Associazione Fascista Calcio Catania 1940-1941

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Calcio Catania.

Associazione Fascista Calcio Catania
Stagione 1940-1941
AllenatoreUngheria Ernst Guzsik
PresidenteItalia Ruggero Albanese (reggente), poi
Italia Cav. Filippo Cusmano
Serie C6º posto nel girone H.[1]
Maggiori presenzeCampionato: Stivanello (22)
Miglior marcatoreCampionato: Servello (7)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Fascista Calcio Catania nelle competizioni ufficiali della stagione 1940-1941.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1940-1941, nella prima stagione calcistica disputata nel clima di guerra in corso, il Catania disputa il gruppo H della Serie C. Si classifica sesto con 25 punti, per peggiore quoziente reti nei confronti del Brindisi. Che non sia l'anno giusto per puntare al salto di categoria, lo si capisce presto, gli attaccanti catanesi, annota "Il Popolo di Sicilia", ben sorretti alle spalle, non trovano facilmente la via della rete. Difesa e mediana tengono e fanno il loro dovere. L'unica nota positiva degli attaccanti è un diciannovenne che indossa la maglia numero dieci Carmelo Di Bella, di lui scrive "Il Littoriale": fiato a josa, serpentine ben fatte, sorprende il suo gioco di quantità e qualità... un gioco da asso lanciato. Il nuovo allenatore è l'ungherese Ernst Guzsik.

Il nuovo impianto catanese, lo stadio costruito nel quartiere Cibali, nelle prossime tre stagioni sarà intitolato all'ex governatore della Libia Italo Balbo. Ad inizio stagione parte male anche la Coppa Italia, o meglio, si vince battendo (3-0) il Siracusa, ma si perde a tavolino per la posizione irregolare del centravanti Angelo Oliviero in arrivo dal Marzotto Valdagno, così i rossazzurri perdono l'attaccante e la qualificazione. Il campionato lo si chiude a mezza classifica con 25 punti, lo vince con 31 punti il Siracusa. Per il futuro la società vuole ripartire da un gruppo di giovani, ormai pronti per la prima squadra.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia A Fortunato Baldinotti
Italia C Renzo Bettini
Italia C Eugenio Bozzer
Italia A Giuseppe Buccheri
Italia C Armando Carbone
Italia C Giovanni Condorelli
Italia P Angelo Costanzo
Italia C Carmelo Di Bella
Italia D Giuseppe Di Stefano
Italia D Giuseppe Fardella
Italia A Emilio Greco
Italia A Umberto Marcoccio
Italia P Luigi Mineo
N. Ruolo Giocatore
Italia D Luigi Gioacchino Nebbia
Italia A Alfredo Novelli
Italia D Giovanni Nuvoloni
Italia A Angelo Oliviero
Italia A Armando Perrone
Italia C Antonio Peternel
Italia C Sergio Pitassi
Italia C Cirillo Raner
Italia C Oreste Rotta
Italia P Mario Sernagiotto
Italia A Vito Servello
Italia A Salvatore Signorelli
Italia D Luigi Stivanello

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie C 1940-1941.

Serie C girone H[modifica | modifica wikitesto]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Catania
3 novembre 1940
1ª giornata
Catania 2 – 1 Cosenza Stadio Cibali
Arbitro Scotto (Savona)

Molfetta
10 novembre 1940
2ª giornata
Molfetta 0 – 0 Catania Stadio Paolo Poli
Arbitro Taglè (Pozzuoli)

Catania
17 novembre 1940
3ª giornata
Catania 1 – 0 Trani Stadio Cibali
Arbitro Siino (Palermo)

Foggia
24 novembre 1940
4ª giornata
Foggia 0 – 0 Catania Campo Sportivo del Littorio
Arbitro Scotti (Taranto)

Catania
8 dicembre 1940
5ª giornata
Catania 1 – 0 Lecce Stadio Cibali
Arbitro Campisi (Siracusa)

Taranto
15 dicembre 1940
6ª giornata
Taranto 0 – 2 Catania Stadio Corvisea
Arbitro Romeo (Reggio Calabria)

Siracusa
22 dicembre 1940
7ª giornata
Siracusa 1 – 1[2] Catania Stadio Vittorio Emanuele III
Arbitro Rizzo (Messina)

Palermo
29 dicembre 1940
8ª giornata
Juventina Palermo 1 – 0 Catania Campo Resuttana
Arbitro Romeo (Reggio Calabria)

Catania
5 gennaio 1941
9ª giornata
Catania 1 – 1 Biscegliese Stadio Cibali
Arbitro Siino (Palermo)

Potenza
12 gennaio 1941
10ª giornata
Potenza 1 – 1 Catania Stadio del Littorio
Arbitro Mantovani (Poggio Renatico)

Catania
19 gennaio 1941
11ª giornata
Catania 1 – 1 Brindisi Stadio Cibali
Arbitro Rizzo (Messina)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Cosenza
23 febbraio 1941
12ª giornata
Cosenza 4 – 1 Catania Stadio Città di Cosenza
Arbitro Gemini (Roma)

Catania
2 marzo 1941
13ª giornata
Catania 3 – 1 Molfetta Stadio Cibali
Arbitro Cilento (Soverato)

Trani
9 marzo 1941
14ª giornata
Trani 2 – 2 Catania Comunale di Trani
Arbitro Ferrante (San Severo)

Catania
16 marzo 1941
15ª giornata
Catania 5 – 0 Foggia Stadio Cibali
Arbitro Rizzo (Messina)

Lecce
23 marzo 1941
16ª giornata
Lecce 2 – 1 Catania Stadio Achille Starace
Arbitro Altomare (Taranto)

Catania
30 marzo 1941
17ª giornata
Catania 0 – 1 Taranto Stadio Cibali
Arbitro Siino (Palermo)

Siracusa
6 aprile 1941
18ª giornata
Siracusa 4 – 0 Catania Stadio Vittorio Emanuele III
Arbitro Rizzo (Messina)

Catania
13 aprile 1941
19ª giornata
Catania 2 – 0[3] Juventina Palermo Stadio Cibali
Arbitro Mazza (Torre del Greco)

Bisceglie
20 aprile 1941
20ª giornata
Biscegliese 0 – 2 Catania Campo Vecchio Francesco Di Liddo
Arbitro Albanese (Taranto)

Catania
27 aprile 1941
21ª giornata
Catania 4 – 3 Potenza Stadio Cibali
Arbitro Rizzo (Messina)

Brindisi
4 maggio 1941
22ª giornata
Brindisi 2 – 0 Catania Campo Sportivo del Littorio
Arbitro Altomare (Taranto)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Catania
22 settembre 1940
Turno Preliminare
Catania 0 – 2
A tav.[4]
Siracusa Stadio Cibali
Arbitro Nocentini (Prato)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per peggiore quoziente reti nei confronti del Brindisi.
  2. ^ Partita rimandata per mancato arrivo dell'arbitro designato e recuperata il 26 gennaio 1941.
  3. ^ Partita rimandata per mancato arrivo dell'arbitro e recuperata l'11 maggio 1941.
  4. ^ Assegnata a tavolino per posizione irregolare di un calciatore etneo. Sul campo finita (3-0).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonio Buemi, Carlo Fontanelli, Roberto Quartarone, Alessandro Russo e Filippo Solarino, Tutto il Catania minuto per minuto, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., 2010, pp. 89-92.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio