Bruno Persa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bruno Persa (Gorizia, 19 maggio 1905[1]Roma, 20 aprile 1983) è stato un attore e doppiatore italiano, tra i più rappresentativi della seconda generazione del doppiaggio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Gorizia da Oreste Persa e Maria Orazietti.

Ha esordito nel cinema come attore nel 1935 con Re burlone di Enrico Guazzoni ed ha interpretato in seguito altri film in ruoli secondari; dopodiché si è dedicato prevalentemente al doppiaggio.

Dotato di una voce dal timbro intenso e vellutato, ha doppiato numerosi attori, tra cui Humphrey Bogart, Martin Balsam, Rex Harrison, James Mason, Jack Elam, Anthony Quinn, Paul Meurisse, Arthur Kennedy, Jean Servais, Torin Thatcher, Harry Carey, Henry Fonda, Ned Glass, Ed Wynn, E.G. Marshall, Desmond Llewelyn, Ray Walston, Bob Sweeney, Karl Malden, Fredric March, Fred Astaire, Otto Preminger, Robert Mitchum, Peter Lorre, John Carradine, Richard Widmark. Un doppiaggio significativo data la sua difficoltà è stato quello di Richard Attenborough in Cannoni a Batasi del 1964.

È stato attivo anche nei Classici Disney: sua è la voce di re Stefano ne La bella addormentata nel bosco (1959), di Mago Merlino ne La spada nella roccia (1963) e di Flaps ne Il libro della giungla (1967).

Il doppiaggio (selezione)[modifica | modifica wikitesto]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Film d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Prosa radiofonica RAI[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Archivio di Stato di Gorizia

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Radiocorriere, fascicoli vari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]