012.
  7. ^ a b Stefan Pape, King of Devil’s Island Interview – Stellan Skarsgård in Heyuguys. URL consultato il 28-07-2012.
  8. ^ a b (EN) GHOST RIDER: SPIRIT OF VENGEANCE - IDRIS ELBA INTERVIEW in IGN. URL consultato il 05-08-2011.
  9. ^ (EN) Emma Dibdin, Idris Elba on his expanded role in 'Thor: The Dark World' in Digital Spy. URL consultato il 30-08-2012.
  10. ^ a b (EN) Mike Fleming Jr., We Have A ‘Thor 2′ Villain: Christopher Eccleston To Play Malekith The Accursed in Deadline New York. URL consultato il 01-08-2012.
  11. ^ a b (EN) Dave McNary, 'Thor' hammers Akinnuoye-Agbaje into villain role in Variety. URL consultato il 22-08-2012.
  12. ^ a b (EN) Chris Lee, Adewale Akinnuoye-Agbaje talks ‘Thor’ sequel, ‘Bullet to the Head’ in Los Angeles Times. URL consultato il 02-02-2013.
  13. ^ a b (EN) Dominic Patten, ‘2 Broke Girls’ Kat Dennings Back In ‘Thor 2’ in Deadline Hollywood. URL consultato il 21-08-2012.
  14. ^ a b (EN) James Hibberd, 'Dexter' scoop: Ray Stevenson joins season 7--EXCLUSIVE in EW. URL consultato il 24-04-2012.
  15. ^ a b (EN) Zachary Levi on Thor 2 in The Tonight Show with Jay Leno. URL consultato il 10-07-2012.
  16. ^ a b (EN) Borys Kit, 'Thor 2' Eyes 'Chuck' Star Zachary Levi (Exclusive) in The Hollywood Reporter. URL consultato l'08-06-2012.
  17. ^ (EN) Chuck Reunion Live from Nerd HQ 2012 in Ustream. URL consultato il 12-07-2012.
  18. ^ (EN) Noelene Clark, ‘Thor: The Dark World’: Christopher Eccleston is villain Malekith in Los Angeles Times. URL consultato il 02-08-2012.
  19. ^ a b (EN) Josh Wigler, Jamie Alexander Teases 'Thor 2' Romance, Possible 'Avengers' Appearance in Mtv. URL consultato l'11-01-2012.
  20. ^ (EN) EXCLUSIVE VIDEO: Jaimie Alexander Talks 'Thor: The Dark World' in I am rougue. URL consultato il 05-01-2013.
  21. ^ (EN) Slip fells action heroine in New York Post. URL consultato il 17-11-2012.
  22. ^ (EN) Marc Malkin, Thor's Chris Hemsworth: "He's Huge," Gushes Costar in eonline. URL consultato il 21-03-2012.
  23. ^ (EN) Jennifer Vineyard, Rene Russo Wants to Brush Up on Her Comic-Book History Before Thor 2 in Volture. URL consultato il 31-07-2012.
  24. ^ a b (EN) Mike Fleming Jr., Anthony Hopkins Up For ‘Red 2′ Villain; Can ‘Thor’ Sequel Dates Work? in Deadline New York. URL consultato il 24-05-2012.
  25. ^ (EN) Jim Vejvoda, Marvel: What's Next After Avengers? in IGN. URL consultato il 19-04-2011.
  26. ^ (EN) S.T. Vanairsdale, Imminent Thor Sequel is News to Kenneth Branagh in Movieline. URL consultato il 27-04-2011.
  27. ^ (EN) Jen Yamato, Chris Hemsworth and Co. on Avengers Ego-Clashing and Thor Sequel Plans in Movieline. URL consultato il 01-05-2011.
  28. ^ (EN) Geoff Boucher, ‘Thor 2′: Chris Hemsworth sad to see Kenneth Branagh go in Los Angeles Times. URL consultato il 27-07-2011.
  29. ^ (EN) Mike Fleming Jr., ‘Thor 2′ To Be Scripted By Don Payne in Deadline New York. URL consultato il 01-07-2011.
  30. ^ (EN) Marc Graser, Justin Kroll, Brian Kirk in talks to direct 'Thor 2' in Variety. URL consultato il 04-08-2012.
  31. ^ (EN) Marc Graser, Justin Kroll, Patty Jenkins in talks to helm 'Thor 2' in Variety. URL consultato il 22-09-2011.
  32. ^ (EN) Anthony Breznican, 'Monster' director Patty Jenkins considered for 'Thor 2' in WebCite. URL consultato il 22-09-2011.
  33. ^ (EN) Eric Goldman, Josh Dallas Talks Thor 2 in IGN. URL consultato il 03-10-2011.
  34. ^ (EN) Kim Masters, Official: Disney's 'Lone Ranger' Sets May 31, 2013 Release Date in The Hollywood Reporter. URL consultato il 13-10-2011.
  35. ^ (EN) Mike Fleming Jr., Director Patty Jenkins Exits Marvel’s ‘Thor 2′ in Deadline New York. URL consultato il 06-12-2011.
  36. ^ (EN) Borys Kit, 'Thor 2' Director Patty Jenkins Exits in The Hollywood Reporter. URL consultato il 06-12-2011.
  37. ^ (EN) Borys Kit, Kim Masters, 'Thor 2' Closing in on New Director and Writer (Exclusive) in The Hollywood Reporter. URL consultato il 09-12-2011.
  38. ^ (EN) Matthew Belloni, 'Game of Thrones' Director Alan Taylor Chosen for 'Thor 2' in The Hollywood Reporter. URL consultato il 24-12-2011.
  39. ^ (EN) Jeremy Gordon, Loki Will Keep People Guessing In 'Thor 2,' Says Tom Hiddleston in Mtv. URL consultato il 10-01-2012.
  40. ^ (EN) Mike Fleming Jr., Robert Rodat To Rewrite ‘Thor 2′ in Deadline New York. URL consultato il 10-01-2012.
  41. ^ a b (EN) Germain Lussier, Chris Hemsworth Talks The New Asgard Of ‘Thor 2′ in SlashFilm. URL consultato il 13-04-2012.
  42. ^ a b (EN) Steve 'Frosty' Weintraub, Kevin Feige Talks THOR 2, IRON MAN 3, CAPTAIN AMERICA 2, the AVENGERS Sequel, 2014/2015 Releases, and More! in Collider. URL consultato il 12-04-2012.
  43. ^ (EN) Justin Kroll, Marc Graser, Mikkelsen in talks for 'Thor 2' villain role in Variety. URL consultato il 24-05-2012.
  44. ^ (EN) Dave McNary, 'Lone Ranger' to get July 2013 release in Variety. URL consultato il 31-05-2012.
  45. ^ (EN) Lynette Rice, 'Thor 2' scoop: Josh Dallas won't reprise role as Fandral -- EXCLUSIVE in EW. URL consultato l'08-06-2012.
  46. ^ (EN) Hannibal weerhoudt Mads Mikkelsen van Thor 2 in ZoominTv. URL consultato il 12-07-2012.
  47. ^ (EN) Jim Vejvoda, Comic-Con: Thor 2 Title Buzz and Ant-Man Footage! in IGN. URL consultato il 14-07-2012.
  48. ^ (EN) Proposed film shoot in Bourne Wood, September 2012 in .Surreycommunity. URL consultato il 03-07-2012.
  49. ^ (EN) TJ Dietsch, Thor: The Dark World Filming in UK As ‘Thursday Mourning’ in Spinoff Online. URL consultato il 30-07-2012.
  50. ^ (IS) Thor 2 verður tekin upp á Íslandi in SvarthöfĐi. URL consultato il 03-08-2012.
  51. ^ (EN) Morwenna Blake, Film being shot at Stonehenge in Salisbury Journal. URL consultato il 29-08-2012.
  52. ^ (EN) Louise Saunders, Filming for Thor 2: The Dark World gets underway in Surrey... but where is star Chris Hemsworth? in Daily Mail. URL consultato il 10 settembre 2012.
  53. ^ (EN) NTF Scoop – Stan Lee Confirms Cameo in “Thor: The Dark World” in Nuke The Fridge. URL consultato il 15 settembre 2012.
  54. ^ (EN) Dominic Patten, ‘Thor: The Dark World’ Adds Pair To Cast in Deadline Hollywood. URL consultato il 24 settembre 2012.
  55. ^ (EN) Meriah Doty, ‘Thor’ star’s scary on-set injury in Yahoo! Movies. URL consultato il 25 settembre 2012.
  56. ^ (EN) Chris Hemsworth Arrives to Shoot ‘Thor’ in Iceland in Iceland Review. URL consultato il 12 ottobre 2012.
  57. ^ (EN) Photos from the Thor 2 filming in Greenwich in Greenwich.co.uk. URL consultato il 22 ottobre 2012.
  58. ^ (EN) Matt Goldberg, ANT-MAN Set for November 6, 2015; IRON MAN 3 and THOR: THE DARK WORLD Confirmed for 3D; Disney Announces More Release Dates and Changes in Collider. URL consultato il 15 ottobre 2012.
  59. ^ (EN) Jaimie Alexander, Heading back to Los Angeles after wrapping up on THOR 2 :) farewell Asgard, I will miss you xo in Twitter. URL consultato il 14 dicembre 2012.
  60. ^ (EN) ScoreKeeper Chats All Things Scottish With BRAVE Composer Patrick Doyle!! in Ain't It Cool News. URL consultato il 29-08-2012.
  61. ^ Carter Burwell per la colonna sonora di Thor: The Dark Worldlingua=en in BadTaste. URL consultato il 23-04-2012.
  62. ^ (EN) Marvel Comics Solicitations for June, 2013 in Comic Book Resources. URL consultato il 13-03-2013.
  63. ^ (IT) Release italiana, badtaste.it. URL consultato il 01-07-2013.
  64. ^ BadTaste.it, Il primo trailer di Thor: The Dark World in BadTaste. URL consultato il 24-04-2013.
  65. ^ Gabriele Ferrari, Thor: The Dark World: il primo trailer arriverà insieme a Iron Man 3 in BestMovie.it. URL consultato l'11-03-2013.
  66. ^ Il trailer italiano di Thor: The Dark World!, ScreenWeek Blog.
  67. ^ Thor: The Dark World su Box Office Mojo. URL consultato il 5 dicembre 2013.
  68. ^ Box Office Italia 06 dicembre: Hunger Games 2 vicino ai 6 milioni. URL consultato il 7 dicembre 2013.
  69. ^ http://www.everyeye.it/cinema/notizia/thor-the-dark-world-alan-taylor-e-christopher-eccleston-parlano-delle-scene-tagliate_175113
  70. ^ http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=376933
  71. ^ http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=376932
  72. ^ http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=376931
  73. ^ http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=376930
  74. ^ http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=376925 http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=376926 http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=376927
  75. ^ http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=373432
  76. ^ http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=373431
  77. ^ http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=373433
  78. ^ http://www.everyeye.it/cinema/notizia/thor-the-dark-world-il-design-di-personaggi-tagliati-dal-film_179789?inizio=0#anchor_post
  79. ^ http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=373434
  80. ^ http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=373435
  81. ^ http://www.everyeye.it/view.asp?sezione=cinema&id_artwork=373436

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]