Coordinate: 45°08′10.83″N 10°21′37.85″E

Piadena Drizzona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Piadena Drizzona
comune
Piadena Drizzona – Stemma
Piadena Drizzona – Bandiera
Piadena Drizzona – Veduta
Piadena Drizzona – Veduta
Municipio
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Lombardia
Provincia Cremona
Amministrazione
CapoluogoPiadena
SindacoFederica Ferrari (lista civica) dal 9-6-2024
Data di istituzione1-1-2019
Territorio
Coordinate
del capoluogo
45°08′10.83″N 10°21′37.85″E
Altitudine34 m s.l.m.
Superficie31,69 km²
Abitanti3 955[1] (31-12-2021)
Densità124,8 ab./km²
FrazioniCastelfranco d'Oglio, Drizzona, Pontirolo Capredoni, San Lorenzo Guazzone, San Paolo Ripa d'Oglio, Vho
Comuni confinantiCalvatone, Canneto sull'Oglio (MN), Casteldidone, Isola Dovarese, Rivarolo Mantovano (MN), San Giovanni in Croce, Solarolo Rainerio, Tornata, Torre de' Picenardi, Voltido
Altre informazioni
Cod. postale26034
Prefisso0375
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT019116
Cod. catastaleM418
TargaCR
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 389 GG[3]
Cartografia
Piadena Drizzona – Mappa
Piadena Drizzona – Mappa
Posizione del comune di Piadena Drizzona nella provincia di Cremona
Sito istituzionale

Piadena-Drizzona (Piadena e La Drisuna in dialetto locale) è un comune italiano sparso di 3 955 abitanti della provincia di Cremona.

È stato istituito il 1º gennaio 2019 dalla fusione dei comuni di Drizzona e Piadena, che ne è il capoluogo.[4]

Già nel 2009 gli ex comuni di Piadena e Drizzona costituivano l'Unione locale di Comuni di Piadena e Drizzona con apposito statuto approvato dai rispettivi consigli comunali nelle date del 28 e 30 settembre,[5] successivamente aggiornato nel 2014.[5]

Si iniziava a discutere di fusione nel dicembre 2017.[6][7]

Nei primi mesi del 2018 venivano organizzate le assemblee informative.[8][9] I consigli comunali approvavano in via definitiva la fusione nel mese di maggio 2018 disponendo l'effettuazione del referendum per il giorno 24 giugno.[10][11]

A seguito della consultazione referendaria risultava che in entrambi i comuni prevalevano i favorevoli alla fusione con la scelta del nome di Piadena Drizzona.[12][13]

Con Legge regionale 28 dicembre 2018, n. 26 la Regione Lombardia approvava la fusione,[14] di conseguenza la prefettura di Cremona nominava un commissario prefettizio quale amministratore del nuovo Comune di Piadena Drizzona, a decorrere dal 1º gennaio 2019 e fino all'insediamento dei nuovi organi istituzionali.[15]

Il 28 dicembre 2018 il Consiglio dell'Unione dei Comuni di Piadena e Drizzona deliberava l'estinzione dell'ente.[16]

Il comune è quindi oggi esteso su un territorio che fino al Risorgimento risultava frazionato in sette comuni diversi: Castelfranco d'Oglio, Drizzona, Piadena, Pontirolo Capredoni, San Lorenzo Guazzone, San Paolo Ripa d'Oglio e Vho, tutti tranne Pontirolo sede di una propria parrocchia.[17]

Il gonfalone comunale

Lo stemma e il gonfalone del comune di Piadena Drizzona sono stati concessi con decreto del presidente della Repubblica del 27 luglio 2020.[18]

«Stemma inquartato: nel primo, campo di cielo, all'aquila rivoltata, di nero, allumata, rostrata, lampassata e membrata d'oro; nel secondo, d'argento, al biscione ondeggiante in palo, d'azzurro, coronato all'antica d'oro, ingollante il putto di carnagione, capelluto di nero; nel terzo d'argento e nel quarto di cielo, attraversati dal castello, aperto, di rosso, mattonato di nero, munito di tre torri circolari merlate, la torre centrale più alta, fondato sul fiume, fluttuoso, al naturale. Ornamenti esteriori da Comune.»

Il gonfalone è un drappo inquartato di bianco e d'azzurro.

Evoluzione demografica

[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[19]

L'economia locale è basata soprattutto sull'agricoltura, con la presenza anche di qualche industria, alimentare e metallurgica.

Infrastrutture e trasporti

[modifica | modifica wikitesto]

Piadena-Drizzona è un importante nodo ferroviario. La sua stazione è posta all'incrocio delle ferrovie Brescia-Parma e Cremona-Mantova. Il paese è inoltre attraversato, in direzione ovest-est, dalla SP ex SS 10 Padana Inferiore e in direzione nord-sud dalla SS 343 Asolana.

Amministrazione

[modifica | modifica wikitesto]
Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2019 2019 Alfonso Sadutto - Commissario prefettizio [15]
2019 2024 Matteo Priori centro-destra Sindaco
2024 in carica Federica Ferrari lista civica Sindaco
  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2021.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Il Comune di Piadena Drizzona (CR), su tuttitalia.it.
  5. ^ a b Statuto dell'Unione lombarda dei comuni di Piadenza e Drizzoni (PDF), su comune.piadena.cr.it. URL consultato il 5 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2019).
  6. ^ Domani in Consiglio si parla di fusione con Drizzona, in La Provincia (di Cremona), 23 gennaio 2018.
  7. ^ Pierluigi Cremona, Piadena Fusione con Drizzona, il consiglio avvia l'iter, Referendum a fine 2018 e nel 2019 le nuove elezioni, in La Provincia (di Cremona), 23 dicembre 2017. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  8. ^ D.B., Piadena-Drizzona Lunedì assemblea per iniziare il processo di fusione, in La Provincia (di Cremona), 23 gennaio 2018.
  9. ^ Piadena-Drizzona «Della fusione si discute soltanto sui social», in La Provincia (di Cremona), 7 febbraio 2018.
  10. ^ Verbale del Consiglio comunale di Drizzona n. 15 del 7 maggio 2018 (PDF). URL consultato il 5 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2022).
  11. ^ Verbale del Consiglio comunale di Piadena n. 24 del 7 maggio 2018 (PDF)[collegamento interrotto]. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  12. ^ Verbale del Consiglio comunale di Drizzona n. 17 del 3 luglio 2018 (PDF). URL consultato il 5 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2022).
  13. ^ Verbale del Consiglio comunale di Piadena n. 26 del 4 luglio 2018 (PDF). URL consultato il 5 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2022).
  14. ^ Consultazione BURL – Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia, su consultazioniburl.servizirl.it. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  15. ^ a b Nomina del Commissario Prefettizio al Comune di Piadena-Drizzona, su prefettura.it. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  16. ^ Verbale del Consiglio dell'Unione n. 20 del 28 dicembre 2018 (PDF). URL consultato il 5 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2022).
  17. ^ https://www.lombardiabeniculturali.it
  18. ^ Piadena Drizzona (Cremona) D.P.R. 27.07.2020 concessione di stemma e gonfalone, su presidenza.governo.it. URL consultato il 31 luglio 2022.
  19. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
    Nota bene: il dato del 2021 si riferisce al dato del censimento permanente al 31 dicembre di quell'anno. Fonte: Popolazione residente per territorio - serie storica, su esploradati.censimentopopolazione.istat.it.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]
  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia