Alice Munro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Alice Munro
Medaglia del Premio Nobel Nobel per la letteratura 2013

Alice Munro (Wingham, 10 luglio 1931) è una scrittrice canadese, vincitrice del premio Nobel per la Letteratura nel 2013, assegnatole il 10 ottobre.

Già vincitrice per tre volte del Governor General's Award, il più importante premio letterario canadese. I suoi racconti indagano le relazioni umane viste attraverso la lente della vita quotidiana, analizzando come pensieri, ricordi, segreti e premonizioni possano convivere, riuscendo a trasformare il pettegolezzo in arte. Sebbene la maggior parte delle sue short stories sia ambientata nel Southwestern Ontario, la sua fama come scrittrice di racconti è internazionale. Il suo stile, ingannevolmente semplice, "frammenta" il racconto su se stesso, interrompendolo di continuo, tornando su se stesso, aggiungendo un episodio risalente al passato. Ma trattando il passato come fosse il presente, Munro scrive di entrambi, cambiando, nelle sue raccolte di racconti, soltanto la scala e l'orizzonte della memoria con una tecnica realistica nell'effetto complessivo, ma espressionista nel linguaggio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alice Munro è nata nella città di Wingham, Ontario in una famiglia di allevatori e agricoltori. Suo padre si chiamava Robert Erik Laidlaw e sua madre, un'insegnante di scuola, Anne Clarke Laidlaw (nata Chamney). Cominciò a scrivere da adolescente e pubblicò la sua prima novella, The Dimensions of a Shadow, mentre era studentessa alla University of Western Ontario nel 1951. Durante questo periodo lavorò come cameriera, raccoglitrice di tabacco e impiegata di biblioteca. Nel 1951 abbandonò l'università, presso la quale frequentava la facoltà di Inglese dal 1949, per sposare James Munro e trasferirsi a Vancouver, British Columbia. Le sue figlie Sheila, Catherine e Jenny nacquero rispettivamente nel 1953, 1955 e 1957; Catherine morì quindici ore dopo essere venuta alla luce. Nel 1963 i Munro si trasferirono a Victoria, dove aprirono "Munro's Books". Nel 1966 nacque un'altra figlia, Andrea.

La prima raccolta di racconti di Alice Munro, La danza delle ombre felici (Dance of the Happy Shades) (1968) ottenne un gran favore di critica e vinse in quello stesso anno il Governor General's Award. A questo successo seguì Lives of Girls and Women (1971), una raccolta di storie interconnesse che fu pubblicato come romanzo.

Alice e James Munro divorziarono nel 1972. Alice ritornò nell'Ontario e diventò "Writer-in-Residence" all'università del Western Ontario. Nel 1976 si sposò con il geografo Gerald Fremlin. La coppia si trasferì in una fattoria nei pressi di Clinton, Ontario. Successivamente traslocarono dalla fattoria in una casa nella città di Clinton, Ontario.

Nel 1978, con la raccolta di novelle Chi ti credi di essere? (Who Do You Think You Are?, negli Stati Uniti The Beggar Maid: Stories of Flo and Rose), Alice Munro vinse il Governor General's Literary Award per la seconda volta. Dal 1979 al 1982 girò Australia, Cina e Scandinavia. Nel 1980 ottenne il posto di Writer-in-Residence sia alla University of British Columbia che alla University of Queensland. Nel corso degli anni ottanta e novanta Munro ha pubblicato una raccolta di racconti brevi ogni quattro anni vincendo numerosi premi nazionali e internazionali.

Nel 2002 sua figlia Sheila Munro ha pubblicato un libro di memorie d'infanzia, Lives of Mothers and Daughters: Growing Up With Alice Munro.

I racconti di Alice Munro sono pubblicati abbastanza frequentemente in riviste come The New Yorker, The Atlantic Monthly, Grand Street, Mademoiselle, e The Paris Review.

In un'intervista per promuovere la sua raccolta del 2006 La vista da Castle Rock (The View from Castle Rock), Munro ha ipotizzato che non avrebbe più pubblicato ulteriori raccolte.

Il suo racconto The Bear Came Over the Mountain presente nel libro Nemico, amico, amante... è stato adattato per il grande schermo in un film diretto da Sarah Polley con il titolo di Away from Her - Lontano da lei e interpretato da Julie Christie e Gordon Pinsent. Il film è stato presentato nel 2006 al Toronto International Film Festival.

Nel 2005 è stata insignita del titolo di duchessa dell'Ontario dal sovrano del Regno di Redonda.

Nel 2013 è insignita del premio Nobel per la Letteratura come "maestra del racconto breve contemporaneo".

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Dance of the Happy Shades (1968)
La danza delle ombre felici, Milano, La tartaruga, 1994. ISBN 88-7738-167-1; Danza delle ombre felici, trad. it. Susanna Basso, Torino, Einaudi, 2013
  • Lives of Girls and Women (1971)
  • Something I've Been Meaning to Tell You (1974)
  • Who Do You Think You Are?, pubblicato anche col titolo The Beggar Maid (1978)
Chi ti credi di essere?, Roma, Edizioni e/o, 1995. ISBN 88-7641-259-X; Torino, Einaudi, 2012. ISBN 978-88-06-18353-0.
  • The Moons of Jupiter (1982)
Le lune di Giove, Torino, Einaudi, 2008. ISBN 978-88-06-18352-3.
  • The Progress of Love (1986)
Il percorso dell'amore, Milano, Serra e Riva, 1989. ISBN 88-7798-016-8; Torino, Einaudi, 2005. ISBN 88-06-17597-1.
  • Friend of My Youth (1990)
Stringimi forte, non lasciarmi andare, Milano, La tartaruga, 1998. ISBN 88-7738-281-3.
  • Open Secrets (1994)
Segreti svelati, Milano, La tartaruga, 2000. ISBN 88-7738-316-X; Torino, Einaudi, 2008. ISBN 978-88-06-22091-4.
  • Selected Stories (1996)
  • The Love of a Good Woman (1998)
Il sogno di mia madre, Torino, Einaudi, 2001. ISBN 88-06-15342-0.
  • Hateship, Friendship, Courtship, Loveship, Marriage (2001)
Nemico, amico, amante..., Torino, Einaudi, 2003. ISBN 88-06-16591-7.
  • No Love Lost (2003)
  • Vintage Munro (2004)
  • Runaway (2004)
In fuga, Torino, Einaudi, 2004. ISBN 88-06-17183-6.
  • Carried Away: A Selection of Stories (2006)
Lasciarsi andare, Torino, Einaudi, 2014. ISBN 88-58-41369-2.
  • The View from Castle Rock (2006)
La vista da Castle Rock, Torino, Einaudi, 2007. ISBN 978-88-06-17595-5.
  • Too Much Happiness (2009)
Troppa felicità, Torino, Einaudi, 2011. ISBN 978-88-06-20078-7.
Uscirne vivi, Torino, Einaudi, 2014. ISBN 978-88-06-21492-0.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze canadesi[modifica | modifica wikitesto]

Membro dell'Ordine dell'Ontario - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine dell'Ontario
— 1994

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Dama dell'Ordre des Arts et des Lettres (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordre des Arts et des Lettres (Francia)
— 2010[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ARCHIVED — Canada Gazette – GOVERNMENT HOUSE, Gazette.gc.ca, 9 novembre 2012. URL consultato il 1º maggio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 68944521 LCCN: n/79/63498