Robert M. Young

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Robert M. Young (New York, 22 novembre 1924) è un regista, sceneggiatore e direttore della fotografia statunitense.

Tra le sue opere si possono citare Alambrista! - Il clandestino (1977), «un film coraggioso e anticonformista» per l'epoca[1] su un immigrato messicano negli States, vincitore della Caméra d'or per la miglior opera prima al Festival di Cannes 1977 e della Concha d'oro per il miglior film al Festival di San Sebastian; il «violento e sconvolgente dramma carcerario»[2] Esecuzione al braccio 3 (Short Eyes), tratto da una pièce di Miguel Piñero; Divorzio stile New York (One Trick Pony) (1980) con Paul Simon protagonista in un ruolo con elementi autobiografici; il dramma sul tema della violenza sulle donne Oltre ogni limite (Extremities) (1986), con Farrah Fawcett in versione seria; il documentario Children of Fate: Life and Death in a Sicilian Family (1993), vincitore del Gran premio della giuria al Sundance Film Festival; Caught, tratto da un romanzo di Edward Pomerantz, vincitore della Rosa camuna d'argento al Bergamo Film Meeting 1997.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Mereghetti - Dizionario dei Film 2008. Milano, Baldini Castoldi Dalai editore, 2007. ISBN 9788860731869 p. 69
  2. ^ Il Mereghetti - Dizionario dei Film 2008, p. 1015

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]