Loretta Young

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Loretta Young, nome d'arte di Gretchen Michaela Young (Salt Lake City, 6 gennaio 1913Santa Monica, 12 agosto 2000), è stata un'attrice cinematografica e televisiva statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Iniziò a recitare fin da piccolissima, comparendo per la prima volta sullo schermo nel 1917, all'età di quattro anni, in alcune pellicole mute. Raggiunse la notorietà durante gli anni trenta, recitando in numerosi film drammatici e commedie brillanti, e conquistando la simpatia del pubblico grazie alle sue doti di simpatia innata, leggerezza e bellezza. Divenne una diva di primo piano di Hollywood nel 1938, grazie al film Kentucky, che valse il premio Oscar al co-protagonista Walter Brennan.

Successivamente apparve in ruoli da protagonista accanto ai maggiori divi dell'epoca, come David Niven in Eternamente tua (1939), Ray Milland in Notte bianca (1940), Gary Cooper ne Il magnifico avventuriero (1945), Cary Grant in La moglie del vescovo (1947), Clark Gable in La chiave della città (1950), e altri ancora.

Vinse il premio Oscar come miglior attrice protagonista nel 1948 per La moglie celebre (1947).

Nel 1953 interpretò il suo ultimo ruolo sul grande schermo, dopodiché lavorò prevalentemente in televisione con una serie antologica dal titolo Letter to Loretta, grazie al quale vinse tre Emmy Awards. Si ritirò a vita privata nel 1962, ma riapparve un'ultima volta in un film realizzato per la televisione nel 1989.

Nella biografia autorizzata pubblicata alla fine degli anni novanta, diede finalmente conferma di quello che tutti già sospettavano: la figlia Judith Young, che aveva inizialmente dichiarato di aver adottato, era in realtà frutto di una relazione con l'attore Clark Gable, ma la verità venne tenuta nascosta per non rovinare la carriera di entrambi, dato che all'epoca vigeva un certo moralismo.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Doppiaggi moderni (ridoppiaggi o doppiaggi tardivi):

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Oscar alla migliore attrice Successore
Olivia de Havilland
per A ciascuno il suo destino
1948
per La moglie celebre
Jane Wyman
per Johnny Belinda

Controllo di autorità VIAF: 7579518 LCCN: n85306732