Mafia corsa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mafia corsa
Nomi alternativi milieu corso
Area di origine Corsica
Aree di influenza Francia, Africa, Caraibi, America latina
Periodo Fine Ottocento - in attività
Attività Traffico di droga, prostituzione, racket, riciclaggio di denaro, gioco d'azzardo, estorsione, usura, corruzione, omicidio, truffa

La mafia corsa (o milieu corso) designa le strutture mafiose d'origine corsa.

La principale organizzazione è quella che va sotto il nome di "Brezza del Mare" che, nonostante la repressione subita ad opera dello stato francese, pare sia ancora attiva.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Corsica e si estende a Marsiglia e nella regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, in Africa, nelle Antille e in America del Sud.

Negli anni'70 i sui clan costituivano la French Connection, massiccio traffico di narcotici verso gli USA destinati perlopiù alla mafia americana.

Clan mafiosi attuali[modifica | modifica wikitesto]

Omicidi[modifica | modifica wikitesto]

Ad esse sono stati attribuiti diversi omicidi.[1][2][3][4][5] In particolare, in Corsica ci sono stati 20 omicidi dall'inizio del 2012 (al 7 dicembre)[6]. Nell'isola di appena 300 mila abitanti si concentra il 20% dei regolamenti di conti di tutta la Francia ; si tratta della zona con il tasso di criminalità più alto dell'Unione europea.[7].

Omicidi in Corsica (N. B. : non tutti imputabili alla Mafia corsa)
ANNO MORTI
1990
28
1993
34
1994
40
1995
36
1998
20
1999
26
2000
27
2004
27
2005
25
2006
23
2007
7
2008
21
2009
28
2010
17
2011
22
2012
20

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Quid 2003, p. 845, c.
  2. ^ corse.france3.fr, 12/1/2012.
  3. ^ infocorsica.eu, 7/1/2010.
  4. ^ Slate.fr, 16/11/2009.
  5. ^ au-troisieme-oeil.com, 10/1/2006.
  6. ^ (FR) "La Corse frappée par un nouvel assassinat et une vague d'attentats", L'Express, 7/12/2012.
  7. ^ "Delitti in Corsica, Ayrault : la mafia è all'opera", Ansa, 15/11/2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Le retour de la mafia corse, Le Monde, 22 maggio 2006.
  • Le milieu étouffe la Corse, Jacques Follorou e Vincent Nouzille, L'Express, 10 maggio 2004.
  • Les Parrains corses, Jacques Follorou e Vincent Nouzille, Fayard, 2004, ISBN 2-213-61759-7.
  • Dossier B... comme barbouze, Patrice Chairoff, Éditions Alain Moreau, 1975.
  • [ Corsica: la deriva mafiosa del nazionalismo politico], Enrico Ratto, Nazione indiana.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia