Solo per i tuoi occhi (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Solo per i tuoi occhi
007 Solo per i tuoi occhi.png
La sequenza iniziale
Titolo originale For Your Eyes Only
Paese di produzione Regno Unito
Anno 1981
Durata 127 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere spionaggio, azione, avventura
Regia John Glen
Soggetto Ian Fleming
Sceneggiatura Richard Maibaum Michael G. Wilson
Fotografia Alan Hume
Montaggio John Grover
Musiche Bill Conti
Tema musicale For Your Eyes Only - Sheena Easton
(Bill Conti, Michael J. Leeson)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Solo per i tuoi occhi (For Your Eyes Only) è il dodicesimo film della saga James Bond, diretto dal regista John Glen.

Il soggetto è liberamente tratto dalla raccolta di racconti Solo per i tuoi occhi di Ian Fleming.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Una nave inglese (che sembrerebbe un peschereccio, ma in realtà è una nave spia), la St. Georges, a seguito dell'esplosione di un ordigno bellico impigliatosi accidentalmente nelle reti, si inabissa nel Mare Ionio, a poca distanza dalla costa albanese, trascinando con sé l'intero equipaggio. Nella nave si trova un dispositivo segreto, l'A.T.A.C., che permette di decifrare i codici di lancio dei missili nucleari alleati e che, se cadesse in mani nemiche, potrebbe essere utilizzato per lanciarli addirittura contro gli stessi inglesi.

Un archeologo marino, Sir Timothy Havelock, viene inviato dall'MI6 per recuperare il dispositivo, ma viene ucciso insieme alla moglie da uno spietato sicario cubano, Hector Gonzales, il cui mandante vorrebbe impossessarsi dell'A.T.A.C. per rivenderlo ai russi.

Una delle tante auto usate da James Bond nel film.

Con l'aiuto di Melina, la figlia di Havelock, James Bond si imbatte in un oscuro personaggio greco, Aristotle Kristatos, un tempo alleato degli inglesi, che indica nel suo storico nemico personale, il contrabbandiere Milos Columbo, l'unico responsabile di tutto. Bond inizia a indagare su Columbo, ma quest'ultimo, con un espediente, riesce a portarlo al suo cospetto e gli dimostra che il vero colpevole, in realtà, è lo stesso Kristatos che, con questa mossa, oltre a fare il doppio gioco per i russi, mira a far sì che Bond tolga un suo potenziale nemico dalla circolazione.

Alla fine, Bond, alleatosi con Columbo, ed insieme a Melina, riuscirà a recuperare l'A.T.A.C. e distruggerlo prima che cada nelle mani del generale Gogol, il capo del KGB, giunto sul posto per acquistarlo, mentre Columbo consumerà la sua vendetta personale nei confronti di Kristatos uccidendolo.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Questo film della saga è passato alla storia per la definitiva scomparsa di Ernst Stavro Blofeld, lo storico nemico di Bond, e di conseguenza anche della sua famigerata organizzazione, la SPECTRE (benché una morte alternativa per Blofeld fosse stata già rappresentata in Una cascata di diamanti). Il motivo della scelta è presto detto: la EON Productions, produttrice dei film di 007, già da qualche anno non poteva più utilizzare il personaggio di Blofeld nei suoi film a causa di numerose controversie legali; proprio per questo, nel classico prologo del film, lo storico cattivo viene fatto morire. Da notare comunque che, proprio per motivi legali, nella sequenza non si nomina né Blofeld né la SPECTRE, sebbene il personaggio sia assolutamente riconoscibile e la scena lo "coinvolga" personalmente.

Diverse scene del film sono state riprese a Cortina d'Ampezzo. Per il resto il film è stato girato in Albania e soprattutto sull'isola di Corfù; di quest'ultima si può riconoscere quella che oggi è la spiaggia "ISSOS BEACH", dove è stata ambientata la scena dell'uccisione della contessa Lisl Von Schlaf. La scena finale è ambientata alle Meteore in Grecia, nei pressi della città di Kalambaka, in particolare nel Monastero Aghia Triada. Tuttavia le parti all'interno del monastero sono state girate in set ricostruiti in studio.

Come di consueto, anche in questo film il produttore Michael G. Wilson compare in un piccolo cameo, nei panni di un prete greco al matrimonio.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Il motivo conduttore del film, For Your Eyes Only, di Bill Conti, parole di Michael J. Leeson, è cantato dalla cantante inglese Sheena Easton.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

James Bond Portale James Bond: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di James Bond