Richard Basehart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Richard Basehart

Richard Basehart (Zanesville, 31 agosto 1914Los Angeles, 17 settembre 1984) è stato un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nativo di Zanesville (Ohio), trascorse gran parte della sua infanzia in un orfanotrofio, dopo la morte della madre e quando suo padre, Harry Basehart, non fu capace di badare ai suoi quattro figli.

Intenzionato inizialmente a seguire le orme paterne nel giornalismo, il tredicenne Richard iniziò a recitare in piccoli ruoli all'interno della compagnia teatrale cittadina. Dopo aver terminato le scuole superiori, nel 1932 si unì alla Wright Players Stock Company, lavorando contemporaneamente come reporter a Zanesville. A metà degli anni trenta si unì alla compagnia di Jasper Deeter Hedgerow Theater Company, nella Rose Valley, recitando per cinque anni in diversi classici del teatro. Alla fine degli anni trenta si spostò a New York in cerca di fortuna nei teatri di Broadway. Nel 1939 conobbe l'attrice Stephanie Klein, che sposò agli inizi del 1940. Continuò a cercare una svolta nella sua carriera teatrale e nel 1942 si unì alla compagnia teatrale di Margaret Webster.

Tuttavia il suo percorso artistico cambiò rotta solo nel 1945, grazie alla commedia The Hasty Heart, quando il regista teatrale Bretaigne Windust gli affidò il ruolo principale del soldato scozzese, interpretazione per la quale Basehart vinse il New York Drama Critics Award nel 1945.

Hollywood[modifica | modifica wikitesto]

Fu da quel momento che Basehart trovò la sua strada anche sul grande schermo, ottenendo il suo primo contratto a Hollywood e recitando nel suo primo film, Dimmi addio (1947), accanto a Joan Leslie, cui seguì il film drammatico Il grido del lupo (1947), al fianco di Barbara Stanwyck ed Errol Flynn.

Il merito di Basehart in questo periodo della sua carriera cinematografica fu quello di scegliere con molta attenzione i suoi ruoli, affinché non venisse riconosciuto con un unico stereotipo di personaggio a cui potesse essere in seguito costretto a legarsi.

Richard Basehart con Giulietta Masina nel film Il bidone (1955)

La prima interpretazione a dargli una certa notorietà fu nella pellicola poliziesca Egli camminava nella notte (1948), diretta dal regista Alfred L. Werker e da un non ancora accreditato Anthony Mann, al fianco di Scott Brady, nella quale Basehart interpretò magistralmente il ruolo di un tecnico elettronico dedito al furto.

Nei successivi due anni Basehart affrontò diversi ruoli importanti, il più noto dei quali fu nel dramma storico Il regno del terrore (1949) di Anthony Mann, nel quale l'attore interpretò magistralmente il ruolo di Maximilien Robespierre, responsabile del bagno di sangue che seguì la Rivoluzione Francese. Nel 1950 Basehart venne chiamato ad interpretare uno dei ruoli più difficili ed impegnativi della sua carriera nella celebre pellicola drammatica 14ª ora, diretta da Henry Hathaway, al fianco di Debra Paget e Barbara Bel Geddes.

Fu durante le riprese di questa pellicola che sua moglie Stephanie fu colta da un malore che si rivelò essere un tumore cerebrale, del quale morì poco tempo dopo. Dopo aver terminato le riprese del film Basehart lasciò gli Stati Uniti e si trasferì in Italia insieme all'attrice Valentina Cortese, che sposò nel 1951 e da cui ebbe un figlio, Jackie, che diventerà anch'egli attore.

Tra i principali lavori a cui prese parte durante gli anni cinquanta, sono da ricordare La strada (1954) e Il bidone (1955), diretti entrambi da Federico Fellini, l'epico Moby Dick (1956) di John Huston, il dramma militare Il fronte del silenzio (1957) di Karl Malden (per cui ricevette una nomination ai BAFTA Awards).

In seguito prese parte alla serie televisiva Voyage to the Bottom of the Sea (1964-1968), all'episodio pilota della serie televisiva Supercar (1982), in cui interpretò Wilton Knight.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 117434617 LCCN: n85085845