Halle Berry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Halle Maria Berry, nata Maria Halle Berry (Cleveland, 14 agosto 1966), è un'attrice e modella statunitense.

Ha vinto un Premio Oscar come migliore attrice nel 2002 per il film Monster's Ball, un Golden Globe e un Emmy Award.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Maria Halle Berry (nome di battesimo cambiato nel 1971 in Halle Maria Berry) è nata nello Stato dell'Ohio.

Il suo nome deriva dall'Halle's Department Store, situato nella sua città natale, Cleveland, nell'Ohio.

È la figlia di Judith Ann Hawkins, bianca di madre inglese e padre dell'Ohio, di origini inglesi e tedesche, infermiera in un ospedale psichiatrico, e di Jerome Jesse Berry, afroamericano e inserviente nello stesso ospedale, poi guidatore di bus. La nonna materna di Berry, Nellie Dicken, nacque a Sawley, nel Derbyshire, in Inghilterra, e suo marito, Earl Ellsworth Hawkins nell'Ohio.

Halle Berry nel 2010.

I genitori di Halle si separarono quando lei aveva quattro anni e sua madre Judith crebbe Halle e sua sorella Heidi da sola. La Berry rivelò in seguito, nel 1992, che non vedeva suo padre dall'infanzia e che probabilmente non era vivo.

Halle ha studiato alla Bedford High School, dove fu cheerleader, reginetta del ballo della scuola, capoclasse, editore del giornalino della scuola e membro della società d'onore. In seguito ha frequentato il Cuyahoga Community College. Ha lavorato nel reparto per bambini dell'Higbee's Department Store. Dopo questo lavoro ha studiato al Cuyahoga Community College.

Prima di diventare attrice, negli anni '80, ha partecipato a vari concorsi di bellezza: Miss Ohio USA (prima classificata nel 1986), Miss Teen All American, Miss USA e Miss Mondo come prima candidata afro-americana, classificandosi sesta.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Alla fine degli anni ottanta si trasferì a Chicago per intraprendere una carriera di modella oltre che di attrice. Uno dei suoi primi ruoli è stato nella serie televisiva Chicago Force. Fece anche il provino per una nuova serie televisiva delle Charlie's Angels, ma non ottenne il ruolo. Il produttore, Aaron Spelling, rimase però così colpito dalle sue capacità, da incoraggiarla a continuare nella sua carriera.

Nel 1988 attrasse l'attenzione del pubblico con l'interpretazione di una schiava nell'adattamento TV di Queen: The Story of an American Family. Nel 1989 ottenne un ruolo nella serie televisiva della ABC Living Dolls, che venne cancellata dopo solo 13 puntate. I suoi primi ruoli importanti furono in Jungle Fever di Spike Lee, dove interpretava una tossicodipendente, Strictly Business e I Flintstones.

Il vero successo però arriva nel 2002, grazie alla sua interpretazione in Monster's Ball che le fa vincere numerosi premi tra cui l'Oscar alla miglior attrice e delle nomination per altri. Altri film importanti, oltre a Monster's Ball, furono Codice: Swordfish, primo film in cui appare in topless, La morte può attendere (in cui rese omaggio a Ursula Andress, la prima delle Bond girl), Gothika, la serie dei film sugli X-Men, in cui interpreta il ruolo di Tempesta e per la DC COMICS Catwoman. Nel 2006 viene nominata Donna dell'Anno dell'Hasty Pudding Theatricals e nell'aprile 2007 le è stata dedicata la 2.333^ stella del Walk of fame. Durante l'ottobre 2008 il mensile Esquire l'ha incoronata come la "Donna Vivente più Sexy" dell'anno 2008, dedicandole una foto di copertina: «Essendo giunta all'età di 40 anni ed avendo avuto da poco un bambino - ha detto l'attrice - sono ben lieta di questo titolo anche se non ho ancora capito bene cosa significhi»;

È stata per anni testimonial della Revlon e attualmente anche di Versace.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Nel 1992 sposa il giocatore di baseball David Justice, ma il matrimonio si conclude quattro anni più tardi a causa di infedeltà. Il secondo matrimonio, celebrato nel 2001, con il musicista Eric Benét finisce con la separazione nel 2004, seguito dal divorzio nel 2005.

Il 16 marzo 2008 nasce la sua prima figlia, Nahla Ariela Aubry, avuta dal modello canadese Gabriel Aubry.

Dall'ottobre 2010 ha una relazione con l'attore francese Olivier Martinez. I due si sono fidanzati ufficialmente nel marzo 2012 e nell'aprile 2013 hanno annunciato di aspettare un figlio. La coppia si è segretamente sposata il 13 luglio 2013, nel Castello di Conde in Vallery, in Francia[1]. Il 5 ottobre 2013 nasce il suo secondo figlio, Maceo Robert Martinez, al Cedars Sinai Medical Center di Los Angeles.[2]

Politicamente si è sempre definita di sinistra all'Europea ed usa la sua notorietà a favore di Barack Obama[3].

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Halle Berry in un'immagine del 2004.

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrice[modifica | modifica sorgente]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Halle Berry è stata doppiata da:

Da doppiatrice è sostituita da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Halle Berry si è sposata, in Francia con pancione e con il suo Olivier - VanityFair.it
  2. ^ Halle Berry, mamma bis
  3. ^ Gallery di Repubblica

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Oscar alla migliore attrice Successore
Julia Roberts
per Erin Brockovich - Forte come la verità
2002
per Monster's ball - L'ombra della vita
Nicole Kidman
per The Hours

Controllo di autorità VIAF: 120073758 LCCN: n92095702