Società Sportiva Catania 1929-1930

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Calcio Catania.

Società Sportiva Catania
AllenatoreItalia Giorgio Armari
PresidenteItalia Santi Quasimodo
Seconda Divisione
Maggiori presenzeCampionato: D'Amelio (14)
Miglior marcatoreCampionato: Blengino (7)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Catania nelle competizioni ufficiali della stagione 1929-1930.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 settembre 1929 è l'inizio di una storia rossazzurra, il Catania viene inserito nel girone A del campionato di Seconda Divisione Sud, con squadre campane, calabresi ed il Peloro Messina. La squadra etnea chiude la stagione d'esordio al nono e penultimo posto della classifica con 10 punti. La stagione 1929-1930 è quella della svolta del calcio italiano, nascono la "Serie A" e la "Serie B". Anche il Catania inizia l'avventura nel calcio che conta e conclude la stagione al nono posto, davanti alla Puteolana che retrocede.

Con la maglia "rosso lava dell'Etna e azzurro cielo", il Catania nella sua prima stagione ufficiale disputa le partite interne sul Campo del Dopolavoro Ferroviario. La prima volta è sempre particolare, c'è entusiasmo, finalmente una città di 250.000 abitanti si mette al passo col resto d'Italia, dove da decenni il calcio ha sfondato. Ma ci sono anche molti rovesci, la prima stagione si chiude con 4 vittorie, 2 pareggi e ben 12 sconfitte.

In vetta Paganese e Reggina conquistano l'accesso al girone finale per la promozione, e proprio i calabresi riusciranno a salire, vincendo il titolo di campioni della Seconda Divisione Sud. La stagione fa accumulare esperienza ai dirigenti etnei, che si confrontano per la prima volta con i campionati ufficiali della Federazione, dopo le fugaci apparizioni dei primi anni venti.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia A Piero Blengino
Italia P Mario Canarelli
Italia D Cifarelli
Italia D Andrea D'Amelio
Italia A Francesco Di Leo
Italia P Calogero Di Maira
Italia C Giovanni Di Mino
Italia A Antonino Foti
Italia C Giovanni Gambadoro
Italia D Giuseppe Giacobbe
Italia C Pietro Leonardi
N. Ruolo Giocatore
Italia C Antonino Messina
Libia D Doma Mustafà
Italia A Manfredi Paolillo
Italia A Giovanni Piacentini
Italia D Angelo Sciuto
Italia C Mario Sotti
Italia C Piero Spedini
Italia P Giuseppe Stella
Italia D Sebastiano Strano
Italia C Emanuele Verova
Italia C Zappalà

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Seconda Divisione 1929-1930.

Seconda Divisione Sud Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Catania
27 ottobre 1929
1ª giornata
Catania0 – 7RegginaCampo Dopolavoro Ferroviario
Arbitro:  Starvaggi (Messina)

Catania
3 novembre 1929
2ª giornata
Catania1 – 4CosenzaCampo Dopolavoro Ferroviario
Arbitro:  Gagliardi (Castellammare di Stabia)

Santa Maria Capua Vetere
10 novembre 1929
3ª giornata
Gladiator1 – 0CataniaCampo di Piazza Berolasi
Arbitro:  De Sanctis (Roma)

Catania
17 novembre 1929
4ª giornata
Catania0 – 3NolaCampo Dopolavoro Ferroviario
Arbitro:  Mastracchio (Napoli)

Angri
24 novembre 1929
5ª giornata
Cotoniere Angri7 – 0CataniaCampo Comunale
Arbitro:  Dattilo (Roma)

Pagani
8 dicembre 1929
6ª giornata
Paganese5 – 0CataniaCampo del Pino
Arbitro:  Bonifazi (Roma)

15 dicembre 1929
7ª giornata
Puteolana0 – 2
A tav.[1]
Catania

Catania
22 dicembre 1929
8ª giornata
Catania0 – 4BagnoleseCampo Dopolavoro Ferroviario
Arbitro:  Barone (Messina)

Messina
29 dicembre 1929
9ª giornata
Peloro6 – 0CataniaCampo di Portalegni
Arbitro:  Barone (Messina)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Reggio Calabria
5 gennaio 1930
10ª giornata
Reggina11 – 0CataniaCampo Sant'Anna
Arbitro:  Gagliardi (Castellammare di Stabia)

Cosenza
12 gennaio 1930
11ª giornata[2]
Cosenza3 – 0CataniaStadio Città di Cosenza
Arbitro:  Salvatori (Roma)

Catania
19 gennaio 1930
12ª giornata
Catania2 – 2GladiatorCampo Dopolavoro Ferroviario
Arbitro:  Ferro (Palermo)

Nola
26 gennaio 1930
13ª giornata
Nola4 – 0CataniaCampo di Piazza D'Armi
Arbitro:  Binetti (Bari)

Catania
2 febbraio 1930
14ª giornata
Catania2 – 2Cotoniere AngriCampo Dopolavoro Ferroviario
Arbitro:  Mastracchio (Napoli)

Catania
9 febbraio 1930
15ª giornata
Catania0 – 1PaganeseCampo Dopolavoro Ferroviario
Arbitro:  Stravaggi (Messina)

Catania
16 febbraio 1930
16ª giornata
Catania7 – 1PuteolanaCampo Dopolavoro Ferroviario
Arbitro:  Barone (Messina)

23 febbraio 1930
17ª giornata
Bagnolese0 – 2
A Tav.[3]
Catania

Catania
9 marzo 1930
18ª giornata
Catania5 – 1PeloroCampo Dopolavoro Ferroviario
Arbitro:  Siino (Palermo)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita assegnata (0-2) a tavolino per forfait della Puteolana.
  2. ^ Partita rinviata e recuperata il 16 marzo 1930.
  3. ^ Partita assegnata (0-2) a tavolino al Catania per forfait della Bagnolese.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonio Buemi, Carlo Fontanelli, Roberto Quartarone, Alessandro Russo e Filippo Solarino, Tutto il Catania minuto per minuto, dalle origini al 2011, Empoli, GEO Edizioni, 2011, pp. 32-36.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio