Associazione Calcio Monza 1941-1942

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Associazione Calcio Monza
Stagione 1941-1942
AllenatoreItalia Angelo Piffarerio
PresidenteItalia Carlo Guffanti[1]
Prima Divisione2º nel girone C. 5º in un girone finale, perdendo sul campo la promozione in Serie C.
Maggiori presenzeCampionato: Schiffo (24)
Miglior marcatoreCampionato: Siracusa (8)
StadioCampo di via Ghilini

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Monza nelle competizioni ufficiali della stagione 1941-1942.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La Casa del Fascio di Monza conferma alla presidenza Carlo Guffanti[1], alla presidenza dall'inizio della stagione precedente.
Questi conferma Angelo Piffarerio, alla guida della squadra biancorossa dalla stagione precedente, che ha il difficile compito di mettere in campo un 11 che ogni giornata è sempre più incompleto fra partenze per richiami alle armi ed infortuni.

I giocatori d'esperienza che contano più di 21 primavere sono pochissimi, solo Schiffo e Pedani rimangono a fare da "chiocce" a tanti pulcini imberbi, e la rosa viene rimpolpata dai pochi validi elementi prelevati dallo smembramento della squadra riserve e ragazzi.

Prima dell'inizio del girone di finale vengono a mancare tre importati pedine fra difesa e centrocampo: Casiraghi, Cazzaniga e Colombo E., tutti partiti per il militare.[2]

Se il girone di andata il Monza lo ha fatto suo grazie ad un organico combattivo, il girone finale è una vera a propria catastrofe, raccogliendo su 12 giornate solo 17 reti nelle altrui porte e solo 11 punti su 24 disponibili, catastrofe causata soprattutto dalla maggior preparazione delle altre squadre in questa situazione di emergenza.

La beffa giunge all'ultima giornata del girone di ritorno perdendo la promozione contro un Codogno a cui bastavano le reti inviolate nello scontro diretto per evitare di arrivare pari a 12 punti e agguantare il quarto posto utile per il salto di categoria, che li avrebbe condannati a rimanere in Prima Divisione a causa del miglior quoziente reti dei biancorossi.

Miglior realizzatore di stagione per i biancorossi è stato il giovane Aliceto Siracusa, autore di otto reti in quattordici gare disputate.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia C Livio Brioschi
Italia A Alfredo Casiraghi
Italia D Ernesto Cattaneo
Italia A Enrico Cazzaniga
Italia C E. Colombo
Italia D Riccardo Colombo
Italia D Luigi Corbetta
Italia P Ernesto Corno
Italia A Mario Fossati
Italia P Ermenegildo Garanzini
Italia C Virginio Ginelli
Italia C Vincenzo Locatelli
Italia A Magni
Italia C Milani
Italia C Gaetano Monticelli
N. Ruolo Giocatore
Italia C Aldo Mostacchi
Italia A Gino Pedani
Italia A Pennati
Italia A Giacomo Ristagno
Italia C Giovanni Sala (I)
Italia A Renzo Sala (II)
Italia C Costantino Salomoni
Italia A Giuseppe Saronni
Italia A Gino Schiffo
Italia D Giuseppe Serughetti
Italia A Aliceto Siracusa
Italia A Stucchi
Italia D Primo Tagliabue
Italia A Ferruccio Viganò

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Prima Divisione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Prima Divisione Lombardia 1941-1942.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Monza
23 novembre 1941
1ª giornata
Monza3 – 0
referto
FalckCampo di via Ghilini
Arbitro:  Donati (Milano)

Sondrio
30 novembre 1941
2ª giornata
Sondrio4 – 1MonzaCampo Sportivo
Arbitro:  Marchetti (Milano)

Monza
7 dicembre 1941
3ª giornata
Monza1 – 0Blu e Azzurro (Strisce).png Lecco (B)Campo di via Ghilini
Arbitro:  Cattaneo (Milano)

14 dicembre 1941
4ª giornata
 – 
Riposo

Monza
21 dicembre 1941
5ª giornata
Monza6 – 1
referto
TiraneseCampo di via Ghilini
Arbitro:  Lombardi (Milano)

Sesto San Giovanni
28 dicembre 1941
6ª giornata
Magneti Marelli0 – 1
referto
MonzaCampo Dopolavoro Falck
Arbitro:  Visentin

Milano
4 gennaio 1942
7ª giornata
Ambrosiana-Inter (B) 600px Red HEX-FF0000 White Blue HEX-0082D6 Black.svg1 – 2
referto
Monza
Arbitro:  Tasca

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Sesto San Giovanni
22 marzo 1942
8ª giornata[3]
Falck1 – 1
referto
MonzaCampo Dopolavoro Falck
Arbitro:  Barbieri (Milano)

Monza
8 febbraio 1942
9ª giornata
Monza5 – 0
referto
SondrioCampo di via Ghilini
Arbitro:  Magni (Milano)

Lecco
15 febbraio 1942
10ª giornata
Lecco (B) Blu e Azzurro (Strisce).png0 – 1
referto
MonzaCampo di Via Cantarelli
Arbitro:  Bandini (Milano)

22 febbraio 1942
11ª giornata
 – 
Riposo

Tirano
1º marzo 1942
12ª giornata
Tiranese1 – 0
referto
MonzaCampo Comunale
Arbitro:  Fofani

Monza
8 marzo 1942
13ª giornata
Monza2 – 1
referto
Magneti MarelliCampo di via Ghilini
Arbitro:  Colombo (Legnano)

Monza
15 marzo 1942
14ª giornata
Monza3 – 3600px Red HEX-FF0000 White Blue HEX-0082D6 Black.svg Ambrosiana-Inter (B)Campo di via Ghilini
Arbitro:  Barone (Lecco)

Girone finale lombardo[modifica | modifica wikitesto]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Monza
26 aprile 1942
1ª giornata
Monza1 – 1
referto
Bianco e Verde.svg SingerCampo di via Ghilini
Arbitro:  Donati (Milano)

Voghera
3 maggio 1942
2ª giornata
V.I.S.A. 600px Nero.svg2 – 1MonzaCampo Sportivo
Arbitro:  Grignani (Milano)

Monza
10 maggio 1942
3ª giornata
Monza2 – 2
referto
600px solid HEX-2385C6.svg CaproniCampo di via Ghilini
Arbitro:  Negri (Milano)

14 maggio 1942
4ª giornata
 – 
Riposo

Saronno
17 maggio 1942
5ª giornata
Saronno5 – 1
referto
MonzaStadio del Littorio
Arbitro:  Lombardi (Milano)

Monza
24 maggio 1942
6ª giornata
Monza0 – 1
referto
600px Black background double overlapped V White HEX-28A5CC.svg Erminio GianaCampo di via Ghilini
Arbitro:  Visentin

Codogno
31 maggio 1942
7ª giornata
Codogno3 – 3
referto
MonzaCampo dell'Acquedotto
Arbitro:  Ricci (Pavia)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Monza
4 giugno 1942
8ª giornata
Singer Bianco e Verde.svg2 – 2
referto
MonzaCampo di via Ghilini
Arbitro:  Donati (Milano)

Monza
7 giugno 1942
9ª giornata
Monza3 – 1
referto
600px Nero.svg V.I.S.A.Campo di via Ghilini
Arbitro:  Barbieri (Milano)

Milano
14 giugno 1942
10ª giornata
Caproni 600px solid HEX-2385C6.svg1 – 1
referto
MonzaCampo Caproni
Arbitro:  Zeneri

21 giugno 1942
11ª giornata
 – 
Riposo

Monza
28 giugno 1942
12ª giornata
Monza1 – 1
referto
SaronnoCampo di via Ghilini
Arbitro:  Marchetti (Milano)

Gorgonzola
5 luglio 1942
13ª giornata
Erminio Giana 600px Black background double overlapped V White HEX-28A5CC.svg0 – 2
referto
MonzaCampo Comunale
Arbitro:  Morgano (Milano)

Monza
12 luglio 1942
14ª giornata
Monza0 – 0
referto
CodognoCampo di via Ghilini
Arbitro:  Bandini (Milano)

Arrivi e partenze[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
C Livio Brioschi non conosciuta Aldrighetti ricorso accettato[4]
D Ernesto Cattaneo ??? ???
D Luigi Corbetta ??? ???
A Mario Fossati ??? ???
P Ermenegildo Garanzini Sant'Angelo tesseramento militare[5]
C Virginio Ginelli ??? ???
A Renzo Sala (II) ??? ???
C Costantino Salomoni Magneti Marelli definitivo[6]
A Giuseppe Saronni ??? ???
D Giuseppe Serughetti G.C. Sestesi definitivo
A Aliceto Siracusa ??? ???
A Stucchi ??? ???
D Primo Tagliabue ??? ???
Cessioni
- Francesco Barni ??? ricorso accettato[7]
. Giulio Beretta ??? ???
. Lino Castelletti ??? ???
. Dante Compostella ??? ???
D Carlo Farina ??? ???
. Luigi Fumagalli ??? ???
P Serafino Galbiati ??? ???
. Francesco Galdini ??? militare
. Luigi Gelosa ??? ???
. Fiorano Grassi ??? definitivo[6]
. Pierino Mandelli ??? ???
. Costantino Mariani ??? ???
. Guerrino Mariani ??? militare a Lecco[8]
. Attilio Migliavacca ??? ???
D Aurelio Piazza ??? ricorso accettato[9]
. Mario Piazza ??? mil. a San Severo[10]
. Redaelli ??? ???
. Alfredo Rivolta ??? ???
. Cesare Ferdinando Rossini ??? ???
. Abramo Rovelli ??? ???
. Angelo Severgnini ??? ???
. Francesco Tamborrino ??? definitivo[6]
. Ugo Uboldi Singer fine prestito[6]
. Virginio Vismara ??? ???

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Componente anche lui del direttivo del Fascio di Monza avente quale segretario generale il Cavalier Angelo Capra. Guffanti fu dal Fascio nominato all'inizio della stagione 1940-1941, vedere: "Mi ritorni in mente: tasche vuote e via Ghilini per il Monza degli anni Quaranta", ilcittadinomb.it.
  2. ^ Il Cittadino, 1942, del 4 aprile 1942, p. 4.
  3. ^ Partita del 1º febbraio rinviata per neve e recuperata il 22 marzo 1942.
  4. ^ Il Littoriale, 19 settembre 1940, p. 3.
  5. ^ Il Littoriale, 22 dicembre 1941, pag. 4.
  6. ^ a b c d Il Littoriale, 10 settembre 1941, pag. 4-5 Archiviato il 27 settembre 2013 in Internet Archive..
  7. ^ Il Littoriale, 17 ottobre 1941, pag. 3.
  8. ^ Il Littoriale, 13 novembre 1941, pag. 3.
  9. ^ Il Littoriale, 9 ottobre 1941, pag. 3.
  10. ^ Il Littoriale, 1º aprile 1941, pag. 2.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Lino Rocca, Giorgio Vegetti, Bianco su rosso la storia del Calcio Monza, Monza, Supplemento a "Il fedelissimo" stampato da Officina Grafica Brasca, 1977, p. 42 e XXXIV di riepilogo..
  • Massimo Dutto, Giorgio Vegetti, 80 anni di Monza, Monza, Supplemento al periodico quindicinale "Il Brianteo" edito dal Calcio Monza, settembre 1992, p. 79.
  • Delbue, Fontanelli, Peduzzi, E non andremo mai in Serie A... 100 anni di MONZA almanacco biancorosso 1912-2012, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., 2012, da p. 100 a p. 101.
  • Il Popolo di Monza, organo del Fascio di Monza.
  • Il Cittadino di Monza e Brianza, che ha sempre pubblicato i risultati nell'edizione del giovedì. Giornale conservato microfilmato presso la Biblioteca Nazionale Braidense di Milano (presso emeroteca Santa Teresa in via Moscova 28) e la Biblioteca Comunale di Monza dove sono stati consultati i giornali.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio