The Call (film 2013)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Call
The Call (film 2013).PNG
Halle Berry in una scena del film
Titolo originale The Call
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2013
Durata 93 min
Colore colore
Audio Dolby Digital, SDDS
Rapporto 2,35 : 1
Genere thriller, poliziesco
Regia Brad Anderson
Soggetto Jon Bokenkamp, Nicole D'Ovidio, Richard D'Ovidio
Sceneggiatura Richard D'Ovidio
Produttore Bradley Gallo, Jeffrey Graup, Michael A. Helfant, Michael Luisi, Robert Stein
Produttore esecutivo Philip M. Cohen, William Gallo II, Guy J. Louthan
Casa di produzione WWE Films, Emergency Films, Troika Pictures
Fotografia Tom Yatsko
Montaggio Avi Youabian
Effetti speciali Jake Valdez
Musiche John Debney
Scenografia Franco-Giacomo Carbone
Costumi Magali Guidasci
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Call è un film del 2013 diretto da Brad Anderson, con protagoniste Abigail Breslin e Halle Berry.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Una centralinista del pronto intervento intercetta una chiamata da una ragazza che si trova bloccata in casa da un uomo che la minaccia. Farà il possibile per salvare la vita della ragazza tenendole il contatto telefonico, ma la ragazza muore.

Dopo sei mesi, la centralista è stata incaricata di fare da insegnante ai nuovi che vogliono intraprendere il lavoro di centralista. Una sua collega riceve una chiamata da una ragazza di nome Casey, che è stata rapita da uno sconosciuto. Esso l'ha quasi investita, solo per rapirla e infilarla nel cofano della sua macchina rossa. Jordan vede la collega in difficoltà e la sostituisce, parlando con la ragazza e dicendole di rompere le luci posteriori dell'auto per guardare fuori. Dopodiché, le dice di aprire i barattoli di vernice nell'auto e seminarla fuori dal veicolo, per lasciare tracce. Nessuno però riesce a trovare l'auto descritta dalla ragazza o che lascia macchie di vernice bianca. Nell'auto c'è anche una pala. Casey crede che il rapitore voglia seppellirla. Quest'ultimo, dopo aver ucciso un uomo e caricato nel cofano con la ragazza, cambia auto. La polizia infatti rintraccia la vecchia aiuto rossa che aveva in precedenza, ma della nuova non se ne sa nulla. Il telefono della ragazza viene preso poi dal rapitore. Jordan gli dice di non fare nulla di cui si possa pentire e l'uomo risponde "L'ho già fatto!", proprio come aveva risposto l'uomo che aveva minacciato la ragazza chiusa in casa sei mesi fa'. Jordan capisce che è la stessa persona dell'altra volta che ha ucciso la ragazza. I colleghi e il capo di lavoro di Jordan le dicono di tornare a casa e che ci penserà la polizia a trovare Casey, ma lei non vuole restare a guardare dopo aver promesso alla ragazze che non le sarebbe successo niente. Così, di notte, si dirige al vecchio cottege della famiglia del rapitore chiamato Michael Foster. Dopo essere entrata, nota delle foto che ritraggono lui e sua sorella, morta di cancro e, perciò, senza i suoi capelli biondi. Jordan entra dentro ad una botola che trova all'esterno del cottege, dove ci sono Michael e Casey. In una stanza, trova poi una serie di parrucche bionde, provenienti dalle vittime di Michael. Infatti, la ragazza rapita sei mesi fa' aveva i capelli biondi. Jordan libera Casey e fuggono, incatenando Michael alla sedia e lasciandolo lì.

Alla fine, si vedono Jordan e Casey che chiudono la porta della botola, mentre Michael urla.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

All'avvio del progetto, il titolo di lavorazione del film era The Hive[1].

Il budget della pellicola è di circa 13 milioni di dollari[2]. Le riprese del film sono iniziate il 6 luglio 2012[3], nello stato della California, nelle città di Los Angeles, Santa Clarita e Burbank[4]. Il regista scelto inizialmente per dirigere il film era Joel Schumacher, che dovette rinunciare al progetto e fu sostituito da Brad Anderson[5].

L'attrice Halle Berry fu scritturata nel ruolo da protagonista insieme al regista Joel Schumacher; alla rinuncia di Schumacher, anche lei dovette abbandonare il progetto per conflitti di programmazione con altri film. Tutto fu risolto posticipando le riprese in modo che l'attrice potesse prendervi parte[6].

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il primo trailer viene rilasciato l'11 gennaio 2013[7].

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 15 marzo 2013[8], mentre in italiano è disponibile su iTunes dal 17 settembre 2013[9].

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Titolo, Imdb official Site. URL consultato il 29-01-2013.
  2. ^ (EN) Budget, Imdb official Site. URL consultato il 29-01-2013.
  3. ^ (EN) Riprese, Imdb official Site. URL consultato il 29-01-2013.
  4. ^ (EN) Location, Imdb official Site. URL consultato il 29-01-2013.
  5. ^ (EN) Regia, Imdb official Site. URL consultato il 29-01-2013.
  6. ^ (EN) Halle Berry, Imdb official Site. URL consultato il 29-01-2013.
  7. ^ (EN) Trailer, hd-trailers.net. URL consultato il 29-01-2013.
  8. ^ (EN) Release, Imdb official Site. URL consultato il 29-01-2013.
  9. ^ Esce direttamente su iTunes The Call, il thriller con Halle Berry, 17 settembre 2013. URL consultato il 21 settembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema