Honor Blackman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Honor Blackman in Gli argonauti 2

Honor Blackman (Plaistow, 22 agosto 1926[1]) è un'attrice britannica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Honor Blackman ha studiato dizione da bambina per poi frequentare la Guildhall School di musica e recitazione.
Ha debuttato nel 1946 recitando a fianco di Michael Redgrave. Quindi ha preso parte ad una serie di piccoli ruoli in importanti film che le hanno permesso di recitare con attori del calibro di Richard Burton, Elizabeth Taylor e Robert Taylor.
Nel 1961 affianca Patrick Macnee nella seconda stagione di Agente speciale, dando una svolta decisiva al successo del telefilm. Malgrado il successo, lascia la serie per non legarsi troppo al personaggio.
Nel 1964 diventa una Bond girl grazie alla partecipazione ad uno dei film di maggior successo della serie: Agente 007 - Missione Goldfinger, nel quale interpreta la parte di Pussy Galore.

Seguendo un copione di tante altre attrici, la partecipazione alla saga di James Bond le porta una fama mondiale a cui non seguono partecipazioni a film di notevole interesse.

Due dei suoi ruoli più apprezzati sono in Flagrante Adulterio - un sequel di minor successo di La Strada dei Quartieri Alti - e in La Vergine e lo Zingaro, una trasposizione dell'omonimo romanzo di D.H. Lawrence.

Negli anni '90 ottiene un altro successo personale con la sitcom inglese The Upper Hand (inedita in Italia).

Tuttora molta attiva in tv, è apparsa fra gli altri in un telefilm della serie L'Ispettore Barnaby, trasmessa da La7 (episodio Talento per la vita, del 2003). Nel Dicembre 2012, e nelle settimane successive, è apparsa ancora affascinante, nonostante gli anni, in galà e programmi televisivi britannici per i 50 anni del primo Bond.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 'I didn't realise I wasn't the marrying kind' - Independent.ie

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 17406836 LCCN: n2007035276

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie