Natalya Simonova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Natalya Fyodorovna Simonova
007 GoldenEye - Natalya.png
Saga Film di James Bond
Autore Michael France
1ª app. in GoldenEye
Interpretato da Izabella Scorupco
Voce italiana Chiara Colizzi
Specie caucasica
Sesso femminile
Data di nascita 1970
Professione esperta informatica
Abilità fascino e uso del computer

Natalya Fyodorovna Simonova è un personaggio del film GoldenEye del 1995. Principale Bond girl del film, è interpretata dall'attrice e modella polacca Izabella Scorupco.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Programmatrice di secondo livello in realtà esperta informatica nell'uso del computer, Natalya è una ragazza molto semplice e sentimentale che fa fatica ad accettare la realtà cruda e violenta in cui vive James Bond. Ciononostante si rivela essere una preziosa alleata per l'agente 007, soprattutto grazie alle sue conoscenze informatiche che si riveleranno utili per riuscire a rintracciare la base segreta di Janus.

GoldenEye[modifica | modifica wikitesto]

Natalya Simonova lavora come programmatrice di secondo livello in una base militare di Severnaya che si occupa del controllo di armi spaziali. È spesso affiancata dall'amico e collega Boris Grishenko, un vanitoso genio del computer.

Natalya è l'unica testimone scampata al massacro avvenuto nella base ad opera del generale Ouromov e Xenia Onatopp, due russi affiliati all'organizzazione criminale Janus che rubano i codici di attivazione del satellite GoldenEye usandolo per distruggere la struttura e non lasciare tracce.

Decisa a bloccare i piani di Janus, Natalya si reca a San Pietroburgo dove viene tradita dall'amico Boris (passato dalla parte di Janus dopo essere scampato al massacro avvenuto a Severnaya) che la consegna nelle mani della sadica killer Xenia Onatopp. La ragazza viene salvata da James Bond (007), agente dell'MI6, che la convince a collaborare insieme per fermare i responsabili della strage di Severnaya. Successivamente Natalya viene rapita da Ouromov che la porta dal capo di Janus, Alec Trevelyan, ex agente 006 nonché ex collega e amico di Bond. Trevelyan cerca di abusare di Natalya ma interviene Bond che salva ancora una volta la ragazza uccidendo Ouromov, mentre Trevelyan riesce invece a scappare.

Grazie alle sue esperte conoscenze informatiche, Natalya riesce a trovare la base segreta di Janus situata a Cuba. Bond e Natalya scoprono inoltre l'esistenza di un secondo satellite GoldenEye che Trevelyan, con la complicità di Boris, intende usare per distruggere Londra a scopo di lucro e vendetta. Entrati nella base di Janus, Bond e Natalya riescono a sabotare il satellite e a distruggere la struttura, uccidendo Trevelyan e Boris. Bond e Natalya si mettono in salvo e vengono recuperati dai Marines.

In una prima stesura del film successivo, Il domani non muore mai, in un dialogo tra Bond e l'agente della CIA, Jack Wade, si scopre che Natalya si è sposata con un giocatore di hockey (un chiaro riferimento al vero matrimonio di Izabella Scorupco che si è sposata col giocatore polacco Mariusz Czerkawski).

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Natalya Simonova è stata classificata come la settima migliore Bond Girl.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Per la parte, Izabella Scorupco dovette tingersi i capelli di castano scuro in quanto l'attrice è nella realtà bionda.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

James Bond Portale James Bond: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di James Bond