Pär Fabian Lagerkvist

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pär Fabian Lagerkvist
Medaglia del Premio Nobel Nobel per la letteratura 1951

Pär Fabian Lagerkvist (Växjö, 23 maggio 1891Stoccolma, 11 luglio 1974) è stato uno scrittore svedese, premio Nobel per la letteratura nel 1951. Poeta, drammaturgo e autore di romanzi e racconti, è uno dei più noti classici svedesi.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Gli anni di esordio sono caratterizzati dall’interesse per le avanguardie, dalla violenza espressionistica di poesie che riflettono gli orrori della guerra e da una produzione teatrale influenzata dallo Strindberg mistico e surreale. Le sue opere, anche le più pessimistiche, sono dettate dalla necessità di affermare i valori fondamentali della vita e dalla costante ricerca di un ateo che non riesce a superare il vuoto lasciato da una fede perduta. Vinse il premio Nobel grazie al romanzo "Barabba" per il suo vigore artistico e per l'indipendenza del suo pensiero con cui cercò, nelle sue opere, di trovare risposte alle eterne domande che l'umanità affronta[1]

Il suo romanzo più famoso è Dvärgen del 1944, che venne tradotto in lingua inglese nel 1945 da Alexandra Dick con il titolo: The Dwarf (il nano).

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Ordkonst och bildkonst (1913), saggio di estetica
  • Motiv (1914)
  • Järn och människor (1915)
  • Ångest (1916), silloge poetica
  • Teater (1918)
  • Kaos (1919)
  • Det eviga leendet (1920), romanzo
  • Den lyckliges väg (1921)
  • Onda sagor (1924), raccolta di novelle
  • Gäst hos verkligheten (1925), autobiografia
  • Hjärtats sånger (1926)
  • Han som fick leva om sitt liv (1928), dramma teatrale
  • Bödeln (1933), romanzo
  • Den knutna näven (1934)
  • Seger i mörker (1939)
  • Sång och strid (1940)
  • Dvärgen (1944), romanzo
  • Barabbas (1950), romanzo
  • Aftonland (1953), silloge poetica
  • Sibyllan (1956), romanzo
  • Ahsverus död (1960), romanzo
  • Pilgrim på havet (1962), romanzo
  • Det heliga landet (1964), romanzo
  • Mariamne (1967), romanzo

Bibliografia in italiano[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ nobelprize.org

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 64007846 LCCN: n78085429