Criminalità organizzata azera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Esistono diversi gruppi criminali di origine azera e sono formati su base regionale.

Gruppi criminali azeri[modifica | modifica sorgente]

Il gruppo Lenkarani è un gruppo criminale azero composto da immigranti o lavoratori di Lenkaran, una regione di confine dell'Azerbaijan e dell'Iran. Secondo i servizi segreti russi il capo è Nasrullayev Alibaba, che vive a Mosca, che ha anche buoni contatti con la burocrazia locale[1].

I gruppo azeri-daghestani, chiamati anche le brigate Zagatala[1].

Secondo, sempre i servizi segreti russi, gli azeri controllano il 35% del mercato della droga a Mosca. Per distribuire la droga vengono usati anche persone di altri gruppi etnici[1].

Nel 2003, un gruppo criminale, che trafficava droga sulla rotta Iran-AzerbaijanRussia-Giappone fu arrestato dalla polizia russa[1].

Area d'influenza[modifica | modifica sorgente]

In Russia, gli azeri sono attivi sia in grandi città quali Mosca e San Pietroburgo che in città più piccole come Vologda[1]. Nel marzo del 2007 è stato confiscato 1 kg di eroina nella regione di Perm in Siberia, riconducibile a gruppi azeri, a testimonianza della loro forte attività anche in questa regione. Nella vendita al dettaglio sono i più attivi[1].

Attività criminali[modifica | modifica sorgente]

L'attività illegale più importante è il traffico di droga (per lo più eroina), traffico di armi, frode, riciclaggio di denaro, furto d'auto, estorsione, gioco d'azzardo illegale, contraffazione, prostituzione, omicidio su ordinazione[2].

Esponenti di spicco[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f http://www.academia.edu/210610/Azerbaijan_in_Smuggling_Chain Azerbaijan_in_Smuggling_Chain, www.academia.edu (Azerbaijan nella filiera del contrabbando)
  2. ^ Азербайджанская ОПГ | Криминальные новости

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]