Piacenza Sportiva 1941-1942

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Piacenza Calcio 1919.

Piacenza Sportiva
Stagione 1941-1942
AllenatoreItalia Angelo Arcari
PresidenteItalia Remo Pecci
Serie C8º posto nel girone C.
Maggiori presenzeCampionato: Brugola e Melandri (29)
Miglior marcatoreCampionato: Bulloni (12)

Questa pagina raccoglie le informazioni riguardanti il Piacenza Sportiva nelle competizioni ufficiali della stagione 1941-1942.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1941-1942 il Piacenza con 31 punti si è piazzato in ottava posizione di classifica nel girone C del campionato di Serie C, il torneo è stato vinto con 51 punti dalla coppia Varese e Vigevano, i varesini si sono aggiudicati lo spareggio e hanno partecipato al girone B finale, non raggiungendo la promozione, in Serie B sono saliti da questo girone Palermo ed Anconitana.

In casa piacentina, in questo seconda stagione di guerra nella quale alcuni atleti indossano il grigioverde e partono per il fronte, il presidente Remo Pecci ha rafforzato la squadra, reduce da una stagione disastrosa. Dal Codogno sono arrivati la punta Andreano Ganelli, fratello di Luigi ex biancorosso, che in stagione realizzerà 11 reti, il centrocampista Francesco Fiorani che rimarrà a Piacenza undici stagioni e l'ala Aldo Soresini, dalla Cremonese è arrivata la punta Franco Bulloni che segnerà 12 reti in sole 11 partite, di cui una cinquina alla Redaelli in una partita. La squadra biancorossa guidata dall'allenatore Angelo Arcari disputa un tranquillo campionato, lontana sia dai clamori del vertice, che dalle preoccupazioni di classifica.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Primo Acerbi
Italia A Vittorio Azzali
Italia P Carlo Borghesio
Italia C Angelo Brandolini
Italia C Italo Brugola
Italia A Franco Bulloni
Italia A Alberto Busconi
Italia A Franco Concesi
Italia C Gino Ferrari
Italia C Francesco Fiorani
Italia A Angelo Frassi
Italia A Antonio Gandolfi
Italia A Andreano Ganelli
N. Ruolo Giocatore
Italia A Antonio Gatti
Italia A Giorgio Grossi
Italia D Giovanni Malchiodi
Italia D Edmondo Mazzocchi
Italia C Enzo Melandri
Italia D Giovanni Luciano Molaschi
Italia C Mario Rossi
Italia A Aldo Soresini
Italia D Franco Torreggiani
Italia A Renzo Toscani
Italia C Santino Vaccari
Italia D Gino Vaghini
Italia D Corrado Zorzin

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie C 1941-1942.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Piacenza
26 ottobre 1941
1ª giornata
Piacenza3 – 1ComoStadio del Littorio
Arbitro:  Bianchi (Firenze)

Domodossola
2 novembre 1941
2ª giornata
Juventus Domo0 – 0PiacenzaCampo Curotti
Arbitro:  Di Pasquale (Varese)

Piacenza
9 novembre 1941
3ª giornata
Piacenza1 – 1VigevanoStadio del Littorio
Arbitro:  Piglione (Reggio Emilia)

Milano
16 novembre 1941
4ª giornata
Redaelli2 – 1PiacenzaCampo Dopolavoro Redaelli
Arbitro:  Piccinelli (Modena)

Piacenza
23 novembre 1941
5ª giornata
Piacenza1 – 3LegnanoStadio del Littorio
Arbitro:  Buratti (Milano)

Gallarate
30 novembre 1941
6ª giornata
Gallaratese3 – 0PiacenzaStadio Alessandro Maino
Arbitro:  Rossi (Milano)

Piacenza
7 dicembre 1941
7ª giornata
Piacenza3 – 3VareseStadio del Littorio
Arbitro:  Cipriani (Milano)

Carate Brianza
14 dicembre 1941
8ª giornata
Caratese0 – 3PiacenzaCampo Littorio di Via Foppe
Arbitro:  Ferrari (Vicenza)

Lissone
21 dicembre 1941
9ª giornata
Pro Lissone1 – 3PiacenzaCampo della Palestra di Via Dante
Arbitro:  Carpani (Milano)

Piacenza
28 dicembre 1941
10ª giornata
Piacenza3 – 0MedaStadio del Littorio
Arbitro:  Rossi (Milano)

Abbiategrasso
4 gennaio 1942
11ª giornata
Abbiategrasso2 – 0PiacenzaCampo Comunale
Arbitro:  Matucci (Seregno)

Piacenza
11 gennaio 1942
12ª giornata[1]
Piacenza4 – 1Sparta NovaraStadio del Littorio
Arbitro:  Massironi (Offida)

Galliate
18 gennaio 1942
13ª giornata
Galliatese2 – 1PiacenzaCampo Comunale
Arbitro:  Rossi (Milano)

Piacenza
25 gennaio 1942
14ª giornata
Piacenza1 – 0CantùStadio del Littorio
Arbitro:  Bogetti (Torino)

Seregno
2 febbraio 1942
15ª giornata[2]
Seregno0 – 0PiacenzaStadio Ferruccio Trabattoni
Arbitro:  Rossi (Milano)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Como
15 febbraio 1942
16ª giornata
Como0 – 0PiacenzaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Calvari (Milano)

Piacenza
22 febbraio 1942
17ª giornata[3]
Piacenza0 – 2
A Tav.[4]
Juventus DomoStadio del Littorio
Arbitro:  Calvari (Milano)

Vigevano
1º marzo 1942
18ª giornata
Vigevano4 – 0PiacenzaStadio Dante Merlo
Arbitro:  Masini (Genova)

Piacenza
8 marzo 1942
19ª giornata
Piacenza6 – 2RedaelliStadio del Littorio
Arbitro:  Di Pasquale (Varese)

Legnano
15 marzo 1942
20ª giornata
Legnano1 – 0PiacenzaStadio Comunale
Arbitro:  Porcile (Lodi)

Piacenza
22 marzo 1942
21ª giornata
Piacenza3 – 3GallarateseStadio del Littorio
Arbitro:  Zilli (Reggio Emilia)

Varese
29 marzo 1942
22ª giornata
Varese5 – 0PiacenzaStadio Littorio di Masnago
Arbitro:  Codeluppi (Lodi)

Piacenza
26 aprile 1942
23ª giornata
Piacenza7 – 1CarateseStadio del Littorio
Arbitro:  Caprioli (Parma)

Piacenza
3 maggio 1942
24ª giornata
Piacenza1 – 0Pro LissoneStadio del Littorio
Arbitro:  Cazzamalli (Crema)

Meda
10 maggio 1942
25ª giornata
Fogliano Meda3 – 2PiacenzaCampo Littorio
Arbitro:  Motta (Milano)

Piacenza
17 maggio 1942
26ª giornata
Piacenza4 – 4AbbiategrassoStadio de Littorio
Arbitro:  Gorla (Lodi)

Novara
24 maggio 1942
27ª giornata
Sparta Novara3 – 0PiacenzaStadio del Littorio
Arbitro:  Zavattaro (Casale Monferrato)

Piacenza
31 maggio 1942
28ª giornata[5]
Piacenza5 – 0GalliateseStadio del Littorio
Arbitro:  Magelli (Modena)

Cantù
7 giugno 1942
29ª giornata
Cantù1 – 3PiacenzaCampo Littorio
Arbitro:  Rossi (Cremona)

Piacenza
14 giugno 1942
30ª giornata
Piacenza5 – 1SeregnoStadio del Littorio
Arbitro:  Andreoni (Milano)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita rinviata per neve e recuperata il 19 marzo 1942.
  2. ^ Partita rinviata per neve e recuperata il 5 aprile 1942.
  3. ^ Partita rinviata per neve e recuperata il 12 aprile 1942.
  4. ^ Partita Assegnata (0-2) a tavolino dal Direttorio Divisioni Superiori a causa dell'aggressione subita dall'arbitro Luigi Calvari di Milano al minuto 75', l'aggressore era un dirigente piacentino, sul punteggio di (0-0).
  5. ^ Partita rinviata per una concomitante attività allo stadio piacentino e recuperata il 4 luglio 1942.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio