Club Calcio Catania 1966-1967

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Calcio Catania.

Club Calcio Catania
Stagione 1966-1967
AllenatoreItalia Dino Ballacci
PresidenteItalia Ignazio Marcoccio (Commissario Straordinario)
Serie B3º posto
Maggiori presenzeCampionato: Buzzacchera (36)
Miglior marcatoreCampionato: Pietro Baisi (9)

Questa pagina raccoglie le informazioni riguardanti il Club Calcio Catania nelle competizioni ufficiali della stagione 1966-1967.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

All'indomani dell'amara retrocessione in Serie B, dopo sei anni di massima serie è dura dover ripartire dal basso. Si riparte con Dino Ballacci in panchina, ex tecnico del Catanzaro con la fama di duro. Per Carlo Facchin il Torino sborsa 55 milioni, più la metà dei cartellini del terzino Luciano Teneggi e dell'ala Enrico Albrigi, alla Reggiana va Giampaolo Lampredi scambiato con lo stopper Paolo Montanari. Se ne vanno anche Giancarlo Cella e Bruno Petroni, dal Novara arriva la mezz'ala Angelo Pereni, dal Como l'ala diciannovenne Giorgio Girol, completa l'attacco Pietro Baisi un centravanti di ventuno anni. Sul campo neutro di Bari, la Lazio elimina il Catania nel primo turno della Coppa Italia. Discreto il campionato cadetto che gli etnei chiuderanno al terzo posto con 42 punti, in compagnia di Catanzaro e Reggiana, dietro la coppia promossa in Serie A, formata da Sampdoria prima con 54 punti e Varese secondo con 51 punti. L'8 aprile 1967 in luogo del Club Calcio Catania, nasce il Calcio Catania S.p.A., una trasformazione imposta dalla nuova regolamentazione sulle società sportive, Ignazio Marcoccio si dimette da Commissario e diventa Amministratore Unico.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia A Enrico Albrigi
Italia C Isidoro Artico
Italia A Pietro Baisi
Italia A Raffaele Bella
Italia A Adriano Contestabile
Italia D Remo Bicchierai
Italia D Luciano Buzzacchera
Argentina A Salvador Calvanese
Italia A Alberto Carelli
Danimarca A Kurt Christensen
Italia P Luigi Criscuolo
Italia A Giovanni Fanello
N. Ruolo Giocatore
Italia C Renzo Fantazzi
Italia C Mario Fara
Italia A Giorgio Girol
Italia C Giampaolo Imperi
Italia D Paolo Montanari
Italia A Angelo Pereni
Italia D Adamo Puccini
Italia P Rino Rado
Italia D Renato Rambaldelli
Italia D Luciano Teneggi
Italia C Mauro Vaiani
Italia P Giuseppe Vavassori

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1966-1967.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Catania
11 settembre 1966
1ª giornata
Catania0 – 0NovaraStadio Cibali
Arbitro:  Possagno (Treviso)

Catania
18 settembre 1966
2ª giornata
Catania1 – 2PotenzaStadio Cibali
Arbitro:  Marengo (Chiavari)

Varese
25 settembre 1966
3ª giornata
Varese1 – 0CataniaStadio Franco Ossola
Arbitro:  Francescon (Padova)

Salerno
2 ottobre 1966
4ª giornata
Salernitana3 – 0CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Carminati (Milano)

Catania
9 ottobre 1966
5ª giornata
Catania1 – 0ArezzoStadio Cibali
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Catania
16 ottobre 1966
6ª giornata
Catania2 – 0VeronaStadio Cibali
Arbitro:  Picasso (Chiavari)

Livorno
23 ottobre 1966
7ª giornata
Livorno1 – 3CataniaStadio Ardenza
Arbitro:  Gussoni (Tradate)

Genova
30 ottobre 1966
8ª giornata
Sampdoria2 – 0CataniaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Motta (Monza)

Catania
6 novembre 1966
9ª giornata
Catania3 – 0ReggianaStadio Cibali
Arbitro:  Righi (Milano)

Catania
13 novembre 1966
10ª giornata
Catania1 – 1PadovaStadio Cibali
Arbitro:  Genel (Trieste)

Messina
20 novembre 1966
11ª giornata
Messina0 – 0CataniaStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Acernese (Roma)

Catanzaro
27 novembre 1966
12ª giornata
Catanzaro2 – 1CataniaStadio Militare
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

11 dicembre 1966
13ª giornata
Catania1 – 0PalermoStadio Cibali
Arbitro:  Acernese (Roma)

Catania
18 dicembre 1966
14ª giornata
Catania1 – 0AlessandriaStadio Cibali
Arbitro:  Gussoni (Tradate)

Pisa
24 dicembre 1966
15ª giornata
Pisa2 – 0CataniaStadio Arena Garibaldi
Arbitro:  Canova (Bologna)

Catania
31 dicembre 1966
16ª giornata
Catania0 – 2
A tav.[1]
ModenaStadio Cibali
Arbitro:  Torelli (Milano)

Catania
8 gennaio 1967
17ª giornata
Catania0 – 0RegginaStadio Cibali
Arbitro:  Acernese (Roma)

Genova
15 gennaio 1967
18ª giornata
Genoa0 – 0CataniaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Savona
22 gennaio 1967
19ª giornata
Savona2 – 1CataniaStadio Valerio Bacigalupo
Arbitro:  Piantoni (Terni)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Novara
5 febbraio 1967
20ª giornata
Novara1 – 0CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Barbaresco (Cormons)

Potenza
12 febbraio 1967
21ª giornata
Potenza1 – 1CataniaStadio Alfredo Viviani
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Catania
19 febbraio 1967
22ª giornata
Catania0 – 0VareseStadio Cibali
Arbitro:  Marchiori (Padova)

Catania
26 febbraio 1967
23ª giornata
Catania1 – 0SalernitanaStadio Cibali
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Arezzo
5 marzo 1967
24ª giornata
Arezzo1 – 1CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Possagno (Treviso)

Verona
12 marzo 1967
25ª giornata
Verona2 – 0CataniaMarcantonio Bentegodi
Arbitro:  Marengo (Chiavari)

Catania
19 marzo 1967
26ª giornata
Catania2 – 1LivornoStadio Cibali
Arbitro:  Acernese (Roma)

Catania
26 marzo 1967
27ª giornata
Catania0 – 0SampdoriaStadio Cibali
Arbitro:  Carminati (Milano)

Reggio Emilia
9 aprile 1967
28ª giornata
Reggiana0 – 0CataniaStadio Mirabello
Arbitro:  Gussoni (Tradate)

Ravenna
16 aprile 1967
29ª giornata[2]
Padova0 – 1CataniaStadio Bruno Benelli
Arbitro:  Carminati (Milano)

Catania
23 aprile 1967
30ª giornata
Catania1 – 1MessinaStadio Cibali
Arbitro:  Acernese (Roma)

Catania
30 aprile 1967
31ª giornata
Catania2 – 1CatanzaroStadio Cibali
Arbitro:  Possagno (Treviso)

Palermo
7 maggio 1967
32ª giornata
Palermo0 – 1CataniaStadio La Favorita
Arbitro:  Giunti (Arezzo)

Alessandria
14 maggio 1967
33ª giornata
Alessandria1 – 1CataniaStadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro:  Sabbatini (Finale Emilia)

Catania
21 maggio 1967
34ª giornata
Catania2 – 0PisaStadio Cibali
Arbitro:  Motta (Monza)

Modena
28 maggio 1967
35ª giornata
Modena1 – 3CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Caligaris (Alessandria)

Reggio Calabria
4 giugno 1967
36ª giornata
Reggina1 – 0CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Vitullo (Roma)

Catania
11 giugno 1967
37ª giornata
Catania2 – 1GenoaStadio Cibali
Arbitro:  Giunti (Arezzo)

Catania
18 giugno 1967
38ª giornata
Catania2 – 1SavonaStadio Cibali
Arbitro:  Francescon (Padova)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Bari
4 settembre 1966
1º Turno di Qualificazione[3]
Catania0 – 1LazioStadio della Vittoria
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita assegnata (0-2) a tavolino dal Giudice Sportivo. Sul campo terminata (0-0), al minuto 42' un sasso colpiva il giocatore Giordano Cattani del Modena, costretto a lasciare il campo.
  2. ^ Partita disputata sul campo neutro di Ravenna.
  3. ^ Partita disputata sul campo neutro di Bari.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Calcio, Carcano Edizioni, 1968, p. 201.
  • Buemi, Fontanelli, Quartarone, Russo e Solarino, Tutto il Catania minuto per minuto, dalle origini al 2011, Empoli, GEO Edizioni, 2011, pp. 229-233.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio