Associazione Fascista Calcio Catania 1941-1942

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Calcio Catania.

Associazione Fascista Calcio Catania
AllenatoreUngheria Géza Kertész
PresidenteItalia Ottavio Teghini
Serie C6º posto nel girone H.
Maggiori presenzeCampionato: Nebbia (24)
Miglior marcatoreCampionato: Koenig (18)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Fascista Calcio Catania nelle competizioni ufficiali della stagione 1941-1942.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione di guerra 1941-1942 è molto dura per la popolazione etnea, la sera del 14 dicembre Catania e Acireale sono martoriate dagli attacchi aerei per sei ore. Eppure nessuno decide di fermare il teatrino del calcio. In agosto la dirigenza aveva piazzato un colpo ad effetto, richiamando dopo cinque anni l'allenatore ungherese Géza Kertész.

L'organico ruota attorno al centrattacco austriaco Engelbert Koenig, un ventenne dal volto serio che ha già assaggiato la Serie A con la Fiorentina, in avanti gioca con Caposciutti, Schillani e Miglioli, il reparto delle mezze ali perde Di Bella, ceduto alla Juventina Palermo. Davanti al trio difensivo formato dal portiere Costanzo e dai terzini Nebbia e Stivanello, agiscono i mediani Tesi, Nelli e Bettini. Girone di andata chiuso in testa, poi cedimento nel finale di campionato. Unica consolazione stagionale il titolo di capocannonniere con 18 reti di Koenig atteso in Serie A da una brillante carriera con Lazio, Sampdoria e Genoa. L'allenatore Kertész si sta per accomodare sulla panca della Roma in Serie A, ma prima di rientrare da Budapest, muore da eroe, trucidato dalle SS per aver sottratto un ragazzo ebreo alla folle caccia nazista, fornendogli un rifugio. Nella stagione 1941-1942 il Catania si classifica al sesto posto con 29 punti, nel torneo vinto dalla Juventina Palermo con 38 punti.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia C Renzo Bettini
Italia A Francesco Buccheri
Italia A Aldo Caposciutti
Italia P Carmelo Caruso
Italia D Gaetano Cicerano
Italia C Ermanno Colombo
Italia P Angelo Costanzo
Italia C Giuseppe De Luca
Germania A Engelbert Koenig
N. Ruolo Giocatore
Italia A Umberto Marcoccio
Italia C Grado Matteoni
Italia A Renato Miglioli
Italia D Luigi Gioacchino Nebbia
Italia D Lido Nelli
Italia C Arturo Presselli
Italia C Bruno Schillani
Italia D Luigi Stivanello
Italia D Ivo Tesi

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie C 1941-1942.

Serie C girone H[modifica | modifica wikitesto]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Brindisi
26 ottobre 1941
1ª giornata
Brindisi 0 – 0 Catania Campo Sportivo del Littorio
Arbitro Altomare (Taranto)

Catania
2 novembre 1941
2ª giornata
Catania 5 – 0 Trani Stadio Cibali
Arbitro Nocera (Palermo)

Taranto
9 novembre 1941
3ª giornata
Taranto 1 – 2 Catania Stadio Corvisea
Arbitro Di Nanni (Napoli)

Catania
16 novembre 1941
4ª giornata[1]
Catania 4 – 1 Juventina Palermo Stadio Cibali
Arbitro Sorge (Siracusa)

Potenza
23 novembre 1941
5ª giornata
Lucana Potenza 600px Rosso e Blu Strisce-Flag.svg 1 – 7 Catania Stadio del Littorio
Arbitro Pranzo (Lecce)

Catania
30 novembre 1941
6ª giornata
Catania 1 – 0 Molfetta Stadio Cibali
Arbitro Nocera (Palermo)

Catania
7 dicembre 1941
7ª giornata
Catania 0 – 1 Lecce Stadio Cibali
Arbitro Siino (Palermo)

Foggia
14 dicembre 1941
8ª giornata
Foggia 0 – 1 Catania Campo Sportivo del Littorio
Arbitro Albanese (Taranto)

Cosenza
28 dicembre 1941
9ª giornata
Cosenza 2 – 1 Catania Stadio Città di Cosenza
Arbitro Racugno (Taranto)

Catania
4 gennaio 1942
10ª giornata
Catania 1 – 1 VV. FF. Palermo Stadio Cibali
Arbitro Sorge (Siracusa)

Palermo
11 gennaio 1942
11ª giornata[2]
Aviosicula Palermo Flag blue HEX-539ADE.svg 1 – 0 Catania Campo Resuttana
Arbitro Campisi (Siracusa)

Catania
18 gennaio 1942
12ª giornata
Catania 2 – 2 Siracusa Stadio Cibali
Arbitro Fidomanzo (Messina)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Catania
15 febbraio 1942
13ª giornata
Catania 6 – 0 Brindisi Stadio Cibali
Arbitro Siino (Palermo)

Trani
22 febbraio 1942
14ª giornata
Trani 2 – 2 Catania Comunale di Trani
Arbitro Stampacchia (Napoli)

Catania
1° marzo 1942
15ª giornata
Catania 3 – 0 Taranto Stadio Cibali
Arbitro Prandi (Roma)

Palermo
8 marzo 1942
16ª giornata
Juventina Palermo 1 – 1 Catania Stadio Michele Marrone
Arbitro Gemini (Roma)

Catania
15 marzo 1942
17ª giornata
Catania 7 – 0 600px Rosso e Blu Strisce-Flag.svg Lucana Potenza Stadio Cibali
Arbitro Sorge (Siracusa)

Molfetta
22 marzo 1942
18ª giornata
Molfetta 0 – 2 Catania Stadio Paolo Poli
Arbitro Tonnetti (Roma)

Lecce
29 marzo 1942
19ª giornata
Lecce 1 – 0 Catania Stadio Achille Starace
Arbitro Albanese (Taranto)

Catania
26 aprile 1942
20ª giornata
Catania 2 – 0 Foggia Stadio Cibali
Arbitro Cilento (Soverato)

Catania
10 maggio 1942
21ª giornata
Catania 2 – 0 Cosenza Stadio Cibali
Arbitro Cilento (Soverato)

Palermo
17 maggio 1942
22ª giornata
VV. FF. Palermo 2 – 0 Catania Stadio Michele Marrone
Arbitro Pasinetti (Roma)

Catania
24 maggio 1942
23ª giornata
Catania 0 – 1 Flag blue HEX-539ADE.svg Aviosicula Palermo Stadio Cibali
Arbitro Biancone (Roma)

Siracusa
31 maggio 1942
24ª giornata
Siracusa 3 – 1 Catania Stadio Vittorio Emanuele III
Arbitro Siino (Palermo)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita rinviata e recuperata il 1° gennaio 1942.
  2. ^ Partita anticipata il 10 gennaio 1942.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonio Buemi, Carlo Fontanelli, Roberto Quartarone, Alessandro Russo e Filippo Solarino, Tutto il Catania minuto per minuto, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., 2010, pp. 93-96.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio