Segreti (miniserie televisiva 1984)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Segreti
Titolo originale Lace
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1984
Formato miniserie TV
Genere drammatico
Puntate 2
Durata 240 min
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 4:3
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Regia William Hale
Soggetto Shirley Conran
Sceneggiatura Elliot Baker
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Fotografia Larry Pizer
Musiche William Goldstein
Scenografia Allan Anson
Costumi Juanita Waterson
Produttore Preston Fischer, Lynn Guthrie
Produttore esecutivo Gary Adelson, David Jacobs
Casa di produzione Lorimar Productions
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 26 febbraio 1984
Al 27 febbraio 1984
Rete televisiva ABC
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 2 dicembre 1984
Al 3 dicembre 1984
Rete televisiva Canale 5

Segreti (Lace) è una miniserie televisiva del 1984, diretta da William Hale e basata sull'omonimo romanzo di Shirley Conran.

Divisa in due puntate, in Italia è stata trasmessa in prima serata su Canale 5 il 2 e 3 dicembre 1984.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La miniserie narra le peripezie di Lily, un'attrice di film soft core, alla ricerca della madre. La storia procede in parallelo tra gli inizi degli anni '60 (periodo di nascita di Lily) e metà degli anni '80 (periodo in cui si svolgono le vicende principali). Lily infatti decide di tendere una trappola a Pagan Trelawney, Judy Hale e Maxine Pascal, le tre donne, amiche di lunga data, che si sono occupate di lei quando venne al mondo, rifiutandosi però di rivelarle l'identità della sua vera madre.

Costrette a incontrarsi di nuovo dopo 25 anni per evitare la trappola di Lily, le donne si sentono chiedere dalla ragazza "Chi di voi tre cagne è mia madre?" (in originale Which one of you bitches is my mother?, vera e propria tagline della serie), che le lascia allibite.

Sequel[modifica | modifica sorgente]

Visto il successo della serie, e a seguito della pubblicazione del romanzo Segreti II, venne prodotta una seconda miniserie omonima, in cui Lily stavolta va alla ricerca del padre.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione