Castel Gabbiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castel Gabbiano
comune
Castel Gabbiano – Stemma Castel Gabbiano – Bandiera
Castel Gabbiano – Veduta
Villa Grifoni
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Cremona-Stemma.png Cremona
Amministrazione
SindacoGiorgio Sonzogni (lista civica) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate45°28′N 9°42′E / 45.466667°N 9.7°E45.466667; 9.7 (Castel Gabbiano)Coordinate: 45°28′N 9°42′E / 45.466667°N 9.7°E45.466667; 9.7 (Castel Gabbiano)
Altitudine100 m s.l.m.
Superficie5,79 km²
Abitanti450[1] (31-12-2019)
Densità77,72 ab./km²
Comuni confinantiCamisano, Casale Cremasco-Vidolasco, Fara Olivana con Sola (BG), Isso (BG), Mozzanica (BG), Sergnano
Altre informazioni
Cod. postaleCAP 26010
Prefisso0373
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT019024
Cod. catastaleC115
TargaCR
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 251 GG[3]
Nome abitanticastelgabbianesi
Patronosant'Alessandro
Giorno festivoultima domenica di agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Castel Gabbiano
Castel Gabbiano
Castel Gabbiano – Mappa
Posizione del comune di Castel Gabbiano nella provincia di Cremona
Sito istituzionale

Castel Gabbiano (Castèl Gabià in dialetto cremasco) è un comune italiano di 450 abitanti[1] della provincia di Cremona, in Lombardia. Notevole la presenza della barocca Villa Griffoni Sant'Angelo nel centro dell'abitato, attribuita all'architetto Giovanni Ruggeri.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2019 i cittadini stranieri residenti sono 73. Le comunità nazionali numericamente più significative sonoː[5].

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio è attraversato dalle seguenti strade provinciali:

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei sindaci dal 1985 ad oggi[6].

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1985 1990 Bruno Premoli Partito Socialista Italiano sindaco
1990 1995 Bruno Premoli Partito Socialista Italiano sindaco
1995 1999 Bruno Premoli lista civica di centro-sinistra sindaco
1999 2004 Massimiliano Basso Ricci lista civica sindaco
2004 2009 Massimiliano Basso Ricci lista civica sindaco
2009 2012 Santo Maria Milanesi lista civica sindaco [7][8]
2012 2012 Beaumont Bortone - commissario prefettizio [9]
2012 2013 Beaumont Bortone - commissario straordinario [10][11]
2013 2017 Rosanna Erminia Ignazi lista civica sindaco [12][13]
2017 2017 Filomena Formisano - commissario prefettizio [12]
2017 2018 Filomena Formisano - commissario straordinario [14]
2018 2019 Filomena Formisano - commissario prefettizio [15][16][17]
2019 in carica Giorgio Sonzogni lista civica sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Cittadini Stranieri. Popolazione residente e bilancio demografico al 31 dicembre 2019, su demo.istat.it. URL consultato il 22 agosto 2020.
  6. ^ Anagrafe: Ricerca e Archivio nel sito del Ministero dell'Interno
  7. ^ Consiglio comunale dichiarato decaduto dal Prefetto dopo la dimissione di sette consiglieri
  8. ^ Gianni Bianchessi, Si dimettono 7 consiglieri. Commissario in comune, in La Provincia, sabato 15 settembre 2015.
  9. ^ dal 15 settembre al 4 ottobre 2012
  10. ^ Decreto del Presidente della Repubblica 4 ottobre 2012, su gazzettaufficiale.it. URL consultato il 27 novembre 2017.
  11. ^ dal 4 ottobre al 27 maggio 2013
  12. ^ a b Sciolto il consiglio comunale di Castel Gabbiano, su interno.gov.it. URL consultato il 13 maggio 2017.
  13. ^ Dimissioni rassegnate dal sindaco l'11 aprile e divenute irrevocabili ed efficaci il 3 maggio
  14. ^ Decreto del Presidente della Repubblica 31 maggio 2017, su gazzettaufficiale.it. URL consultato il 27 novembre 2017.
  15. ^ Commissariato Castel Gabbiano (Cr), su interno.gov.it. URL consultato il 13 giugno 2018.
  16. ^ La consultazione del 10 giugno 2018 è stata ritenuta non valida per il mancato raggiungimento del quorum votanti.
  17. ^ Affluenza e Risultati a Castel Gabbiano, su elezioni.interno.gov.it. URL consultato il 13 giugno 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN240086701
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia