Torlino Vimercati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Torlino Vimercati
comune
Torlino Vimercati – Stemma
Torlino Vimercati – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Cremona-Stemma.png Cremona
Amministrazione
SindacoGiuseppe Remigio Figoni (lista civica) dal 26-5-2014 (3º mandato)
Territorio
Coordinate45°25′N 9°36′E / 45.416667°N 9.6°E45.416667; 9.6 (Torlino Vimercati)Coordinate: 45°25′N 9°36′E / 45.416667°N 9.6°E45.416667; 9.6 (Torlino Vimercati)
Altitudine88 m s.l.m.
Superficie5,77 km²
Abitanti469[1] (31-12-2015)
Densità81,28 ab./km²
FrazioniAzzano
Comuni confinantiAgnadello, Capralba, Palazzo Pignano, Pieranica, Quintano, Trescore Cremasco, Vailate
Altre informazioni
Cod. postale26017
Prefisso0373
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT019105
Cod. catastaleL221
TargaCR
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantitorlinesi
PatronoSant'Ambrogio
Giorno festivo7 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Torlino Vimercati
Torlino Vimercati
Torlino Vimercati – Mappa
Posizione del comune di Torlino Vimercati nella provincia di Cremona
Sito istituzionale

Torlino Vimercati (Turlì in dialetto cremasco) è un comune italiano di 469 abitanti[1] della provincia di Cremona, in Lombardia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dalle origini medioevali all'Unità d'Italia[modifica | modifica wikitesto]

Il Comune di Torlino viene nominato per la prima volta nel 1192 in un documento chiamato Diploma Imperiale. Con decreto del 24 dicembre 1819 al Comune di Torlino fu aggregato il comune di Azzano.

Nel 1861, secondo il primo censimento del Regno d'Italia, il comune aveva una popolazione residente di 606 abitanti. In base alla legge sull'ordinamento comunale del 1865 il comune veniva amministrato da un sindaco, da una giunta e da un consiglio.

Dal XX secolo ai giorni nostri[modifica | modifica wikitesto]

In seguito alla riforma dell'ordinamento comunale disposta nel 1926 il comune veniva amministrato da un podestà. Nel 1961 il comune adottò la denominazione di Torlino Vimercati in onore del conte Ottaviano Vimercati, ambasciatore del re Vittorio Emanuele II.

A partire anni novanta il comune, tramite la sua frazione Azzano, fa parte dell'associazione degli Azzano d'Italia, undici fra comuni e frazioni che portano nel loro nome il termine Azzano e che hanno i cittadini che si chiamano azzanesi.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa parrocchiale di Sant'Ambrogio[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa parrocchiale di Sant'Ambrogio è l'unica chiesa nella diocesi di Crema dedicata al patrono di Milano; è di origini cinquecentesche ma con rimaneggiamenti successivi e conserva all'interno interessanti opere come i cicli pittorici e decorativi di Tommaso Pombioli e Gian Giacomo Barbelli.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Ville[modifica | modifica wikitesto]

Villa Marazzi[modifica | modifica wikitesto]

La villa Marazzi è una residenza i cui rimaneggiamenti hanno finito per dargli un'impronta che richiama vari stili sia ottocenteschi sia novecenteschi. È circondata da un notevole parco all'inglese. Gli interni presentano simboli ed immagini che richiamano l'Egitto.

Villa Vimercati Groppallo Castelbarco[modifica | modifica wikitesto]

La villa Vimercati Groppallo Castelbarco è una nobile residenza di villeggiatura dal vistoso colore giallo con incorniciature in rosso; sobria la parte esterna quanto elaborata ed in stile neoclassico la fronte interna che dà su un vasto giardino. Gli interni sono decorati in stile Impero.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Villa Marazzi a Torlino Vimercati
Villa Vimercati Groppallo Castelbarco a Torlino Vimercati

Abitanti censiti[2]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2015 i cittadini stranieri sono 65, pari al 13,86% della popolazione comunale. La comunità nazionale numericamente più significativa è quella rumena con 21 residenti[3].

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Il dialetto parlato è il dialetto cremasco.

Persone legate a Torlino[modifica | modifica wikitesto]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Azzano[modifica | modifica wikitesto]

A nord dell'abitato di Torlino, lungo la strada per Vailate, sorge la frazione di Azzano.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio è attraversato dalle seguenti strade provinciali:

  • Strada Provinciale 71 Italia.svg CR SP 71 Scannabue-Vailate declassata per il tratto che inizia a Torlino e termina a Vailate
  • Strada Provinciale 2 Italia.svg CR SP 2 Crema-Vailate fa da confine per un breve tratto.

Aeroporti[modifica | modifica wikitesto]

Nei pressi della SP 2 vi è un punto volo dotato di illuminazione sulla pista e hangar.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei sindaci dal 1985 ad oggi[4].

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1985 1990 Isaia Luigi Donarini indipendente sindaco
1990 1995 Isaia Luigi Donarini indipendente sindaco
1995 1999 Isaia Luigi Donarini lista civica di centro-destra sindaco
1999 2004 Isaia Luigi Donarini lista civica di centro-destra sindaco
2004 2009 Giuseppe Figoni lista civica sindaco
2009 2014 Giuseppe Figoni lista civica sindaco
2014 in carica Giuseppe Figoni lista civica sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bilancio demografico anno 2015 e popolazione residente al 31 dicembre
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Cittadini Stranieri. Popolazione residente e bilancio demografico al 31 dicembre 2015, su demo.istat.it. URL consultato il 25 giugno 2016.
  4. ^ Anagrafe: Ricerca e Archivio nel sito del Ministero dell'Interno

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Angelo Zavaglio, Terre Nostre, Arti Grafiche Cremasche, Ristampa, 1980, ISBN non disponibile
  • Giorgio Zucchelli, Le Ville Storiche del Cremasco, Libreria Editrice Buona Stampa, 1997, ISBN non disponibile

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia