Squalo (James Bond)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Squalo
Squalo in una scena del film La spia che mi amava
Squalo in una scena del film La spia che mi amava
Saga Film di James Bond
Autore Ian Fleming
1ª app. in La spia che mi amava (1977)
Ultima app. in Moonraker (1979)
Interpretato da Richard Kiel
Specie asiatica
Sesso maschile
Data di nascita 1939
Professione tirapiedi
Abilità micidiale uso della dentatura

Squalo (Jaws che vuol dire fauci, nella versione originale) è un henchman (tirapiedi) dei villain Karl Stromberg prima e Hugo Drax dopo, antagonisti del protagonista James Bond nei film La spia che mi amava (1977) e Moonraker - Operazione spazio (1979). Nel corso della seconda avventura diviene, tuttavia, alleato di James Bond e convola persino a giuste nozze, evitando, così, la tradizionale fine riservata ai cattivi.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Denti d'acciaio capaci di perforare anche i metalli e di resistere ai proiettili. L'aspetto e la corporatura ricordano il mostro di Frankenstein con alcuni tratti alla Rondo Hatton (l'attore era affetto da acromegalia). Sembra quasi essere indistruttibile: quando Bond lo sottopone ad un elettroshock sui denti egli non si scalfisce (provando comunque un certo dolore), quando nel finale la base marina di Karl Stromberg esplode (in La spia che mi amava) lui si salva.

Nel film successivo, Moonraker, il villain di turno Hugo Drax, morto Chang, è costretto a ricorrere ad un sostituto per capeggiare i suoi tirapiedi e la scelta ricade ancora una volta su Squalo. In questo film, prima della sua conversione ad alleato, Squalo si schianta dentro la cabina di una funivia contro un edificio, ma se la cava senza riportare un graffio. Riemerso dalle macerie, incontra Dolly, una biondina con trecce e occhiali: Jaws si accende di amore per lei e da questo momento entra a far parte dei "buoni". La ragazzina, per nulla intimorita dal suo aspetto, lo ricambia: i due saranno poi una delle tante coppie selezionate da Drax per la riformazione della razza umana) e quando la stazione spaziale esploderà, riusciranno a salvarsi come Bond.

Squalo sembra essere muto, ma verso la fine del secondo film, dopo la sconfitta di Drax, stappa una bottiglia di Champagne con i denti e dice alla sua compagna: "Beh, a noi due!". È l'unica frase detta dal personaggio.

Appare anche nel videogioco 007 Everything or Nothing dove Bond ha le fattezze di Pierce Brosnan.

Il personaggio di Squalo è stato ripreso nella serie animata spin-off James Bond Junior, anche se con alcune differenze rispetto all'originale (ad esempio, nel cartone ha tutta la mascella inferiore in acciaio e parla abbastanza regolarmente). Nell'edizione italiana del cartone è chiamato Fauci, che è la traduzione del nome originale.

Citazioni e omaggi[modifica | modifica sorgente]

Nel romanzo Dracula Cha Cha Cha di Kim Newman il personaggio di Squalo viene fuso a quello del Mostro di Frankenstein che, nel libro, viene descritto con le fattezze della versione cinematografica di Boris Karloff (al quale, come detto prima, Squalo assomiglia) ha una dentatura in acciaio ed il ruolo di tirapiedi di una potente organizzazione criminale (in questa versione La Smert Spionem).

Nell'episodio 48 di Duck Tales (intitolato 00-Jet e parodia dei film di James Bond) lo scagnozzo del perfido dottor Nobono è un omaggio a Squalo, per via del suo ruolo di tirapiedi e per le sue caratteristiche (silenzioso, fortissimo e capace di fermare le pallottole con i denti e perfino con le mani).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

James Bond Portale James Bond: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di James Bond