Associazione Calcio Voghera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AC Voghera
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Rosso e Nero.png Rosso-Nero
Dati societari
Città Voghera
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Fondazione 1919
Rifondazione 1959
Scioglimento 2013
Stadio Giovanni Parisi
(4.000 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Calcio Voghera è stata una società calcistica di Voghera (PV).

Venne fondata nel 1919 e sciolta nel 2013, dopo la rinuncia al campionato di competenza.[1] Da allora la città pavese non ha più una compagine a raccogliere l'eredità della squadra, benché nuove realtà locali siano emerse a livello regionale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Associazione Vogherese Calcio nasce ufficialmente il 26 novembre 1919 presso la "Trattoria Pistone", ma, già a partire dal 1914, alcuni ragazzi vogheresi capitanati da Carlo Talpone (nato nel 1902) ed Enrico Gamalero[2] avevano fondato una società con lo stesso nome e l'avevano affiliata alla F.I.G.C. senza iscriversi ad alcun campionato[3].

Inattiva durante la guerra, la società viene ricostituita nel 1919 ma del passato vengono persi tutti i documenti, salvo una cartolina postale datata 1914 in cui un giocatore in servizio militare chiede ai compagni di gioco i risultati fatti dalla squadra in sua assenza.

Nasce così solo nel 1919 la compagine rossonera che alla prima partita a Broni vincerà per quattro a zero.

Dopo una decina di campionati tra seconda e prima divisione, la Vogherese perde nel 1930 lo spareggio per la promozione in Serie B a Piacenza per tre reti a due.

Nel 1932, la Nazionale Italiana gioca un'amichevole a Voghera davanti ad un Comunale gremito, imponendosi per sei a due.

Tra la fine degli anni 30 fino al 1942 la Vogherese prenderà il nome di V.I.S.A., salvo poi tornare AVC nel campionato 1942-43.

Tra il 1945 e il 1948 l'apice calcistico a Voghera con tre campionati consecutivi in Serie B. Poi la retrocessione in Serie C e negli anni 50 la società va incontro ad una grave crisi finanziaria che la porta al cessazione definitiva dell'attività sportiva

A continuare la tradizione calcistica vogherese è un'altra società, l'Associazione Ragazzi Cairoli che prende il posto della Vogherese riprendendo in seguito la denominazione della società fallita disputando onorevoli campionati dilettantistici lombardi fino a ritornare in Serie D.
Al termine del campionato 1980-1981 la promozione in C2, categoria nella quale resterà fino al campionato 1987-1988.

Retrocessa in Serie D, farà ancora la spola tra questo campionato e la serie C2. Retrocede dalla C2 al termine del campionato 1998-1999.

Da allora la squadra partecipa ininterrottamente a 14 campionati di Serie D, categoria nella quale il Voghera milita dalla stagione 1999-2000 fino al 2013, con alterne fortune.

Nel 2005 la squadra, dopo aver concluso il campionato al terzo posto, vince i play-off, ma ciò non è stato sufficiente per ottenere il ripescaggio in serie C2.

Nel 2010 raggiunge la finale di Coppa Italia di Serie D, venendo sconfitta dal Matera.

Nella stagione 2013-2014 l'A.C. Voghera non si iscrive a nessun campionato federale e cessa le attività

Nella stagione 2015-2016 la fusione di tre squadre minori della città (Nord Voghera, Torrevillese ed Orione Calcio) dà vita ad un nuovo club denominato Associazione Sportiva Dilettantistica Voghera, che non rileva la tradizione sportiva e il marchio della vecchia compagine cittadina, ma ne adotta i colori rosso-neri, proponendosi quale continuatrice (seppur non ufficiale) della storia calcistica vogherese

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Voghera Calcio
  • 1919 - Fondazione dell'Associazione Vogherese Calcio, colori rosso-neri[4].
  • 1920 - Si affilia alla F.I.G.C. Comitato Regionale Lombardo. La Unione Ginnastica Vogherese (affiliata alla F.G.N.I. dal 1895) costituisce il suo "Gruppo Calcio"[5]
  • 1920-21 - 1° nel girone F della Promozione Lombarda, ammessa alle finali. 2° nel girone finale Lombardo.
  • 1921 - Mentre l'A.V.C. scappa e si affilia alla C.C.I., l'U.G.V. si affilia alla F.I.G.C..
  • 1921-22 - 3° nel girone unico della Seconda Divisione Lombarda della C.C.I..
  • 1922 - Dalla fusione di A.V.C. e U.G.V. sorge l'A.V.C. che opta per i colori bianco-neri dell'U.G.V.[6]
  • 1922-23 - ° in Terza Divisione Lombarda.
  • 1923-24 - º nella Terza Divisione Lombarda.
  • 1924-25 - º nella Terza Divisione Lombarda.
  • 1925-26 - º nella Terza Divisione Lombarda.
  • 1926-27 - 1º nel girone ? della Terza Divisione Lombarda. 2° nel girone B delle finali Nord per rinuncia allo spareggio. Promosso comunque in Seconda Divisione.
  • 1927-28 - 7º nel girone B della Seconda Divisione Nord.
  • 1928-29 - 1º nel girone A della Seconda Divisione Nord. Promossa in Prima Divisione.
  • 1929-30 - 7º nel girone B della Prima Divisione.
  • 1930-31 - 3º nel girone D della Prima Divisione.
  • 1931-32 - 8º nel girone B della Prima Divisione.
  • 1932-33 - 9º nel girone D della Prima Divisione.
  • 1933-34 - 13º nel girone B della Prima Divisione. Retrocessa in Seconda Divisione è successivamente riammessa.
  • 1934-35 - 11º nel girone C della Prima Divisione. Retrocessa in Prima Divisione Lombarda.
  • 1935 - Per mancanza di finanziamenti l'A.V.C. non si iscrive al campionato di Prima Divisione lombarda[7]. Una lettera arrivata dall'Asmara spedita da quattro ex giocatori chiede la ricostituzione dell'A.V.C.[8] A settembre 1936 l'A.V.C. è iscritta in Prima Divisione lombarda[9].
  • 1936-37 - º nel girone ? della Prima Divisione Lombarda. Per mancanza di finanziamenti, a causa degli eventi bellici, l'A.V.C. viene sciolta[10].
  • 1941 - A maggio il marchese Amedeo Clavarino (ex presidente) convince la V.I.S.A., una ditta cittadina avente sede in via Piave, ad iscriversi al campionato lombardo di Prima Divisione[11].
  • 1941-42 - 1° nel girone B della Prima Divisione Lombarda. Promosso in Serie C.
  • 1942-43 - 7° nel girone D della Serie C.
  • 1943-44 - Disputa il "Torneo delle Squadre Minori" indetto dal Direttorio II Zona (Lombardia) utilizzando ancora il nome della ditta V.I.S.A. per poter avere i propri giocatori giustificati per gli obblighi di leva della R.S.I.[12]
  • 1945 - Ritorna alla vecchia denominazione Associazione Vogherese Calcio.
  • 1945-46 - 7° nel girone A della Serie B-C Mista Alta Italia. Ammessa d'ufficio in Serie B.
  • 1946-47 - 17° nel girone A della Serie B dopo lo spareggio con la Biellese.
  • 1947-48 - 17° nel girone A della Serie B. Retrocessa in Serie C.
  • 1948-49 - 5º nel girone A della Serie C.
  • 1949-50 - 20º nel girone A della Serie C. Retrocessa in Promozione.
  • 1950-51 - 3° nel girone F della Promozione.
  • 1951-52 - 2° nel girone F della Promozione. Ammessa in IV Serie.
  • 1952-53 - 13° nel girone D della IV Serie. Retrocessa in Promozione Regionale.
  • 1953-54 - 1° nel girone E della Promozione Lombarda. Promossa in IV Serie.
  • 1953-54 - 7º nel girone A della IV Serie.
  • 1955-56 - 4º nel girone A della IV Serie.
  • 1956-57 - 14º nel girone A della IV Serie.
  • 1957-58 - 16º nel girone A dell'Interregionale Seconda Categoria. Retrocessa nel Campionato Dilettanti.
  • 1958-59 - 6º nel girone E del Campionato Lombardo Dilettanti.
  • 1959 - L'A.V.C. Vogherese in gravi difficoltà finanziarie cessa l'attività sportiva. A continuare a giocare a calcio a Voghera sono altre società sportive tra cui l'Associazione Ragazzi Cairoli (A.R.C.) fondata nel 1948. L'A.R.C. prende il posto della Vogherese.
  • 1959-60 - 7º nel girone E della Prima Categoria Lombarda.
  • 1960-61 - 2º nel girone E della Prima Categoria Lombarda.
  • 1961-62 - 1º nel Settore A girone B della Prima Categoria Lombarda. Promosso in Serie D. Cambia denominazione in A.C. Voghera.
  • 1962-63 - 13º nel girone B della Serie D.
  • 1963-64 - 14º nel girone B della Serie D.
  • 1964-65 - 15º nel girone A della Serie D.
  • 1965-66 - 8º nel girone A della Serie D.
  • 1966-67 - 11º nel girone A della Serie D.
  • 1967-68 - 10º nel girone B della Serie D.
  • 1968-69 - 15º nel girone B della Serie D.
  • 1969-70 - 17º nel girone B della Serie D. Retrocessa in Promozione.
  • 1970-71 - 5º nel girone B della Promozione Lombarda.
  • 1971-72 - 4º nel girone A della Promozione Lombarda.
  • 1972-73 - 8º nel girone C della Promozione Lombarda. Cambia denominazione in A.C. Vogherese.
  • 1973-74 - 14º nel girone C della Promozione Lombarda. Retrocessa in Prima Categoria.
  • 1974-75 - 1º nel girone E della Prima Categoria Lombarda. Promossa in Promozione.
  • 1975-76 - 2º nel girone C della Promozione Lombarda.
  • 1976-77 - 4º nel girone C della Promozione Lombarda.
  • 1977-78 - 1º nel girone D della Promozione Lombarda, va agli spareggi. 2° agli spareggi, è promosso in Serie D.
  • 1978-79 - 9º nel girone A della Serie D.
  • 1979-80 - 3º nel girone A della Serie D.
  • 1980-81 - 1º nel girone A della Serie D. Promosso in Serie C2.
  • 1981-82 - 6º nel girone A della Serie C2.
  • 1982-83 - 5º nel girone B della Serie C2.
  • 1983-84 - 13º nel girone A della Serie C2.
  • 1984-85 - 15º nel girone A della Serie C2.
  • 1985-86 - 12º nel girone A della Serie C2.
  • 1986-87 - 11º nel girone B della Serie C2.
  • 1987-88 - 11º nel girone B della Serie C2.
  • 1988-89 - 17º nel girone A della Serie C2. Retrocessa al campionato Interregionale.
  • 1989-90 - 2º nel girone A dell'Interregionale.
  • 1990-91 - 4º nel girone C dell'Interregionale.
  • 1991-92 - 10º nel girone D dell'Interregionale.
  • 1992-93 - 1º nel girone C dell'Interregionale. Promosso in Serie C2.
  • 1993-94 - 18º nel girone A della Serie C2. Retrocessa al Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1994 - Cambia denominazione in A.C. Voghera.
  • 1994-95 - 7º nel girone A del C.N.D.
  • 1995-96 - 1º nel girone A del C.N.D. Promosso in Serie C2.
  • 1996-97 - 6º nel girone A della Serie C2.
  • 1997-98 - 6º nel girone A della Serie C2.
  • 1998-99 - 16º nel girone A della Serie C2. Perde i play-out con il Novara e retrocede in Serie D.
  • 1999-00 - 14º nel girone B della Serie D.
  • 2000-01 - 13º nel girone B della Serie D.
  • 2001-02 - 7º nel girone A della Serie D.
  • 2002-03 - 7º nel girone A della Serie D.
  • 2003-04 - 5º nel girone A della Serie D.
  • 2004-05 - 3º nel girone A della Serie D.
  • 2005-06 - 11º nel girone A della Serie D.
  • 2006-07 - 5º nel girone A della Serie D. Eliminato ai play-off nazionali dal Casale.
  • 2007-08 - 8º nel girone B della Serie D.
  • 2008-09 - 9º nel girone B della Serie D.
  • 2009-10 - 8° nel girone B della Serie D.
  • 2010-11 - 2° nel girone B della Serie D. Eliminato ai play-off nazionali dal Rimini.
  • 2011-12 - 10° nel girone B della Serie D.
  • 2012-13 - 4° nel girone B della Serie D. Non si iscrive al successivo campionato.
  • 2013 - Fallimento dell'A.C. Voghera.

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il movimento ultras al seguito del Voghera nasce nel 1974, allorché un gruppo di ragazzi si organizzano nel collettivo Brigate Rossonere (ispirandosi all'omonimo gruppo di supporter del Milan). Due anni dopo, nel 1976, il gruppo cambia nome in Fighters.

Nel 1978 ad essi si affianca la compagine Hell's Eagles: nel 1981 i due gruppi si fondono sotto la denominazione Ultras Voghera.

Al suddetto gruppo guida nel corso degli anni si affiancano alcune formazioni minori, scioltesi in un breve lasso di tempo: negli anni 1980 arrivano gli Skins, seguiti negli anni 1990 da Menti Perdute ed Alculisà; da ultimi, tra fine anni 1990 e primi anni 2000, si costituiscono i Rude Boys.

A tutto il Terzo millennio agli Ultras Voghera si affiancano i Voghera Firm (collettivo formato da ragazzi particolarmente giovani) e i Vecchia Guardia 1974 (di età più avanzata).

Al di fuori del comune di appartenenza, club di tifosi del Voghera si sono formati a Torricella Verzate, Milano, Rivanazzano e in Brianza.

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

La "curva" vogherese intrattiene gemellaggi con le tifoserie organizzate di Savona e Olbia.

Rapporti di rivalità sussistono con i supporters di Pavia, Sant'Angelo, Derthona, Alessandria, Casale, Pro Patria e Varese.

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie B-C Alta Italia 1 1945-1946 3
Serie B 2 1946-1947 1947-1948
Seconda Divisione 2 1927-1928 1928-1929 14
Prima Divisione 6 1929-1930 1934-1935
Serie C 6 1942-1943 1949-1950
Promozione 2 1950-1951 1951-1952 26
IV Serie 4 1952-1953 1956-1957
Serie D 8 1962-1963 1969-1970
Serie C2 12 1981-1982 1998-1999
Campionato Interregionale - 2ª Cat. 1 1957-1958 24
Serie D 17 1978-1979 2012-2013
Campionato Interregionale 3 1989-1990 1991-1992
Campionato Nazionale Dilettanti 3 1993-1994 1995-1996

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ LND
  2. ^ Alessandro Disperati, Daniela Gastaldo, pag.14.
  3. ^ Alessandro Disperati, Daniela Gastaldo, pag.9, riproducendo vari articoli del giornale Voghera Nuova datati 1916 e due cartoline postali di cui la prima datata 14 luglio 1914 in cui vengono chiesti a Talpone i risultati dell'A.V.C.
  4. ^ Alessandro Disperati, Daniela Gastaldo, pag.19.
  5. ^ Alessandro Disperati, Daniela Gastaldo, pag.19, dettaglio citato da Giuseppe Talpone, fratello minore di Carlo.
  6. ^ Alessandro Disperati, Daniela Gastaldo, pag.55.
  7. ^ Alessandro Disperati, Daniela Gastaldo, pag.153.
  8. ^ Alessandro Disperati, Daniela Gastaldo, pag.160., lettera firmata da Angelo Poggi, Renato Milanesi, Luigi Arpeggi e Remo Tizzoni che scrissero "abbiamo pensato di formare una squadretta, e sempre in casacca rossa a ricordo dei "diavoli rossi" ...".
  9. ^ Alessandro Disperati, Daniela Gastaldo, pag.154.
  10. ^ Alessandro Disperati, Daniela Gastaldo, pag.160.
  11. ^ Alessandro Disperati, Daniela Gastaldo, pag.164.
  12. ^ Alessandro Disperati, Daniela Gastaldo, pag.173.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandro Disperati, Daniela Gastaldo, La storia dell'A.C. Voghera dal 1914 ad oggi - Primo volume, Varzi (PV), Edizioni Guardamagna, 1998.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]