Corte de' Frati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Corte de' Frati
comune
Corte de' Frati – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Cremona-Stemma.png Cremona
Amministrazione
SindacoRosolino Azzali[1] (lista civica) dal 31/05/2015
Territorio
Coordinate45°13′N 10°06′E / 45.216667°N 10.1°E45.216667; 10.1 (Corte de' Frati)Coordinate: 45°13′N 10°06′E / 45.216667°N 10.1°E45.216667; 10.1 (Corte de' Frati)
Altitudine51 m s.l.m.
Superficie20,41 km²
Abitanti1 399[2] (30-6-2017)
Densità68,54 ab./km²
FrazioniAlfiano, Aspice, Grumone, San Sillo
Comuni confinantiAlfianello (BS), Grontardo, Persico Dosimo, Pontevico (BS), Pozzaglio ed Uniti, Robecco d'Oglio, Scandolara Ripa d'Oglio
Altre informazioni
Cod. postale26010
Prefisso0372
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT019033
Cod. catastaleD057
TargaCR
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanticortefratensi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Corte de' Frati
Corte de' Frati
Corte de' Frati – Mappa
Posizione del comune di Corte de' Frati nella provincia di Cremona
Sito istituzionale

Corte de' Frati (Curt de Fràat in dialetto cremonese[3]) è un comune italiano di 1.399 abitanti della provincia di Cremona, in Lombardia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

[1][5]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1985 1990 Italo Feraboli Partito Socialista Italiano sindaco
1990 1995 Franco Guindani Partito Socialista Italiano sindaco
1995 1995 Giuseppe Rossetti centro sindaco [6][7][8]
1995 1995 Maria Giuseppa Gargano - commissario prefettizio e straordinario [5][9][10]
1995 2005 Giuseppe Rossetti centro sindaco
2005 2015 Rosolino Azzali lista civica sindaco
2015 in carica Rosolino Azzali ? lista civica sindaco

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1823 è stato incorporato il comune di Grumone, ad oggi divenuto frazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Scrutinio Comune di Corte de' Frati nel sito del Ministero dell'Interno
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2017.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 232.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ a b Anagrafe: Ricerca e Archivio nel sito del Ministero dell'Interno
  6. ^ Dimessosi il 10 maggio 1995 per incompatibilità con la carica di giudice conciliatore al momento dell'elezione del 24 aprile
  7. ^ Marialuisa D'Attolico, 'Cari consiglieri ora tutti a casa', in La Provincia di Cremona, Giovedì 11 maggio 1995. URL consultato il 1 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 21 maggio 2014).
  8. ^ Il neo sindaco Rossetti ora si dimette, in La Provincia di Cremona, Martedì 16 maggio 1995. URL consultato il 1 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 21 maggio 2014).
  9. ^ Dal 20 maggio al 7 giugno 1995 prefettizio
  10. ^ Dal 7 giugno al 20 novembre 1995 straordinario

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia

Fierino prima domenica di maggio