Bond girl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bond girl è l'appellativo che viene dato al personaggio femminile principale dei romanzi o dei film aventi quale protagonista James Bond. Per estensione, viene detta Bond girl anche l'attrice che interpreta tale personaggio.

Le Bond girl assumono diversi ruoli all'interno della vicenda: spesso sono vittime salvate da Bond, compagne e/o alleate, ma possono anche essere membri delle organizzazioni nemiche e, in modo particolare, l'assistente del cattivo. Alcune di esse hanno una funzione ornamentale: sono ininfluenti e non hanno alcun tipo di coinvolgimento nelle missioni di Bond (si pensi, ad esempio, a Sylvia Trench in Licenza di uccidere); altre, invece, rappresentano un ruolo chiave per il successo dell'operazione (si pensi, in questo caso, a Pussy Galore in Missione Goldfinger e a Domino Derval in Agente 007 - Thunderball: Operazione tuono). Altri personaggi femminili della serie, come Judi Dench nel ruolo di M e Miss Moneypenny, non sono Bond girl.

Frequentemente i loro nomi costituiscono doppi sensi o giochi di parole; ad esempio: Pussy Galore,[1] Plenty O'Toole, Honey Ryder,[2] Xenia Onatopp, Holly Goodhead. Le Bond girl sono concordemente considerate simbolo di fascino e raffinatezza.[3]

Letteratura[modifica | modifica sorgente]

« Se c'era una cosa che davvero toccava l'animo di James Bond era essere sorpassato con velocità da una bella ragazza... »
(Da Al servizio segreto di Sua Maestà di Ian Fleming)

Quasi in ogni romanzo di Ian Fleming, così come nei racconti, è presente un personaggio femminile qualificabile come Bond girl; e la maggior parte di esse ha avuto una rappresentazione al cinema. Nonostante ognuna di loro possieda tratti significativi e individuali, nella forma letteraria identificano un canone ben preciso; molte sono infatti le caratteristiche in comune.[4] Il primo è l'età: tranne eccezioni tra venti e venticinque anni (si vedano, ad esempio, Tatiana Romanova 24,[5] Solitaire 25,[6] Vivienne Michel 23,[7] Kissy Suzuki 23[8]), dieci in meno di Bond – che sembra sempre averne trentacinque. La più giovane sembrerebbe essere Gala Brand; ma due sono le ipotesi avanzate riguardo alla sua età: una prima che la vede non oltre i vent'anni; e una seconda – meno accreditata[9] – che la porrebbe tra i trentacinque e i quaranta. Si dovranno allora prendere, come più giovane, la diciottenne massaggiatrice Mariko Ichiban in Si vive solo due volte; e, come più "vecchie", le trentenni Pussy Galore e Domino Vitali.

Tutte le Bond girl si rifanno ad un preciso schema di bellezza. Donne dal corpo sinuoso e magnifico, dal comportamento deciso e dal carattere sufficientemente sfacciato, uniscono - nel vestiario - i modelli più diretti di femminilità ben evidenziati dai pochi elementi di gioielleria, e un modello mascolino: larghe cinture e scarpe di pelle. Tuttavia, la presentazione secondo questi caratteri non sarà univoca, e le variazioni nel vestiario sono frequenti: si passa da apparizioni in abito da sera a apparizioni in costume da bagno, e occasionalmente si mostreranno svestite. Ostentano spesso una notevole abbronzatura (anche se qualcuna, ed è il caso di Solitaire, Tatiana Romanova, Pussy Galore, sarà evidentemente pallida), e non sono solite usare - se non quel poco - il trucco o smaltare unghie di mani e piedi. Non c'è un canone per il colore dei capelli; dal biondo oro di Mary Goodnight si passa gradatamente al biondo rame di Gala Brand, al castano di Tatiana Romanova, al castano scuro di Solitaire e, infine, al nero di Vesper Lynd, tuttavia condividono tutte un'acconciatura disinvolta che cade naturalmente sulle spalle. Non esiste canone nemmeno per il colore degli occhi, nel maggiore dei casi azzurro, ma anche scuro (Pussy Galore) e, come nel caso di Tiffany Case, variabile dal grigio al grigio-blu, a seconda del colore e della intensità della luce.

« Oh, James... »
(Espressione detta quando una Bond girl si fa conquistare da 007)

La prima Bond girl - paradigma del genere - è Vesper Lynd in Casino Royale, e rappresenta il modello di aspetto e di carattere sul quale tutte le successive figure femminili, in un certo senso, si appiattiranno: può vantare tutte quelle qualità sopra elencate.[10] D'altra parte, però, c'è Domino Vitali, che si allontana dal precedente modello incarnando tutte quelle caratteristiche rimaste escluse in Vesper: tratti sottilmente mascolini, forte abbronzatura, un taglio di capelli in stile Brigitte Bardot e un costume da bagno sportivo bianco e nero.

Oltre l'aspetto fisico e l'indiscussa bellezza, la caratteristica più rilevante e più conosciuta delle Bond girl è il doppio senso, il gioco di significati della loro onomastica. Alcuni di questi sono spiegati nei romanzi. Ad esempio, il vero nome di Solitaire, soprannome per Simone Latrelle, lo si deve al fatto che esclude gli uomini dalla propria vita. Inoltre, la già nominata Gala Brand prende il nome dall'incrociatore su cui il padre faceva il comandante: HMS Galatea (71). Si ritiene che il gioco dei nomi cominci fin da Casino Royale, primo romanzo di Ian Fleming; qui il personaggio femminile di Vesper Lynd costituirebbe un gioco di parole, e più specificamente una paronomasia di West Berlin, che ricondurrebbe alla falsa lealtà e al doppio gioco tenuto nei confronti dell'Unione sovietica. In alcuni dei nomi vi sono anche riferimenti sessuali: Pussy Galore, per esempio, può essere tradotto in italiano con "gatta in calore". Tuttavia, altri personaggi femminili hanno nomi comuni (Tatiana Romanova, Mary Ann Russell, Judy Havelock, Tracy Bond).

Lista delle Bond girl[modifica | modifica sorgente]

Ian Fleming[modifica | modifica sorgente]

Romanzo/Racconto Bond girl
Casino Royale Vesper Lynd
Vivi e lascia morire Solitaire
Moonraker: il grande slam della morte Gala Brand
Una cascata di diamanti Tiffany Case
A 007, dalla Russia con amore Tatiana Romanova
Licenza di uccidere Honey Ryder
Missione Goldfinger Pussy Galore
Jill Masterton
Tilly Masterton
Paesaggio e morte Mary Ann Russell
Solo per i tuoi occhi Judy Havelock
Un quantum di sicurezza
Rischio Lisl Baum
La rarità Hildebrand Liz Krest
Operazione tuono Domino Vitali
Patricia Fearing
La spia che mi amava Vivienne Michel
Al servizio segreto di sua maestà Tracy Bond
Ruby Windsor
Si vive solo due volte Kissy Suzuki (main girl)
Mariko Ichiban
unnamed girl
L'uomo con la pistola d'oro Mary Goodnight
Il lume dell'intelletto Trigger
Di proprietà di una signora Maria Freudenstein
Octopussy Trudi Oberhauser
007 a New York Solange

Robert Markham[modifica | modifica sorgente]

Romanzo Bond girl
Il colonnello Sun Arianna

John Gardner[modifica | modifica sorgente]

Romanzo Bond girl
Rinnovo di licenza Lavender Peacock
Ann Reilly
Per servizi speciali Cedar Leiter
Nena Bismaquer
Ann Reilly
Nella morsa di ghiaccio Paula Vacker
Rivke Inberg
Ruolo d'onore Persephone Proud
Cindy Chalmer
Nessuno vive per sempre principessa Sukie Tempesta
Nannette Tata Norrich
Senza tregua Ebbie Heritage
Operazione Scorpius Harriet Horner
Operazione Invincible Beatrice Maria da Ricci
Nikki Ratnikov
Vendetta privata Pam Bouvier
Lupe Lamora
James Bond: Scatole cinesi Sue Chi-Ho detta Chi-Chi
James Bond: Operazione Barbarossa Nina Bibikova
Stéphanie Adoré
Niente è per sempre Elizabeth St. John
Niente fiori per James Bond Fredericke Flicka von Grüsse
Mai giocare col fuoco Fredericke Flicka von Grüsse
GoldenEye Natalia Simonova
Xenia Onatopp
Missione COLD principessa Sukie Tempesta
Toni Nicoletti
Felicia Fliss
Beatrice Maria de Ricci

Raymond Benson[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

Racconti[modifica | modifica sorgente]

Charlie Higson[modifica | modifica sorgente]

Romanzo Bond girl
Silverfin. Missione segreta Selvaggia Lawless
Sete di sangue Amy Goodenough
Vendetta
Spara o muori Kelly Kelly

Sebastian Faulks[modifica | modifica sorgente]

Jeffrey Deaver[modifica | modifica sorgente]

William Boyd[modifica | modifica sorgente]

  • Solo
    • Bryce Fitzjohn
    • Aleesha Belem

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Film Bond girl Attrice
Licenza di uccidere Honey Ryder
Sylvia Trench
Miss Taro
Ursula Andress
Eunice Gayson
Zena Marshall
Dalla Russia con amore Tatiana Romanova
Sylvia Trench
ragazze zingare
Daniela Bianchi
Eunice Gayson
Martine Beswick
Aliza Gur
Missione Goldfinger Pussy Galore
Jill Masterson
Tilly Masterson
Dink
Bonita
Honor Blackman
Shirley Eaton
Tania Mallet
Margaret Nolan
Nadja Regin
Thunderball: Operazione tuono Domino Derval
Fiona Volpe
Patricia Fearing
Paula Caplan
Mille. La Porte
Claudine Auger
Luciana Paluzzi
Molly Peters
Martine Beswick
Marise Mitsouko
Si vive solo due volte Kissy Suzuki
Aki
Ling
Helga Brandt
Mie Hama
Akiko Wakabayashi
Tsai Chin
Karin Dor
Al servizio segreto di Sua Maestà Tracy di Vincenzo
Nancy
Ruby Bartlett
Diana Rigg
Catherine Schell
Angela Scoular
Una cascata di diamanti Tiffany Case
Marie
Plenty O'Toole
Bambi
Tamburino
Jill St. John
Denise Perrier
Lana Wood
Lola Larson
Trina Parks
Vivi e lascia morire Solitaire
Rosie Carver
Miss Caruso
Jane Seymour
Gloria Hendry
Madeline Smith
L'uomo dalla pistola d'oro Mary Goodnight
Andrea Anders
Saida
Chew Mee
Britt Ekland
Maud Adams
Carmen Sautoy
Francoise Therry
La spia che mi amava Anya Amasova
Harem Tent Girl
Log Cabin Girl
Naomi
Felicca
Barbara Bach
Felicity York
Sue Vanner
Caroline Munro
Olga Bisera
Moonraker - Operazione spazio Holly Goodhead
Corinne Dufor
Manuela
Hostess Private Jet
Lois Chiles
Corinne Clery
Emily Bolton
Leila Shenna
Solo per i tuoi occhi Melina Havelock
Countess Lisl von Schlaf
Bibi Dahl
Carole Bouquet
Cassandra Harris
Lynn-Holly Johnson
Octopussy - Operazione piovra Octopussy
Magda
Penelope Smallbone
Bianca
Maud Adams
Kristina Wayborn
Michaela Clavell
Tina Hudson
Bersaglio mobile Stacey Sutton
Kimberly Jones
May Day
Pola Ivanova
Jenny Flex
Pan Ho
Tanya Roberts
Mary Stävin
Grace Jones
Fiona Fullerton
Alison Doody
Papillon Soo Soo
Zona pericolo Kara Milovy
Rosika Miklos
Linda
Rubavitch
Maryam d'Abo
Julie T. Wallace
Kell Tyler
Virginia Hey
Vendetta privata Pam Bouvier
Lupe Lamora
Della Churchill
Loti
Carey Lowell
Talisa Soto
Priscilla Barnes
Diana Lee-Hsu
GoldenEye Natalya Simonova
Xenia Onatopp
Caroline
Irina
Izabella Scorupco
Famke Janssen
Serena Gordon
Minnie Driver
Il domani non muore mai Wai Lin
Paris Carver
Prof. Inga Bergstøm
Michelle Yeoh
Teri Hatcher
Cecile Thomsen
Il mondo non basta Christmas Jones
Elektra King
Dr. Molly Warmflash
Cigar Girl
Denise Richards
Sophie Marceau
Serena Scott Thomas
Maria Grazia Cucinotta
La morte può attendere Giacinta Johnson
Miranda Frost
Halle Berry
Rosamund Pike
Casino Royale Vesper Lynd
Solange
Valenka
Eva Green
Caterina Murino
Ivana Miličević
Quantum of Solace Camille Montes
Agente Fields
Olga Kurylenko
Gemma Arterton
Skyfall Sévérine Bérénice Marlohe

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pussy Galore è, in senso lato, traducibile in italiano con «molto figa»; infatti galore è parola del gergo che traduce espressioni come «in abbondanza», «a bizzeffe», «a fiumi»; mentre pussy è termine volgare per «vagina»
  2. ^ Ryder si riferisce alla classica posizione sessuale
  3. ^ Robert A. Caplen, Shaken & Stirred: The Feminism of James Bond (Xlibris, 2010)
  4. ^ Per gli aspetti generali delle Bond girl si veda il capitolo dedicato in O. F. Snelling, 007 James Bond: A Report (Signet, 1965)
  5. ^ I. Fleming, Dalla Russia con amore, trad. di Eva Kampmann, Ugo Guanda Editore, 2006, cap. IX.
  6. ^ I. Fleming, Vivi e lascia morire, traduzione di Stefano Bortolussi, Ugo Guanda Editore, 2005, cap. X.
  7. ^ I. Fleming, La spia che mi amava, traduzione di Grazia M. Griffini, Arnoldo Mondadori Editore, 1991, cap. II.
  8. ^ I. Fleming, Si vive solo due volte, traduzione di Enrico Cicogna, Mondadori, 1991, cap. XII.
  9. ^ Si tratta, con ogni probabilità, di un'ipotesi errata perché, anche non potendo escludere che sia stata descritta una Bond girl più che ventenne, le stesse indicazioni di Fleming vanno in direzione contraria. Cfr., I. Fleming, Moonraker: il grande slam della morte, traduzione di Massimo Bocchiola, Mondadori, cap. XVI.
  10. ^ I. Fleming, Casino Royale, traduzione di Massimo Bocchiola, Guanda, 2004, cap. V.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]